User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Pensieri "reazionari" su Iraq e Vero Conservatorismo

    Torno a scrivere su Pol dopo molto tempo. Lo faccio perché le dita mi bruciano e non posso più restare in silenzio. Chi mi conosce non si stupirà di queste righe. Forse mi troverà ancor più radicale, ma garantisco: non è sfoggio di gratuito oltranzismo. Sono curioso di conoscere piuttosto le reazioni dei nuovi forumisti.
    Arrivo al punto. Dove vanno i conservatori? Mi riferisco soprattutto - se non esclusivamente - al movimento americano, l'unica vera stella polare per chi abbia in uggia il progressismo militante. Lo spunto me lo forniscono le vicende irachene. Ho aspettato a lungo prima di dare un giudizio su Baghdad e dintorni, adesso è arrivata l'ora di parlare.
    Riassumo: al momento dell'attacco, mi sono dichiarato "sostanzialmente favorevole". Perché risparmiarsi una "guerra lampo" che avrebbe tolto di mezzo nel giro di poco un gasatore come Saddam? Evidentemente non contesto l'unilateralismo o il guerrafondaismo di Washington. Il punto è un altro: le pistole fumanti mi garbano parecchio e vorrei che il palazzo di vetro crollasse non più tardi di oggi.
    Ma la guerra continua e di sangue americano - oltre a quello italiano ahinoi - ne è stato versato fin troppo. Argomenti da pacifisti di cartone e girotondini baldanzosi? No cari amici, apriamo gli occhi. Non facciamoci fregare pure su questo dai furbastri del campo avverso. Sono i NOSTRI argomenti!
    Destra e Tradizione non significano "Esportazione della democrazia" e folle messianismo ideologico. Conservatorismo non significa NEO-conservatorismo. Già questi dettano l'intera agenda internazionale dell'amministrazione Bush, non gli facciamo sconvolgere anche i connotati del Vero Conservatorismo. Questi signori erano marxisti e trotzkisti, vivaddio si sono pentiti e si sono costruiti la loro "destra", meravigliosamente aggressiva ma beceramente ideologica. Va bene accoglierli nella casa del padre, ma lasciare che lo accoltellino per fregargli la seggiola è francamente troppo.
    Allora che ci si intenda: i conservatori ora sono quelli addetti all'esportazione della democrazia? Perfetto, che si proceda all'IMMEDIATO bombardamento di Cuba, Iran e Corea del Nord. Ma visto che nelle nostre vene scorre il sangue del Realismo e non già dell'utopismo da baracca come vorrebbero i neocon, è chiaro che una mossa del genere sarebbe semplicemente suicida.
    Perché sono argomenti nostri? Beh, non credo di dover sprecare molto inchiostro. Non è sufficientemente di Destra pensare che i nostri soldati debbano morire per l'onore e la gloria dell'Italia, e quelli americani per l'America, piuttosto che per quattro mezzalunati pronti a farci saltare sul metrò?
    Ripeto, sarebbe andato tutto bene se le operazioni militari fossero durate poco, ma ora la situazione è diventata intollerabile. E poi non reggono comunque le "finissime" teorie neocon che vanno a finire in vacca, per cui lo sfigato Saddam sì, e il superfolle iraniano - evidentemente - no. E' questa allora la presunta Dottrina? Serve solo per giustificare l'attacco a un bamba come Saddam?

    Hanno seppellito il lucido realismo politico di Russell Kirk. Hanno insozzato la memoria del Grande Padre. Secondo Kirk siamo gli eredi della Tradizione greca, romana e cristiana, non mangiamo quattrini e privilegiamo la dimensione dello Spirito. Seguendo lorsignori siamo diventati esportatori di non si sa che, e soddisfatti inquinatori turbocapitalisti. Tolkien, un Conservatore fin nel midollo, dopo essersi fatto una grassa risata si sarebbe incazzato parecchio. Il problema non è il presidente di per se, non sono mica un trombone antibushista; è solo che nello Studio Ovale manca un pezzo importante della Destra Usa. Il pezzo della Tradizione.

    Da dove ripartire? Dalla cara vecchia politica isolazionista (ragionata e non pregiudizialmente ostile a qualsiasi intervento*) e dalla difesa di Israele. Punto. Che i conservatori tornino a fare i Conservatori.

    Non mi piace affatto TUTTO quello che dice, ma per ora, in mancanza d'altro VIVA BUCHANAN!

    *precisazione dovuta

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    macht geht vor recht
    Data Registrazione
    24 Mar 2006
    Località
    Regno d'Italia > They challenge science to prove the existence of God. But must we really light a candle to see the sun?
    Messaggi
    7,101
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'isolazionismo non è una scelta consigliabile nel mondo in cui viviamo, e i neo-con l'hanno capito.
    Ben venga Buchanan, ma anche lui alla fine ha votato Bush.

