User Tag List

Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23
Risultati da 21 a 24 di 24
  1. #21
    Subcomandante
    Data Registrazione
    22 Nov 2002
    Località
    Savona, LIGURIA -PDN-
    Messaggi
    888
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bulldozer
    cosa ha combinato di tanto grave per essere messa alla porta?????
    mi sembra la piu' leghista di vicenza?????

    Sarà proprio questo il motivo allora...........

    LIGURIA NAZIONE
    PADANIA INDIPENDENTE
    Subcomandante

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Subcomandante
    Data Registrazione
    22 Nov 2002
    Località
    Savona, LIGURIA -PDN-
    Messaggi
    888
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cabernet
    il terroncello si è offeso! leggete un pò qua! Forza padani votate an!

    Dura critica del deputato di Alleanza nazionale a Lega Nord-Forza Italia e al sindaco sulla griglia-punti per la graduatoria Erp

    Vicentinità batte italianità, Conte attacca
    di Antonio Trentin

    Lascia il segno e provoca strascichi pesanti il "via libera" dal centrodestra alla nuova griglia-punti che il Comune vuole usare per la graduatoria di assegnazione della case popolari. Lo scontro numerico con l’Unione c’è stato, è stato vinto dalla Casa delle libertà, nessuna sorpresa in sala Bernarda. Ma è tra Alleanza nazionale e l’asse Lega Nord-Forza Italia che scoppia - più grave che l’altra sera in consiglio - il conflitto politico.
    «La discriminazione tra italiani è frutto di un ragionamento ottuso e volgare»: è questa la frase che riassume l’attacco di Giorgio Conte, deputato di An e presidente provinciale del partito (foto in alto). Nel mirino sta soprattutto il sindaco: «Hüllweck ha chiaramente e liberamente adottato un doppio peso e una doppia misura rispetto ad altre e recenti analoghe circostanze». Frase che significa in sostanza: ha preferito appoggiare la Lega e ha dato uno smacco ad An. «È utile e necessario un chiarimento politico - avverte Conte - prima che lo sgradevole episodio determini una grave incrinatura della maggioranza di governo della città».
    Conte è intervenuto ieri - a freddo e ben meditando - dopo che giovedì i consiglieri di maggioranza (escluso l’unico dell’Udc e con le astensioni anche del forzista Mario Lucifora e dell’ex-forzista Sung Ae Bettenzoli) avevano votato l’ultimo provvedimento dell’assessore leghista Davide Piazza. Il nòcciolo politico della griglia-punti per l’edilizia popolare è il seguente: più vantaggio ai vicentini residenti in città o provincia da almeno 25 anni e più svantaggio ai ’foresti’ vicini (gli immigrati dal resto della Penisola) e lontani (i lavoratori extra-comunitari che sono una parte cospicua dei richiedenti casa). Alleanza nazionale chiedeva che i punti-vantaggio fossero attribuiti a tutti i vicentini-italiani e non solo a quelli residenti da una generazione. Le avevano dato ragione solo Mario Bagnara (Udc) e alcuni forzisti sparsi.
    «Per la prima volta a Vicenza si è creata una vera e propria discriminazione tra italiani, frutto evidente di un ragionamento non condivisibile: un episodio dal chiaro sapore demagogico e quindi sgradevole e imbarazzante» contesta l’onorevole aennista. E aggiunge un commento che mette in chiaro anche la faticosa contraddizione vissuta dal suo partito, che tre anni fa aveva bocciato un’analoga iniziativa targata-Lega: «A mio avviso - dice - sarebbe stata addirittura giustificata la non-approvazione dell’intera delibera da parte di Alleanza nazionale».Vicentinità batte italianità: questo era stato l’estremo riassunto cronistico sul Giornale di ieri a proposito della disputa consiliare. Inizialmente era stato commentato negativamente da An: «Eccessivo...». Ma ecco che Conte lo conferma, rilanciando la polemica: «Non è tollerabile che chi può dichiararsi vicentino-doc possa adesso rivendicare maggiori diritti di altri cittadini italiani, nelle medesime condizioni di difficoltà e trasferitisi nella nostra città per motivi di necessità o di lavoro. E anche neppur tanto di recente, visto che ci vorranno almeno venticinque anni di residenza per avere quei punti decisi dal Comune. La tutela dei cittadini italiani meno abbienti non può e non deve avere una classifica di di serie A e una di serie B».
    Può assomigliare una posizione del genere a quella dell’opposizione di centrosinistra, che in Comune ha votato "no" ritrovando nella novità della Casa delle libertà un esplicito meccanismo per penalizzare gli stranieri regolari? Conte si preoccupa di chiarire che An sull’argomento è ben allineata con gli alleati. E d’altronde era stato per questo che l’Unione non aveva dato manforte al gruppo aennista, rimasto isolato in consiglio: «A una discriminazione se ne sostituisce un’altra» era stata la critica.
    Cittadinanza italiana e dieci anni di residenza, chiedeva infatti Alleanza nazionale: una coppia di requisiti che taglia fuori dal premio-punti tutti gli immigrati recenti e che li rimanda all’ottenimento della cittadinanza (ottenibile da uno straniero, appunto, non prima di dieci anni). «Si respinge con forza ogni velato tentativo di vedere nella proposta di An un viatico al riconoscimento di pari diritti ai cittadini stranieri: sarebbe una vergognosa speculazione! Si ribadisce invece - specifica Conte - la profonda convinzione che non si possa fare alcuna distinzione tra cittadini italiani in merito a diritti sociali».
    Stoccata finale alla Lega Nord, risultata finora nettamente vincitrice nel braccio di ferro dentro la Casa delle libertà: «Se in questa maggioranza alberga un sentimento anti-italiano, in favore di un presunto principio superiore rappresentato dalla vicentinità, Alleanza nazionale ha il dovere di trarne le ovvie conseguenze, dissociandosi da dirette responsabilità».

