User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,439
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    da Gli ipocriti | Euro-Holocaust

    Gli ipocriti

    Lo sapete: il governo egiziano ha accusato l'Italia di razzismo per i fatti di Rosarno. Conoscete anche alcune risposte, con l'ovvio riferimento alle violenze in Egitto contro i copti. Oppure avete letto la spiegazione di Marcello Foa, sulle dinamiche interne tra governo egiziano e settori dell'integralismo religioso. Foa dice, in sostanza, che Mubarak deve sbraitare affinché l'opposizione al suo governo non possa sfruttare il malumore per l'atteggiamento governativo, troppo vicino all'Occidente e ad Israele e troppo poco attento alle sorti dei palestinesi. Non a caso cita il muro che separa l'Egitto da Gaza. Ma nelle settimane scorse, di un altro muro si è parlato, ossia quello sotterraneo e di acciaio, sempre tra Egitto e Gaza. Tale muro, se la notizia è vera (non c'è conferma da parte del paese nordafricano), verrà costruito usando competenze americane e servirà, una volta di più, a bloccare il passaggio di persone da e per Gaza.

    Anche per questo una parte dell'opposizione egiziana si lamenta e anche per questo il governo di Mubarak inscena la sua protesta contro l'Italia. Solo che, leggendo di questo nuovo muro, così come dell'ipocrisia egiziana, mi è venuto in mente anche dell'altro.

    [...] "È giunto il tempo di lavorare a nuove aspirazioni", ha auspicato Pacifici che ha anche manifestato a Benedetto XVI l'apprezzamento per la posizione coraggiosa assunta sul tema dell'immigrazione. "Noi, che fummo liberati dalla schiavitù in terra d'Egitto, come ricorda il primo Comandamento, siamo al Suo fianco - ha assicurato - perché tale tema venga affrontato con "giustizia". Possiamo e dobbiamo contrastare paura e sospetto, egoismo ed indifferenza; rafforzare la cultura dell'accoglienza e della solidarietà, dell'altruismo e della sete di conoscenza dell'altro. Dobbiamo contrastare quelle ideologie xenofobe e razziste che alimentano il pregiudizio, far comprendere che i nuovi immigrati vengono a risiedere nel nostro continente, per vivere in pace e per raggiungere un benessere che ha forti ricadute positive per la collettività tutta. [...] ("Una preghiera per la pace universale", L'Osservatore Romano, 18/01/2010)

    Avrete capito che quanto riportato sopra sono parole di Riccardo Pacifici, portavoce della comunità ebraica romana, pronunciate durante l'ultima visita di Benedetto XVI alla principale sinagoga della Capitale. Citando un altro passo:

    [...] "Sono passati 24 anni dalla storica e indimenticabile visita di Giovanni Paolo II in questa Sinagoga. Allora fu forte la richiesta rivolta al Papa dai nostri dirigenti di riconoscere lo Stato d'Israele, cosa che effettivamente avvenne pochi anni dopo. Fu un ulteriore segno di tempi cambiati e più maturi. Lo Stato di Israele è un'entità politica, garantita dal diritto delle genti. Ma nella nostra visione religiosa non possiamo non vedere in tutto questo anche un disegno provvidenziale. Nel linguaggio comune si usano spesso espressioni come "terra santa" e "terra promessa", ma si rischia di perderne il senso originario e reale. La terra è la terra d'Israele, e in ebraico letteralmente non è la terra che è santa, ma è eretz haQodesh la terra di Colui che è Santo; e la promessa è quella fatta ripetutamente dal Signore ai nostri patriarchi, Abramo, Isacco e Giacobbe di darla ai loro discendenti, i figli di Giacobbe-Israele, che effettivamente l'hanno avuta per lunghi periodi. Nella coscienza ebraica questo è un dato fondamentale e irrinunciabile che è importante ricordare che si basa sulla Bibbia". [...] ("Una preghiera per la pace universale", L'Osservatore Romano, 18/01/2010)

