User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: L'apocalisse!

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'apocalisse!

    Caritas: oltre 3 milioni gli immigrati
    negli ultimi 5 anni sono raddoppiati

    ROMA (ladrona!) - L'immigrazione è «un grande fenomeno che merita una grande politica» e su questa linea va cambiata strategia, sotto accusa è gran parte della Bossi-Fini: meno repressione, più integrazione e riconoscimento dei diritti. Con i suoi oltre 3 milioni di stranieri regolari all'inizio di quest'anno, l'Italia si sta dirigendo in capo alla classifica dei paesi dove l'immigrazione non è un fatto marginale o un optional: negli ultimi 5 anni il numero degli extracomunitari è raddoppiato. Un altro raddoppio è atteso entro 10 anni e per la metà del secolo la percentuale rispetto alla popolazione residente (ora al 5,2%) è stimata fra il 17% e il 20%. Contro l'immigrazione «è inutile imprecare, non le si può mettere un argine, serve saggezza e coraggio».
    È questo lo scenario delineato dalla Caritas/Migrantes alla presentazione dell'anticipazione del dossier redatto ogni anno sull'immigrazione. Presenti, fra gli altri, don Vittorio Nozza, direttore della Caritas; padre Bruno Mioli, direttore dell' ufficio immigrazione della Fondazione Migrantes, Fabio Sturiale, vicepresidente dell'Anci e Cristina De Luca, sottosegretario al ministero della solidarietà sociale.
    «Non c'è alcuna invasione in Italia, non siamo sotto assedio degli immigrati» hanno ribadito gli esperti criticando la divisione culturale del paese nei confronti degli stranieri.
    Verso il nuovo esecutivo c'è forte attesa. Ad esso hanno ricordato alcune priorità: superare il sistema della quote, introdurre il permesso per ricerca di lavoro, approvare una legge sulla cittadinanza, prevedere il voto amministrativo per gli immigrati.

    I REGOLARI SONO OLTRE 3 MILIONI - È la stima ad inizio 2006. Il ritmo di crescita medio annuale degli stranieri è pari a circa 325 mila, il che porta ad ipotizzare più che un raddoppio della popolazione immigrata da qui a 10 anni. L'Italia, con sei milioni di immigrati, diventerà così il secondo paese di immigrazione in Europa dopo la Germania e uno dei più grandi del mondo.

    NEL 2005 RECORD DI VISTI, OLTRE UN MILIONE - Sono stati per la precisione 1.076.680. È stato superato anche il numero di visti concessi per i Giubileo (1.008.999). Poco più della metà sono rilasciati per motivi turistici, un quinto per l'inserimento. La maggior parte degli stranieri non viene in Italia per stabilirsi. Consistenti i visti per transito (64 mila), per invito (24 mila) e per trasporto (16 mila). Dei 224.080 di visti concessi per inserimento, il 40,1% ha interessato il ricongiungimento familiare, il 35,2% il lavoro dipendente, il 14,2% lo studio. Il numero maggiore è stato concesso ad europei, seguono gli asiatici, gli americani, gli africani.

    DOMANDE DI LAVORO INSODDISFATTE (TRIPLICATE IN UN ANNO), POSSIBILE FONTE DI IRREGOLARITÀ - Nel 2005 sono stati centomila gli extracomunitari. Nel 2006 questi sono triplicati. Questa situazione «evidenzierebbe una rilevante sacca di irregolarità perchè nella maggior parte dei casi riguarda persone già esistenti in Italia».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,918
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Liutprando


    Contro l'immigrazione «è inutile imprecare, non le si può mettere un argine, serve saggezza e coraggio».
    aiutarli a casa loro?
    non se ne parla nemmeno!
    la società multietnica va imposta con le buone o con le cattive...........

    il progetto criminale deve essere realizzato nel più breve tempo possibile.........


  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,176
    Mentioned
    164 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego
    aiutarli a casa loro?
    non se ne parla nemmeno!
    la società multietnica va imposta con le buone o con le cattive...........

    il progetto criminale deve essere realizzato nel più breve tempo possibile.........

