User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 71
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    11 Feb 2006
    Messaggi
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito No welfare, no life. No life, no freedom.

    Salve.

    Mi spiegate una cosa?
    In una società come la intendete voi, quale sarà il destino di un anziano che non ha più sufficiente denaro per cibarsi, né famiglia che lo sostenga?

    Quali saranno le garanzie di sopravvivenza che avrà?

    Secondo me, nessuna garanzia certa. E' possibile (e molto probabile) che sia lasciato morire d'inedia. Se è così, mi spiegate perché un condannato a morte dovrebbe pensare che la società che non lo ha aiutato sia una società più libera di quella odierna?

    Grazie.
    Antinoo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Individuals have rights
    Data Registrazione
    26 Aug 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,524
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antinoo
    Salve.

    Mi spiegate una cosa?
    In una società come la intendete voi, quale sarà il destino di un anziano che non ha più sufficiente denaro per cibarsi, né famiglia che lo sostenga?

    Quali saranno le garanzie di sopravvivenza che avrà?

    Secondo me, nessuna garanzia certa. E' possibile (e molto probabile) che sia lasciato morire d'inedia. Se è così, mi spiegate perché un condannato a morte dovrebbe pensare che la società che non lo ha aiutato sia una società più libera di quella odierna?

    Grazie.
    Antinoo
    Ti provoco un po'...

    Adesso come adesso se tu lo vedessi soffrire così gli daresti, tua sponte, dei denari?

    Se rispondi no: cattivello (ovviamente in modo ironico).
    Se rispondi sì: ed hai bisogno che venga lo stato a chiederteli per poi darli a lui?

  3. #3
    Forumista junior
    Data Registrazione
    11 Feb 2006
    Messaggi
    2
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lizard
    Ti provoco un po'...

    Adesso come adesso se tu lo vedessi soffrire così gli daresti, tua sponte, dei denari?

    Se rispondi no: cattivello (ovviamente in modo ironico).
    Se rispondi sì: ed hai bisogno che venga lo stato a chiederteli per poi darli a lui?
    Glieli darei, sempre che non fossi anch'io in previsione di poter diventare tale. E la possibilità di ritrovarsi in quella condizione esiste per tutti.

    Ad ogni modo, è come pensavo: la carità non è affatto una garanzia. In una società dove la proprietà privata è sacra, poi, l'egoismo è probabilmente tra i principali sentimenti rinvenibili in società. Quindi è altrettanto probabile che la carità sia fatta da, e per, ben pochi.

    Uno Stato sociale, invece, sarebbe una garanzia certa di sopravvivenza, e dunque di libertà per quegli anziani.

    Che invece nella vostra società sarebbero destinati a morire (selezione della specie, no?) oppure a dipendere (cioè a non essere sostanzialmente liberi) dalla carità altrui.

    Ciao e grazie.
    Antinoo

  4. #4
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bonanotte

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 Aug 2011
    Messaggi
    1,595
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    prima di arrivare a togliere il pane ai pensionati... direi di cominciare a tagliarlo questo maledetto welfare...sarebbe già qualcosa... ma per farlo ci vuole un governo di destra, non certo comunista.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Feb 2006
    Messaggi
    143
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antinoo
    In una società dove la proprietà privata è sacra, poi, l'egoismo è probabilmente tra i principali sentimenti rinvenibili in società. Quindi è altrettanto probabile che la carità sia fatta da, e per, ben pochi.
    Questo è sbagliato, basti pensare che storicamente la sacralità della proprietà è scemata gradualmente fino ai giorni nostri, e qual' è l' epoca comunemente ritenuta come dominata dall' egoismo? Esatto, la nostra. Non sarà che all' affermazione dello stato è corrisposta l' affermazione dell' egoismo? Non sarà che quella società atomistica che paventi è già in mezzo a noi, causata dallo stato e dalla sua declinazione "sociale" soprattutto? Perchè? Ma perchè lo stato spezza i legami spontaei.
    Conosci la profezia di Tocqueville?
    "Voglio immaginare sotto quali tratti inediti il dispotismo potrà prodursi nel mondo; vedo una folla innumerevole di uomini simili ed eguali, che incessantemente si ripiegano su se stessi per procurarsi piccoli e volgari piaceri, di cui riempiono la loro anima. Ognuno di essi, ritirato in disparte, è come estraneo al destino di tutti gli altri; i suoi figli e i suoi amici personali formano per lui tutta la specie umana... Al di sopra di costoro si eleva un potere immenso e tutelare, che, da solo, si incarica di assicurare loro i piaceri e di vegliare sulla loro sorte. E' assoluto, capillare, regolare, previdente e dolce. Assomiglierebbe al potere paterno se, come quello, avesse per fine di preparare gli uomini all' età virile; ma, al contrario, non cerca che di fissarli irrevocabilmente all' infanzia; gli piace che i cittadini siano contenti, a condizione che pensino soltanto ad essere contenti. Lavora volentieri alla loro felicità, ma vuole esserne l' unico agente ed il solo arbitro; provvede alla loro sicurezza, prevede e assicura la soddisfazione dei loro bisogni, facilita i loro piaceri, conduce i loro affari principali, dirige la loro attività, regola le loro successioni, divide le loro eredità; perchè mai non può toglier loro interamente la fatica di pensare e la pena di vivere?"