    Stavolta, a parlare, nella stessa occasione, è Riccardo Di Segni, rabbino capo a Roma. Dopo questa cascata di miele, un po' di sapori piccanti. Ad esempio, le affermazioni di Ehud Olmert, pronunciate nel 2007 e in altre occasioni, sul pericolo, per Israele, di sparire se la soluzione a due Stati crolla, oppure quelle recenti di Netanyahu, sulla costruzione di una nuova barriera al confine con l'Egitto, in maniera da impedire il passaggio di immigrati irregolari e garantire il carattere "democratico" ed "ebraico" di Israele. Aggiungiamo l'aumento vertiginoso di revoche di cittadinanza ad arabi residenti a Gerusalemme Est (notizia Ansa del 2 dicembre 2009). Oppure lo scandalo, troppo poco mediatizzato, degli insegnamenti di rabbini come Yitzhak Shapira e Yosef Elitzur, che educano all'uccisione di bambini gentili, anche neonati, se si presume una loro crescita iniqua per gli interessi ebraici. Ecc.

    Ora, come leggere il miele dei Pacifici e dei Di Segni, alla luce di quanto appena riportato? Contesti diversi? Ovvio, ma l'ebraismo romano e italiano non è un mondo a parte rispetto ad Israele, come d'altronde si evince dalle parole dello stesso Di Segni.

    L'ebraismo italiano vuole l'Italia multietnica, ossia vuole l'annullamento dell'Italia degli italiani. Allo stesso tempo esalta il legame con Israele, rivendicando il mito biblico, quindi il carattere ebraico di quella terra. Non a caso, Olmert afferma la necessità, sposata anche in tempi recenti dall'ebraismo americano, di una soluzione a due Stati, non semplicemente perché si debba dare una terra loro propria ai palestinesi, ché sarebbe una conseguenza, quanto affinché gli ebrei abbiano una propria terra a propria discrezione. E, d'altronde, la soluzione a due Stati è una soluzione razzista, proprio perché fondata sulla divisione etnica e religiosa.

    Ma, intanto, l'Italia deve essere multietnica...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,439
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    su

  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    10 Apr 2009
    Località
    Africa Orientale Italiana
    Messaggi
    8,885
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Come sempre, complimenti per l'analisi.

  4. #4
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    come minestrone, neanche mia nonna ne faceva di eguali.
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  5. #5
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Il razzismo a sfondo etnico lo hanno inventato gli ebrei. C'è poco da dire.

  6. #6
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Citazione Originariamente Scritto da Stalinator Visualizza Messaggio
    Il razzismo a sfondo etnico lo hanno inventato gli ebrei. C'è poco da dire.
    ma figurati. Prima del monoteismo vi era una forma di religiosità per la quale ogni popolo aveva dei suoi dei od un suo dio diverso da quello di quello degli altri popoli ( vi è un termine specifico pewr questo tipo di religiosità che al momento non ricordo ) ed era questo dio ad avere un suo popolo eletto. Il monoteismo nel senso attale del termine arrivò più tardi anche per il popolo ebraico ( sembra in coincidenza con la cattività in Egitto) , ma rimasero espressioni della religiosità precedente.
    E poi di quale razzismo etnico stai parlando? Molti ,ingiustamente ,ritengono che nell'ebraismo non esista la possibilità di ingresso di persone provenienti da altre religioni ed a qualsiasi gruppo etnico appartegano.
    Ultima modifica di edera rossa; 25-01-10 alle 03:04
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  7. #7
    Laico
    Data Registrazione
    14 Nov 2009
    Messaggi
    625
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Citazione Originariamente Scritto da edera rossa Visualizza Messaggio
    E poi di quale razzismo etnico stai parlando? Molti ,ingiustamente ,ritengono che nell'ebraismo non esista la possibilità di ingresso di persone provenienti da altre religioni ed a qualsiasi gruppo etnico appartegano.
    Chiunque può convertirsi all'ebraismo, certo deve subire esami molto duri da parte dei rabbini.
    E infatti esistono ebrei non semiti, come i Falascià camiti e i Cazari ariani, da, cui, addirittura, secondo Koestler, discendono gli Askhenaziti.
    Ultima modifica di ale brider; 25-01-10 alle 09:57
    La fede rende facilmente fanatici, per questo le religioni sono costate tanto sangue.
    La tolleranza è figlia del dubbio.
    E.M. Remarque.

