Traduzione a cura di Letizia Coppola su fonte Guillaume Faye in Archéofuturisme

Sempre secondo la vecchia logica dei giochi da circo, il sistema si è evoluto sviluppando, accanto allo sport, la pratica delle feste: Gaypride, Technopride, Festa della Musica, etc.
Queste manifestazioni non hanno nulla di spontaneo, non vengono da tradizioni del popolo e della società civile come succedeva inceve per il Carnevale, i Solstizi, le Processioni e tutte le altre manifestazioni che appartenevano alla storia Europea come il Palio di Siena o la Festa della Birra a Monaco.
Le nuove “feste”, organizzate e finanziate dallo Stato, sono artificiali e finte, luogo collettivo di uso di droghe e poco più. Non hanno alcun senso logico, non rappresentano per nulla l’espressione della gioia popolare.
E’ per questo che, sistematicamente, questi simulacri di festa debbono sempre essere sorvegliati a vista dalla polizia, e puntualmente finiscono in sommosse e risse.