User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Verso il Grande Israele

    Gli israeliani ai palestinesi: "Abbandonate le vostre case che dobbiamo occuparle".

    PARIGI, 28 GIU- Il soldato israeliano rapito domenica da palestinesi armati e' 'vivo e sta bene', ha dichiarato il rappresentante della Palestina in Francia. Il palestinese ha aggiunto: 'Il presidente Abu Mazen ha chiesto che sia liberato, ma la situazione ora si sta complicando'. Intanto L'aviazione israeliana ha diffuso volantini che invitano gli abitanti palestinesi di Beit Lahiya, nel nord della Striscia di Gaza, a lasciare le loro case in vista di un'operazione militare nel settore

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gaza, 30 giu. - Prima vittima dei bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza. L'aviazione israeliana ha bombardato il ministero palestinese dell'interno e uffici di Fatah, oltre a un'installazione di Hamas nella città di Gaza nelle prime ore di oggi, secondo testimoni palestinesi. Il leader locale della Jihad islamica, Mohammed Abdel Al, 25 anni, ferito nel bombardamento di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, è morto dopo il ricovero.

    Nel bombardamento al ministero dell'Interno non si lamentano feriti. Poco dopo, caccia israeliani hanno bombardato anche uffici di Fatah e una installazione di Hamas vicino alla spiaggia di Gaza, dove un incendio ha fatto esplodere una riserva di esplosivi, secondo quanto riferiscono testimoni che non hanno visto feriti. L'esercito non ha fatto dichiarazioni sui successivi attacchi aerei, una decina nelle ultime ore. Un altro attacco ha causato l'incendio di un edificio che ospitava servizi di informazione palestinesi a Rafah.

    Oltre al leader ucciso, tre uomini armati di Fatah sono stati feriti in una sparatoria nel campo profughi di Jebaliya, nel nord della Striscia di Gaza. Ferita anche una bambina di cinque anni in un attacco aereo nel nord della Striscia di Gaza.

    Hassan al Tamimi, il corrispondente della tv satelliatre araba al Jazeera, afferma anche che: "Le truppe israeliane hanno fatto incursione a Nablus e sono in corso scontri con la resistenza palestinese, nelle file delle quali è caduto un martire", lo ha detto. Al Jazeera afferma che le forze israeliane sono in cerca di un militante che finora non sarebbero riuscite a catturare e che "gli scontri con i militanti palestinesi asseragliati nel cimitero della città, sono tuttora in corso". Secondo il corrispondente il nome del palestinese ucciso è Walid al Dahuri.

    Nel frattempo gli hacker palestinesi hanno costretto alla chiusura 700 siti internet israeliani, dopo che le truppe dello Stato ebraico hanno compiuto alcune incursioni nella Striscia di Gaza. Come riferisce il quotidiano israeliano Jerusalem Post, sulla home page dei siti colpiti compariva il messaggio "colpito dagli Hacker del Team Evil Arab: voi uccidete il popolo palestinese, noi uccidiamo i server israeliani".

    http://notizie.alice.it/sitesearch/i...&pmk=nothpstr2

  3. #3
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  4. #4
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' il primo palestinese ucciso nell'offensiva per liberare il caporale Shalit. Il presidente egiziano Mubarak: "Da Hamas ok condizionato alla liberazione". Missili israeliani su Gaza, un morto. Colpito il ministero dell'Interno. Il premier Olmert: "Non pagheremo nessun riscatto".

    GAZA - Alla fine è arrivato anche un morto palestinese, il primo nell'offensiva sferrata dall'esercito israeliano nel tentativo di liberale il soldato rapito domenica scorsa. Nella notte una serie di attacchi hanno colpito la striscia di Gaza: un miliziano palestinese delle brigate dei martiri di Al-Aqsa è morto per le ferite riportate in uno scontro a fuoco a Nablus.

    Una notizia confermata da una fonte militare israeliana: "Vi è stata una sparatoria mentre le truppe entravano in città per arrestare dei militanti e che un uomo armato è stato colpito". Ieri era stato ritrovato il corpo del colono israeliano rapito e ucciso a Ramallah, in Cisgiordania.

    Nella notte i missili lanciati da jet ed elicotteri israeliani hanno colpito anche gli uffici del ministro dell'Interno, Saeed Seyam, che sono stati avvolti dalle fiamme. Gli edifici erano vuoti al momento dell'incendio e quindi non ci sono state vittime. Tra gli obiettivi dei raid anche una sede di Fatah, due campi di addestramento, edifici utilizzati da Hamas e un deposito di armi, tutti deserti al momento dell'attacco.