  8. #8
    Super Troll
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    55,418
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Citazione Originariamente Scritto da Stalinator Visualizza Messaggio
    Il razzismo a sfondo etnico lo hanno inventato gli ebrei. C'è poco da dire.
    E' forse questo il segreto (inconfessabile) che gli ha permesso di attraversare secoli e continenti senza perdere la loro identità?

  9. #9
    Super Troll
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    55,418
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Citazione Originariamente Scritto da ale brider Visualizza Messaggio
    Chiunque può convertirsi all'ebraismo, certo deve subire esami molto duri da parte dei rabbini.
    Cosa accadrebbe se si facessero simili esami per diventare cattolici, o cittadini italiani?

    Citazione Originariamente Scritto da ale brider Visualizza Messaggio
    E infatti esistono ebrei non semiti, come i Falascià camiti e i Cazari ariani, da, cui, addirittura, secondo Koestler, discendono gli Askhenaziti.
    Discriminati nonostante gli "esami molto duri da parte dei rabbini"...
    Ultima modifica di ugolupo; 25-01-10 alle 10:04

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,788
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Gli ipocriti: fra i tanti, Riccardo Pacifici e Riccardo Di Segni

    Citazione Originariamente Scritto da L'Europeo Visualizza Messaggio
    da Gli ipocriti | Euro-Holocaust

    Gli ipocriti

    Lo sapete: il governo egiziano ha accusato l'Italia di razzismo per i fatti di Rosarno. Conoscete anche alcune risposte, con l'ovvio riferimento alle violenze in Egitto contro i copti. Oppure avete letto la spiegazione di Marcello Foa, sulle dinamiche interne tra governo egiziano e settori dell'integralismo religioso. Foa dice, in sostanza, che Mubarak deve sbraitare affinché l'opposizione al suo governo non possa sfruttare il malumore per l'atteggiamento governativo, troppo vicino all'Occidente e ad Israele e troppo poco attento alle sorti dei palestinesi. Non a caso cita il muro che separa l'Egitto da Gaza. Ma nelle settimane scorse, di un altro muro si è parlato, ossia quello sotterraneo e di acciaio, sempre tra Egitto e Gaza. Tale muro, se la notizia è vera (non c'è conferma da parte del paese nordafricano), verrà costruito usando competenze americane e servirà, una volta di più, a bloccare il passaggio di persone da e per Gaza.

    Anche per questo una parte dell'opposizione egiziana si lamenta e anche per questo il governo di Mubarak inscena la sua protesta contro l'Italia. Solo che, leggendo di questo nuovo muro, così come dell'ipocrisia egiziana, mi è venuto in mente anche dell'altro.

    [...] "È giunto il tempo di lavorare a nuove aspirazioni", ha auspicato Pacifici che ha anche manifestato a Benedetto XVI l'apprezzamento per la posizione coraggiosa assunta sul tema dell'immigrazione. "Noi, che fummo liberati dalla schiavitù in terra d'Egitto, come ricorda il primo Comandamento, siamo al Suo fianco - ha assicurato - perché tale tema venga affrontato con "giustizia". Possiamo e dobbiamo contrastare paura e sospetto, egoismo ed indifferenza; rafforzare la cultura dell'accoglienza e della solidarietà, dell'altruismo e della sete di conoscenza dell'altro. Dobbiamo contrastare quelle ideologie xenofobe e razziste che alimentano il pregiudizio, far comprendere che i nuovi immigrati vengono a risiedere nel nostro continente, per vivere in pace e per raggiungere un benessere che ha forti ricadute positive per la collettività tutta. [...] ("Una preghiera per la pace universale", L'Osservatore Romano, 18/01/2010)

    Avrete capito che quanto riportato sopra sono parole di Riccardo Pacifici, portavoce della comunità ebraica romana, pronunciate durante l'ultima visita di Benedetto XVI alla principale sinagoga della Capitale. Citando un altro passo:

