User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito festa dell'Ascensione e Pentecoste

    Cari amici,

    qualcuno potrebbe chiarirmi perche' qui in germania (Amburgo) cattolici compresi, tutti abbiamo festeggiato l'ascensione giovedi' scorso? E perche' qui Pentecoste sara' Lunedi'?

    Perche' in Italia abbiamo spostato queste feste?
    UT UNUM SINT!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,911
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: festa dell'Ascensione e Pentecoste

    30 MAGGIO 2019: trentesimo giorno del Mese Mariano di Maggio, Santi Basilio ed Emmélia, Santa Giovanna d'Arco, San Ferdinando III, Re di Leon e di Castiglia, e SAN FELICE I, PAPA E MARTIRE; ASCENSIONE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO AL CIELO…



    «ASCENSIONE DI NOSTRO SIGNORE.»
    Guéranger, L'anno liturgico - Ascensione di Nostro Signore
    http://www.unavoce-ve.it/pg-ascensione.htm


    “San Felice I, papa, 30 maggio.”
    Dom Prosper Guéranger, L'Anno Liturgico
    http://www.unavoce-ve.it/gueranger.htm#SANTI2





    Della festa dell'Ascensione - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/della-festa-dellascensione/
    «Catechismo Maggiore di San Pio X – Dell’Ascensione del Signore.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content/uploads/6duomo.jpg





    http://www.sodalitium.biz/ascensione-del-signore/
    «30 maggio 2019, Ascensione di Nostro Signore Gesù Cristo, festa di precetto.

    “L’ineffabile successione dei misteri dell’Uomo-Dio è sul punto di ricevere l’ultimo complemento. Ma l’allegrezza della terra è salita fino al cielo; le angeliche gerarchie si preparano a ricevere il capo già promesso, mentre i loro principi sono vigili alle porte, pronti ad aprirle, quando risuonerà il segnale del divino Trionfatore. Le sante anime, liberate dal limbo già da quaranta giorni, attendono il felice momento in cui la via del cielo, chiusa per il peccato, si aprirà improvvisamente, ed essi potranno percorrerla al seguito del loro Redentore. L’ora incalza, ed è tempo ormai che il divin Risorto venga a mostrarsi, ed a ricevere l’addio di coloro che l’attendono di minuto in minuto, e che deve lasciare ora in questa valle di lacrime”.
    O Dio onnipotente, te ne preghiamo, concedi a noi che crediamo nell’Ascensione al cielo del tuo Unigenito, nostro Redentore, di vivere sempre con la mente in cielo.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...on-300x300.jpg
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...46-211x300.jpg










    «Ascensione del Signore - Sodalitium.

    O nostro Emmanuele! Fiduciosi nella tua parola, risoluti a seguirti in tutti i misteri che non furono compiuti che per noi, ad accompagnarti nell’umiltà di Betlemme, nella partecipazione dei dolori del Calvario, nella Risurrezione della Pasqua, aspiriamo ad imitarti anche, quando l’ora sarà venuta, nella tua trionfale Ascensione. In questa attesa noi ci uniamo al coro degli Apostoli ed al loro saluto, ai nostri Padri, la cui moltitudine ti accompagna e ti segue, Volgi i tuoi sguardi sopra di noi, o divino Pastore! il momento della riunione non è ancora giunto. Proteggi le tue pecorelle, e veglia affinché neppure una si perda e manchi all’incontro. Istruiti, d’ora in avanti, sulla nostra fine, saldi nell’amore e nella meditazione dei misteri che ci hanno condotti a quello di oggi, noi l’adottiamo in questo stesso giorno, quale oggetto di nostra attesa e meta dei nostri desideri. Ma finché venga quel momento che ci riunirà a te, cosa faremmo quaggiù se la Virtù dell’Altissimo, che ci hai promesso, non scenderà presto sopra di noi, se non verrà a portarci la pazienza nell’esilio, la fedeltà nell’assenza, l’amore che solo può sostenere un cuore che sospira per il possesso? Vieni dunque, o divino Spirito! Non ci lasciare languire, affinché il nostro sguardo resti fisso nel cielo, ove regna e ci attende il nostro Salvatore, e non permettere che questo nostro occhio umano sia tentato, nella sua stanchezza, di abbassarsi su di un mondo terrestre, dove Gesù non si lascerà più vedere.»



    «San Felice I - Sodalitium
    Ascensione - Sodalitium
    30 maggio, San Felice I, Papa e Martire (+ Roma, 30 dicembre 274).
    “San Felice primo, Papa e Martire, il cui giorno natalizio è ricordato il trenta Dicembre”.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-1-269x300.jpg





    “Della festa dell’Ascensione”
    https://www.agerecontra.it/2019/05/d...ellascensione/
    https://www.agerecontra.it/wp-conten...gino_cat75.jpg



    SANTE MESSE "NON UNA CUM" CELEBRATE DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") E DA DON FLORIANO IN TUTTA ITALIA:


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "Torino - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/torino/

    "Modena - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/modena/

    "Rimini - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rimini/

    "Pescara - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/pescara/

    "Potenza - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/potenza/

    "Roma - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/roma/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”




    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz
    V domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=Xo3vvej3nT8
    V domenica dopo Pasqua - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=gMHZKktvVXE
    IV domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=BnTn5tCbAgw
    IV domenica dopo Pasqua (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=UnnMVHLXOr4
    III Domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=FrXb3TtbouM
    II Domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=71aZwW6lBYU
    II Domenica dopo Pasqua - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=BuGlDuSs0LQ
    Domenica in Albis (Santa Messa e Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=UG870mk5GHo
    Lunedì Pasqua - dell' Angelo (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=wPkpeDbQdo8
    Santa Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=G-lviMz3pWY
    Santa Pasqua 2019 - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=lwCe33a3TUo
    Sabato Santo (Veglia Pasquale)
    https://www.youtube.com/watch?v=jphVO0FHUMw
    Venerdì Santo
    https://www.youtube.com/watch?v=6v8gLX5hNW0
    Giovedi Santo
    https://www.youtube.com/watch?v=80W3peGsC9I
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.».








    “Ascensione del Signore al Cielo.”
    https://forum.termometropolitico.it/...-al-cielo.html
    https://forum.termometropolitico.it/...l-cielo-4.html

    “30 maggio - S. Giovanna d'Arco.”
    https://forum.termometropolitico.it/...na-d-arco.html
    https://forum.termometropolitico.it/...-d-arco-2.html

    “30 maggio - S. Ferdinando III, re.”
    https://forum.termometropolitico.it/...do-iii-re.html
    “San Ferdinando III Re di Leon e di Castiglia.”
    https://forum.termometropolitico.it/...castiglia.html
    “San Ferdinando III, Re di Leon e di Castiglia
    30 maggio 1198 - 30 maggio 1252.

    Figlio di Alfonso IX re di León e Berenguela di Castiglia, fu governatore modello dai solidi principi cristiani. Nel 1217, all'età di 18 anni, ereditò la Castiglia, la terra di sua madre e nel 1230 il León, quella di suo padre. In questo modo unificò i due regni. Re prudente, si circondò sempre di persone fidate, con cui si consultava per le questioni più problematiche e urgenti. Di Ferdinando erano note anche la profonda devozione alla Madonna e la grande umiltà. Si sposò in prime nozze con Beatrice di Svezia (1219) e poi con Maria de Ponthieu (1235). Dalle due unioni nacquero complessivamente tredici figli. Ma la storia ricorda Ferdinando anche per le guerre contro i saraceni che gli permisero di riconquistare i regni di Cordova, Siviglia, Jaén e Murcia. Nel 1221 il sovrano fondò la cattedrale di Burgos, si deve a lui anche l'ampliamento dell'università di Salamanca. Morì il 30 maggio 1252 e fu sepolto nella cattedrale di Santa Maria a Siviglia. È stato canonizzato da Papa Clemente X il 4 febbraio 1671. (Avvenire)
    Patronato: Ingegneri, Spagna
    Etimologia: Ferdinando = guerriero audace, dal tedesco.
    Martirologio Romano: A Siviglia in Spagna, san Ferdinando III, che, re di Castiglia e León, fu saggio amministratore del suo regno, cultore di arti e scienze e solerte nella diffusione della fede.
    Martirologio tradizionale (30 maggio): A Siviglia, nella Spagna, san Ferdinando terzo, Re di Castiglia e di Leon, per l'eccellenza delle virtù chiamato il Santo, il quale, illustre per lo zelo nel propagare la fede, in fine, soggiogati i Mori, felicemente se ne volò al regno celeste, lasciando quello terreno.”





    Maggio mese di Maria: 30° giorno ? Stellamatutina.eu ? Sito di cultura cattolica in piena e totale obbedienza al Magistero Petrino.
    http://www.stellamatutina.eu/maggio-...ria-30-giorno/
    “Maggio mese di Maria: 30° giorno. LA DEVOZIONE ALLA MADONNA.
    FONTE: Maggio mese di Maria, P. Stefano M. Manelli, © 2010 Casa Mariana Editrice, 2010.”








    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955. Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...a5&oe=5D97B389






    https://tradidiaccepi.blogspot.com/
    https://sardiniatridentina.blogspot.com/

    Sardinia Tridentina: Ascensione
    “ASCENSIONE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO AL CIELO.

