User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: La Potenza del Rosario

  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Potenza del Rosario





    Il Rosario e i Domenicani



    (testo tratto da A. D'Amato, La devozione a Maria e la Vocazione Domenicana,

    Quaderni di Famiglia Domenicana, 1)



    ROSARIO - SCUOLA DI VITA DOMENICANA



    La storia della devozione al rosario, la sua origine, la sua diffusione, lo sviluppo della forma della preghiera, sono intimamente legati all'Ordine domenicano. Questa devozione nasce nell'Ordine di san Domenico ed è sempre stata promossa con grande zelo dai suoi figli, perché è particolarmente congeniale alla vocazione domenicana.

    Il rosario si può considerare ormai elemento essenziale della vita e della missione del frate predicatore. Per il domenicano che lo pratica con la mente e col cuore è una delle migliori sorgenti di vita spirituale e uno dei mezzi più efficaci di santificazione e di evangelizzazione. E' infatti scuola di contemplazione e di vita apostolica.

    I Domenicani usavano i Misteri del Rosario per combattere l'eresia alibgese. In un epoca in cui l'analfabetismo non permetteva letture durante le predicazioni e dove dunque la gente era invitata ad ascoltare, ecco che la contemplazione dei Misteri del Rosario diventavano vere predicazioni di piazza, la gente si riuniva ed ascoltava poi pregava insieme al predicatore. Era una catechesi pubblica che immediatamente riscosse larghi consensi.

    Anche con l'avvento del Protestantesimo che minava la devozione mariana con le continue predicazioni contro la dottrina della Chiesa, il Rosario prodigiosamente trovò invece qui, in questi anni, la sua massima fioritura. Al grande Beato Alano de la Roche, frate domenicano, si deve la fondazione delle PRIME CONFRATERNITE DEL ROSARIO, per le quali tutti i Papi da quel momento tenevano in grande considerazione da arricchirle di INDULGENZE E DI FAVORI.

    Il rosario - dicono i suoi detrattori - è una preghiera eccessivamente ripetitiva e perciò non spontanea e noiosa. Ma, se esiste una preghiera noiosa, questa non è certamente il rosario. Il rosario di Maria non è una recita meccanica di Ave Maria; non è cioè una recita, dove la riflessione è assente e la meditazione è ignorata, dove l'anima non comunica con Dio e con la beata Vergine. Il rosario è principalmente contemplazione dei misteri della vita di Gesù e di Maria, accompagnata dalla recita delle preghiere più belle del cristianesimo: il Pater, l'Ave Maria e il Gloria Patri.

    Il rosario come preghiera mentale e vocale, come contemplazione e orazione è preghiera perfetta. La preghiera senza meditazione può divenire meccanica e può anche divenire noiosa; se invece è accompagnata dalla meditazione ottiene la grazia della contemplazione.

    « Camminiamo sui due piedi della contemplazione e della preghiera - scrive san Bernardo -. La meditazione insegna ciò che ci manca, la preghiera ci ottiene che non ci manchi. La prima ci indica la strada, l'altra ci guida. Con la meditazione conosciamo i pericoli che incombono su di noi; per mezzo della preghiera li evitiamo con l'aiuto del Signore » (Ed. Migne P.L. 183; col. 509).

    « La contemplazione - scrive Paolo VI - è elemento essenziale del rosario. Senza di essa il rosario è corpo senza anima e la sua recita rischia di divenire meccanica ripetizione di formule e di contraddire all'ammonimento di Gesù: 'Quando pregate non siate ciarlieri come i pagani, che credono di essere esauditi in ragione della loro loquacità' (Matteo 6, 7).

    Per sua natura la recita del rosario esige un ritmo tranquillo e quasi un indugio pensoso, che favoriscano nell'orante la meditazione dei misteri della vita del Signore, visti attraverso il cuore di Colei che al Signore fu più vicina e ne dischiuda no le insondabili ricchezze » (Paolo VI, Marialis Cultus, n. 47).

    Certamente anche il rosario, come qualsiasi altra forma di preghiera, è esposta al pericolo dell'abitudine e della ripetizione meccanica. Ma il rosario per sé lo è meno di ogni altra preghiera, perché sollecita continuamente l'attenzione e l'interesse dell'animo, offrendo a ogni mistero nuova materia di riflessione. Il rosario, inteso rettamente, è la preghiera più contemplativa di tutte.

