User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Pronti? Via! Si comincia

    «Mai dire pacs» Derby di governo

    Da Milano Paolo Viana


    Mai dire pacs. La toppa ce l'ha messa il ministro Rosy Bindi, ma il primo strappo nel governo Prodi ormai si era consumato. Quando, nel tardo pomeriggio di ieri, l'esponente della Margherita, già fondatrice del Ppi, già parlamentare nella Dc, ma soprattutto neoministro della famiglia, ha chiesto di non usare più la parola «pacs» era ormai chiaro che nel governo c'è chi considera il riconoscimento dei diritti civili individuali nelle unioni di fatto solo il primo passo verso i patti di convivenza e chi invece li considera proprio l'ultimo, cioè un'estrema concessione oltre la quale non si va.
    Lo strappo dei «pacs» nasce dall'avvertimento di Bertinotti, che martedì sera, con Prodi ancora sulla soglia di Palazzo Chigi, ha sostenuto su questo tema un'interpretazione «estensiva» del programma dell'Unione, ripresa ieri dal neoministro per le pari opportunità, la diessina Barbara Pollastrini: «Sono convinta - ha dichiarato - che sul tema delle unioni civili si debba andare avanti con determinazione» pochi minuti dopo aver prestato giuramento al Quirinale, aggiungendo che «è un atto di serietà e di saggezza il rispetto dei diritti di tutti, non solo dei singoli ma anche delle coppie di fatto».
    «Chi crede nella famiglia - ha aggiunto - deve mettere al centro la persona. Rispettando i diritti di tutti si costruisce la coesione». A stretto giro di posta è arrivata la risposta della Bindi: «Sui pacs, più che vigilare - ha sottolineato l'ex ministro della Sanità - occorre riflettere tutti insieme. Ci caratterizzeremo come un governo che fa politica per la tutela delle famiglie italiane, che, come dice la Costituzione, è l'unione tra un uomo e una donna, anche se, all'interno di queste politiche, possiamo anche regolare civilmente i rapporti di diritti e di doveri di altre forme di convivenza». Il neoministro della famiglia si è resa conto della gravità della polemica e ha intimato l'alt a qualsiasi altra invasione di campo: «La parola pacs è meglio non utilizzarla».
    Il ping pong ha però il sapore di un duello ancora aperto. Sia perché se l'esternazione di Bertinotti, pur riprovevole nei confronti di benedetto XVI poteva anche essere letta come un avvertimento a Prodi, l'affondo della Pollastrini, esponente di punta del Botteghino e del femminismo postcomunista, recentemente protagonista del referendum contro la legge 40, autorizza a parlare di un asse pro-pacs che parte dal Prc e arriva ai Ds passando per il Pdci. Con Marco Rizzo il Pdci si è spinto ad accusare la gerarchia ecclesiastica di «mettere in discussione l'autonomia e la laicità dello Stato». Così ribattendo alla senatrice dell'Ulivo Paola Binetti che ancora ieri ha sottolineato che «valorizzare la famiglia è obiettivo primario del programma dell'Unione. È per questo che un'ampia parte dell'opinione pubblica si stupisce del fatto che, proprio dalle file del centrosinistra, si parli con frequenza di pacs, non previsti dal programma e non identificabili a nessun titolo con quella tutela dei diritti individuali a cui invece il programma fa riferimento». Per l'ex presidente di Scienza & Vita le dichiarazioni di Bertinotti del giorno prima sono il frutto di una sorta di «vacanza istituzionale».
    Sulla ferita della maggioranza non è mancato il sale del centrodestra. Se Mantovano di An parla di «okkupazione» delle istituzioni da parte di Bertinotti e della sinistra radicale, se l'ex presidente della Camera Casini si dice preoccupato per i valori dell'identità cristiana del Paese, la forzista Isabella Bertolini ne ha chiesto conto al premier: «Prodi è d'accordo con Bertinotti sui pacs?»

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Jan 2006
    Località
    Bisogna camminare molto nel buio della notte per trovare la luce del giorno.
    Messaggi
    1,035
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    IL Rosy Ministro della Famiglia, se è come è stato(a) Ministro della Salute.....

    Ma confidiamo,
    nella maturità
    nell'esperenzia
    nel dialogo
    e sopratutto nel carattere (veneto)

    Poi al significato delle parole,
    vocabolario = fuoco per la notte.

