User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Il mistero degli assegni

    Lega, il giallo degli assegni protestati - PRIMO PIANO - Italiaoggi

    La vicenda è legata a una Fondazione del Carroccio, nel cui cda ci sono anche Calderoli, Bossi e Cota


    Spuntano 8 titoli irregolari emessi per un valore di 11.450 euro
    Ci sono i nomi di quasi tutto lo stato maggiore della Lega. Compaiono, tra gli altri, i ministri Umberto Bossi e Roberto Calderoli, il candidato governatore del Piemonte Roberto Cota, il sottosegretario Maurizio Balocchi, il presidente della commissione bilancio della camera Giancarlo Giorgetti e l'ex ministro Francesco Speroni. Tutti quanti «protestati», come si usa dire con termine tecnico. Nei loro confronti, ha scoperto ItaliaOggi, sono stati levati protesti per l'emissione di assegni irregolari. In tutto parliamo di 8 protesti, nei confronti di altrettanti esponenti leghisti, per un importo complessivo di 11.450 euro.

    Questa, in sostanza, è la realtà che emerge dal registro protesti, dove sono segnate tutte le operazioni in questione. Ma per quale motivo questi assegni sarebbero irregolari? Iniziamo con il dire che la faccenda è legata alla Fondazione Stati Generali del Nord, una onlus che i vertici del Carroccio costituirono l'8 aprile del 2003. Si tratta di un ente che ha sede a Milano e che, come si apprende dall'oggetto sociale, si occupa «della tutela dei diritti civili proponendo lo sviluppo dei valori etici, sociali, politici ed economici del popolo lombardo e conseguentemente dei popoli del Nord a questo legati in tutti i loro aspetti». Il patrimonio della fondazione, sempre secondo quanto si apprende da una semplice visura camerale, ammonta a 52 mila euro. Ebbene, praticamente tutti i consiglieri di amministrazione dell'ente sono stati protestati. Si tratta, nel dettaglio, del presidente della fondazione, nonché ministro della semplificazione, Roberto Calderoli, per un assegno di 2 mila euro; del capogruppo del Carroccio alla camera, Roberto Cota, per un assegno di 2.500 euro; del sottosegretario alla semplificazione, nonché tesoriere della Lega, Maurizio Balocchi (600 euro); del ministro delle riforme, Umberto Bossi (200 euro); dell'ex ministro Francesco Speroni (1.500 euro); del presidente della commissione bilancio della camera e mente economica del partito Giancarlo Giorgetti (1.200 euro); dell'ex senatore Francesco Moro (1.500 euro); del deputato Angelo Alessandri (1.950). I protesti sono stati tutti levati tra l'8 luglio e il 16 luglio del 2008 e tutti quanti iscritti nel registro dei protesti l'8 agosto dello stesso anno (qualche mese dopo le ultime elezioni politiche). Naturalmente si ricorre al protesto in caso di mancata riscossione dell'assegno. Sul punto, dal registro si viene a conoscenza del motivo, tecnicamente «codice», del mancato pagamento: «irregolarità dell'assegno-assegno denunciato smarrito/rubato-assegno recante firma di traenza illeggibile». Si tratta di un'epressione burocratica, che è riportata in calce a ogni nome. Così come identico è il riferimento alla città, ovvero Verona, e identico il numero di conto corrente.

    E qui passiamo al giallo, perché ovviamente ItaliaOggi ha chiesto lumi a ogni livello del Carroccio, dall'ufficio stampa e amministrativo del partito agli staff dei parlamentari coinvolti. Nessuno sembra sapere o ricordare nulla. Nessuno risulta essere a conoscenza di questi protesti. Un fatto certo è che ad avere il potere di firmare gli assegni, per la fondazione, è Balocchi. Il cui staff, però, non è stato in grado di fornire dettagli, al massimo di avanzare un'ipotesi: «Forse si tratta di una truffa, in quel caso ricorreremo all'autorità giudiziaria». Insomma, qualcuno ipotizza che ci potrebbe essere stato un «taroccatore» di assegni, naturalmente all'insaputa dei diretti interessati. Come spiegare, però, che il numero di conto corrente è uguale per tutti gli esponenti del Carroccio, come se tutti risultassero cointestatari? «Impossibile», dicono dagli uffici amministrativi della Lega e anche da quelli della fondazione, dove si ripete come un mantra il fatto che l'unico autorizzato a muovere i soldi sia Balocchi. Eppure il documento estratto dal registro dei protesti parla chiaro. Un responsabile della fondazione, che ha contattato ItaliaOggi nella serata di ieri, ha spiegato che «la fondazione è praticamente dormiente dalla sua nascita e che il patrimonio risulta intaccato, al di là di qualche spesa effettuata». E poi, ha aggiunto, «non è vero che Bossi e nel cda». Quest'ultima affermazione, però, è smentita dalla visura della fondazione, che colloca Bossi nel cda dal giorno della fondazione. L'ex senatore Moro, uno dei pochi a parlare direttamente, ha esordito dicendo di non far parte dell'ente («no, guardi, quel Francesco Moro non sono io ma un omonimo»). Ma di fronte alla data di nascita non ci potevano essere dubbi («beh, ormai è una vita che non vado più ai consigli di amministrazione»). Nel frattempo, hanno detto tutti all'unisono, «verificheremo».