    Stazione a San Pietro.
    Doppio di I classe con ottava privilegiata di III ordine.
    Paramenti bianchi.
    Nella Basilica di San Pietro, dedicata a uno dei principali testimoni dell'Ascensione del Signore, si celebra oggi (Orazione) l'anniversario di questo mistero, che segna il termine della vita terrena di Gesù.
    Durante i quaranta giorni, che seguirono la sua Risurrezione, il Redentore pose le basi della sua Chiesa, alla quale doveva poco dopo mandare lo Spirito Santo. L'Epistola e il Vangelo di questo giorno riassumono tutti gli insegnamenti del Maestro. Gesù lascia quindi questa terra, e tutta la Messa è la celebrazione della Sua gloriosa elevazione in cielo dove gli fanno scorta le anime liberate dal Limbo (Alleluia), che entrano al suo seguito nel regno celeste, ove partecipano più ampiamente alla sua divinità (Prefazio).
    L'Ascensione ci predica il dovere di innalzare i nostri cuori a Dio e, infatti, l'Orazione ci fa chiedere di abitare in ispirito con Gesù nelle regioni celesti, dove siamo chiamati ad abitare un giorno con il corpo. Durante tutta l'Ottava si recita il Credo: «Credo in un solo Signore Gesù Cristo Figlio unico di Dio... che è asceso al cielo, dove siede alla destra del Padre». Il Gloria dice pure: «Signore, Figlio unico di Dio Gesù Cristo, tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi». Nel Prefazio proprio che si recita fino alla Pentecoste, si rendono grazie a Dio pel fatto che «il Cristo risorto, dopo essere apparso a tutti i discepoli, si sia innalzato in cielo sotto i loro sguardi». Durante tutta l'Ottava si recita ugualmente il Communicantes proprio a questa festa; in esso la Chiesa ci ricorda che «celebra il giorno sacrosanto nel quale Nostro Signore, Figlio unico di Dio, si degnò di introdurre nella gloria e porre alla destra del Padre la nostra fragile carne» alla quale si era unito nel Mistero dell'Incarnazione.
    Ogni giorno la liturgia ci ricorda, all'Offertorio (Suscipe Sancta Trinitas) e al Canone (Unde et memores) che essa, secondo l'ordine del Signore, offre il Santo Sacrificio «in memoria della beatissima passione di Gesù Cristo, della sua risurrezione dalla tomba, e della sua gloriosa Ascensione al cielo». Infatti l'uomo è salvato solo per l'unione dei misteri della Passione e della Risurrezione con quello dell'Ascensione. «Per la tua morte e la tua sepoltura, per la tua santa Risurrezione, per la tua mirabile Ascensione, liberaci, Signore» (Litanie dei Santi).
    Offriamo a Dio il sacrifizio divino «in memoria della gloriosa Ascensione del Figliuolo Suo» affinché, liberati dai mali presenti, giungiamo con Gesù alla vita eterna (Secreta).
    Con l'Ascensione si aprono gli ultimi tempi, il tempo della Chiesa, in attesa della seconda venuta del Figlio di Dio a giudicare gli uomini e il mondo col fuoco.
    INTROITUS
    Act 1.11.- Viri Galilaei, quid admirámini aspiciéntes in coelum? allelúia: quemádmodum vidístis eum ascendéntem in coelum, ita véniet, allelúia, allelúia, allelúia. ~~ Ps 46.2.- Omnes gentes, pláudite mánibus: iubiláte Deo in voce exsultatiónis. ~~ Glória ~~ Viri Galilaei, quid admirámini aspiciéntes in coelum? allelúia: quemádmodum vidístis eum ascendéntem in coelum, ita véniet, allelúia, allelúia, allelúia.
    Act 1:11.- Uomini di Galilea, perché ve ne state stupiti a mirare il cielo? alleluia: nello stesso modo che lo avete visto ascendere al cielo, così ritornerà, alleluia, alleluia, alleluia. ~~ Ps 46.2.-Applaudite, o genti tutte: acclamate Dio con canti e giubilo. ~~ Gloria ~~ Uomini di Galilea, perché ve ne state stupiti a mirare il cielo? alleluia: nello stesso modo che lo avete visto ascendere al cielo, così ritornerà, alleluia, alleluia, alleluia.
    Gloria
    ORATIO
    Orémus.
    Concéde, quaesumus, omnípotens Deus: ut, qui hodiérna die Unigénitum tuum, Redemptórem nostrum, ad coelos ascendísse crédimus; ipsi quoque mente in coeléstibus habitémus. Per eundem Dominum nostrum Iesum Christum filium tuum, qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti, Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.
    Preghiamo.
    Concedici, Te ne preghiamo, o Dio onnipotente, che noi, che crediamo che oggi è salito al cielo il tuo Unigenito, nostro Redentore, abitiamo anche noi col nostro spirito in cielo. Per il medesimo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
    LECTIO
    Léctio Actuum Apostólorum.
    Act 1.1-11
    Primum quidem sermónem feci de ómnibus, o Theóphile, quæ coepit Iesus facere et docére usque in diem, qua, præcípiens Apóstolis per Spíritum Sanctum, quos elégit, assúmptus est: quibus et praebuit seípsum vivum post passiónem suam in multas arguméntis, per dies quadragínta appárens eis et loquens de regno Dei. Et convéscens, præcépit eis, ab Ierosólymis ne discéderent, sed exspectárent promissiónem Patris, quam audístis -inquit - per os meum: quia Ioánnes quidem baptizávit aqua, vos autem baptizabímini Spíritu Sancto non post multos hos dies. Igitur qui convénerant, interrogábant eum, dicéntes: Dómine, si in témpore hoc restítues regnum Israël? Dixit autem eis: Non est vestrum nosse témpora vel moménta, quæ Pater pósuit in sua potestáte: sed accipiétis virtútem superveniéntis Spíritus Sancti in vos, et éritis mihi testes in Ierúsalem et in omni Iudaea et Samaría et usque ad últimum terræ. Et cum hæc dixísset, vidéntibus illis, elevátus est, et nubes suscépit eum ab óculis eórum. Cumque intuerétur in coelum eúntem illum, ecce, duo viri astitérunt iuxta illos in véstibus albis, qui et dixérunt: Viri Galilaei, quid statis aspiciéntes in coelum? Hic Iesus, qui assúmptus est a vobis in coelum, sic véniet, quemádmodum vidístis eum eúntem in coelum.
    Nel primo libro ho raccontato, o Teofilo, tutto ciò che Gesú fece ed insegnò dall’inizio fino al giorno in cui, dati per mezzo dello Spirito Santo i suoi ordini agli Apostoli che aveva eletti, fu assunto in cielo. Ad essi ancora si mostrò vivo dopo la sua passione, dando molte prove, apparendo ad essi durante quaranta giorni, e parlando del regno di Dio. Ed insieme a mensa, comandò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di aspettare la promessa del Padre, la quale avete udita per bocca mia: poiché invero Giovanni battezzò con l’acqua, ma voi sarete battezzati nello Spirito Santo di qui a non molti giorni. Ma i convenuti lo interrogavano, dicendo: Signore, ricostituirai allora il regno di Israele? Egli però disse loro: Non appartiene a voi sapere i tempi e i momenti che il Padre ha riservati in suo potere: ma lo Spirito Santo discenderà sopra di voi, vi comunicherà la sua forza e voi mi sarete testimoni in Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria, fino all’estremo della terra. E detto questo si elevò da terra e una nuvola lo nascose ai loro occhi. E mentre stavano fissamente mirando lui che saliva in cielo, ecco due uomini in bianche vesti si avvicinarono ad essi e dissero: Uomini di Galilea, perché state mirando verso il cielo? Quel Gesù che da voi ascese in cielo, verrà così come lo avete veduto salire al cielo.
    ALLELUIA
    Allelúia, allelúia
    Ps 46.6.
    Ascéndit Deus in iubilatióne, et Dóminus in voce tubæ. Allelúia.
    Ps 67.18-19.
    Dóminus in Sina in sancto, ascéndens in altum, captívam duxit captivitátem. Allelúia.
    Alleluia, alleluia
    Iddio è asceso nel giubilo e il Signore al suono delle trombe. Alleluia.
    Il Signore dal Sinai viene nel santuario, salendo in alto, trascina schiava la schiavitù. Alleluia.
    EVANGELIUM
    Sequéntia ✠ sancti Evangélii secúndum Marcum.
    Marc 16.14-20
    In illo témpore: Recumbéntibus úndecim discípulis, appáruit illis Iesus: et exprobrávit incredulitátem eórum et durítiam cordis: quia iis, qui víderant eum resurrexísse, non credidérunt. Et dixit eis: Eúntes in mundum univérsum, prædicáte Evangélium omni creatúræ. Qui credíderit et baptizátus fúerit, salvus erit: qui vero non credíderit, condemnábitur. Signa autem eos, qui credíderint, hæc sequéntur: In nómine meo dæmónia eiícient: linguis loquantur novis: serpentes tollent: et si mortíferum quid bíberint, non eis nocébit: super ægros manus impónent, et bene habébunt. Et Dóminus quidem Iesus, postquam locútus est eis, assúmptus est in coelum, et sedet a dextris Dei. Illi autem profécti, prædicavérunt ubíque, Dómino cooperánte et sermónem confirmánte, sequéntibus signis.
    In quel tempo: Gesù apparve agli undici, mentre erano a mensa, e rinfacciò ad essi la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano prestato fede a quelli che lo avevano visto resuscitato. E disse loro: Andate per tutto il mondo: predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato, sarà salvo: chi poi non crederà, sarà condannato. Ed ecco i miracoli che accompagneranno coloro che hanno creduto: nel mio nome scacceranno i demoni, parleranno lingue nuove, maneggeranno serpenti, e se avran bevuto qualcosa di mortifero non farà loro male: imporranno le mani ai malati e questi guariranno. E il Signore Gesù, dopo aver parlato con essi, fu assunto in cielo e si assise alla destra di Dio. Essi se ne andarono a predicare per ogni dove, mentre il Signore li assisteva e confermava la loro parola con i miracoli che la seguivano.
    Credo
    OFFERTORIUM
    Ps 46.6.
    Ascéndit Deus in iubilatióne, et Dóminus in voce tubæ, allelúia.
    Iddio è asceso nel giubilo e il Signore al suono delle trombe. Alleluia.
    SECRETA
    Súscipe, Dómine, múnera, quæ pro Fílii tui gloriósa censióne deférimus: et concéde propítius; ut a præséntibus perículis liberémur, et ad vitam per veniámus ætérnam. Per eundem Dominum nostrum Iesum Christum filium tuum, qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti, Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.
    Accetta, o Signore, i doni che Ti offriamo in onore della gloriosa Ascensione del tuo Figlio: e concedi propizio che, liberi dai pericoli presenti, giungiamo alla vita eterna. Per il medesimo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
    PRÆFATIO DE ASCENSIONE DOMINI
    Vere dignum et iustum est, æquum et salutáre, nos tibi semper et ubíque grátias ágere: Dómine sancte, Pater omnípotens, ætérne Deus: per Christum, Dóminum nostrum. Qui post resurrectiónem suam ómnibus discípulis suis maniféstus appáruit et, ipsis cernéntibus, est elevátus in coelum, ut nos divinitátis suæ tribúeret esse partícipes. Et ídeo cum Angelis et Archángelis, cum Thronis et Dominatiónibus cumque omni milítia coeléstis exércitus hymnum glóriæ tuæ cánimus, sine fine dicéntes:
    È veramente degno e giusto, conveniente e salutare, che noi, sempre e in ogni luogo, Ti rendiamo grazie, o Signore Santo, Padre Onnipotente, Eterno Iddio: per Cristo nostro Signore. Il quale dopo la sua resurrezione apparve manifestamente a tutti i suoi discepoli, alla cui vista salì al cielo, per farci partecipi della sua divinità. E perciò con gli Angeli e gli Arcangeli, con i Troni e le Dominazioni, e con tutta la milizia dell’esercito celeste, cantiamo l’inno della tua gloria, dicendo senza fine:
    INFRA ACTIONEM
    Communicántes, et diem sacratíssimum celebrántes, quo Dóminus noster, unigénitus Fílius tuus, unítam sibi fragilitátis nostræ substántiam in glóriæ tuæ déxtera collocávit: sed et memóriam venerántes, in primis gloriósæ semper Vírginis Maríæ, Genetrícis eiuúsdem Dei ei Dómini nostri Iesu Christi: sed et beati Ioseph, eiusdem Virginis Sponsi, et beatórum Apostolórum ac Mártyrum tuórum, Petri et Pauli, Andréæ, Iacóbi, Ioánnis, Thomæ, Iacóbi, Philíppi, Bartholomaei, Matthaei, Simónis et Thaddaei: Lini, Cleti, Cleméntis, Xysti, Cornélii, Cypriáni, Lauréntii, Chrysógoni, Ioánnis et Pauli, Cosmæ et Damiáni: et ómnium Sanctórum tuórum; quorum méritis precibúsque concédas, ut in ómnibus protectiónis tuæ muniámur auxílio. Per eúndem Christum, Dóminum nostrum. Amen.
    Uniti in comunione celebriamo il giorno santissimo in cui nostro Signore, Figlio tuo unigenito, collocò alla destra della tua gloria l’assunta natura della nostra umanità: di più veneriamo la memoria, anzitutto della gloriosa sempre Vergine Maria, Madre del medesimo Dio e Signore nostro Gesú Cristo: e poi del beato Giuseppe Sposo della stessa Vergine, e di quella dei tuoi beati Apostoli e Martiri: Pietro e Paolo, Andrea, Giacomo, Giovanni, Tommaso, Giacomo, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Simone e Taddeo, Lino, Cleto, Clemente, Sisto, Cornelio, Cipriano, Lorenzo, Crisogono, Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano, e di tutti i tuoi Santi; per i meriti e per le preghiere dei quali concedi che in ogni cosa siamo assistiti dall'aiuto della tua protezione. Per il medesimo Cristo nostro Signore. Amen.
    COMMUNIO
    Ps 67.33-34
    Psállite Dómino, qui ascéndit super coelos coelórum ad Oriéntem, allelúia.
    Salmodiate al Signore che ascende al di sopra di tutti i cieli a Oriente, alleluia.
    POSTCOMMUNIO
    Orémus.
    Præsta nobis, quaesumus, omnípotens et miséricors Deus: ut, quæ visibílibus mystériis suménda percépimus, invisíbili consequámur efféctu. Per Dominum nostrum Iesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.
    Preghiamo.
    Concedici, Te ne preghiamo, o Dio onnipotente e misericordioso, che di quanto abbiamo ricevuto mediante i visibili misteri, ne conseguiamo l’invisibile effetto. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.”
    https://4.bp.blogspot.com/-tmw71yry1...75214215_n.jpg