    Ma non ci sono stati solo attacchi dal cielo. Nel nord della striscia, è avvenuta una sparatoria con armi leggere tra soldati israeliani e militanti palestinesi. Lo hanno raccontato alcuni testimoni palestinesi anche se l'esercito israeliano ha negato che suoi soldati siano stati coinvolti in scontri a fuoco nella zona o abbiano varcato il confine della striscia di Gaza. Israele ha anche negato di aver colpito una centrale elettrica nel sud della striscia, affermando che immagini aeree provano come questa sia stata colpita da un missile Qassam sparato da parte palestinese.

    Continuano i contatti fra le autorità palestinesi e quelle israeliane per la liberazione del caporale Ghilad Shalit, rapito domenica scorsa da un commando di palestinesi. Il premier Olmert fa sapere, parlando alla radio militare, che "Israele non intende pagare alcun riscatto". Una reazione che segue la dichiarazione del presidente egiziano Mubarak che, in un'intervista, aveva aperto uno spiraglio per la trattativa: "Il movimento radicale Hamas ha dato la sua approvazione condizionata" alla liberazione del caporale Ghilad Shalit, aggiungengo che però non è stato ancora raggiunto un accordo con Israele. "Finora, la parte israeliana non ha accettato le condizioni", ha aggiunto Mubarak.

    Un'apertura che sembra in contrasto con quanto affermato da un deputato di Hamas. "Non riconosceremo mai Israele". Il deputato, durante un comizio a Gaza, ha continuato: "Giuriamo a Dio che, anche se verremo uccisi e annientati, non riconosceremo mai Israele e non rinunceremo mai ai nostri diritti". Al Masri ha detto più tardi che parlava in nome sia dell'organizzazione, la cui Carta invoca la distruzione dello Stato ebraico; sia del governo palestinese, controllato da Hamas, vincitore delle elezioni legislative del gennaio scorso. Nei giorni scorsi un accordo fra Hamas e Al Fatah aveva aperto le speranze per un riconoscimento implicito dello stato d'Israele da parte del movimento radicale.

    http://www.repubblica.it/2006/06/sez...ese-morto.html

  5. #5
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation

    GAZA - Anche l'edificio in cui ha sede il partito del presidente Abu Mazen, Al Fatah, nel centro di Gaza, sarebbe stato colpito dai missili lanciati da elicotteri israeliani durante il raid di questa notte. La notizia e' stata diffusa da fonti palestinesi. Nello stesso attacco Israele avrebbe anche bersagliato, come 48 ore fa, una centrale elettrica del sud della Striscia di Gaza. Fonti di Tel Aviv, pero', hanno smentito quest'ultima notizia.

  6. #6
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Israele non cede al ricatto dei rapitori

    Olmert non ha intenzione di rilasciare prigionieri per la liberazione del soldato
    Situazione critica nella striscia di Gaza. Abu Mazen pessimista nonostante l’impegno dell’Egitto

    GERUSALEMME — Israele ha risposto ieri con un secco rifiuto alla richiesta dei rapitori del soldato Ghilad Shalit di scarcerare un migliaio di detenuti palestinesi in cambio del giovane militare e di ritirare il suo esercito dalla striscia di Gaza. Il presidente palestinese Abu Mazen (Mahmud Abbas), citato dalla radio pubblica israeliana, a proposito degli sforzi in atto, soprattutto dell' Egitto, per ottenere la liberazione del soldato, ha detto che le prossime ore saranno «critiche». Ha espresso il suo pessimismo affermando che l'insuccesso finora della mediazione egiziana è dovuto al fatto che «manca un indirizzo palestinese a cui rivolgersi» e che l'ala politica di Hamas all' estero e il braccio armato di Hamas si rimpallano la responsabilità di una decisione. Secondo un sondaggio d'opinioni l' 82% dei palestinesi vogliono che il soldato sia liberato solo in cambio di un congruo numero di palestinesi detenuti in Israele. Sul terreno le truppe israeliane hanno continuato a operare nel sud della striscia, nella presunzione che i rapitori di Shalit si trovino ancora nell' area. L' aviazione sorvola in continuazione la Striscia e ha colpito diverse arterie stradali nel tentativo di impedire spostamenti dei rapitori da una località all' altra. Fonti palestinesi e israeliane hanno inoltre riferito di scaramucce nei pressi di Khan Yunes, dove armati di Hamas hanno sparato due razzi anticarro contro un blindato dell' esercito provocando fuoco di risposta israeliano. Non si ha notizie di perdite da nessuna delle parti. Secondo la radio pubblica israeliana, truppe e blindati sono entrati per alcune centinaia di metri in territorio palestinese all' altezza di Khan Yunes, per scoprire e disinnescare mine poste da palestinesi vicino alla rete di confine. Osservatori occidentali hanno riferito che armati palestinesi hanno sparato su soldati al confine che hanno replicato al fuoco, anche grazie all' intervento di un elicottero da combattimento. Forze considerevoli dell' esercito continuano a essere accampate vicino al confine in attesa dell' ordine di entrare anche nel nord della Striscia per dare la caccia ai lanciatori di razzi Qassam. A Gerusalemme il portavoce del ministero degli esteri Mark Reghev ha ribadito che la posizione del premier Ehud Olmert è che il soldato dovrà essere liberato senza condizioni, altrimenti «Israele farà in modo che lo sia». Fonti palestinesi, la cui attendibilità non è chiara, hanno riferito che nei giorni scorsi Shalit è stato visitato da un medico che ha giudicato leggeri le sue ferite e le ha disinfettate.