    In attesa di risolvere il giallo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    La lega quando fa dei buchi sono di milioni di euro.
    Questi assegni sono per poche migliaia di euro.

    Non può essere la lega.

    Un partito che con il suo comportamento fa guadagnare al Sud ed alla partitocrazia oltre 200 miliardi di euro all'anno non si perde in queste minuzie.

    Sarà il solito pasticcio organizzativo ed improvisato che imperversa nella setta.
    Ultima modifica di jotsecondo; 17-01-10 alle 16:57

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    La Lega: mai firmati quegli assegni - PRIMO PIANO - ItaliaOggi

    La Lega: mai firmati quegli assegni

    Lettera
    Egregio Direttore,

    In relazione all'articolo pubblicato in data odierna da Italia Oggi «Lega, il giallo degli assegni protestati» si rende noto che tutti i parlamentari citati nell'articolo, il ministro per le Riforme on. Umberto Bossi, il ministro per la Semplificazione normativa sen. Roberto Calderoli, il presidente dei deputati della Lega Nord, on Roberto Cota, il presidente della Commissione Bilancio alla Camera, on. Giancarlo Giorgetti, l'ex ministro Francesco Speroni, ex senatore Francesco Moro e il presidente della Commissione Ambiente a Montecitorio, on Angelo Alessandri, hanno già presentato querela per diffamazione nei confronti di Italia Oggi e denuncia all'autorità giudiziaria per capire come sia stata possibile la pubblicazione di notizie totalmente inventate, posto che nessuno degli interessati ha mai emesso assegni riconducibili alla Fondazione citata nell'articolo in oggetto.
    Distinti saluti

    Ufficio Stampa Lega Nord


    Risponde Stefano Sansonetti, autore dell'articolo: Italia Oggi ha effettuato una visura relativa alla Fondazione Stati Generali del Nord. Dalla documentazione ufficiale, consultabile da chiunque, e di cui il giornale è in possesso, risulta che Roberto Calderoli è il presidente della fondazione e che sono consiglieri Umberto Bossi, Francesco Speroni, Giancarlo Giorgetti, Maurizio Balocchi, Francesco Moro, Roberto Cota, Angelo Alessandri, Giampaolo Dozzo e Giampaolo Gobbo. Tutti esponenti leghisti (alcuni del passato) di spicco.

    Lo stesso fascicolo contiene una parte dedicata alla presenza di protesti a carico dei componenti degli organi della fondazione. Documentazione alla mano, risultano esistre dei protesti a carico di Roberto Calderoli (levato l'8 luglio 2008 per un assegno di 2 mila euro), di Roberto Cota (levato il 9 luglio 2008 per un assegno di 2.500 euro), di Maurizio Balocchi (levato il 9 luglio 2008 per un assegno di 600 euro), di Umberto Bossi (levato il 9 luglio 2008 per un assegno di 200 euro), di Francesco Speroni (levato l'8 luglio 2008 per un assegno di 1.500 euro), di Giancarlo Giorgetti (levato il 9 luglio 2008 per un assegno di 1.200 euro), di Francesco Moro (levato il 16 luglio per un assegno di 1.500 euro) e di Angelo Alessandri (levato il 14 luglio del 2008 per un assegno di 1.950 euro).