    La meditazione dei misteri è la vera anima del rosario. E' necessario passare da questa meditazione molto facile, prima di elevarsi alla vera contemplazione. Per questo il rosario è scuola di contemplazione; innalza a poco a poco al di sopra della preghiera vocale e della meditazione ragionata. Dalla meditazione dei misteri si acquista quell'unione intima con Dio, che porta alla contemplazione. « Per i quindici gradini di questa scuola - scrive S. Luigi Grignion da Montfort (TERZIARIO Domenicano) ti riuscirà di salire di virtù in virtù, di chiarezza in chiarezza e giungerai facilmente, senza illusioni, fino alla pienezza dell'età di Cristo » (Segreto ammirabile del S. Rosario, Roma 1960, p. 78).

    Il rosario così ripassa continuamente i misteri della fede in un clima di preghiera; è perciò una chiara professione di fede divenuta preghiera.

    Oltre i misteri anche le preghiere proprie del rosario si prestano moltissimo alla contemplazione. Se ogni preghiera è via alla contemplazione, a maggior ragione lo sono il Pater, la preghiera fiorita dal cuore di Gesù; l'Ave Maria, la preghiera che rievoca i misteri della natività del Salvatore e il Gloria Patri, che ci immerge nel mistero della Trinità.

    In quanto scuola di contemplazione il rosario è pure la migliore preparazione all'attività apostolica.

    Questa infatti deve sgorgare dalla pienezza della contemplazione. La preparazione teologica e culturale non è sufficiente a formare un buon frate predicatore. La formazione teologica deve essere completata dalla contemplazione affettiva, che sostiene e vivifica la preparazione intellettuale e dà calore di vita alla parola dell'apostolo.

    Per questo il rosario, quando è realmente scuola di contemplazione, è anche la migliore preparazione all'attività apostolica e dà efficacia alla parola dell'apostolo.

    Nessuna preghiera è più adatta, proprio per il suo carattere di preghiera orale e di meditazione dei misteri della vita di Gesù e di Maria, a introdurre l'apostolo nell'ordine della carità, che lo rende idoneo a parlare in nome di Dio.

    Offrendo alla meditazione le principali verità della fede e gli avvenimenti più salienti della vita del Redentore e della Vergine Maria, rivolgendo continuamente il pensiero alla Vergine santa e a Cristo, « il frutto benedetto » del suo seno; rievocando i misteri dell'incarnazione del Verbo eterno, della nascita, della vita, della passione, della risurrezione e della glorificazione di Maria, il rosario offre alla meditazione un ricco nutrimento spirituale e permette di rivivere i misteri della salvezza; diventa così un continuo alimento di fede e perciò la migliore preparazione all'attività apostolica.

    L'apostolo che recita il rosario e vive nell'assidua meditazione della carità di Cristo e di Maria non può non sentire il dovere di regolare con la carità tutta la propria vita. E la crescita della carità è sempre la migliore preparazione all'attività apostolica.

    I misteri del rosario, dall'annunciazione alla glorificazione di Maria e dei santi, indicano l'ascesa progressiva dell'apostolo nel suo incarnare la parola di Dio per viverla nella carità (misteri gaudiosi); nel suo purificarsi in unione alle sofferenze di Cristo e in comunione con Maria (misteri dolorosi) e nella speranza del premio per la sua fedeltà e la sua cooperazione al mistero della salvezza (misteri gloriosi).
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Amici...... per come ognuno di voi può e sa .......vi prego di voler inserire nelle vostre preghiere un giovane seminarista entrato in coma a causa di un grave incidente contro un auto il cui conducente era completamente ubriaco.....
    Il Seminarista (Stefano) stava andando a degli esercizi spirituali nella zona Roma-Castelli accompagnato dal padre rimasto illeso.......

    Grazie per il pensiero che metterete.......

    Fraternamente Caterina LD
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  3. #3
    Utente
    Data Registrazione
    02 Mar 2006
    Messaggi
    2,600
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ave, o Maria, piena di grazia,
    il Signore è con te.
    Tu sei benedetta fra le donne
    e benedetto è il frutto del tuo seno,
    Gesù.
    Santa Maria, Madre di Dio,
    prega per noi peccatori,
    adesso e nell'ora della nostra morte.
    Amen.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Jan 2006
    Località
    Bisogna camminare molto nel buio della notte per trovare la luce del giorno.
    Messaggi
    1,035
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eugenius
    Ave, o Maria, piena di grazia,
    il Signore è con te.
    Tu sei benedetta fra le donne
    e benedetto è il frutto del tuo seno,
    Gesù.
    Santa Maria, Madre di Dio,
    prega per noi peccatori,
    adesso e nell'ora della nostra morte.
    Amen.
    (quoto x 10 ) x 5

 

 

Discussioni Simili

  1. Il rosario
    Di Ucci Do nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-11-13, 19:36
  2. Europa: potenza civile o potenza geopolitica?
    Di Hagakure nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-10-12, 13:15
  3. Rosario
    Di el Bardo nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 07-08-05, 22:49
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-04-04, 00:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226