    Per la cronaca tempo fa incontrandola, Carmen ebbe modo di dirle "faccia meno la politica e più la cristiana!!"...

    +++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

    San Giuseppe proteggi le nostre famigle.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    IL Rosy Ministro della Famiglia
    Se gli incarichi di governo dovessero essere affidati a chi abbia un minimo di esperienza del dicastero che va a ricoprire, alla Sign.ra ex DC, Ppi, questo gli va a pennello

    Stato civile: Nubile

    +++++++++++++

    San Giuseppe proteggi le nostre famigle
    AMEN

  4. #4
    Vince in bono malum!
    Data Registrazione
    01 Jul 2005
    Località
    Roma, culla della Cristianità" ...Già ritorna la Vergine e con lei il regno di Saturno, già una nuova progenie discende dall'alto dei cieli. L'infante la cui nascita scaccerà l'età del ferro, riportando in tutto il mondo l'età dell'oro" Virgilio
    Messaggi
    1,177
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    impietosamente sgarbi la defini "più bella che intelligente"
    «Beato chi, in mezzo alla confusione dei princìpi contraddittori, libero da ogni ricerca di popolarità, discepolo fin nelle minime cose di questa Chiesa a cui appartiene l'avvenire del tempo e quello della eternità, avrà saputo attraversare una così terribile crisi senza aver sacrificato sulla via la sia pur minima parte di verità».

    Dom Prosper Guéranger

  5. #5
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patrizia
    impietosamente sgarbi la defini "più bella che intelligente"
    oh, ogni tanto ti si rivede!!!

  6. #6
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    cmnq rosy bindi ha militato nell'azione cattolica ed è stata braccio destro di vittorio bachelet... questa lunga militanza nel cattocomunismo spiega la sua indifferenza ai valori morali e la sua propensione a farsi usare come utile idiota dai comunisti.

    siamo al peggior governo che l'Italia abbia mai avuto, gente che tradisce Cristo non per 30 denari ma per la poltrona.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    TOCCATA

    Scontro tra Saia (An) e Rosy Bindi


    'E' lesbica', 'No, mi piacciono gli uomini intelligenti' (ANSA) - PADOVA, 23 MAG - Botta e risposta sul 'privato', tra il senatore di An Maurizio Saia e il ministro della Famiglia Rosy Bindi. 'Non ho nulla contro le lesbiche - ha detto Saia - ma Rosy Bindi e' lesbica'. Per Saia non e' corretto che sia stata nominata ministro della Famiglia'. 'Mi dispiace per Saia - replica Bindi - ma anche se ho rinunciato a sposarmi, mi piacciono gli uomini rispettosi delle donne, intelligenti e possibilmente belli. Tutte qualita' che il senatore di An non ha'.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vaticano all’attacco per le coppie gay: «Bindi indifendibile»

    24/5/2006
    Rosy Bindi è «indifendibile dal punto di vista cattolico».
    L’Osservatore romano scomunica il neoministro per la Famiglia dopo le sue dichiarazioni in materia di Pacs, i patti civili di solidarietà tra coppie conviventi, etero e omosessuali.
    Con un’intervista ad Aldo Cazzullo per il Corriere della Sera il ministro aveva aperto un varco al riconoscimento dei diritti delle coppie conviventi. Nel
    tentativo di non contraddire la sua identità cattolica e allo stesso tempo non
    scontentare i suoi alleati di sinistra la Bindi si era impegolata in un
    discorso pieno di distinguo tra diritto pubblico e privato che ha
    finito per suonare ambiguo e compromissorio e comunque in sostanza
    favorevole a un riconoscimento delle coppie omosessuali molto vicino al concetto
    di famiglia.Il risultato è la condanna senza appello della Chiesa.

