User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Spirito inquieto
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Paleo-capanna canavesana
    Messaggi
    476
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Amato: rivedere subito la bossi-fini

    l ministro: "I clandestini vanno espulsi, non trattati come delinquenti"
    Permessi di soggiorno, i vecchi vanno resi validi fino all'arrivo dei nuovi
    Amato: "Rivedere la Bossi-Fini
    Il suo presupposto è impossibile"
    E sui Cpt annuncia una commissione aperta anche a esponenti
    della società civile: "Entro sei mesi i risultati della loro indagine"

    Amato: "Rivedere la Bossi-Fini Il suo presupposto è impossibile"

    Giuliano Amato
    ROMA - I clandestini che entrano in territorio italiano vanno espulsi, ma "non vanno trattati alla stregua di delinquenti". Perché in realtà somigliano molto alle "persone che erano i nostri nonni, i nostri bisnonni, i nostri zii quando arrivavano a Staten Island". Lo ha detto il ministro dell'Interno Giuliano Amato davanti alla commissione Affari costituzionali della Camera. n intervento in cui il responsabile del Viminale ha chiarito il suo punto di vista sul tema: dai Cpt - su cui verrà insediata una commissione d'inchiesta - ai permessi di soggiorno. Fino alla necessità di rivedere il punto-chiave della Bossi-Fini.

    Cambiare la lagge. Per il ministro, è necessario rivedere il principio cardine della Bossi-Fini: quello che prevede che la domanda di permesso di soggiorno può essere accettata solo se il lavoratore è ancora nel suo Paese. Ovvero, a suo giudizio, "un presupposto impossibile". E dunque: "Siamo sicuri che questa norma sia applicata? Che sia così che funziona l'incontro tra datore di lavoro e lavoratore? Non rischiamo, con questa disciplina, di continuare a fare regolarizzazioni dicendoci contrari alla regolarizzazione?".

    Una realtà "inesorabile". "Bisogna convivere con il fenomeno inesorabile dell'immigrazione", ha chiarito subito Amato. Stiamo parlando, infatti, di "un tema epocale", "un fenomeno biblico" con cui bisogna convivere.

    Il rinnovo dei permessi. La prima cosa da fare, quando un immigrato chiede il rinnovo del documento che gli permette di vivere e lavorare nel nostro Paese, è rendere valido quello in scadenza fino all'arrivo del nuovo. Questo eviterà che in questo lasso di tempo l'immigrato si trovi "nudo al vento". Queste le parole di Amato.

    I clandestini. Il responsabile del Viminale ha chiarito che un clandestino, "di per sé, non è un delinquente. Delinquenti a volte si infiltrano, ma non è necessariamente così e molto spesso non è così". Il clandestino, insomma, è una vittima: "E tuttavia - ha ribadito - non dobbiamo farlo entrare perchè non possiamo consentire che le organizzazioni criminali colgano un segnale di luce verde in Europa e in Italia".

    Commissione sui Cpt. I Centri di permanenza temporanea, oggetto di polemiche anche politiche, "non devono essere delle carceri", anche se i clandestini devono essere trattenuti: questo il punto di vista del ministro. "E' ingenuo pensare - ha proseguito - che ci siano altri modi per accertare" la loro identità. In ogni caso, "nostra intenzione è di costituire una commissione formata per parte minoritaria da persone dell'amministrazione e per parte maggioritaria da persone esterne e che lavorano nel mondo del volontariato. Così che nel giro massimo di 6 mesi possano riferire a noi, e io possa venire da voi a discutere di tutto questo".

    Accorpare le elezioni. Nel suo intervento alla commissione Affari costituzionali, Amato ha affrontato anche argomenti diversi dall'immigrazione. Ad esempio, ha proposto ai deputati l'accorpamento delle elezioni: "Se votassimo di meno sarebbe meglio", ha dichiarato.

    Il terrorismo internazionale. Ovviamente bisogna puntare sull'integrazione per debellare il fondamentalismo, ma il ruolo dell'intelligence resta centrale: "Come diceva mio padre, non fare troppa sociologia - ha detto il ministro - abbiamo splendidi quartieri integrati a Milano e Bologna, ma se non ci fosse stata l'intelligence uno dei due attentati l'avremmo beccato, o forse tutti e due".

    (20 giugno 2006)
    -----------------------------------

    Voglio solo commentare la parte in grassetto: a quanto pare i nostri nonni salivano su barconi di fortuna, attraversavano l'atlantico, entravano negli USA senza permesso e venivano subito reclutati come mignotte e spacciatori. Chissà che ne direbbe il mio bisnonno che sbarcò a Staten Island nel 1905 per andare a lavorare in miniera con regolare passaporto, permesso di lavoro a tempo e visita sanitaria

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,973
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Ricordiamoci anche che a Staten Island gli immigrati che arrivavano in base a regolari richieste di lavoro, dunque secondo la legge, passavano 40 giorni in isolamento affinche ci si accertasse che non avessero malattie...e nessuno si è mai sognato di gridare allo scandalo.
    E che dopo la saturazione del mercato del lavoro, gli USA chiusero le frontiere

  3. #3
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La correlazione "lavoro-permesso di soggiorno" deve rimanere inalterata, pena ritrovarci invasi da orde di gente che ti racconta di essere arrivati per cercare lavoro ma che per mantenersi fa la spesa in casa tua...

    Il problema è politico: alla sinistra servono extra per aumentare il bacino elettorale e purtroppo i compagni in buona fede non si accorgeranno dell'inXulXta fino a che sarà troppo tardi... con buona gioia dei centriAsociali che avranno un po' di fornitori in più da cui acquistare la robbba.

  4. #4
    Spirito inquieto
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Paleo-capanna canavesana
    Messaggi
    476
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho postato il medesimo articolo col medesimo commento sul principale per prendermi del "razzista" a stretto giro di posta.
    Località di provenienza dell'insultatrice: Milano.

    FIP, CAP, MAV, Bellerio: ma davvero con cervelli così lavati sperate che la lotta politica porti ancora a qualcosa?

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226