    “L'ANGOLO PATRISTICO.
    • Sermone di san Leone Papa.
    Sermone 1 sull'Ascensione del Signore.

    Quest'oggi, o dilettissimi, si compie il numero di quaranta giorni sacri trascorsi dopo la beata e gloriosa risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo, colla quale, nello spazio di tre giorni, la potenza divina rialzò il vero tempio di Dio che l'empietà dei Giudei aveva distrutto, numero preordinato dalla santissima disposizione della provvidenza a nostra utilità e istruzione: perché il Signore prolungando in questo spazio di tempo la sua presenza corporale quaggiù, la nostra fede nella risurrezione vi trovasse le prove e la conferma necessarie. Perché la morte di Cristo aveva turbato assai i cuori dei discepoli: e lo stordimento della diffidenza era penetrato nei loro spiriti resi pesanti dall'angoscia causata dal suo supplizio sulla croce, dal suo ultimo sospiro, dalla sepoltura del suo corpo esanime.
    Perciò i beatissimi Apostoli e tutti i discepoli, ch'erano sgomenti per la morte di Gesù sulla croce ed avevano esitato sulla fede nella sua risurrezione, furono talmente confermati dall'evidenza della verità, che, lungi dall'essere rattristati al vedere il Signore ascendere nelle altezze dei cieli, furono al contrario ripieni di grande gioia. E certo, c'era là una grande ed ineffabile causa di gioia, allorquando in presenza di questa santa moltitudine, una natura umana s'innalzava al di sopra della dignità di tutte le creature celesti, per sorpassare gli ordini Angelici, per essere elevata più in alto degli Arcangeli, e non arrestarsi nelle sue elevazioni sublimi che allorquando, ricevuta nella dimora dell'eterno Padre, ella sarebbe associata al trono e alla gloria di colui, alla natura del quale si trovava già unita nel Figlio.
    Poiché l'ascensione di Cristo è la nostra elevazione; e il corpo ha la speranza d'essere un giorno dove l'ha preceduto il suo glorioso capo: esultiamo dunque, dilettissimi, con degni sentimenti di gioia, e rallegriamoci con pia azione di grazie. Perché noi quest'oggi non solo siamo stati confermati possessori del paradiso, ma nella persona di Cristo abbiamo penetrato ancora nel più alto dei cieli: e per ineffabile grazia di Cristo, abbiamo ottenuto di più di quanto avevamo perduto per invidia del diavolo. Infatti quelli che il velenoso nemico aveva bandito dalla felicità della prima dimora, il Figlio di Dio se li è incorporati e li ha collocati alla destra del Padre: col quale, essendo Dio, vive e regna insieme collo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Così sia.
    • Omelia di san Gregorio Papa.
    Omelia 29 sul Vangelo.
    Il ritardo che i discepoli frapposero nel credere alla risurrezione del Signore, non fu tanto loro debolezza quanto, per così dire, nostra sicurezza futura. Difatti a motivo del loro dubbio, la risurrezione fu dimostrata con molte prove: e noi quando leggiamo questi fatti, non siamo forse confermati dalla loro esitazione? La storia di Maria Maddalena, che credé subito, mi è meno utile di quella di Tommaso che dubitò per molto tempo. Perché questi, dubitando, toccò le cicatrici delle ferite del Salvatore e tolse così dal nostro cuore la piaga del dubbio.
    Per far penetrare in noi la verità della risurrezione del Signore, dobbiamo notare quel che riferisce Luca, dicendo: «Essendo insieme a mensa comandò loro di non allontanarsi da Gerusalemme» (Act. 1:4). E poco dopo: «A vista di essi, si levò in alto, e una nube lo tolse agli occhi loro» (Act. 1:9). Notate queste parole, osservate questi misteri. Dopo essere stato a mensa con essi, si levò in alto. Mangiò, e poi ascese: affin di renderci manifesta coll'azione del mangiare, la realtà della sua carne. Ma Marco ricorda che il Signore prima di ascendere in cielo, rimproverò ai discepoli la durezza del loro cuore e la loro incredulità. Che è da osservare in ciò, se non che il Signore rimproverò i discepoli quando li lasciava corporalmente, affinché queste parole, dette nel separarsi da loro, rimanessero più profondamente impresse nel cuore di quelli che le ascoltavano?
    Dopo aver ripresa la loro durezza, sentiamo ciò ch'egli comanda: «Andate per tutto il mondo, predicate il Vangelo ad ogni creatura» (Marc. 16:15). Forse che, fratelli miei, il santo Vangelo doveva predicarsi alle cose insensate, o agli animali privi di ragione, e perciò si dice ai discepoli: «Predicate ad ogni creatura»? Ma col nome di «ogni creatura» qui si indica l'uomo. L'uomo infatti ha qualche cosa di ogni creatura. Perché l'essere gli è comune colle pietre, la vita cogli alberi, la sensibilità cogli animali, l'intelligenza cogli Angeli. Se dunque l'uomo ha qualche cosa di comune con ogni creatura, si può dire, in qualche modo, che l'uomo è ogni creatura. Perciò il Vangelo è predicato ad ogni creatura, quando si predica all'uomo solo.
    • Dai «Discorsi» di sant'Agostino, vescovo.
    (Disc. sull'Ascensione del Signore, ed. A. Mai, 98, 1-2; PLS 2, 494-495)
    "Nessuno è mai salito al cielo, fuorché il Figlio dell'uomo che è disceso dal cielo."
    Oggi nostro Signore Gesù Cristo è asceso al cielo. Con lui salga pure il nostro cuore.
    Ascoltiamo l'apostolo Paolo che proclama: «Se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio. Pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra» (Col 3.1-2). Come egli è asceso e non si è allontanato da noi, così anche noi già siamo lassù con lui, benché nel nostro corpo non si sia ancora avverato ciò che ci è promesso.
    Cristo è ormai esaltato al di sopra dei cieli, ma soffre qui in terra tutte le tribolazioni che noi sopportiamo come sue membra. Di questo diede assicurazione facendo sentire quel grido: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?» (At 9:4). E così pure: «Io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare» (Mt 25.35).
    Perché allora anche noi non fatichiamo su questa terra, in maniera da riposare già con Cristo in cielo, noi che siamo uniti al nostro Salvatore attraverso la fede, la speranza e la carità? Cristo, infatti, pur trovandosi lassù, resta ancora con noi. E noi, similmente, pur dimorando quaggiù, siamo già con lui. E Cristo può assumere questo comportamento in forza della sua divinità e onnipotenza. A noi, invece, è possibile, non perché siamo esseri divini, ma per l'amore che nutriamo per lui. Egli non abbandonò il cielo, discendendo fino a noi; e nemmeno si è allontanato da noi, quando di nuovo è salito al cielo. Infatti egli stesso dà testimonianza di trovarsi lassù mentre era qui in terra: Nessuno è mai salito al cielo fuorché colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell'uomo, che è in cielo (cfr. Gv 3.13).
    Questa affermazione fu pronunciata per sottolineare l'unità tra lui nostro capo e noi suo corpo. Quindi nessuno può compiere un simile atto se non Cristo, perché anche noi siamo lui, per il fatto che egli è il Figlio dell'uomo per noi, e noi siamo figli di Dio per lui.
    Così si esprime l'Apostolo parlando di questa realtà: «Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo» (1Cor 12.12). L'Apostolo non dice: «Così Cristo», ma sottolinea: «Così anche Cristo». Cristo dunque ha molte membra, ma un solo corpo.
    Perciò egli è disceso dal cielo per la sua misericordia e non è salito se non lui, mentre noi unicamente per grazia siamo saliti in lui. E così non discese se non Cristo e non è salito se non Cristo. Questo non perché la dignità del capo sia confusa nel corpo, ma perché l'unità del corpo non sia separata dal capo.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...10&oe=5D92AD11
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...b6&oe=5D9F257F











    “Amici della Milizia Angelica di San Tommaso d'Aquino - Confraternita
    Come nell'Antico Testamento il pontefice entrava nel santuario al fine di stare al cospetto di Dio per il popolo, così anche Cristo è entrato in cielo "per intercedere a nostro favore", come dice S. Paolo [Eb 7, 25]. Poiché la sua stessa presenza, con la natura umana portata in cielo, è come un'intercessione per noi: in quanto possiamo sperare che Dio, il quale esaltò in tal modo la natura umana in Cristo, abbia a usare misericordia verso coloro per i quali il Figlio di Dio volle assumere tale natura. San Tommaso d'Aquino.”

    https://tradidiaccepi.blogspot.com/2...ssore.html?m=1
    «SAN FERDINANDO III RE.
    Confessore.
    Doppio maggiore.
    Paramenti bianchi.
    SANTA MESSA
    Ferdinando III, nato a Zamora il 5 agosto 1501, fu Re di Castiglia e Leon dal 1217 alla morte. Fu zelante propagatore della Fede, patrono delle arti e delle scienze e valoroso combattente per il Regno di Cristo contro i Mori che allora occupavano varie regioni delle Spagne. Tra le alte imprese, degna di memoria è la liberazione di Siviglia (22 dicembre 1248) che aprì la strada alla completa redenzione dell’Andalusia, eccezion fatta per il Sultanato di Granada. Morì a Siviglia il 30 maggio 1252, dopo aver ricevuto devotissimamente in ginocchio gli estremi Sacramenti.