    http://www.iltempo.it/approfondiment...aspx?id=983552

  7. #7
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Fallite trattative per liberare israeliano, si prepara la guerra

    Falliti i negoziati per la liberazione di Gilad Shalit, il premier israeliano ha ribadito che non cederà ai ricatti e ha dato ordine di colpire i terroristi

    ROMA - Falliti i negoziati per la liberazione di Gilad Shalit, il premier israeliano ha ribadito che non cederà ai ricatti e ha dato ordine di colpire i terroristi.
    Le tre fazioni che hanno rivendicato il sequestro hanno lasciato il tavolo aperto dai mediatori egiziani. Ora, ha detto il braccio armato di Hamas, l’ostaggio potrebbe essere ucciso, portato in un altro Paese o nascosto.
    Israele assicura però che il caporale è ancora vivo. E’ ferito, è stato curato da un medico palestinese e ogni giorno di prigionia potrebbe minare le sue condizioni di salute.
    Secondo indiscrezioni se i negoziati fossero andati a buon fine, Gilad sarebbe stato consegnato all’Egitto o alla Francia e in cambio Israele avrebbe ritirato l’esercito da Gaza e messo la parola fine alla campagna di omicidi selettivi. Da parte palestinese, inoltre, sarebbero cessati gli attacchi con razzi contro il sud di Israele.
    Dal governo israeliano sono comunque venuti segnali inequivocabili riguardo l’intenzione di non cedere ai terroristi: il ministro dell’Interno, Roni Baron, ha avvertito che se Gilad sarà ucciso, l’inferno si abbatterà sui palestinesi.
    Nonostante sia scaduto all’alba l’ultimatum posto dai miliziani palestinesi, una delle fazioni coinvolte ha fatto sapere di non avere intenzione di uccidere il militare catturato nove giorni fa.
    Respinte le condizioni poste dai miliziani, Israele ha cominciato ad ammassare truppe al confine con la Striscia di Gaza e ha portato avanti, per la settima notte consecutiva, attacchi contro obiettivi palestinesi. Violenze anche in Cisgiordania: un miliziano delle Brigate dei martiri di al-Aqsa è stato ucciso mentre piazzava un ordigno su una strada di Jenin.
    A Ramallah le truppe israeliane hanno fatto irruzione in un commissariato dell’Anp e hanno portato via tre palestinesi sospettati di essere coinvolti nel sequestro e nell’uccisione del colono diciottenne Eliyahu Asheri.
    Gerusalemme intanto prende sempre più di mira la Siria nella crisi innescata dal rapimento. Il premier Ehud Olmert ha fatto un velato riferimento a Damasco quando ha detto di aver ordinato di proseguire le operazioni militari contro «i terroristi, chi li protegge e chi li comanda». Il governo dello Stato ebraico ha ripetutamente accusato la Siria per l’ospitalità offerta alla leadership di Hamas in esilio, a partire dal capo supremo Khaled Meshaal. Lunedì il ministro della Difesa israeliano, Amir Peretz, aveva avvertito il presidente siriano Bashar Assad che su di lui ricade «tutta la responsabilità» per il sequestro di Shilat.

    http://www.lagazzettadelmezzogiorno....&IDCategoria=7

 

 

Discussioni Simili

  1. Il paradosso della sx verso USA e Israele
    Di subiectus nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 03-03-11, 18:52
  2. Fronte Eurosiberia, verso la Grande Russia e la Grande Armenia
    Di carlomartello (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 29-08-08, 19:54
  3. Udc-Mpa verso il grande centro siciliano
    Di Colombo da Priverno nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-08-07, 09:43
  4. Venezuela-Israele: verso rottura
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-08-06, 08:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226