    Inutili i tentativi di recupero della Bindi che il giorno dopo si affanna a
    garantire che il suo «non sarà il ministero dei Pacs». Il ministro
    accusa il Corriere di aver forzato i titoli e di essere stato equivocato ma
    il rapporto con le gerarchie cattoliche è stato incrinato. Una
    difficoltà in più per la Bindi che invece subito dopo la sua nomina a ministro
    aveva incassato l’apprezzamento incondizionato del cardinale Camillo
    Ruini. Il passo falso della Bindi è la dimostrazione di quanto sia
    difficile per un cattolico conciliare i propri «principi etici non
    negoziabili» con la politica dell’Unione.
    Per l’Osservatore romano le parole della Bindi sono soltanto «acrobazie dialettiche» e «quello che colpisce è lo sforzo sovrumano di cercare argomenti per difendere posizioni indifendibili, almeno dal punto di vista cattolico».
    L’Osservatore non si meraviglia tanto per «l’ennesima evoluzione acrobatica sul tema delle coppie di fatto» ma semmai nel constatare «che a fronte di tanti problemi che ci sono nel Paese in special modo quelli che riguardano le famiglie,
    ci si affretti con grande zelo a occuparsi di questioni che
    evidentemente invece stanno molto a cuore di chi si occupa della cosa pubblica».

    Il quotidiano dei vescovi poi ribadisce la posizione assolutamente
    contraria ai Pacs.«Due considerazioni vanno comunque riproposte: è
    necessario, nel dibattito, distinguere fra coppie eterosessuali e omosessuali -
    chiarisce il Vaticano -. È una distinzione importante perché la
    convivenza fra persone eterosessuali è già regolata nel diritto civile
    attraverso il matrimonio e non si spiega perché lo Stato debba intervenire
    sulla sfera privata per dare tutela pubblica a chi invece si è già
    rifiutato di averla».
    A meno che, prosegue l’articolo, non si voglia elaborare
    una sorta di «matrimonio light che francamente finisce per contraddire
    le stesse sventolate esigenze dei conviventi».

    Quindi come già aveva osservato il presidente della Conferenza episcopale, Ruini, per l’Osservatore «le convivenze eterosessuali vengono usate come grimaldello,
    perché più diffuse e maggiormente in grado di far convergere comprensione e
    benevolenza» ma in realtà il vero obiettivo è un altro: «La convivenza
    fra coppie omosessuali, alle quali un riconoscimento pubblico darebbe
    un’arma formidabile al fine di accreditare l'esistenza di una forma
    alternativa di famiglia.
    E dove c’è famiglia, inevitabilmente ci sono anche i figli. E i loro diritti».All’interno dell’Unione le reazioni alle parole della Bindi e a quelle, conseguenti, dell’Osservatore sono contrastanti.
    Per il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, occorre
    lasciare la parola al Parlamento e «non dare iniziative al governo».
    Insomma su un tema tanto delicato e sul quale Mastella si è sempre detto
    contrario occorre che ci sia un ampio dibattito alle Camere. Dibattito nel
    quale l’Udeur si schiererà decisamente contro al riconoscimento dei
    diritti delle coppie gay, assicura Mastella.Per il ministro delle Politiche
    comunitarie, Emma Bonino, invece quello della Bindi è stato «un passo
    coraggioso».
    Il segretario radicale Daniele Capezzone, accusa ancora una
    volta di ingerenza le gerarchie vaticane che vorrebbero «stendere o
    rivedere gli interventi e le interviste di ministri e deputati».
    Il deputato diessino, Franco Grillini, ribadisce l’accusa di «omofobia» al
    Vaticano.
    Dal centrodestra invece si leva la voce del capogruppo dell’Udc
    alla Camera, Luca Volontè, che invita la Bindi a occuparsi di famiglia e
    non di Pacs.
    L’esponente di Alleanza nazionale, Maurizio Gasparri, invece osserva come la Chiesa «abbia inchiodato la Bindi alle sue responsabilità».
    Francesca Angeli

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=91183

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ragazzosemplice
    La vergogna della destra fascista italiana, che usa ancora l'orientamento sessuale come fosse un insulto.
    LA VERGOGNA D'EUROPA
    E se fosse vero?

    Per te sarebbe il massimo, almeno per le tue "sane" idee, o no?

  10. #10
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    oltretutto, se "lesbica" non è un insulto, perchè la bindi se la prende tanto?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Chi ben comincia...
    Di Dottor Zoidberg nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 13-05-10, 10:56
  2. E si comincia...
    Di LIBERAL_ nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 31-10-08, 17:32
  3. siete pronti??...si comincia
    Di AlessioMagno nel forum Destra Radicale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 10-01-08, 22:33
  4. Pronti a festeggiare?pronti alla svolta?
    Di LupaNera (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 30-04-07, 12:59
  5. chi ben comincia...
    Di Legione nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-12-04, 20:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226