    Il suo corpo inumato nella cattedrale di Santa Maria della Sede dove tuttora si conserva e venera. Glorioso per miracoli, Alessandro VII l’iscrisse fra i Beati il 31 maggio 1655 e Clemente X fra i Santi il 4 febbraio 1671.»


    https://tradidiaccepi.blogspot.com/2...rgine.html?m=1
    «SANTA GIOVANNA D'ARCO.

    Vergine.
    Doppio maggiore.
    Paramenti bianchi.
    SANTA MESSA
    Giovanna d’Arco, nata a Domremy in Lorena il 6 gennaio 1412, fu eletta da Dio per andare in soccorso del futuro Carlo VIII di Francia contro gli Inglesi. Accolta nell’esercito francese, a diciassette anni, confidando in Gesù e Maria, lo guidò alle vittorie di Orleans e Patay, che permisero la consacrazione di Carlo VIII a Reims. Il 24 maggio del 1430 fu catturata dai Borgognoni che la vendettero agli alleati Inglesi. Questi, dopo un processo - in seguito invalidato da Callisto III - la arsero a Rouen il 30 maggio 1431. Questa vergine guerriera, dichiarata Venerabile da Leone XIII il 27 gennaio 1894, fu beatificata da san Pio X il 18 aprile 1909 e canonizzata da Benedetto XV il 16 maggio 1920. Pio XI la elesse a patrona della Gioventù Cattolica femminile.»






    Insorgenze antigiacobine: la liberazione di Rimini - Centro Studi Giuseppe Federici
    «Insorgenze antigiacobine: la liberazione di Rimini.
    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 53/17 del 30 maggio 2018, San Felice I.
    Insorgenze antigiacobine: la liberazione di Rimini
    30 maggio 1799: la popolazione riminese, guidata dal “parone” (pescatore proprietario di barca) Giuseppe Federici, detto “il glorioso”, liberava Rimini dagli invasori giacobini.»
    http://www.centrostudifederici.org/w...ia-300x205.jpg








    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    https://www.sursumcorda.cloud/settim...sum-corda.html
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda.
    “Preghiera al Santo del giorno.

    In nómine Patris
    et Fílii
    et Spíritus Sancti.
    Amen.

    Eterno Padre, intendo onorare i santi Basilio ed Emmélia sua moglie, genitori dei beati Vescovi Basilio Magno, Gregorio Nisséno e Piétro di Sebaste, e della beata Macrina Vergine. Questi santi coniugi, al tempo di Galério Massimiàno, mandati in esilio, dimorarono nelle solitudini del Ponto; e dopo la persecuzione, lasciando i figli eredi delle loro virtù, si riposarono in pace. Vi rendo grazie per tutte le grazie che Voi avete loro elargito. Vi prego di accrescere la grazia nella mia anima per i meriti di questi Santi, ed a loro affido la fine della mia vita tramite questa speciale preghiera, così che per virtù della Vostra bontà e promessa, i santi Basilio ed Emmélia sua moglie possano essere miei avvocati e provvedere tutto ciò che è necessario in quell'ora. Così sia.”

    “San Gerardo pregate per noi. Vita almi Patris nostri Gerardi Episcopi Potentini.”»
    https://www.sursumcorda.cloud/artico...potentini.html


    "La vera umiltà---> https://youtu.be/n9mF_GM9unc"

    "Video: 1818, i piani dell'Alta Vendita Suprema per arrivare all'elezione di un "papa" inebriato di ideologie massoniche, ovvero la genesi e l'evoluzione del "Vaticano secondo", da Roncalli a Bergoglio ---> https://youtu.be/Yq80fiJvVAc
    [VIDEO] Complotto contro la Chiesa e la società civile - La Massoneria e l'Alta Vendita Suprema
    https://www.youtube.com/watch?v=7nzZpaUVT7c
    da La Civiltà Cattolica, 1875, Vol. VII della Serie Nona, Anno Vigesimosesto
    Video a cura di Carlo Di Pietro."
    “[VIDEO] Ecumenismo Smascherato - Condanne della Chiesa all'eresia chiamata «ecumenismo».
    https://m.youtube.com/watch?v=ZQ8VnQMEwL0
    Per affrontare, con dati oggettivi e senza compromessi, il problema del Vaticano Secondo e dei modernisti che occupano la maggior parte delle nostre chiese --> La questione del cosiddetto "papa eretico" ed il problema dell'autorità nella Chiesa -->
    Appunti sulla questione del cosiddetto «papa eretico»”
    https://www.sursumcorda.cloud/massim...a-eretico.html

    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.sursumcorda.cloud/sostie...no-detail.html
    “Padre Gabriele Maria Roschini, Chi è Maria? Catechismo mariano, Sursum Corda, Potenza 2017.
    Catechismo mariano composto da 235 articoli, semplici ma eruditi. Un’esposizione chiara, ordinata e sintetica di tutto ciò che riguarda la storia, il dogma ed il culto mariano, secondo la forma classica di domande e risposte.”

    “Raccolta di preghiere non contaminate dall'eresia dell'ecumenismo. Diceva Sant'Alfonso: "Chi prega si salva, chi non prega si danna" ->”
    https://www.sursumcorda.cloud/preghiere.html
    «Preghiera di San Pio X per i Sacerdoti.»
    https://www.sursumcorda.cloud/preghiere/





    https://www.facebook.com/pietroferrari1973/








    http://www.radiospada.org
    http://www.edizioniradiospada.com
    https://www.facebook.com/radiospadasocial

    “30 maggio 2019: ASCENSIONE DI NOSTRO SIGNORE (Doppio di prima classe con Ottava).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...96&oe=5D9EE5B3


    “L'omaggio di Radio Spada a Santa Giovanna d'Arco, copatrona di Francia (festa 30 maggio).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...94&oe=5D9F9946





    «Antiche pietre tombali cattoliche provenienti dal Nordafrica, datate fra il IV e il V secolo.
    Questi, ed altri reperti, testimoniano come, prima della dominazione ariana vandalica e quella maomettana, le attuali Tunisia, Algeria e Marocco fossero punti di vivace Fede.
    Il Nordafrica ci ha trasmesso le più dure, crude e reali testimonianze dei martiri, raccolte negli Acta Martyrum, che ci confermano come la Vera Fede per i berberi e i romani dell'Africa fosse questione di vita o di morte
    "Senza Domenica non possiamo vivere".
    Emerito, portavoce dei martiri di Abitinia (Tunisia), uccisi per aver celebrato e assistito alla Santa Messa.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...75&oe=5D8B42B8





    http://centrostudijeannedarc.wordpress.com/


    www.agerecontra.it | Sito del Circolo Cattolico "Christus Rex"
    http://www.agerecontra.it/

    "Centro Studi Giuseppe Federici - sito ufficiale"
    http://www.centrostudifederici.org/

    "sito dedicato alla crisi dottrinale nella Chiesa cattolica"
    http://www.crisinellachiesa.it/

    "Sito ufficiale del Centro Culturale San Giorgio"
    http://www.centrosangiorgio.com/


    C.M.R.I. - "Congregatio Mariae Reginae Immacolata" ("Congregation of Mary Immaculate Queen" "Congregazione di Maria Regina Immacolata"):
    http://www.cmri.org/ital-index.html





    "Como ovejas sin Pastor"
    http://sicutoves.blogspot.com/



    https://moimunanblog.com/





    https://www.truerestoration.org/


    https://novusordowatch.org/


    ": Quidlibet : ? A Traditionalist Miscellany — By the Rev. Anthony Cekada"
    http://www.fathercekada.com/

    "Home | Traditional Latin Mass Resources"
    http://www.traditionalmass.org/

    http://www.traditionalcatholicpriest.com/







    “Pro Fide Catholica | Le site de Laurent Glauzy”
    https://profidecatholica.com/


    https://johanlivernette.wordpress.com/


    https://lacontrerevolution.wordpress.com/


    https://sedevacantisme.wordpress.com/


    "Sede Vacante -"
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    http://wordpress.catholicapedia.net/


    https://fidecatholica.wordpress.com/


    https://militesvirginismariae.wordpress.com/




    Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    “Mieux vaut une petite œuvre dans la Vérité, qu’une grande dans l’erreur.”


    Messes :: Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch/messes


    “À propos de l’action héroïque de Sainte Jeanne d’Arc : « Dieu venait à nous cette fois encore par un chemin virginal.» - Cardinal Pie”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...16&oe=5D5737D8
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...62&oe=5D5CD6BA








    “A mettre entre les mains des petits catholiques! Sainte Jeanne d'Arc, priez pour notre jeunesse!”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...b5&oe=5D8B9333





    30 mai : Sainte Jeanne d'Arc, Vierge, Libératrice de la France (1412-1431) :: Ligue Saint Amédée
    “30 mai : Sainte Jeanne d'Arc, Vierge, Libératrice de la France (1412-1431).”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati..._lWgAEq8Yb.jpg





    “30 mai 1232 : Antoine de Padoue, Frère mineur et Docteur de l’Eglise est canonisé par Grégoire IX.”


    “Sermon du Père Joseph-Marie pour l'Ascension de Notre Seigneur Jésus-Christ.”
    http://prieure2bethleem.org/predica/2016_05_05_mai.mp3
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...4b&oe=5D522D3B





    “Méditation pour la Fête de l'Ascension.”
    Méditation pour la Fête de l'Ascension
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ce&oe=5D94109B






    “Ascension de Notre Seigneur Jésus-Christ.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ab&oe=5D98F1D2







    «Per la tua morte e la tua sepoltura, per la tua santa Risurrezione, per la tua mirabile Ascensione, liberaci, Signore» (Litanie dei Santi).
    AVE MARIA!!! REGINA COELI, LAETARE, ALLELUIA!!!

    «O Santissima Trinità, vi adoro! Mio Dio, mio Dio, Vi amo nel Santissimo Sacramento!»
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,911
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: festa dell'Ascensione e Pentecoste

    9 GIUGNO 2019: nono giorno del Mese dedicato al SACRO CUORE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, DOMENICA DI PENTECOSTE…



    «IL SANTO GIORNO DELLA PENTECOSTE.
    LA VENUTA DELLO SPIRITO SANTO.»
    Guéranger, L'anno liturgico - Il santo giorno della Pentecoste
    http://www.unavoce-ve.it/pg-pentecoste.htm

    «I DONI DELLO SPIRITO SANTO»
    http://www.unavoce-ve.it/pg-pentecoste-doni.htm





    “Veni Sancte Spiritus. Canto gregoriano della Sequenza liturgica della Messa di Pentecoste.
    https://www.youtube.com/watch?v=Kphky63gK5I
    Gregorian chant notation from the Liber Usualis (1961), p. 885.”





