User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    19 Oct 2004
    Messaggi
    309
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Petizione sull'open source

    OGGETTO: Politiche di Austerità

    Al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell'Economia e a tutti i Dirigenti del Pubblica Amministrazione.
    In questi giorni la scoperta della preoccupante situazione dei conti pubblici ci fa presagire la necessità di dover affrontare sacrifici per il bene del Paese.

    Ridurre il deficit del settore pubblico è senza dubbio un obiettivo importante che tutti ci auguriamo sia perseguito con equità. Quelli di noi che sono alla ricerca di un lavoro sono preoccupati dell'eventualità di provvedimenti come blocchi delle assunzioni.

    Noi cittadini, fiduciosi nei nostri amministratori, speriamo che ci guideranno competentemente nel recupero dell'avanzo primario. Come ci avete spiegato è fondamentale per dare fiducia ai mercati innescando il meccanismo virtuoso che aiuta a ridurre il deficit tenendo basso il costo del denaro.

    Caro Presidente del Consiglio, caro Ministro dell'Economia, cari Dirigenti della Pubblica Amministrazione, come in una famiglia quando ci sono sacrifici da fare è necessario che con equità tutti accettino di fare la loro parte per il bene di tutti.
    Vorrei solo osservare che in una famiglia, quando si decide di fare dei sacrifici, si comincia sempre tagliando prima le spese superflue.

    Ogni anno la Pubblica Amministrazione del nostro paese spende molto denaro per acquistare software proprietari di cui se ne potrebbero trovare di analoghi, distribuiti liberamente. A titolo puramente di esempio, ricordo che nell'anno 2004 sono stati spesi in software applicativo 483,801 Milioni di Euro che si vanno a sommare ad una parte di quei 438,728 Milioni di Euro destinati ad hardware e software di base. Questi dati includono solo una minima parte delle risorse destinate a questo scopo perché riguardano solo le spese delle amministrazionie centrali.

    Scuole, universita' ed enti di ricerca destinano altre risorse allo stesso scopo. (Fonte: http://homes.stat.unipd.it/mmzz/Papers/cnipa2004.pdf)
    Pensi per esempio che solo il Comune di Milano, in licenze Microsoft, destina circa trecentomila euro ogni anno. (Fonte: http://attivissimo.blogspot.com/200...tra-update.html)

    Adesso Le vorrei dire che come cittadino apprezzerei molto se, prima di bloccare le assunzioni o gli stipendi, si decidesse di adottare il criterio del risparmio limitando i costi dei programmi proprietari.

    Del resto mentre la spesa per stipendi è un costo che però va a finanziare la domanda aggregata dei beni e servizi del nostro paese i costi delle licenze vanno, per la maggior parte, solo a finanziare i profitti di imprese che non saranno spesi nel nostro paese.
    Dai rapporti del CNIPA risulta che l'Italia si colloca al 4° posto al mondo tra gli sviluppatori di programmi liberi. La nostra Pubblica Amministrazione non è sicuramente fra le prime 4 al mondo per risparmio derivato dal Software Libero.

    Da una veloce ricerca vedo che paesi come il Venezuela, il Brasile, la Cina, l'Iran e il Bhutan hanno deciso di abbattere i costi delle licenze utlizzando solo Software Libero.

    Caro Presidente, confido nella possibilità che l'alternativa dell'utilizzo del Software Libero venga da Lei presa in seria considerazione.

    Cordiali Saluti.

    Questo è il link per firmare la petizione:

    http://81100.eu.org/wiki/LetteraAperta

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Pisa
    Messaggi
    9,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Peraltro l'iniziativa non sarebbe del tutto nuova, in quanto già in Toscana si stanno sperimentando da un po' di tempo software liberi nelle amministrazioni pubbliche (o almeno, in alcuni uffici). Sfortunatamente il passaggio non è inizialmente privo di costi, in quanto c'è da addestrare il personale nell'uso di nuovi programmi... ma senza dubbio sarebbe un ottimo investimento per il futuro.
    There is no calamity greater than lavish desires.
    There is no greater guilt than discontentment.
    And there is no disaster greater than greed.

    Lao-Tzu

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    19 Oct 2004
    Messaggi
    309
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Infatti, si dovrà investire qualcosa oggi per ritrovarci un domani ad azzerare (o quasi) i costi. L'ideale sarebbe iniziare almeno nelle scuole, in modo che i ragazzi si ritrovassero a saper utilizzare questi nuovi sistemi senza troppe difficoltà (uno dei maggiori ostacoli di linux...).

  4. #4
    fedalmor
    Ospite

    Predefinito

    Quoto, sottoscrivo e firmo...