  3. #3
    roberto m
    Ospite

    Predefinito

    da anni penso che in Irak gli Stati Uniti abbiano si vinto la guerra, guerra giusta e giustificata, ma non hanno saputo gestire il dopoguerra: voler esportare nei paesi arabi un concetto di democrazia occidentale è semplicemente assurdo: questi paesi hanno forti tradizioni che vanno rispettate e che andavano reimpiantate: in Irak prima di Saddam e del partito Baas esisteva una casa reale che avrebbe potuto trovare molto più consenso di quanto ne abbia ora il governo-fantoccio filoamericano, stesso discorso in Afghanistan, comunque grazie al forumista Italianhawk che ricorda cosa vuol dire oggi essere conservatori e che bisogna riprendere quel cammino

  4. #4
    Leoni in guerra e agnelli pieni di dolcezza nelle nostre case
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,424
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Riprendendo Italianhawk non capisco il perchè si esiti così tanto con l'Iran, vera minaccia alla stabilità in medioriente, differentemente dalla condotta tenuta con l'Iraq di Saddam Hussein.
    Difendere Israele è al momento la grande priorità, non dimentichiamo che è sotto il mirino di Siria e Iran, e non dimentichiamo neppure che in Iraq il popolo sembra non accettare più la presenza di truppe straniere.
    Spero che siano gli iracheni a riprendersi definitivamente la libertà, è il loro momento di dimostrare che non si è combattuto invano in questi anni.
    www.interamala.it - Visitatelo che ci tengo

  5. #5
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ragazzi, a parte lo specifico della questione irachena, mi piacerebbe conoscere la vostra opinione sul problema "identitario". In soldoni: siete d'accordo con la mia critica o apprezzate il nuovo volto conservatore imposto dai neocon?
    Sarebbe molto proficuo un dibattito approfondito sulla nostra anima.

  6. #6
    roberto m
    Ospite

    Predefinito

    secondo me sarebbe ora di rilanciare queste tue idee che trovo molto condivisibili anche se personalmente non posso dire di avere un'enorme simpatia per l'attuale amministrazione americana per come gestiscono le crisi e le guerre in medio oriente: se vogliamo differenziarci dalla destra finiana e da personaggi che dietro i titoli pomposi di ministri sono vuoti come gli pneumatici questa è l'unica strada percorribile: noi abbiamo un arma in più di loro e questa si chiama rilanciare la tradizione conservatrice, quella della Thatcher e di Reagan

  7. #7
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie Roberto. Di tanto in tanto è utile aggiornarci per capire chi siamo - o chi siamo diventati - e dove vogliamo andare.

    ps. sull'amministrazione americana: non apprezzo le guerre fratricide per eccellere in "purismo". Su questo sbagliano Buchanan e i paleocon più intransigenti che impiccherebbero Bush, rischiando di regalare la Casa Bianca ai pessimi liberal. Ma dall'altra parte - e su questo del resto ho fondato tutto il mio intervento - il presidente ha enormi responsabilità per aver messo all'angolo i "vecchi conservatori", trasformando il partito repubblicano in una fortezza neocon. Basterebbe tornare a Reagan: i soli paleocon non sarebbero sufficienti, anche se mi piacerebbe lo fossero insieme alla "destra religiosa". Solo sotto le insegne del "fusionismo" il movimento conservatore tornerebbe grande.

  8. #8
    Alvise
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da templares
    Difendere Israele è al momento la grande priorità, non dimentichiamo che è sotto il mirino di Siria e Iran, e non dimentichiamo neppure che in Iraq il popolo sembra non accettare più la presenza di truppe straniere.
    Ecco, io questa posizione credo non la capirò mai.

    Difendere Israele è la priorità per chi, per che cosa, perché?

  9. #9
    Reazionari dal 1789.
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Lecce, Respublica Christiana
    Messaggi
    5,433
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alvise Nutti
    Ecco, io questa posizione credo non la capirò mai.

    Difendere Israele è la priorità per chi, per che cosa, perché?
    neanch'io: sarebbe più giusto difendere i diritti della Palestina.

  10. #10
    Moderatrice
    Data Registrazione
    02 Sep 2005
    Messaggi
    6,340
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianhawk83
    Conservatorismo non significa NEO-conservatorismo.
    Siamo conservatori, non neocons, qualunque cosa dicono Buchanan ed i democrats.

    Apprezzo molto l'amministrazione conservatore di Bush.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Pensieri sparsi: differenza tra "internazionale" e "cosmopolita".
    Di Massimo Piacere nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-12-13, 01:23
  2. Il coraggio di definirsi "reazionari"
    Di codino nel forum Destra Radicale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 06-09-10, 16:05
  3. Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 27-10-07, 04:17
  4. Pensieri "reazionari" su Iraq e Vero Conservatorismo
    Di Italianhawk83 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-06-06, 20:13
  5. Ecco il vero volto della "resistenza" in Iraq
    Di Bushido (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-04-05, 14:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226