User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    23 Mar 2005
    Località
    veneto
    Messaggi
    236
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    a Vicenza lega auma auma vergogna

    alcuni finti leghisti a Vicenza stanno facendo solo il loro interesse
    Tricarico Giuliano, segretario della sezione di Vicenza, rientrato in Lega da poco in Lega uomo di Stefani
    l'avv. Renato Bertelle ex Dc ai tempi di Dal Maso Pandolfo (entrambi coinvolti tangentopoli) uomo della Dal Lago
    entrambi appena entrati nel Cda della multiutily del comune di Vicenza avrebbero chiesto e ottenuto il raddoppio dell'appanaggio da 30.000 a 60.000 euro.
    Per Stefani non ci sono parole aveva proprio la necessità di piazzare la figlia in un posto pubblico???? VergognaAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    da il vicenza del 10/06/2006
    Niente aumenti per l'Aim ma il sindaco non ci sta Hullweck bacchetta
    la coalizione mentre i Ds accusano: «La gestione è fallimentare»
    La consigliera leghista Franca Equizi Stipendi bloccati all'Aim?
    Il sindaco Hullweck non ci sta:sbatte la porta e se ne va. Nell'ennesimo
    show contro la sua stessa maggioranza. L'episodio è avvenuto al termine del consiglio comunale di giovedì sera,quando quasi a sorpresa è stato approvato un ordine del giorno della consigliera leghista Franca Equizi. Nel mirino sono finiti quegli stipendi d'oro: 25o mila euro per il presidente della società che ha in gestione tutti i principali servizi cittadini. E oltre sessantamila euro per ogni
    componente del cda. La Equizi ha chiesto lo stop agli aumenti delle indennità, e una parte di Forza Italia e della lega ha votato a favore facendo passare
    l'ordine del giorno. Per tutta risposta,il sindaco si è alzato di scatto e ha protestato vivacemente contro i suoi alleati. «Evidentemente al nostro primo
    cittadino non piace la trasparenza- sbotta la leghista Equizi- oppure non sta a cuore il fatto che vengano pagati stipendi così alti».
    UNA POLEMICA che ovviamente è stata ripresa dall'opposizione di centro sinistra. Il diessino Antonio Dalla Pozza attacca:«Ci risulta dai verbali che molti
    componenti del cda non si presentino a diverse sedute- dicema nel frattempo percepiscono Vicenza per intero la loro salata indennità mensile. Noi troviamo molto discutibile tutta la gestione degli ultimi anni del carrozzone dell'Aim, e non può certo bastare la sostituzione del presidente per eliminare i problemi alla radice. La verità è che l'Aim è stata messa allo sbando dal presidente
    e dal suo cda, e ora la città paga gli effetti di tutto questo».
    Al sindaco invece pare non sia piaciuta un'altra considerazione:la stessa Lega all'interno del cda di Aim (ndr Tricarico uomo di Stefani e Bertelle, ex Dc della Dal Lago) avrebbe chiesto ulteriori aumenti alle indennità,
    per poi votare in consiglio comunale in maniera differente
    .Senza preoccuparsi però più di tanto di quei lavoratori della società che hanno perso il posto di
    lavoro proprio in questi giorni,e che erano addetti alla pulizia delle strade cittadine. Fatto sta che quell'ordine del giorno della Equizi era una trappola nella quale una parte del centrodestra è caduta senza accorgersene.
    Ed è questo che non è piaciuto al sindaco, mai in prima linea quando ci sono da tagliare indennità. IL CASO- SPRECHI era infatti esploso nei giorni scorsi, quando l'opposizione di centrosinistra aveva contestato altri stipendi.
    Su tutti i quasi 90mila euro percepiti ogni mese dall'irrinunciabile portavoce del
    sindaco, Fabio Carraro. Per passare poi ai presidenti delle circoscrizioni,
    privati di poteri reali di decentramento ma premiati con stipendi attorno ai
    2700 euro mensili. Una lunga scia di polemiche destinata evidentemente
    a continuare. mentre i cittadini continuano a ricevere bollette salate.


    il gazzettino

    Mercoledì, 31 Maggio 2006

    CONSIGLIO COMUNALE
    Assunzioni all'Ipab Scoppia il caso in aula
    Ed è polemica anche sulla base Usa