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    19 Oct 2004
    Messaggi
    309
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ragazzi, in fondo c'è il link per andare a firmare la petizione. Finora hanno raggiunto circa 500 firme, ancora poche...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Pisa
    Messaggi
    9,908
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da medisco
    Infatti, si dovrà investire qualcosa oggi per ritrovarci un domani ad azzerare (o quasi) i costi. L'ideale sarebbe iniziare almeno nelle scuole, in modo che i ragazzi si ritrovassero a saper utilizzare questi nuovi sistemi senza troppe difficoltà (uno dei maggiori ostacoli di linux...).
    Al Dipartimento di Matematica qui a Pisa c'è solo Linux sulle macchine destinate agli studenti e al primo anno viene fatto un rapido corso per insegnare ad usarlo (oltre a continuare a programmarci sopra per almeno un paio di esami). Però a livello universitario è troppo tardi, ci vorrebbe qualcosa prima (anche per evitare che l'insegnamento dell'informatica nelle scuole cementi la nefasta impressione computer=word, excel, solitario e autoCAD se sei figo).
    There is no calamity greater than lavish desires.
    There is no greater guilt than discontentment.
    And there is no disaster greater than greed.

    Lao-Tzu

  7. #7
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il vantaggio dell'open source non e' solo questione di costi...

    * Il software open source, diversamente da quello commerciale e' MODIFICABILE... Il che' ha molteplici implicazioni... La principale e' che e' possibile assumere programmatori locali per adattare il software esistente alle proprie esigenze.

    * Questo porta a creare software "su misura", meglio adatto alle esigenze della clientela che diventa quindi piu' produttiva...

    * ...ma sopratutto porta a creare software ITALIANO scritto da programmatori ITALIANI. Con le offerte commerciali bisogna commissionare le modifiche solo ed esclusivamente al produttore originario (quasi sempre una societa' americana), perche' il codice sorgente non e' disponibile. Con il software open source, non c'e' alcuna restrizione e si tende ad assumere programmatori locali piu' vicini ai problemi della clientela.

    * E' possibile creare in poco tempo software che competa con le migliori offerte commerciali, proprio perche' non bisogna riscrivere tutto da zero, ma solo alcuni pezzi... Per il resto si puo' riutilizzare il software open source gia' esistente. Cosi' si puo' azzerare in tempi relativamente brevi il gap tecnologico. Per contro, ostacolando l'open source, si concederebbe lo scettro informatico ad altri paesi, visto che l'alternativa sarebbe quella di riscrivere TUTTO da zero, per ogni societa', o quanto meno dipendere dalle librerie scritte da altri....

    * Il software open source si basa su STANDARDS aperti. E standards aperti eliminano le network externalities. Chi ha studiato economia sa cosa significhi cio'.

    * Non c'e' il pericolo che tra qualche anno i documenti non saranno piu' accessibili per motivi legali o tecnici... Ad esempio la societa' che ha creato il formato del documento utilizzato puo' fallire. Non essendo disponibili pacchetti binari per i sistemi operativi correnti e documentazione sul formato dei documenti gli stessi diventano inaccessibili. Ancor piu' serie sono le restrizioni legali.

    * Il software commerciale non e' controllabile, e puo' contenere varie sorprese, anche rootkits (si veda il caso sony). Tale situazione non e' accettabile quando e' essenziale proteggere i propri dati...

    * Il software open source e' piu' sicuro.

    * Il software open source e' educativo (si veda il laptop da $100). I ragazzi dotati non hanno solo a disposizione un sistema operativo chiuso per far girare i giochi scritti da altri... Ma hanno a disposizione anche il CODICE... Codice scritto dai migliori programmatori al mondo... E possono modificarlo questo codice... Ed imparare... Da soli...

    * Il software open source gira su hardware vecchio e non richiede di aggiornare i pc ogni 4 anni.

    * Il software open source, diversamente da quello commerciale, segue una crescita esponenziale. Piu' persone usano i prodotti open source, piu' sono i miglioramenti. Favorire crescita lineare su una crescita esponenziale non ha molto senso... Sopratutto quando il prodotto in questione rappresenta un importante costo per tutto il settore terziario... E sopratutto quando la crescita lineare riguarda societa' estere...

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    19 Oct 2004
    Messaggi
    309
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Proprio per questo bisogna aiutare questo gruppo a portare avanti questa petizione. Una firma sul sito linkato in fondo non costa niente. Non credo (anzi lo spero) che ci siano persone che si trovino in disaccordo con quest'azione.
    Firmate, è gratis...

 

 

Discussioni Simili

  1. bello l'open source...
    Di Turambar nel forum Fondoscala
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 01-02-10, 20:17
  2. l'automobile open source, tra open project e general intellect
    Di Palvesario nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-01-07, 08:36
  3. I verdi e l'open source...
    Di ScimmioneNudo nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 20-02-06, 01:47
  4. Open Source
    Di ago nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10-04-05, 12:26
  5. Gallery Open Source
    Di rayntz nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-03-05, 23:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226