    Verrà il momento che li butteremo fuori tutti dalla Padania, insieme ai loro complici della caritas e a tutti quelli che favoriscono questo scempio...

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Dec 2009
    Messaggi
    782
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Liutprando
    Caritas: oltre 3 milioni gli immigrati
    negli ultimi 5 anni sono raddoppiati

    ROMA (ladrona!) - L'immigrazione è «un grande fenomeno che merita una grande politica» e su questa linea va cambiata strategia, sotto accusa è gran parte della Bossi-Fini: meno repressione, più integrazione e riconoscimento dei diritti. Con i suoi oltre 3 milioni di stranieri regolari all'inizio di quest'anno, l'Italia si sta dirigendo in capo alla classifica dei paesi dove l'immigrazione non è un fatto marginale o un optional: negli ultimi 5 anni il numero degli extracomunitari è raddoppiato. Un altro raddoppio è atteso entro 10 anni e per la metà del secolo la percentuale rispetto alla popolazione residente (ora al 5,2%) è stimata fra il 17% e il 20%. Contro l'immigrazione «è inutile imprecare, non le si può mettere un argine, serve saggezza e coraggio».
    È questo lo scenario delineato dalla Caritas/Migrantes alla presentazione dell'anticipazione del dossier redatto ogni anno sull'immigrazione. Presenti, fra gli altri, don Vittorio Nozza, direttore della Caritas; padre Bruno Mioli, direttore dell' ufficio immigrazione della Fondazione Migrantes, Fabio Sturiale, vicepresidente dell'Anci e Cristina De Luca, sottosegretario al ministero della solidarietà sociale.
    «Non c'è alcuna invasione in Italia, non siamo sotto assedio degli immigrati» hanno ribadito gli esperti criticando la divisione culturale del paese nei confronti degli stranieri.
    Verso il nuovo esecutivo c'è forte attesa. Ad esso hanno ricordato alcune priorità: superare il sistema della quote, introdurre il permesso per ricerca di lavoro, approvare una legge sulla cittadinanza, prevedere il voto amministrativo per gli immigrati.

    I REGOLARI SONO OLTRE 3 MILIONI - È la stima ad inizio 2006. Il ritmo di crescita medio annuale degli stranieri è pari a circa 325 mila, il che porta ad ipotizzare più che un raddoppio della popolazione immigrata da qui a 10 anni. L'Italia, con sei milioni di immigrati, diventerà così il secondo paese di immigrazione in Europa dopo la Germania e uno dei più grandi del mondo.

    NEL 2005 RECORD DI VISTI, OLTRE UN MILIONE - Sono stati per la precisione 1.076.680. È stato superato anche il numero di visti concessi per i Giubileo (1.008.999). Poco più della metà sono rilasciati per motivi turistici, un quinto per l'inserimento. La maggior parte degli stranieri non viene in Italia per stabilirsi. Consistenti i visti per transito (64 mila), per invito (24 mila) e per trasporto (16 mila). Dei 224.080 di visti concessi per inserimento, il 40,1% ha interessato il ricongiungimento familiare, il 35,2% il lavoro dipendente, il 14,2% lo studio. Il numero maggiore è stato concesso ad europei, seguono gli asiatici, gli americani, gli africani.

    DOMANDE DI LAVORO INSODDISFATTE (TRIPLICATE IN UN ANNO), POSSIBILE FONTE DI IRREGOLARITÀ - Nel 2005 sono stati centomila gli extracomunitari. Nel 2006 questi sono triplicati. Questa situazione «evidenzierebbe una rilevante sacca di irregolarità perchè nella maggior parte dei casi riguarda persone già esistenti in Italia».

    Finke' c sarà la Caritas e la fondazione Migrantes gli sbarki non potranno diminuire perkè sono proprio loro ad avere l'interesse a far venire queste mandrie di disperati. La colpa è della Chiesa istituzione fasulla, piena di finokki, loro se ne fregano dei popoli per loro contano le anime...

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226