    Nella nostra società quegli anziani sono destinati a morire (e non dirmi che non succede, quando viene meno la famiglia non c' è stato sociale che tenga) o a dipendere dalla carità statale!

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Fare carità con i soldi altrui non è ovviamente carità. Inoltre la carità pubblica è incondizionata quindi produce non lenisce la povertà: basta aumentare i sussidi e chiunque a un certo punto troverà conveniente essere povero.
    Inoltre la falsa carità pubblica crea povertà anche in un altro modo. Colpisce coloro che producono ricchezza (a mezzo tassazione) quindi disincentivandoli e la trasferisce a chi non la produce incentivandoli. In altre parole aumenta la povertà e diminuisce la ricchezza.

    Infine è compito di ciascuno di noi prendersi cura di noi stessi e degli altri. Risparmiare, assicurarsi e tenere in conto possibile periodi difficili deve essere un naturale comportamento di noi stessi anzichè sperare nella beneficienza forzosa dello stato o disinteressandosi dicendo "tanto ci pensa lo stato"

    Citazione Originariamente Scritto da Antinoo
    Glieli darei, sempre che non fossi anch'io in previsione di poter diventare tale. E la possibilità di ritrovarsi in quella condizione esiste per tutti.

    Ad ogni modo, è come pensavo: la carità non è affatto una garanzia. In una società dove la proprietà privata è sacra, poi, l'egoismo è probabilmente tra i principali sentimenti rinvenibili in società. Quindi è altrettanto probabile che la carità sia fatta da, e per, ben pochi.

    Uno Stato sociale, invece, sarebbe una garanzia certa di sopravvivenza, e dunque di libertà per quegli anziani.

    Che invece nella vostra società sarebbero destinati a morire (selezione della specie, no?) oppure a dipendere (cioè a non essere sostanzialmente liberi) dalla carità altrui.

    Ciao e grazie.
    Antinoo

  8. #8
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    sinceramente non me ne frega un cazzo se non di me e dei miei cari...e non mi importa nemmeno convincere nessuno.

  9. #9
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Silvioleo
    sinceramente non me ne frega un cazzo se non di me e dei miei cari...e non mi importa nemmeno convincere nessuno.

    Ti quoto parola per parola.

  10. #10
    RenzoAudisio
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antinoo
    Glieli darei, sempre che non fossi anch'io in previsione di poter diventare tale. E la possibilità di ritrovarsi in quella condizione esiste per tutti.

    Ad ogni modo, è come pensavo: la carità non è affatto una garanzia. In una società dove la proprietà privata è sacra, poi, l'egoismo è probabilmente tra i principali sentimenti rinvenibili in società. Quindi è altrettanto probabile che la carità sia fatta da, e per, ben pochi.

    Uno Stato sociale, invece, sarebbe una garanzia certa di sopravvivenza, e dunque di libertà per quegli anziani.

    Che invece nella vostra società sarebbero destinati a morire (selezione della specie, no?) oppure a dipendere (cioè a non essere sostanzialmente liberi) dalla carità altrui.

    Ciao e grazie.
    Antinoo
    Innanzitutto, mi pare che il Welfare non sia una "garanzia", come potrebbe essere una "garanzia costituzionale", bensì il frutto di leggi più o meno egoistiche, costituenti lo status di Welfare scelto di volta in volta dalla maggioranza dei cittadini di un singolo Stato, attraverso le loro leggi.
    Quello che io contesto come libertario, non è la libera organizzazione del Welfare (da parte di quegli individui che costtituiscono la maggioranza) ma la mia obbligatoria appartenenza ad uno Stato, del tutto arbitrario, che mi costringe a sottostare alle leggi (solidariste o micasolidariste) di una organizzazione nella quale io non mi riconosco.
    Nota che potrei essere per un Welfare più imponente o per l'assoluta assenza di welfare e non mi riconoscerei comunque.
    Poi, detto da libertario-liberista, se un numero così grande di individui è favorevole all'organizzazione del "Welfare State", tanto dal poterla imporre a tutti, perchè mai dovrebbero temere di non essere in grado di organizzarlo, senza coinvolgere quella sparuta minoranza di Liberisti-libertari che lo rifiutano?
    Nota bene, che ne rifiutano sia gli oneri che i teorici benefici (da giovani come da anziani).
    Infine rilevo che un passaggio di denaro da una tasca all'altra può avvenire solo in due modi, o con il libero consenso (e chiamala come vuoi... solidarietà.. beneficenza... mutuo scambio... contratto assicurativo... etc...) oppure avviene senza il libero consenso come per le tasse ed ha un solo chiaro nome: "ESTORSIONE".

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-01-18, 09:33
  2. -6° and life
    Di Fenris nel forum Fondoscala
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 17-12-10, 12:54
  3. Second Life
    Di Torvast nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 16-04-07, 21:40
  4. Life is life - Opus
    Di Nirvana nel forum Musica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-10-05, 13:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226