    “Solennità di Pentecoste.”
    https://forum.termometropolitico.it/...entecoste.html
    “Pentecoste.”
    https://forum.termometropolitico.it/...entecoste.html
    https://forum.termometropolitico.it/...tecoste-6.html


    "Sacro Cuore di Gesù."
    https://forum.termometropolitico.it/...e-di-gesu.html
    https://forum.termometropolitico.it/...di-gesu-6.html
    “Sacro Cuore di Gesù.”
    https://forum.termometropolitico.it/...e-di-gesu.html
    https://forum.termometropolitico.it/...i-gesu-11.html
    “Il sacro Cuore di Gesù.”
    https://forum.termometropolitico.it/...di-gesu-4.html
    https://forum.termometropolitico.it/...di-gesu-7.html







    SANTA MESSA DOMENICALE celebrata da Don Floriano Abrahamowicz a Paese (Treviso) alle ore 10.30 stamattina 9 GIUGNO 2019, DOMENICA DI PENTECOSTE:


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz
    Domenica di Pentecoste (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=QQlB5gTdzPI
    Domenica di Pentecoste 2019 - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=UEvB9s3xZN0
    Domenica dell'ott. dell'Ascensione (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=gfVR56Rm-9A
    Domenica dell'ottava dell'Ascensione - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=AIlnBCH2M-A
    V domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=Xo3vvej3nT8
    V domenica dopo Pasqua - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=gMHZKktvVXE
    IV domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=BnTn5tCbAgw
    IV domenica dopo Pasqua (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=UnnMVHLXOr4
    III Domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=FrXb3TtbouM
    II Domenica dopo Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=71aZwW6lBYU
    II Domenica dopo Pasqua - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=BuGlDuSs0LQ
    Domenica in Albis (Santa Messa e Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=UG870mk5GHo
    Lunedì Pasqua - dell' Angelo (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=wPkpeDbQdo8
    Santa Pasqua (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=G-lviMz3pWY
    Santa Pasqua 2019 - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=lwCe33a3TUo
    Sabato Santo (Veglia Pasquale)
    https://www.youtube.com/watch?v=jphVO0FHUMw
    Venerdì Santo
    https://www.youtube.com/watch?v=6v8gLX5hNW0
    Giovedi Santo
    https://www.youtube.com/watch?v=80W3peGsC9I
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.».




    SANTE MESSE "NON UNA CUM" CELEBRATE DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") IN TUTTA ITALIA:


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "Torino - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/torino/

    "Modena - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/modena/

    "Rimini - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rimini/

    "Pescara - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/pescara/

    "Potenza - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/potenza/

    "Roma - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/roma/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”



    Pentecoste - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/pentecoste/
    «9 giugno 2019, festa della Pentecoste.

    Veni, Sancte Spíritus,
    et emítte caelitus
    lucis tuæ rádium.
    Veni, pater páuperum,
    veni, dator múnerum,
    veni, lumen córdium.
    Consolátor óptime,
    dulcis hospes ánimæ,
    dulce refrigérium.
    In labóre réquies,
    in æstu tempéries,
    in fletu solácium.
    O lux beatíssima,
    reple cordis íntima
    tuórum fidélium.
    Sine tuo númine,
    nihil est in hómine
    nihil est innóxium.
    Lava quod est sórdidum,
    riga quod est áridum,
    sana quod est sáucium.
    Flecte quod est rígidum,
    fove quod est frígidum,
    rege quod est dévium.
    Da tuis fidélibus,
    in te confidéntibus,
    sacrum septenárium.
    Da virtútis méritum,
    da salútis éxitum,
    da perénne gáudium. Amen.


    Vieni, Santo Spirito,
    mandaci dal cielo
    un raggio della tua luce.
    Vieni, padre dei poveri,
    vieni, datore dei doni,
    vieni, luce dei cuori.
    Consolatore perfetto,
    ospite dolce dell’anima,
    soave refrigerio.
    Nella fatica, riposo,
    nella calura, riparo,
    nel pianto, conforto.
    O luce beatissima,
    invadi nel profondo
    il cuore dei tuoi fedeli.
    Senza il tuo soccorso,
    nulla è nell’uomo,
    nulla senza colpa.
    Lava ciò che è sordido,
    bagna ciò che è arido,
    sana ciò che sanguina.
    Piega ciò che è rigido,
    scalda ciò che è gelido,
    raddrizza ciò ch’è sviato.
    Dona ai tuoi fedeli
    che solo in te confidano
    i tuoi santi doni.
    Dona virtù e premio,
    dona morte santa,
    dona gioia eterna. Amen.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...nto-2015-1.jpg







    Pentecoste - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/pentecoste/
    «Domenica 9 giugno 2019, festa della Pentecoste.

    O Dio, che hai illuminato la mente dei tuoi fedeli con la grazia dello Spirito Santo, concedi a noi di godere sempre la luce della sua verità e di essere consolati dai frutti della sua gioiosa presenza. Per Cristo nostro Signore.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...15-228x300.jpg








    Della festa della Pentecoste - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/catechismo-pentecoste/
    “Catechismo Maggiore di San Pio X – Della festa della Pentecoste.”
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-620x350-1.jpg






    “Omelia di Don Francesco Ricossa per la festa di Pentecoste: "L'azione dello Spirito Santo sulle anime".”
    http://www.crisinellachiesa.it/omeli...5/24_05_15.MP3


    Omelia sul Novus ordo Missae - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/o...s-ordo-missae/
    “Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza.
    Si può accettare la nuova messa? Si può assistere alla nuova messa?”



    «Mese del Sacro Cuore - Sodalitium
    Atto di riparazione al Sacro Cuore di Gesù - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/sacro-cuore/
    Mese del Sacro Cuore. Il mese di giugno è consacrato alla devozione del Sacratissimo Cuore di Gesù.
    ATTO DI RIPARAZIONE AL SACRATISSIMO CUORE DI GESÙ.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...02-300x181.jpg






    Santo del giorno Archivi - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/category/santo-del-giorno/







    https://www.agerecontra.it/2019/06/d...-sursum-corda/
    «Sul sito è disponibile il numero 164 (del giorno 9 giugno 2019) di Sursum Corda®.
    Il settimanale si può scaricare gratuitamente nella sezione download dedicata ai soli Associati e Sostenitori. Clicca qui per gli ultimi articoli leggibili gratuitamente sul sito:
    – Comunicato numero 164. Il giudice iniquo e la povera vedova;
    – Il fariseo e il pubblicano;
    – Orazione a Santa Calliope, Martire (8.6);
    – Benedetto XIV sulla citazione del nome di un eretico durante la Messa;
    – Preghiera ai Santi Martiri Primo e Feliciano (9.6);
    – San Spiridione. Le meretrici pudiche e i ladri onesti!;
    – Orazione a San Bonifacio, Vescovo e Martire (5.6);
    – Preghiera a San Francesco Caracciolo, Confessore (4.6);
    – Video dell’Abate Ricciotti: L’eutanasia è un suicidio commissionato;
    – Preghiera a Sant’Antonio Maria Gianelli, Vescovo (7.6);
    – Preghiera a Santa Clotilde, Regina (3.6);
    – Vieni, Santo Spirito, mandaci dal cielo un raggio della tua luce.»
    https://www.sursumcorda.cloud/media/...ursumcorda.jpg


    https://www.agerecontra.it/2019/06/9...la-pentecoste/
    https://www.agerecontra.it/wp-conten...72430848_n.jpg


    https://www.agerecontra.it/2019/06/c...la-pentecoste/
    https://www.agerecontra.it/tag/catechismo-di-s-pio-x/
    https://www.agerecontra.it/2019/06/b...ante-la-messa/

    “• Qualunque sia lo svolgimento di questo controverso capitolo di erudizione ecclesiastica [il Pontefice si sta esprimendo sull’opera di correzione dell’Eucologio Greco, ndR], a Noi basta poter affermare che la citazione del Romano Pontefice durante la Messa e le preghiere recitate per lui nel corso del Sacrificio vanno ritenute, e sono, un esplicito segno col quale il Pontefice (regnante) viene riconosciuto Capo della Chiesa, Vicario di Cristo, Successore di San Pietro, e si fa professione di cuore e di volontà saldamente ancorata all’unità Cattolica. (…)
    Cosa impariamo? Che è totalmente fallace la dottrina dei cosiddetti Lefebvriani, i quali sostengono che la citazione del nome del Romano Pontefice durante la Messa sarebbe una mera preghiera per la sua fede, affinché questi si converta al cattolicesimo. Qualcosa di assurdo! Al contrario, questa citazione significa unità nella fede e sommissione alla di lui autorità in quanto legittimo e regnante Pontefice.”
    Fonte https://www.sursumcorda.cloud/artico...-la-messa.html







    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955. Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...98&oe=5D81220F





    Sardinia Tridentina: Domenica di Pentecoste
    “DOMENICA DI PENTECOSTE
    Stazione a San Pietro.
    Doppio di I classe con ottava privilegiata di I ordine.
    Paramenti rossi.

    Gesù aveva posto le fondamenta della Chiesa durante la sua vita apostolica e le aveva comunicato i suoi poteri dopo la sua Risurrezione. Lo Spirito Santo doveva compiere la formazione degli Apostoli e rivestirli della forza che viene dall'Alto (Vangelo). Al regno visibile di Cristo succede il regno visibile dello Spirito Santo, che si manifesta scendendo sui discepoli di Gesù. La festa della Pentecoste è la festa della promulgazione della Chiesa; perciò si sceglie la Basilica dedicata a San Pietro, capo della Chiesa, per la Stazione di questo giorno. Gesù, ci dice il Vangelo, aveva annunziato ai suoi la venuta del divin Paracleto e l'Epistola ci fa vedere la realizzazione di questa promessa. All'ora Terza il Cenacolo è investito dallo Spirito di Dio: un vento impetuoso che soffia improvvisamente intorno alla casa e l'apparizione di lingue di fuoco all'interno, ne sono i segni meravigliosi.
    Illuminati dai lumi dello Spirito Santo (Orazione) e riempiti dall'effusione dei sette doni (Sequenza), gli Apostoli sono rinnovellati e a loro volta rinnovelleranno l'universo intero (Introito, Antifona). E la Messa cantata, all'ora Terza, è il momento in cui noi pure «riceviamo lo Spirito Santo, che Gesù, salito al cielo, effonde in questo giorno sui figli di adozione» (Prefazio), poiché ognuno dei misteri liturgici opera dei frutti di grazia nelle anime nostre nel giorno anniversario in cui la Chiesa lo celebra. Durante l'Avvento, dicevamo: «Vieni, Signore, ad espiare i delitti del tuo popolo»; ora diciamo con la Chiesa allo Spirito Santo: «Vieni, Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco dell'amor tuo» (Alleluia). È la più bella e più necessaria delle orazioni giaculatorie, poiché lo Spirito Santo, il «dolce ospite dell'anima», è il principio di tutta la nostra vita soprannaturale.”

