User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Lele Oriali uno di noi

  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lele Oriali uno di noi

    Inter, rinnovato contratto Oriali

    Addetto alla prima squadra tornerà a sedersi vicino a Mourinho



    http://www.borsaitaliana.it/borsa/area-new...l?newsId=150492

    MILANO, 6 OTT - Continua il sodalizio fra Gabriele Oriali e l'Inter: e' stato infatti rinnovato il contratto scaduto a giugno. Oriali, consulente di mercato e addetto ai rapporti con la prima squadra, e' legato all'Inter da un passato calcistico e dal 1999 come dirigente. Con il contratto siglato Oriali potra' tornare a sedersi sulla panchina nerazzurra al fianco di Mourinho. In casa Inter oggi si e' registrato anche un falso allarme sul possibile addio di Julio Cesar.
    Ultima modifica di Bèrghem; 18-01-10 alle 23:38
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lele Oriali uno di noi

    L'inevitabile e giusto rinnovo di Oriali



    http://www.oleole.it/blogs/iostoconmancini...nnovo-di-oriali

    Era senza contratto, ma nessuno all'Inter pensava che se ne sarebbe andato.

    L'indiscrezione era uscita contemporaneamente su tutti i quotidiani sportivi pochi giorni fa, subito seguita da un interessamento del Napoli di De Laurentiis.

    Forse un modo per affrontare il redde rationem, che si è concluso come da tutti auspicato con un accordo sulla parola per altri 2-3 anni.

    Lele Oriali ha passato momenti ben peggiori nella sua lunga storia nerazzurra, da calciatore e dirigente.Storia iniziata a 14 anni quando entrò giovanissimo nelle giovanili e, dopo 4 anni, debuttò nell'Inter scudettata di Fraizzoli. di Heriberto Herrera(prima) e soprattutto di Giovanni Invernizzi(dopo), di quello straordinario bomber Boninsegna, di tanti reduci della Grande Inter nel dorato tramonto della loro carriera:Facchetti, Burgnich, Jair, Corso, Mazzola, Bedin. Vi resterà fino al 1983, attraversando periodi bui e fortunati, come l'altro scudetto dell'Inter autarchica di Bersellini, Altobelli, Beccalossi.

    Oriali corre, contrasta, lotta, piace alla San Siro che fischiava i campioni ma amava i gregari
    che davano tutto per la maglia. Vi resta fino al 1983 quando viene sbolognato alla Fiorentina e dove chiuderà la carriera nel 1987, dopo 17 anni da mediano, dopo le soddisfazioni in Nazionale, di cui diventa un elemento imprescindibile.

    Lele negli anni stringe ottimi rapporti con tutti: giornalisti, compagni, avversari, addetti ai lavori. Così il suo ritorno da dirigente ad alti livelli, con Bologna e Parma, negli anni Novanta, non sorprende nessuno. Discrezione, fiuto, diplomazia,perseveranza sono doti che vengono apprezzate e scoperte anche da Massimo Moratti che nel 1999 lo chiama a Milano come direttore sportivo.

    Arriva con Marcello Lippi in un periodo in cui essere responsabile del mercato nerazzurro è come vivere da Alice nel Paese delle meraviglie. Marcello è purtroppo la mente di molte operazioni sbagliate di quell'epoca, ma Lele resiste e prosegue nella sua avventura ampliando la propria operatività.

    Fino...

    Fino alla brutta vicenda del passaporto falso di Recoba, in cui si immolerà per la società subendo una squalifica sportiva di un anno e patteggiando una pena di 6 mesi di detenzione per i reati di concorso e falso in ricettazione nell'ambito delle procedure per l'ottenimento del passaporto comunitario. La sua colpa era quella di essersi affidato alle persone sbagliate, ma l'iniziativa non era stata sua.

    Moratti non lo lascia solo (non può), ma nel frattempo in via Durini cresce lo stellone di Marco Branca, che da capo degli osservatori scala la gerarchia fino ad avere una sempre maggiore autonomia nella gestione del calciomercato.

    Oriali diventa consulente del presidente, si occupa delle cessioni e dei giovani, ma quando Mancini arriva sulla panchina nerazzurra sviluppa un feeling che lo porterà a diventare il trait d'union tra il campo e la proprietà. Il Mancio lo stima e si confida spesso con lui dei problemi dello spogliatoio, così nessuno si stupisce quando il legame prosegue anche dopo l'esonero del mister scudettato.

    Oriali non condivide la scelta, va nel Principato a smaltire la delusione con l'amico, e con l'arrivo di Mourinho sembra dover chiudere la sua storia con l'Inter per la seconda volta. Ed invece, nonostante una stilettata del presidente a mezzo stampa, trova motivazioni e accordo per ricominciare. E farsi stimare da Special One.

    Giusto così: squadra vincente non si cambia. E ora siamo campioni d'Italia anche per la nostra struttura dirigenziale. Che molti ci invidiano. E copiano.

    Simone Nicoletti

    Mercoledì, 07 Ottobre 2009
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Lele Oriali uno di noi



    Domani ritroverà in panchina Gabriele Oriali, quanto è importante che sia stato confermato nell'organico nerazzurro consierato il rapporto particolare che ha instaurato con lui?

    "Mi fa piacere e sono soddisfatto, ma anche prima del rinnovo del contratto era vicino a noi. Il contratto non porta grossi cambiamenti perchè è sempre stato vicino a noi, un appoggio positivo e, dopo un anno, posso dire che Oriali è un amico oltre ad essere un professionista. Vive nell'ambiente nerazzurro da tanti anni e credo sia giusto che rimanga all'interno del suo club del cuore".

    F.C. Internazionale Milano
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

 

 

Discussioni Simili

  1. Lele Oriali lascia l'Inter
    Di Bèrghem nel forum FC Inter
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-01-11, 02:02
  2. Comunicato: Moratti e l'Inter ringraziano Oriali
    Di Bèrghem nel forum FC Inter
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-10-10, 22:38
  3. Ciao LELE
    Di Springbok nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-02-04, 20:54
  4. per Lele
    Di concorde nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-09-03, 09:26
  5. Welcome Lele
    Di LELE AIR nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 02-03-03, 09:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226