Caserta,sei morti in una sparatoria

Forse regolamento conti tra immigrati

Sei persone sono morte in uno scontro a fuoco avvenuto nel Casertano. Le vittime del probabile regolamento di conti sono extracomunitari. Un altro immigrato è rimasto ferito nella sparatoria. Secondo gli inquirenti, potrebbe trattarsi di narcotrafficanti. Il fatto è avvenuto pochi minuti dopo l'agguato in cui è rimasto ucciso, sempre nella stessa provincia, a Baia Verde, un titolare di una sala giochi.
L'agguato è avvenuto a Lago Patria, nei pressi di Castel Volturno in un luogo di ritrovo per gli extracomunitari della zona. I sei uomini, tutti nigeriani, non avevano addosso documenti e per questo motivo il riconoscimento delle vittime è risultato complicato per gli inquirenti. L'unico immigrato sopravvissuto alla spedizione sanguinosa è stato trasportato all'ospedale La Schiana di Pozzuoli. L'extracomunitario è stato colpito agli arti inferiori e le sue condizioni non sarebbero gravi.

L'ipotesi investigativa è quella di un regolamento di conti tra bande di trafficanti di stupefacenti, probabilmente casalesi e nigeriani. Sempre secondo le prime informazioni giunte dagli investigatori, non vi sarebbero elementi che collegano la strage degli immigrati con l'uccisione del titolare di una sala giochi a Baia Verde, avvenuta poco prima, se non la quasi contemporaneità degli episodi e la non grande distanza. La vittima di quest'ultimo agguato è Antonio Celiento, di 53 anni, raggiunto dai sicari che lo hanno colpito a morte con circa venti colpi di pistola.



http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca...lo427573.shtml