    “Domenica di Pentecoste
    Dieci giorni dopo la sua ammirabile Ascensione, Gesù Cristo, manda agli Apostoli lo Spirito Santo "che procede dal Padre e dal Figlio", illuminandoli su tutte le verità della fede, santificandoli in grazia e rivestendoli di una forza sovrannaturale.
    Lo Spirito Santo è sempre presente nella Santa Chiesa, ne è l'anima, la ispira e la dirige nella sua missione evangelizzatrice verso tutte le gente, verso i Giudei come verso i Pagani. Anche i battezzati sono fatti tempio dello Spirito Santo: guardiamoci dall'estingure in noi il fuoco del Paraclito coi peccati e lasciamoci guidare dalle sue ispirazioni.
    https://4.bp.blogspot.com/-OaUBGx7hP...10794209_n.jpg





    PROPRIUM MISSAE
    Statio ad sanctum Petrum.

    INTROITUS
    Sap 1:7.- Spíritus Dómini replévit orbem terrárum, allelúia: et hoc quod cóntinet ómnia, sciéntiam habet vocis, allelúia, allelúia, allelúia ~~ Ps 67:2.- Exsúrgat Deus, et dissipéntur inimíci eius: et fúgiant, qui odérunt eum, a fácie eius. ~~ Glória ~~ Spíritus Dómini replévit orbem terrárum, allelúia: et hoc quod cóntinet ómnia, sciéntiam habet vocis, allelúia, allelúia, allelúia


    Sap 1:7.- Lo Spirito del Signore riempie l’universo, alleluia: e abbraccia tutto, e ha conoscenza di ogni voce, alleluia, alleluia, alleluia. ~~ Ps 67:2.- Sorga il Signore, e siano dispersi i suoi nemici: e coloro che lo odiano fuggano dal suo cospetto. ~~ Gloria ~~ Lo Spirito del Signore riempie l’universo, alleluia: e abbraccia tutto, e ha conoscenza di ogni voce, alleluia, alleluia, alleluia.

    Gloria

    ORATIO
    Orémus.
    Deus, qui hodiérna die corda fidélium Sancti Spíritus illustratióne docuísti: da nobis in eódem Spíritu recta sápere; et de eius semper consolatióne gaudére. Per Dominum nostrum Iesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate eiusdem Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.


    Preghiamo.
    O Dio, che in questo giorno hai ammaestrato i tuoi fedeli con la luce dello Spirito Santo, concedici di sentire correttamente nello stesso Spirito, e di godere sempre della sua consolazione. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con il medesimo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

    LECTIO
    Léctio Actuum Apostolórum.
    Act 2:1-11
    Cum compleréntur dies Pentecóstes, erant omnes discípuli pariter in eódem loco: et factus est repénte de coelo sonus, tamquam adveniéntis spíritus veheméntis: et replévit totam domum, ubi erant sedentes. Et apparuérunt illis dispertítæ linguæ tamquam ignis, sedítque supra síngulos eórum: et repléti sunt omnes Spíritu Sancto, et coepérunt loqui váriis linguis, prout Spíritus Sanctus dabat éloqui illis. Erant autem in Ierúsalem habitántes Iudaei, viri religiósi ex omni natióne, quæ sub coelo est. Facta autem hac voce, convénit multitúdo, et mente confúsa est, quóniam audiébat unusquísque lingua sua illos loquéntes. Stupébant autem omnes et mirabántur, dicéntes: Nonne ecce omnes isti, qui loquúntur, Galilaei sunt? Et quómodo nos audívimus unusquísque linguam nostram, in qua nati sumus? Parthi et Medi et Ælamítæ et qui hábitant Mesopotámiam, Iudaeam et Cappadóciam, Pontum et Asiam, Phrýgiam et Pamphýliam, Ægýptum et partes Líbyæ, quæ est circa Cyrénen, et ádvenæ Románi, Iudaei quoque et Prosélyti, Cretes et Arabes: audívimus eos loquéntes nostris linguis magnália Dei.


    Giunto il giorno di Pentecoste, tutti i discepoli stavano insieme nello stesso luogo: e improvvisamente si sentì un suono, come di un violento colpo di vento: che riempì tutta la casa ove erano seduti. Ed apparvero loro delle lingue come di fuoco, che, divise, si posarono su ciascuno di essi, cosicché furono tutti ripieni di Spirito Santo e incominciarono a parlare in altre lingue, secondo che lo Spirito concedeva loro. Soggiornavano allora in Gerusalemme molti Giudei, uomini religiosi di tutte le nazioni della terra. A tale suono si radunò molta gente, e rimase attonita, perché ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. E si stupivano tutti, e si meravigliavano, dicendo: Costoro che parlano, non sono tutti Galilei? E come mai ciascuno di noi ha udito il suo linguaggio natio? Parti, Medi ed Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadocia, del Ponto e dell’Asia, della Frigia, della Panfilia, dell’Egitto e della Libia, che è intorno a Cirene, e pellegrini Romani, tanto Giudei come proseliti, Cretesi ed Arabi: come mai abbiamo udito costoro discorrere nelle nostre lingue delle grandezze di Dio?

    ALLELUIA
    Allelúia, allelúia
    Ps 103.30
    Emítte Spíritum tuum, et creabúntur, et renovábis fáciem terræ. Allelúia.
    Veni, Sancte Spíritus, reple tuórum corda fidélium: et tui amóris in eis ignem accénde.


    Alleluia, alleluia
    Manda il tuo Spirito e le cose saran create, e sarà rinnovata la faccia della terra. Alleluia.
    Vieni, o Spirito Santo, riempi il cuore dei tuoi fedeli ed in essi il fuoco del tuo amore.

    SEQUENTIA
    Veni, Sancte Spíritus,
    et emítte caelitus
    lucis tuæ rádium.

    Veni, pater páuperum;
    veni, dator múnerum;
    veni, lumen córdium.

    Consolátor óptime,
    dulcis hospes ánimæ,
    dulce refrigérium.

    In labóre réquies,
    in æstu tempéries,
    in fletu solácium.

    O lux beatíssima,
    reple cordis íntima
    tuórum fidélium.

    Sine tuo númine
    nihil est in hómine,
    nihil est innóxium.

    Lava quod est sórdidum,
    riga quod est áridum,
    sana quod est sáucium.

    Flecte quod est rígidum,
    fove quod est frígidum,
    rege quod est dévium.

    Da tuis fidélibus,
    in te confidéntibus,
    sacrum septenárium.

    Da virtútis méritum,
    da salútis éxitum,
    da perénne gáudium. Amen. Allelúia.


    Vieni, o Santo Spirito,
    e manda dal cielo,
    un raggio della tua luce.

    Vieni, o Padre dei poveri,
    vieni, datore di ogni grazia,
    vieni, o luce dei cuori.

    O consolatore ottimo,
    o dolce ospite dell’anima
    o dolce refrigerio.

    Tu, riposo nella fatica,
    refrigerio nell’ardore,
    consolazione nel pianto.

    O luce beatissima,
    riempi l’intimo dei cuori,
    dei tuoi fedeli.

    Senza la tua potenza,
    nulla è nell’uomo,
    nulla vi è di innocuo.

    Lava ciò che è sordido,
    irriga ciò che è arido,
    sana ciò che è ferito.

    Piega ciò che è rigido,
    riscalda ciò che è freddo,
    riconduci ciò che devia.

    Da’ ai tuoi fedeli,
    che in te confidano,
    il sacro settenario.

    Da’ i meriti della virtù,
    dà la salutare fine,
    dà il gaudio eterno. Amen. Alleluia.

    EVANGELIUM
    Sequéntia ✠ sancti Evangélii secúndum Ioánnem.
    Ioannes 14:23-31
    In illo témpore: Dixit Iesus discípulis suis: Si quis díligit me, sermónem meum servábit, et Pater meus díliget eum, et ad eum veniémus et mansiónem apud eum faciémus: qui non díligit me, sermónes meos non servat. Et sermónem quem audístis, non est meus: sed eius, qui misit me, Patris. Hæc locútus sum vobis, apud vos manens. Paráclitus autem Spíritus Sanctus, quem mittet Pater in nómine meo, ille vos docébit ómnia et súggeret vobis ómnia, quæcúmque díxero vobis. Pacem relínquo vobis, pacem meam do vobis: non quómodo mundus dat, ego do vobis. Non turbátur cor vestrum neque formídet. Audístis, quia ego dixi vobis: Vado et vénio ad vos. Si diligere tis me, gaudere tis utique, quia vado ad Patrem: quia Pater maior me est. Et nunc dixi vobis, priúsquam fiat: ut, cum factum fúerit, credátis. Iam non multa loquar vobíscum. Venit enim princeps mundi huius, et in me non habet quidquam. Sed ut cognóscat mundus, quia díligo Patrem, et sicut mandátum dedit mihi Pater, sic fácio.


    In quel tempo: Gesù disse ai suoi discepoli: Chiunque mi ama osserverà la mia parola, e il Padre mio lo amerà, e verremo da lui, e faremo dimora presso di lui. Chi non mi ama non osserva le mie parole. E la parola che udiste non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Queste cose vi ho detto mentre vivevo con voi. Il Paraclito, poi, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel nome mio, insegnerà a voi ogni cosa, e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto. Vi lascio la pace, vi do la mia pace: ve la do non come la dà il mondo. Non si turbi il vostro cuore, né si impaurisca. Avete udito che vi ho detto: Vado e vengo a voi. Se voi mi amaste, vi rallegrereste certamente che io vado al Padre, perché il Padre è maggiore di me. Ve l’ho detto adesso, prima che succeda: affinché quando ciò sia avvenuto crediate. Non parlerò ancora molto con voi. Viene il principe di questo mondo e non ha alcun potere su di me; ma bisogna che il mondo sappia che amo il Padre e agisco conformemente al mandato che il Padre mi ha dato.

    Credo

    OFFERTORIUM
    Ps 67:29-30
    Confírma hoc, Deus, quod operátus es in nobis: a templo tuo, quod est in Ierúsalem, tibi ófferent reges múnera, allelúia.

    Conferma, o Dio, quanto hai operato in noi: i re Ti offriranno doni per il tuo tempio che è in Gerusalemme, alleluia.

