User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Questione di Stile

  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Questione di Stile

    De Santis chiede scusa alla famiglia Facchetti: 'Frasi false su Giacinto'

    Con una lettera, l'ex arbitro, squalificato per 4 anni dalla giustizia sportiva e sotto processo a Napoli, aveva detto di avere intrattenuto con l'ex presidente dell'Inter "rapporti telefonici qualche volta oltre il lecito". Oggi afferma: "Non ripeterei quelle parole che non corrispondono per nulla al vero"

    http://quotidianonet.ilsole24ore.com/sport...ede_scusa.shtml

    Milano, 16 ottobre 2009 - Massimo De Santis chiede scusa alla famiglia Facchetti e lo fa attraverso una lettera in cui cerca di rimediare alle dichiarazioni rilasciate a Telelombardia e Antenna 3 in merito alle telefonate con l'ex presidente dell'Inter, scomparso il 4 settembre 2006.

    Massimo De Santis, 47 anni, nel maggio 2006, ad un mese dai Mondiali cui doveva partecipare, venne coinvolto in Calciopoli in seguito ad alcune intercettazioni telefoniche. Secondo queste, la sua figura sarebbe stata di primaria importanza nella Can (Commisisone Arbitri Nazionale) insieme con Paolo Bergamo e con Pierluigi Pairetto e di notevole peso nel cosiddetto Sistema Moggi e sarebbe stato anche a capo della "Combriccola Romana" formata da lui stesso, Pasquale Rodomonti e Luca Palanca (i quali sarebbero poi stati scagionati da ogni accusa).

    Per quanto emerso dalle indagini, la Figc ha deciso di ritirare l'accredito di De Santis per i Mondiali. Nel luglio 2006, per delibera della Caf (Commissione di Appello Federale), viene inibito per 4 anni e 6 mesi per il coinvolgimento in Calciopoli. La sanzione viene ridotta a 4 anni nella decisione emessa dalla Corte Federale nel giudizio d'appello. Nel luglio 2007, De Santis viene ufficialmente dismesso dalla Can di A e B essendo pesantemente coinvolto nell'inchiesta Calciopoli sotto il profilo penale, per la quale infatti sarebbe stato rinviato a giudizio dinanzi al Tribunale di Napoli per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva.

    Durante la trasmissione Lunedì di Rigore, in onda su Antenna Tre Lombardia e sul circuito nazionale Europa 7, De Santis ha dichiarato: "Avevo rapporti telefonici con Facchetti perché avevo un ottimo rapporto con lui: si parlava, si telefonava, mi chiedeva determinate cose. Forse in qualche occasione si è andato oltre quello che poteva essere il lecito". La lettera di scuse di De Santis ha convinto la famiglia di Giacinto Facchetti a ritirare la querela presentata dopo queste accuse.

    Ecco il contenuto della missiva: "Si tratta di una vicenda incresciosa: oggi non ripeterei quelle parole che non corrispondono per nulla al vero; con Facchetti avevo solo ed esclusivamente rapporti istituzionali ai quali eravamo tenuti nei rispettivi ruoli. Quelle frasi, di cui mi dolgo, sono false e gravi per l'offesa che hanno arrecato alla sua memoria, ovvero una persona che non era coinvolta in qualsivoglia pratica illecita e che neppure era adusa a tenere comportamenti non corretti. Mi dispiaccio di quelle parole per le quali mi scuso pubblicamente".
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questione di Stile

    Hai vinto ancora una volta Giacinto!



    http://vivoperlei.calciomercato.com/index....id=7&ft_id=9507

    Caro Giacinto,

    sono sicuro che da lassù qualche "ghigno" lo avrai fatto anche tu, quando hai sentito la notizia della lettera di scuse del signor (eufemismo) Massimo De Santis, arbitro radiato nello scandalo Calciopoli, nei confronti della tua famiglia per le grave accusa nei tuoi confronti. Lo sappiamo tutti che non avevi bisogno di queste parole per mantenere vivo il ricordo della tua onestà, ma sai caro Giacinto, nel mondo in cui viviamo attualmente, la gente corrotta e "sporca" è tanta, soprattutto è avvezza a lanciare fango sulle persone oneste come te.