    Da stampare e far leggere a tutti i coglioni che votano ( o si vogliono alleare) con i nazioANALI............Conte vaf......o

    LIGURIA NAZIONE
    PADANIA INDIPENDENTE
    Subcomandante

  3. #23
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cabernet
    il terroncello si è offeso! leggete un pò qua! Forza padani votate an!

    Dura critica del deputato di Alleanza nazionale a Lega Nord-Forza Italia e al sindaco sulla griglia-punti per la graduatoria Erp

    Vicentinità batte italianità, Conte attacca
    di Antonio Trentin

    Lascia il segno e provoca strascichi pesanti il "via libera" dal centrodestra alla nuova griglia-punti che il Comune vuole usare per la graduatoria di assegnazione della case popolari. Lo scontro numerico con l’Unione c’è stato, è stato vinto dalla Casa delle libertà, nessuna sorpresa in sala Bernarda. Ma è tra Alleanza nazionale e l’asse Lega Nord-Forza Italia che scoppia - più grave che l’altra sera in consiglio - il conflitto politico.
    «La discriminazione tra italiani è frutto di un ragionamento ottuso e volgare»: è questa la frase che riassume l’attacco di Giorgio Conte, deputato di An e presidente provinciale del partito (foto in alto). Nel mirino sta soprattutto il sindaco: «Hüllweck ha chiaramente e liberamente adottato un doppio peso e una doppia misura rispetto ad altre e recenti analoghe circostanze». Frase che significa in sostanza: ha preferito appoggiare la Lega e ha dato uno smacco ad An. «È utile e necessario un chiarimento politico - avverte Conte - prima che lo sgradevole episodio determini una grave incrinatura della maggioranza di governo della città».
    Conte è intervenuto ieri - a freddo e ben meditando - dopo che giovedì i consiglieri di maggioranza (escluso l’unico dell’Udc e con le astensioni anche del forzista Mario Lucifora e dell’ex-forzista Sung Ae Bettenzoli) avevano votato l’ultimo provvedimento dell’assessore leghista Davide Piazza. Il nòcciolo politico della griglia-punti per l’edilizia popolare è il seguente: più vantaggio ai vicentini residenti in città o provincia da almeno 25 anni e più svantaggio ai ’foresti’ vicini (gli immigrati dal resto della Penisola) e lontani (i lavoratori extra-comunitari che sono una parte cospicua dei richiedenti casa). Alleanza nazionale chiedeva che i punti-vantaggio fossero attribuiti a tutti i vicentini-italiani e non solo a quelli residenti da una generazione. Le avevano dato ragione solo Mario Bagnara (Udc) e alcuni forzisti sparsi.
    «Per la prima volta a Vicenza si è creata una vera e propria discriminazione tra italiani, frutto evidente di un ragionamento non condivisibile: un episodio dal chiaro sapore demagogico e quindi sgradevole e imbarazzante» contesta l’onorevole aennista. E aggiunge un commento che mette in chiaro anche la faticosa contraddizione vissuta dal suo partito, che tre anni fa aveva bocciato un’analoga iniziativa targata-Lega: «A mio avviso - dice - sarebbe stata addirittura giustificata la non-approvazione dell’intera delibera da parte di Alleanza nazionale».Vicentinità batte italianità: questo era stato l’estremo riassunto cronistico sul Giornale di ieri a proposito della disputa consiliare. Inizialmente era stato commentato negativamente da An: «Eccessivo...». Ma ecco che Conte lo conferma, rilanciando la polemica: «Non è tollerabile che chi può dichiararsi vicentino-doc possa adesso rivendicare maggiori diritti di altri cittadini italiani, nelle medesime condizioni di difficoltà e trasferitisi nella nostra città per motivi di necessità o di lavoro. E anche neppur tanto di recente, visto che ci vorranno almeno venticinque anni di residenza per avere quei punti decisi dal Comune. La tutela dei cittadini italiani meno abbienti non può e non deve avere una classifica di di serie A e una di serie B».