    SECRETA
    Múnera, quaesumus, Dómine, obláta sanctífica: et corda nostra Sancti Spíritus illustratióne emúnda. Per Dominum nostrum Iesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate eiusdem Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen

    Santifica, Te ne preghiamo, o Signore, i doni che Ti vengono offerti, e monda i nostri cuori con la luce dello Spirito Santo. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con il medesimo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

    PRÆFATIO DE SPIRITU SANCTO
    Vere dignum et iustum est, æquum et salutáre, nos tibi semper et ubíque grátias ágere: Dómine sancte, Pater omnípotens, ætérne Deus: per Christum, Dóminum nostrum. Qui, ascéndens super omnes coelos sedénsque ad déxteram tuam, promíssum Spíritum Sanctum in fílios adoptiónis effúdit. Quaprópter profúsis gáudiis totus in orbe terrárum mundus exsúltat. Sed et supérnæ Virtútes atque angélicæ Potestátes hymnum glóriæ tuæ cóncinunt, sine fine dicéntes:

    È veramente degno e giusto, conveniente e salutare, che noi, sempre e in ogni luogo, Ti rendiamo grazie, o Signore Santo, Padre Onnipotente, Eterno Iddio: per Cristo nostro Signore. Che, salito sopra tutti cieli e assiso alla tua destra effonde sui figli di adozione lo Spirito Santo promesso. Per la qual cosa, aperto il varco della gioia, tutto il mondo esulta. Così come le superne Virtú e le angeliche Potestà cantano l’inno della tua gloria, dicendo senza fine

    INFRA ACTIONEM
    Communicántes, et diem sacratíssimum Pentecóstes celebrántes, quo Spíritus Sanctus Apóstolis innúmeris linguis appáruit: sed et memóriam venerántes, in primis gloriósæ semper Vírginis Maríæ, Genetrícis Dei et Dómini nostri Iesu Christi: sed et beati Ioseph, eiusdem Virginis Sponsi, et beatórum Apostolórum ac Mártyrum tuórum, Petri et Pauli, Andréæ, Iacóbi, Ioánnis, Thomæ, Iacóbi, Philíppi, Bartholomaei, Matthaei, Simónis et Thaddaei: Lini, Cleti, Cleméntis, Xysti, Cornélii, Cypriáni, Lauréntii, Chrysógoni, Ioánnis et Pauli, Cosmæ et Damiáni: et ómnium Sanctórum tuórum; quorum méritis precibúsque concédas, ut in ómnibus protectiónis tuæ muniámur auxílio. Per eúndem Christum, Dóminum nostrum. Amen.

    Uniti in comunione celebriamo il giorno santissimo della Pentecoste, nel quale lo Spirito Santo apparve agli Apostoli in molte lingue: di più veneriamo la memoria, anzitutto della gloriosa sempre Vergine Maria, Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo: e poi del beato Giuseppe Sposo della stessa Vergine, e di quella dei tuoi beati Apostoli e Martiri: Pietro e Paolo, Andrea, Giacomo, Giovanni, Tommaso, Giacomo, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Simone e Taddeo, Lino, Cleto, Clemente, Sisto, Cornelio, Cipriano, Lorenzo, Crisogono, Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano, e di tutti i tuoi Santi; per i meriti e per le preghiere dei quali concedi che in ogni cosa siamo assistiti dall'aiuto della tua protezione. Per il medesimo Cristo nostro Signore. Amen.

    Hanc igitur oblatiónem servitutis nostræ, sed et cunctae famíliæ tuæ, quam tibi offérimus pro his quoque, quos regeneráre dignatus es ex aqua et Spíritu Sancto, tríbuens eis remissionem omnium peccatórum, quaesumus, Dómine, ut placátus accípias: diésque nostros in tua pace dispónas, atque ab ætérna damnatióne nos éripi, et in electórum tuórum iúbeas grege numerári. Per Christum, Dóminum nostrum. Amen.

    Ti preghiamo, dunque, o Signore, di accettare placato questa offerta di noi tuoi servi e di tutta la tua famiglia che a Te rivolgiamo per coloro che Ti sei degnato di rigenerare con l’acqua e con lo Spirito Santo, concedendo loro la remissione di tutti i peccati;fa che i nostri giorni scorrano nella tua pace e che noi veniamo liberati dall’eterna dannazione e annoverati nel gregge dei tuoi eletti. Per Cristo nostro Signore. Amen.

    COMMUNIO
    Act 2:2; 2:4
    Factus est repénte de coelo sonus, tamquam adveniéntis spíritus veheméntis, ubi erant sedéntes, allelúia: et repléti sunt omnes Spíritu Sancto, loquéntes magnália Dei, allelúia, allelúia.

    Improvvisamente, nel luogo ove si trovavano, venne dal cielo un suono come di un vento impetuoso, alleluia: e furono ripieni di Spirito Santo, e decantavano le meraviglie del Signore, allelúia, alleluia.

    POSTCOMMUNIO
    Orémus.
    Sancti Spíritus, Dómine, corda nostra mundet infúsio: et sui roris íntima aspersióne fecúndet. Per Dominum nostrum Iesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate eiusdem Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.

    Preghiamo.
    Fa, o Signore, che l’infusione dello Spirito Santo purifichi i nostri cuori, e li fecondi con l’intima aspersione della sua grazia. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con il medesimo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.”




    “L'ANGOLO PATRISTICO
    Omelia di san Gregorio Papa.
    Omelia 30 sul Vangelo.

    Preferisco, fratelli carissimi, scorrere brevemente le parole di questa lettura del Vangelo, affinché possiamo fermarci più lungamente a considerare i misteri di sì grande solennità. In questo giorno invero lo Spirito Santo discese con improvviso strepito sui discepoli e, trasformando gli spiriti di questi uomini carnali, li convertì al suo amore, e mentre delle lingue di fuoco apparivano all'esterno, al di dentro i loro cuori s'infiammarono; e siccome vedevano Dio sotto forma di fuoco, divennero con soavità ineffabile tutti ardenti d'amore. Poiché lo Spirito Santo è amore: onde anche Giovanni dice: «Dio è carità» (1Joann. 4:8). Chi dunque desidera Dio con tutto il cuore, certamente già possiede colui che ama. Nessuno infatti potrebbe amar Dio, s'egli non possedesse colui che ama.
    Ma ecco, se si chiede a ciascun di voi se ama Dio, egli con piena fiducia e con animo sicuro risponde: L'amo. Ora voi avete udito al principio della lettura ciò che dice la Verità; «Se uno mi ama, osserverà la mia parola» (Joann. 4:23). La prova dunque dell'amore è l'azione. Perciò Giovanni dice ancora nella sua Lettera: «Chi dice: Io amo Dio, e non ne osserva i comandamenti, è un bugiardo» (1Joann. 2:4). Ma noi amiamo veramente Dio e ne osserviamo i comandamenti, se ci sforziamo di reprimere le nostre concupiscenze. Perché chi continua ad abbandonarsi ai desideri illeciti, certamente non ama Dio, perché gli è contrario colla sua volontà.
    «E il Padre mio lo amerà, e verremo a lui, e faremo dimora presso di lui» (Joann. 14:23). Considerate, fratelli carissimi, che grande onore è avere per ospite nel nostro cuore Dio che viene a noi. Certo se qualche amico ricco o molto potente dovesse entrare in casa nostra, con tutta fretta si netterebbe la casa intera, perché non ci si trovasse nulla che offendesse gli occhi dell'amico che giunge. Si purifichi dunque dalle sozzure del peccato chi prepara a Dio la dimora dell'anima sua. Ma badate a ciò che dice la Verità: «Verremo, e faremo dimora presso di lui» (Joann. 14:23). Egli viene difatti nel cuore di certuni, ma non vi fa dimora: perché essi attirano bensì lo sguardo di Dio colla compunzione, ma, al momento della tentazione, dimenticano subito ciò che li ha condotti alla penitenza; e così ritornano a commettere peccati, come se non li avessero mai pianti.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...27&oe=5D83ED53






    «"Giorno della Pentecoste, quando lo Spirito Santo discese a Gerusalemme sopra i discepoli in lingue di fuoco".

    Lo Spirito Santo viene paragonato ad una deliziosa rugiada, la quale, mentre asterge le macchie del nostro cuore, lo rende fecondo ad operare il bene.Senza questa rugiada il povero nostro cuore è come un terreno riarso dal sole. Il fuoco impuro della concupiscenza dissecca in esso ogni umore e lo riduce ad una massa pietrosa, dove non può germogliare filo d'erba. Viene però lo Spirito Santo e smorza questi profani ardori; la zolla rovente del cuore accoglie allora la benefica rugiada celeste e lo Spirito Santo vi depone i germi d'ogni più eletta virtù.
    (Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster osb, Liber Sacramentorum. Vol. IV, Torino-Roma, 1930, p. 160)»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...76&oe=5D8A4EAF





    https://tradidiaccepi.blogspot.com/
    Tradidi quod et accepi: Novena di Pentecoste
    “NOVENA DI PENTECOSTE. (31 Maggio - 8 Giugno)”

    “AVVISO SACRO
    ️Ricordo a beneficio della salvezza delle Anime nostre e dei lettori di Christus vincit, la concessione per poter lucrare l'Indulgenza Plenaria a quanti cantano o recitino solennemente e devotamente l'inno Veni Creator in una Chiesa o in un Oratorio e alle solite condizioni, o in un giorno della Novena, o nella festa di Pentecoste o anche fra l'Ottava, purché confessati e comunicati preghino secondo le intenzioni del Sommo Pontefice.
    CONDIZIONI PER LUCRARE L'INDULGENZA PLENARIA
    Per acquistare l’Indulgenza Plenaria è necessario eseguire l’opera indulgenziata e adempiere tre condizioni:
    Confessione Sacramentale.
    Comunione Eucaristica.
    Preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice.
    E si richiede inoltre che sia escluso qualsiasi affetto al peccato anche veniale.
    Se manca la piena disposizione o non sono poste le predette tre condizioni, l’indulgenza è solamente parziale…
    Quali sono le intenzioni del Sommo Pontefice?
    Tali intenzioni di preghiera sono sempre le stesse e concernono il ministero petrino. Esse sono:
    1.L’esaltazione della Chiesa.
    2. La propaganda della fede.
    3. L’estirpazione delle eresie.
    4. La conversione dei peccatori.
    5. La concordia dei governanti cristiani.
    6. Il bene del popolo cristiano.
    (Dall’Ordo Missae, tratto dal Dizionario di Teologia Cattolica)
    TESTO DEL "VENI CREATOR".”
    Tradidi quod et accepi: Novena di Pentecoste

    https://sardiniatridentina.blogspot.com/







    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    https://www.sursumcorda.cloud/settim...sum-corda.html

    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda.»
    “Vieni, Santo Spirito, mandaci dal cielo un raggio della tua luce...”
    https://www.sursumcorda.cloud/preghi...-tua-luce.html

    “Mese di giugno. Litanie del Sacro Cuore di Gesù.”
    https://www.sursumcorda.cloud/preghi...e-di-gesu.html
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...e0&oe=5D9C1ACE





    “9 giugno 1862. Papa Pio IX nella Maxima quidem.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...e4&oe=5D90B2A3