    Sempre dal fascicolo in possesso di Italia Oggi, e desunto da banche dati ufficiali, risulta che tutti i protesti sono Stefano Sansonetti, autore dell'articolo: Italia Oggi ha effettuato una visura relativa alla Fondazione Stati Generali del Nord. Dalla documentazione ufficiale, consultabile da chiunque, e di cui il giornale è in possesso, risulta che Roberto Calderoli è il presidente della fondazione e che sono consiglieri Umberto Bossi, Francesco Speroni, Giancarlo Giorgetti, Maurizio Balocchi, Francesco Moro, Roberto Cota, Angelo Alessandri, Giampaolo Dozzo e Giampaolo Gobbo. Tutti esponenti leghisti (alcuni del passato) di spicco.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 Jan 2010
    Messaggi
    117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    ma che mistero e mistero 11 mila euro
    da ridere

    avevano semplicemente cambiato banca, sono stati pagati e strapagati

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    Ma questo Sansonetti che scrive certamente non ha ancora capito che cosa è la lega.
    Lo fa o lo è.


    Poche migliaia di euro.

    A meno che non sia un pasticcio per far vedere che la lega è povera e di basso profilo, questa denuncia porta solamente acqua al mulino della lega.
    Il messaggio è che la lega è talmente miseranda che coinvolge tutti per due lire.
    Pertanto i militanti verranno sollecitata ad aiutarla.

    La lega non ha bisogno di fare tali pasticci per mancanza di denari.

    L'unico problema della lega è che qualcuno sganci qualche milione di euro per incominciare, non importa con chi, l'assalto alla carta di tigre di carta rappresentato dalla setta.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    Mbè, non credo che con gli stipendi che percepiscono,
    i più importanti dirigenti della Lega vadano a crearsi
    problemi per poche migliaia di euro, sembra una storia
    montata ad arte.
    Interessante è la presenza, tra quelli citati, del prossimo
    Ministro dell'Agricoltura.
    Sempre se va male in Piemonte, naturalmente.hefico:

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il mistero degli assegni

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    Mbè, non credo che con gli stipendi che percepiscono,
    i più importanti dirigenti della Lega vadano a crearsi
    problemi per poche migliaia di euro, sembra una storia
    montata ad arte.
    Interessante è la presenza, tra quelli citati, del prossimo
    Ministro dell'Agricoltura.
    Sempre se va male in Piemonte, naturalmente.hefico:
    Hai ragione , non vedo come la lega si riduca a fare inghippi per poche migliaia di euro.

    Chi pensa a questo capisce niente di politica.

    La lega quando aveva un solo deputato che non contava alcunché prendeva 200 milioni di lire..
    Non solo ma non ricevette alcuna condanna tangibile, come invece ebbero gli altri partiti.

    Diciamo invece che la lega è pasticciona. .
    La lega ha un difetto: si sente figlia di mamma ( roma) .

    E di mamma ve ne è una sola e quando la lega piange Mamma-roma misericordiosa pensa sempre.

    Poi si può constatare che di tutti i figli che ha roma, la lega è l'unico figlia che la mantiene, tenendo fermo quei cattivi del Nord che non vogliono accettare di essere dei coloni.

    La lega per questa sua copertura, diventa spesso superficiale ed irresponsabile e commette degli errori.

    E' già successo una altra volta :
    N° 5091/A/89 del reato p.e p. dall'art 116 R.D. 21.12.33 n° 1736 per avere emesso assegno bancario di lire 10.000.000 in Brescia l'8.6.89 senza che presso la banca trattaria esistessero i fondi per la copertura.
    Tale procedimento penale in data 4.5.90 è stato trasmesso alla Procura della Repubblica presso la Pretura Circondariale di Varese per competenza.

    Ma già allora era dovuto ai pasticci di contabilità che hanno sempre accompagnato la lega troppo superficiale.

    La lega per raccontare fandonie, lanciare illusione, propinare frottole è superlativa ma quando è ora di fare conti non riesce a comprendere.
    ( banca, bingo, cooperative, villaggio tutto andato)

    Non è che perché ha l'emblema a 6 punte sia in grado di maneggiare il denaro.
    Ha solo l'emblema per chiare ragioni politiche e nulla più.
    Ultima modifica di jotsecondo; 18-01-10 alle 12:20

 

 

Discussioni Simili

  1. Su Scajola i magistrati hanno un testimone del passaggio degli assegni
    Di destradipopolo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-09-10, 13:55
  2. Assegni Familiari Per I Rom
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 296
    Ultimo Messaggio: 07-12-08, 12:32
  3. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 21-03-08, 19:08
  4. Il mistero di Tule e degli Iperborei
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07-02-06, 14:19
  5. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 23-12-02, 22:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226