    [...] "Sono passati 24 anni dalla storica e indimenticabile visita di Giovanni Paolo II in questa Sinagoga. Allora fu forte la richiesta rivolta al Papa dai nostri dirigenti di riconoscere lo Stato d'Israele, cosa che effettivamente avvenne pochi anni dopo. Fu un ulteriore segno di tempi cambiati e più maturi. Lo Stato di Israele è un'entità politica, garantita dal diritto delle genti. Ma nella nostra visione religiosa non possiamo non vedere in tutto questo anche un disegno provvidenziale. Nel linguaggio comune si usano spesso espressioni come "terra santa" e "terra promessa", ma si rischia di perderne il senso originario e reale. La terra è la terra d'Israele, e in ebraico letteralmente non è la terra che è santa, ma è eretz haQodesh la terra di Colui che è Santo; e la promessa è quella fatta ripetutamente dal Signore ai nostri patriarchi, Abramo, Isacco e Giacobbe di darla ai loro discendenti, i figli di Giacobbe-Israele, che effettivamente l'hanno avuta per lunghi periodi. Nella coscienza ebraica questo è un dato fondamentale e irrinunciabile che è importante ricordare che si basa sulla Bibbia". [...] ("Una preghiera per la pace universale", L'Osservatore Romano, 18/01/2010)

    Stavolta, a parlare, nella stessa occasione, è Riccardo Di Segni, rabbino capo a Roma. Dopo questa cascata di miele, un po' di sapori piccanti. Ad esempio, le affermazioni di Ehud Olmert, pronunciate nel 2007 e in altre occasioni, sul pericolo, per Israele, di sparire se la soluzione a due Stati crolla, oppure quelle recenti di Netanyahu, sulla costruzione di una nuova barriera al confine con l'Egitto, in maniera da impedire il passaggio di immigrati irregolari e garantire il carattere "democratico" ed "ebraico" di Israele. Aggiungiamo l'aumento vertiginoso di revoche di cittadinanza ad arabi residenti a Gerusalemme Est (notizia Ansa del 2 dicembre 2009). Oppure lo scandalo, troppo poco mediatizzato, degli insegnamenti di rabbini come Yitzhak Shapira e Yosef Elitzur, che educano all'uccisione di bambini gentili, anche neonati, se si presume una loro crescita iniqua per gli interessi ebraici. Ecc.

    Ora, come leggere il miele dei Pacifici e dei Di Segni, alla luce di quanto appena riportato? Contesti diversi? Ovvio, ma l'ebraismo romano e italiano non è un mondo a parte rispetto ad Israele, come d'altronde si evince dalle parole dello stesso Di Segni.

    L'ebraismo italiano vuole l'Italia multietnica, ossia vuole l'annullamento dell'Italia degli italiani. Allo stesso tempo esalta il legame con Israele, rivendicando il mito biblico, quindi il carattere ebraico di quella terra. Non a caso, Olmert afferma la necessità, sposata anche in tempi recenti dall'ebraismo americano, di una soluzione a due Stati, non semplicemente perché si debba dare una terra loro propria ai palestinesi, ché sarebbe una conseguenza, quanto affinché gli ebrei abbiano una propria terra a propria discrezione. E, d'altronde, la soluzione a due Stati è una soluzione razzista, proprio perché fondata sulla divisione etnica e religiosa.

    Ma, intanto, l'Italia deve essere multietnica...
    Israele: clandestini sono una minaccia
    Netanyahu, crea danni economici e culturali
    21 gennaio, 21:21

    (ANSA) - GERUSALEMME, 21 GEN - L'immigrazione illegale minaccia il carattere ebraico e democratico dello stato israeliano, afferma il premier Netanyahu. “Siamo quasi l'unico stato del Primo Mondo che può essere raggiunto a piedi dal Terzo Mondo. La presenza di migliaia di immigrati illegali 'sta causando danni socio-economici e culturali”. Netanyahu conferma l'intenzione del governo di costruire una “barriera fisica” con l' Egitto per impedire un' inondazione di clandestini.

    Israele: clandestini sono una minaccia - Top News - ANSA.it

    Di Segni, Pacifici, Lerner, niente da dire?
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Riccardo Pacifici esprime timori.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 14-11-12, 21:44
  2. Riccardo Pacifici su Iannone
    Di Fuoco della Rivolta nel forum Destra Radicale
    Risposte: 140
    Ultimo Messaggio: 18-01-12, 01:15
  3. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 24-01-10, 14:51
  4. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 24-01-10, 09:38
  5. Riccardo Pacifici: candidati impresentabili
    Di Dragonball (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 22-02-06, 12:10

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226