    “S’affida quindi alla misericordia di Dio confessandosi peccatore in umiltà profonda: «... io mi rendei Piangendo a quei che volentier perdona. Orribil furon li peccati miei; Ma la bontà infinita ha sì gran braccia, Che prende ciò che si rivolge a lei». (Purgatorio, III, 119-123). https://www.sursumcorda.cloud/
    Dal numero 164 di SVRSVM CORDA® del 9 giugno 2019.
    Indice dei contenuti:
    - Comunicato numero 164. Il giudice iniquo e la povera vedova;
    - Il fariseo e il pubblicano;
    - Orazione a Santa Calliope, Martire (8.6);
    - Benedetto XIV sulla citazione del nome di un eretico durante la Messa;
    - Preghiera ai Santi Martiri Primo e Feliciano (9.6);
    - San Spiridione. Le meretrici pudiche e i ladri onesti!;
    - Orazione a San Bonifacio, Vescovo e Martire (5.6);-
    - Preghiera a San Francesco Caracciolo, Confessore (4.6);
    - Video dell’Abate Ricciotti: L’eutanasia è un suicidio commissionato;
    - Preghiera a Sant’Antonio Maria Gianelli, Vescovo (7.6);
    - Preghiera a Santa Clotilde, Regina (3.6).”
    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...02&oe=5D86649B

    https://www.sursumcorda.cloud/artico...-la-messa.html
    “Papa Benedetto XIV: La citazione del Romano Pontefice durante la Messa. Cosa significa? Perché si cita il Romano Pontefice?”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...02&oe=5D86649B



    "La vera umiltà---> https://youtu.be/n9mF_GM9unc"




    «9 giugno 2019, Bergoglio: "Costruire un nido è una tentazione". Secondo quale religione? Non per il Cattolicesimo e né per il Cattolico. Ma non è una tentazione nemmeno per tutte quelle religioni più sensibili alla legge di natura. Costruire un nido, sia in senso proprio che figurato, è difatti di diritto naturale, non è certamente una tentazione. Prosegue: "Non bisogna essere allergici a ogni contaminazione". In verità il dogma (Unam Sanctam ...) comanda di essere allergici ad ogni contaminazione dottrinale, morale, di culto e disciplina. Ed ancora, "dal nido alla setta il passo è breve". In verità si dimostra settario chi demonizza il nido, ostacolo al mondialismo ecumenico. Quest'ultimo, sì, che è settarismo massonico (condannato da Dio Padre nel VT, da Dio Figlio nel NT e da Dio Spirito Santo nel Magistero della Chiesa). Bergoglio dimostra ancora una volta di essere un partigiano dell'antidottrina, dimostra di credere che la Chiesa sia una setta che deve aprirsi alle contaminazioni, così per le società cristiane e per le famiglie cattoliche. Incarna senza mezze misure lo spirito della dannata laicità, maledetto nella Quas Primas ed altrove. Lo ha mai aperto un Catechismo cattolico, o pensa che il Cattolicesimo sia la sua opinione? Viva riluttanza per tutti quei possessori di titolo colorato che, pur potendo, non lo dichiarano deposto, ma continuano a sbavare nel suo piatto avvelenato. Arriverà la resa dei conti.
    Carlo Di Pietro - Sursum Corda A loro non serve un "papa massone", nel senso di affiliato. A loro basta un designato che sia propugnatore di ideologie liberali ---> https://www.youtube.com/watch?v=Yq80fiJvVAc »

    "Video: 1818, i piani dell'Alta Vendita Suprema per arrivare all'elezione di un "papa" inebriato di ideologie massoniche, ovvero la genesi e l'evoluzione del "Vaticano secondo", da Roncalli a Bergoglio ---> https://youtu.be/Yq80fiJvVAc
    [VIDEO] Complotto contro la Chiesa e la società civile - La Massoneria e l'Alta Vendita Suprema
    https://www.youtube.com/watch?v=7nzZpaUVT7c
    da La Civiltà Cattolica, 1875, Vol. VII della Serie Nona, Anno Vigesimosesto
    Video a cura di Carlo Di Pietro."
    “[VIDEO] Ecumenismo Smascherato - Condanne della Chiesa all'eresia chiamata «ecumenismo».
    https://m.youtube.com/watch?v=ZQ8VnQMEwL0
    Per affrontare, con dati oggettivi e senza compromessi, il problema del Vaticano Secondo e dei modernisti che occupano la maggior parte delle nostre chiese --> La questione del cosiddetto "papa eretico" ed il problema dell'autorità nella Chiesa -->
    Appunti sulla questione del cosiddetto «papa eretico»”
    https://www.sursumcorda.cloud/massim...a-eretico.html

    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.sursumcorda.cloud/sostie...no-detail.html
    “Padre Gabriele Maria Roschini, Chi è Maria? Catechismo mariano, Sursum Corda, Potenza 2017.
    Catechismo mariano composto da 235 articoli, semplici ma eruditi. Un’esposizione chiara, ordinata e sintetica di tutto ciò che riguarda la storia, il dogma ed il culto mariano, secondo la forma classica di domande e risposte.”

    “Raccolta di preghiere non contaminate dall'eresia dell'ecumenismo. Diceva Sant'Alfonso: "Chi prega si salva, chi non prega si danna" ->”
    https://www.sursumcorda.cloud/preghiere.html
    «Preghiera di San Pio X per i Sacerdoti.»
    https://www.sursumcorda.cloud/preghiere/







    https://www.facebook.com/pietroferrari1973/
    “Pietro Ferrari - Lettura del commento storico e dogmatico del Messale Romano per la Festa della Ascensione.”
    “P. VITTORIO GENOVESI S. J. (1887-1967)
    V. Genovesi, La vita soprannaturale nei suoi principi e nelle sue manifestazioni, 1943.
    L’oggetto della Fede.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...85&oe=5D5A58E4
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...1a&oe=5D5A1D67
    “Pietro Ferrari. La conseguenza di avere amici pensanti è che difficilmente ti mancherà da leggere — grato.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...e1&oe=5D562502







    http://www.radiospada.org
    http://www.edizioniradiospada.com
    https://www.facebook.com/radiospadasocial


    "9 giugno 2019: Domenica di Pentecoste."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...91&oe=5D8FF5D5






    https://www.radiospada.org/2016/05/m...la-pentecoste/
    https://i1.wp.com/www.radiospada.org...24%2C750&ssl=1










    www.agerecontra.it | Sito del Circolo Cattolico "Christus Rex"
    http://www.agerecontra.it/

    "Centro Studi Giuseppe Federici - sito ufficiale"
    http://www.centrostudifederici.org/

    "sito dedicato alla crisi dottrinale nella Chiesa cattolica"
    http://www.crisinellachiesa.it/

    "Sito ufficiale del Centro Culturale San Giorgio"
    http://www.centrosangiorgio.com/


    C.M.R.I. - "Congregatio Mariae Reginae Immacolata" ("Congregation of Mary Immaculate Queen" "Congregazione di Maria Regina Immacolata"):
    http://www.cmri.org/ital-index.html





    https://www.truerestoration.org/


    https://novusordowatch.org/


    ": Quidlibet : ? A Traditionalist Miscellany — By the Rev. Anthony Cekada"
    http://www.fathercekada.com/

    "Home | Traditional Latin Mass Resources"
    http://www.traditionalmass.org/

    http://www.traditionalcatholicpriest.com/





    "Como ovejas sin Pastor"
    http://sicutoves.blogspot.com/


    https://moimunanblog.com/





    “Pro Fide Catholica | Le site de Laurent Glauzy”
    https://profidecatholica.com/


    https://johanlivernette.wordpress.com/


    https://lacontrerevolution.wordpress.com/


    https://sedevacantisme.wordpress.com/


    "Sede Vacante -"
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    http://wordpress.catholicapedia.net/


    https://fidecatholica.wordpress.com/


    https://militesvirginismariae.wordpress.com/




    Ligue Saint Amédée
    http://www.SaintAmedee.ch
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    “Mieux vaut une petite œuvre dans la Vérité, qu’une grande dans l’erreur.”

    Messes :: Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch/messes


    “Nous passons du mois de Marie (mai) au moi du Sacré-Cœur (juin).”
    https://scontent-frt3-2.xx.fbcdn.net...77&oe=5D9EFE4D

    “Mois de juin : mois dédié au Sacré-Coeur de NSJC. Litanies:
    Litanies du Sacré-c?ur
    https://scontent-frt3-2.xx.fbcdn.net...a0&oe=5D8BE389

    “Apostolat de la prière: juin 2019
    En réparation pour les lois iniques et les péchés publics contre le Règne Social du Sacré Cœur de Jésus.”
    http://www.sodalitium.eu/wp-content/...let.juin19.pdf
    https://scontent-frt3-2.xx.fbcdn.net...0a&oe=5D5AD45D




    9 juin : Saint Prime et Saint Félicien, Frères, Martyrs :: Ligue Saint Amédée
    “9 juin : Saint Prime et Saint Félicien, Frères, Martyrs.”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...t_felicien.jpg





    “9 juin 1537 : publication de la bulle Sublimus Dei, du Pape Paul III, condamnant l’esclavage.

    Par cette bulle, le Pape interdit l’esclavage des Indiens d’Amérique "et de tous les autres peuples qui peuvent être plus tard découverts".
    Paul III dénonce une telle pratique comme directement inspirée par l’Ennemi du genre humain (Satan).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...a9&oe=5D9B2707



    “Dimanche de la Pentecôte.”
    https://www.introibo.fr/Commentaires...our,951#inter1


    “Méditation sur la Fête de la Pentecôte : ils furent tous remplis du Saint-Esprit.”
    https://le-petit-sacristain.blogspot...nt-esprit.html
    https://le-petit-sacristain.blogspot...pentecote.html
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0e&oe=5D99D88D





    “Sermon du Père Joseph-Marie pour le Dimanche de la Pentecôte : L'action du Saint Esprit.
    http://prieure2bethleem.org/predica/2017_06_04.mp3”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...c0&oe=5D8102CB








    Veni Creator Spiritus!!!
    COR JESU SACRATISSIMUM, MISERERE NOBIS!!!
    Cor Jesu Sacratissimum, miserere nobis! - Adveniat Regnum tuum!
    AVE MARIA!!! REGINA COELI, LAETARE, ALLELUIA!!!

    «O Santissima Trinità, vi adoro! Mio Dio, mio Dio, Vi amo nel Santissimo Sacramento!»
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 

Discussioni Simili

  1. Ascensione del Signore al Cielo
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 31-05-19, 03:46
  2. Mercoledì delle Rogazioni - Vigilia dell'Ascensione
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 31-05-19, 00:50
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-05-18, 00:50
  4. Risposte: 197
    Ultimo Messaggio: 30-04-08, 01:33
  5. Ascensione di Cristo. Riflessione degli Ortodossi dell'abbiatense.
    Di padre Nicola nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-06-06, 10:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226