    (M.M) Base Usa e caso Ipab infiammano la sala Bernarda mentre il presidente del consiglio comunale viene denunciato in diretta per rifiuto d'atti d'ufficio. È quanto è capitato ieri durante una movimentata seduta dell'assise municipale interrotta per mezz'ora proprio per motivi di natura procedurale.
    IL PROLOGO. Tutto nasce da un pacchetto di domande di attualità e di richieste di dibattito urgente presentati da Franca Equizi (misto). La settimana passata la magistratura aveva acceso i suoi riflettori nei confronti di cinque assunzioni ad personam caldeggiate dal presidente dell'Ipab Gerardo Meridio, molto vicino al sindaco azzurro Enrico Hllweck, tra queste figura anche quella del senatore leghista Stefano Stefani. Una circostanza che aveva dato il là alla Equizi per domandare alla giunta: «Si chiede di sapere i nomi di tutte e cinque le persone assunte senza concorso... si chiede di sapere se parenti di Giuliano Tricarico (membro del cda di Aim, Ndr) siano assunti presso enti collegati al comune». Domanda non gradita alla giunta, secondo Equizi, che era stata corroborata con una richiesta di dibattito urgente sulla questione della nuova base Usa in zona Sant'Antonino.LA BOCCIATURA DI SARRACCO. Così è intervenuto il presidente del consiglio Sante Sarracco: «A seguito della sua Espulsione dal Gruppo Lega Nord le avevo comunicato la sua iscrizione al Gruppo Misto... da allora lei aveva continuato a svolgere la sua attività ispettiva presentando richieste come consigliere appartenente al Gruppo Lega Nord... sono pertanto costretto a comunicarle la irricevibilità di tutta la documentazione nella quale lei si dichiara facente parte del gruppo Lega Nord».

    LA REPLICA. Così è arrivato improvviso il coup de théâtre di Equizi che ha denunciato Sarracco in diretta: «A mio avviso la irrilevanza giuridica di quanto sottoscritto dal presidente del consiglio comunale con nota del 30-05-06 al protocollo 30251 apparirebbe diretta esclusivamente a proteggere i nomi di rampolli dei potenti del centrodestra che hanno piazzato i loro parenti negli enti collegati al comune di Vicenza. Si sottolinea che il comportamento del presidente vìola in modo palese e grossolano i diritti politico-costituzionali di un consigliere comunale... Pertanto denuncio formalmente il presidente Sarracco alla autorità giudiziaria per attentato ai diritti politici e rifiuto di atti d'ufficio...». Di seguito un'altra bordata: «Chiedo altresì, stante la gravità del comportamento ivi palesatosi, che la autorità giudiziaria voglia disporre quale misura cautelare a tutela dei diritti costituzionali del sottoscritto consigliere comunale, la sospensione provvisoria dalle funzioni di presidente del consiglio comunale del signor Sante Sarracco... Durante la seduta odierna il presidente del consiglio comunale ha dichiarato che richieste di dibattito urgente e domande di attualità non vengono protocollate. Poiché la normativa vigente prevede il protocollo di ogni atto in entrata o in uscita dalla amministrazione comunale si chiede la trasmissione della presente alla autorità giudiziaria perché si valutino eventuali profili di illiceità a carico dei dipendenti che non protocollano gli atti in questione». La seduta è proseguita in serata con una lunga discussione sulla delibera relativa agli annessi rustici ai terreni rurali presenti nel comune di Vicenza.



    al gazzettino del

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 May 2009
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    interesseTricarico Giuliano, segretario della sezione di Vicenza,
    Un vero Veneto e qui si capisce tutto

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    10 Feb 2005
    Messaggi
    601
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A Vicenza, da mesi, sta venendo fuori di tutto, ma la signora Equizi e gli altri onesti devono decidere cosa fare da grandi. Mi spiego: da mesi urlano, ma non hanno mai tentato di mettere in piedi qualcosa di nuovo o di unirsi ad altri che giustamente contestano. Verranno a Pontida il 18? Credo di no. E allora? cosa vogliono fare? raccogliere firme

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226