    Può assomigliare una posizione del genere a quella dell’opposizione di centrosinistra, che in Comune ha votato "no" ritrovando nella novità della Casa delle libertà un esplicito meccanismo per penalizzare gli stranieri regolari? Conte si preoccupa di chiarire che An sull’argomento è ben allineata con gli alleati. E d’altronde era stato per questo che l’Unione non aveva dato manforte al gruppo aennista, rimasto isolato in consiglio: «A una discriminazione se ne sostituisce un’altra» era stata la critica.
    Cittadinanza italiana e dieci anni di residenza, chiedeva infatti Alleanza nazionale: una coppia di requisiti che taglia fuori dal premio-punti tutti gli immigrati recenti e che li rimanda all’ottenimento della cittadinanza (ottenibile da uno straniero, appunto, non prima di dieci anni). «Si respinge con forza ogni velato tentativo di vedere nella proposta di An un viatico al riconoscimento di pari diritti ai cittadini stranieri: sarebbe una vergognosa speculazione! Si ribadisce invece - specifica Conte - la profonda convinzione che non si possa fare alcuna distinzione tra cittadini italiani in merito a diritti sociali».
    Stoccata finale alla Lega Nord, risultata finora nettamente vincitrice nel braccio di ferro dentro la Casa delle libertà: «Se in questa maggioranza alberga un sentimento anti-italiano, in favore di un presunto principio superiore rappresentato dalla vicentinità, Alleanza nazionale ha il dovere di trarne le ovvie conseguenze, dissociandosi da dirette responsabilità».
    Per quanto riguarda gli extra-Ue, una griglia di preferenza potrebbe dare adito a dei contenziosi.
    La legislazione in materia di immigrazione è competenza esclusiva dello stato (Costituzione, art. 117/b), inoltre la legge 40/98, art. 38 poi inserito nella L. 189/02, art. 40 al comma 6 dice:
    "Gli stranieri titolari di carta di soggiorno e gli stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo hanno diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale pubblica e ai servizi di intermediazione delle agenzie sociali eventualmente predisposte da ogni regione o dagli enti locali per agevolare l’accesso alle locazioni abitative e al credito agevolato in materia di edilizia, recupero, acquisto e locazione della prima casa di abitazione".
    Ho forti dubbi che gli atti della pubblica amministrazione locale possano scavalcare quelli di organi gerarchicamente superiori, peraltro specificatamente detentori esclusivi della potestà legislativa in merito.

  4. #24
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cabernet
    il terroncello si è offeso! leggete un pò qua! Forza padani votate an!
    Avete elezioni nella vostra provincia in questa tornata?
    Sono proprio curioso di sapere se an perderà voti e a guadagnarli sarà chi fa il possibile per aiutare i Padani(ovvio che parlo di lega).
    Vedremo...
    Saluti Padani

 

 
Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23

Discussioni Simili

  1. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 30-03-08, 09:36
  2. Sul sito di alleanza meridionale
    Di Brenno (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-04-05, 18:04
  3. Kermesse su RAI 1 di Alleanza Meridionale...
    Di Totila nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 04-07-04, 02:56
  4. Alleanza Meridionale pronta a tutto...
    Di Totila nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-07-04, 17:13
  5. Alleanza Meridionale regge.
    Di Totila nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14-06-04, 20:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226