    Loro non se ne sono accorti, ma ancora una volta hai segnato un altro gol, hai fermato un'altra azione dei tuoi avversari.

    Un saluto,

    un tifoso nerazzurro!
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questione di Stile

    Bastardi senza gloria



    http://www.oleole.it/blogs/iostoconmancini...di-senza-gloria

    "Si tratta di una vicenda incresciosa: oggi non ripeterei quelle parole che non corrispondono per nulla al vero; con Facchetti avevo solo ed esclusivamente rapporti istituzionali ai quali eravamo tenuti nei rispettivi ruoli. Quelle frasi, di cui mi dolgo, sono false e gravi per l'offesa che hanno arrecato alla sua memoria, ovvero una persona che non era coinvolta in qualsivoglia pratica illecita e che neppure era adusa a tenere comportamenti non corretti. Mi dispiaccio di quelle parole per le quali mi scuso pubblicamente". (Massimo De Santis)

    Oggi volevo parlare solo di Gasperini e Mourinho, di Suazo e Crespo, di Cambiasso e Zapater.

    Non ce l'ho fatta.

    Voglio intossicarmi la mattinata e rimembrare un criminale sportivo, un bastardo senza gloria della guerra di liberazione di Calciopoli: l'ex arbitro Massimo De Santis.

    La missiva pubblicata ieri sul Corriere della Sera in cui ritrattava ogni infamia gettata per anni su Giacinto Facchetti (e di conseguenza sull'Inter), chiedendo perdono strisciando davanti ad una famiglia ricca di valori umani e solidali, è uno dei punti più bassi a cui possa arrivare una persona.

    Non si è pentito, lo ha fatto per evitare un cospicuo risarcimento danni. Non è sincero.

    Per questo non avrei ritirato la querela nei suoi confronti perchè quei soldi sarebbero andati in beneficenza alla Fondazione Facchetti contro i tumori. Contribuendo a salvare future vite umane.

    Vite, si spera, meno vili di quelle di alcuni di questi personaggi
    .

    Simone Nicoletti
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Questione di Stile

    Questione di stile



    http://www.bausciacafe.com/2009/10/16/ques...stile/#comments

    “Mi chiamava Facchetti, certo. Era uno dei più assidui, e una volta la sua chiamata è stata al limite del lecito. Sì, mi spiace che Facchetti non ci sia più, ma così stanno le cose. E Moratti sa bene come erano i miei rapporti con Facchetti”.

    Queste le parole infamanti del miglior arbitro di sempre – affermazione difficilmente smentibile, dopo il capolavoro (cit.) di Lecce-Parma 3-3 – in seguito allo scoppio dello scandalo di Moggiopoli. L’obiettivo era semplice: aggiungere un ulteriore elemento alla strategia mediatico-difensiva del “tutti colpevoli nessun colpevole”. Arriva puntuale la querela della famiglia Facchetti volta a difendere la lealtà dell’Uomo che ha contribuito a fare la storia dell’Inter.

    Oggi, un po’ meno puntuale, arriva la smentita. Parole clamorose che svelano il trucco, l’intento e la bassezza di alcuni personaggi, nonostante il ravvedimento. Solo questo basterebbe per mettere in dubbio le dichiarazioni di tutti coloro rinviati a giudizio per “associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva”.

    “Oggi non ripeterei quelle parole che non corrispondono per nulla al vero. Quelle frasi, di cui mi dolgo, sono false e gravi per l’offesa che hanno creato alla memoria di una persona sempre correttissima. Mi dispiaccio di quelle parole per le quali mi scuso pubblicamente”.

    Immaginando il dolore di De Santis, sottolineiamo la scelta della famiglia Facchetti di ritirare la querela.

    Questione di stile. Ma Noi lo sapevamo già.
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

 

 

Discussioni Simili

  1. QUESTIONE DI STILE?
    Di FABRIZIO DALLA VILLA nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02-01-11, 16:24
  2. Questione di stile!
    Di operainnero nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-01-08, 11:25
  3. Questione di stile?
    Di Kobra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-06-07, 13:05
  4. Questione di stile
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 82
    Ultimo Messaggio: 03-01-07, 15:39
  5. Questione di STILE
    Di lupo1982 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 245
    Ultimo Messaggio: 29-12-06, 01:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226