User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 52
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Intervento di Gilberto Oneto

    Ricevo con preghiera di pubblicare a beneficio dei forumisti questa nota di Gilberto Oneto. Ovviamente invito chi volesse accingersi a commentare questo intervento ad utilizzare educazione e buon senso, datosi che si tratta di un messaggio di un personaggio pubblico che si presenta con nome e cognome e merita quindi rispetto anche solo per il fatto di uscire allo scoperto in una arena virtuale come quella di un forum di discussione su internet.


    Sono stato sollecitato a fornire alcuni chiarimenti e ringrazio i gestori di questo Forum che mi permettono di farlo.
    1
    I promotori di Ducario sono stati estremamente chiari su un punto: la Lega appartiene a molte migliaia di persone per bene che ci hanno messo cuore, soldi, faccia, tempo e lavoro e non va lasciata in mano a una banda di maneggioni e di delfini. È il popolo della Lega che deve cacciare le pantegane e ripulirsi la casa. Bisogna almeno provarci: se non sarà possibile, si penserà ad altre soluzioni.
    Non ci facciamo nessuna illusione che una raccolta di firme sia sufficiente: le ignoreranno o diranno che sono fasulle attribuendo ad altri abitudini proprie. Non faranno Congressi liberi ma devono sapere che molta parte della gente invece li vuole e che saranno in molti a presentarsi comunque a dire la loro opinione. La raccolta di firme ha tre altri obiettivi: 1) fare conoscere una serie di malefatte di cui gran parte dei nostri non sospetta neppure; 2) ribadire il principio che la Lega sono i leghisti e che sono loro che devono poter decidere il proprio destino; 3) discutere finalmente senza pregiudizi e timori reverenziali coinvolgendo anche quelli che si sono allontanati; 4) creare una rete di collegamenti da attivare il giorno in cui servirà essere tanti e uniti, e non isolati e deboli; 5) innervosire la cupola belleriana e costringerla a scoprirsi (cosa che sta succedendo).
    È un lavoro da portare avanti con calma, determinazione e sistematicità, soprattutto nella creazione di una rete in grado di affrontare gli eventi. Forse per qualcuno non è un’impresa sufficientemente eroica o lirica, ma è la sola che abbia qualche ragionevole possibilità di successo. Fanno più danno ai muri le talpe che scavano sotto che i montoni che li prendono a testate. Questo è quello che possiamo e sappiamo fare: sicuramente ci sono altre strade che gente più baldanzosa di noi può intraprendere vittoriosamente. Ne siamo felici: a chi non piacciono i Tigrotti di Monpracem?
    Intanto è iniziata la raccolta delle adesioni in alcune province: in altre comincerà entro l’estate. Senza fretta e senza troppi clamori. La foresta di Birnam non si raduna in un giorno.
    2
    Fin dall’inizio i promotori di Ducario hanno ribadito con evidenza che non volevano fare un nuovo partito e che fosse necessario tentare tutte le strade della derattizzazione prima di abbattere l’edificio infestato o di cambiare casa. Naturalmente altri hanno tutto il diritto di percorrere altre strade e io personalmente non sono mai stato contrario all’esistenza di più partiti autonomisti: è così in Euzkadi e in Catalogna e funziona benissimo. Ma perchè accusare di tradimento chi non vuole aderire a nuovi partiti? Cosa e chi avremmo tradito io e gli amici di Ducario? Sono accuse un po’ isteriche e infantili e sono sintomaticamente le stesse che ci sono rivolte da Bellerio che - si sa – attribuisce da sempre le peggiori nefandezze a chi dissente (“traditori, finocchi, agenti dei servizi segreti”, eccetera). Purtroppo qualcuno ha respirato troppo quell’aria. Piccoli Bossi crescono...
    3
    Assieme agli altri amici, io ho sostenuto che si dovesse votare sì al referendum. Sono da tempo totalmente consapevole della scempiaggine della legge sulla devolution (ci si dovrebbe ricordare del convegno di Monza e dei numeri dei Quaderni Padani sulla riforma federale per i quali io e altri siamo stati accusati da Calderoli delle più orribili nequizie...) e che la legge del 2001 sia per molti versi assai meno peggio di quella di Lorenzago. Ma sono anche sempre stato consapevole che il no avrebbe vinto e con esso la morte definitiva della (mai iniziata) stagione delle riforme, ma anche che solo una forte presenza di sì in Padania avrebbe costituito una base su cui ricominciare una battaglia autonomista più seria, lontano da Roma. È andata in questo senso abbastanza bene ma se fossero state di più le province padane per il sì, sarebbe stato ancora meglio e ci risparmieremmo oggi lo spettacolo un po’ ridicolo della nuova pistolata del Lombardo-Veneto.
    4
    La Libera Compagnia è una associazione assolutamente indipendente che non ha preso un soldo da nessuno tranne che dai suoi associati tramite le loro quote. È assolutamente vero che la perdita di tutti gli spazi in radio (ma qualche bello spirito non sostiene che siamo al soldo di Bellerio?) e a Pontida ci crea un danno di comunicazione e di contatti cui sopperiamo con diverse forme di collegamento (stiamo rifacendo il sito, costruendo nuovi indirizzari e organizzando sezioni locali). È però altrettanto vero che il numero dei nostri soci è costantemente cresciuto in dieci anni indipendentemente dalle contingenze, e lo scorso maggio avevamo già lo stesso numero di aderenti del dicembre 2005 e questo significa che l’associazione è perfettamente in grado di procedere serenamente e di crescere. Più soci ci permettono di aumentare le iniziative e – soprattutto – il numero di libri e di pubblicazioni da distribuire.
    Qualcuno si è scatenato in illazioni piene di livore e prive di senso. Trovo che sia ingiusto attaccare un sodalizio che ha fatto per la cultura, l’identità e l’immaginario padanista più di chiunque altro. Prima di sparare critiche ingenerose bisognerebbe soffermarsi sui termini, sulle idee e anche sui simboli che tutti noi oggi impieghiamo normalmente e che sono stati riscoperti, “inventati”, diffusi e sdoganati proprio dalla Compagnia. Sarebbe molto più produttivo che chi è in grado di produrre qualcosa lo faccia, invece di criticare o gettare veleno su chi lavora.
    5
    Il Forum è uno straordinario strumento di confronto e di diffusione delle idee dal quale io stesso ho spesso attinto molte informazioni e riflessioni. Assieme a tanti contributi intelligenti ci sono però anche gli interventi – sempre scrupolosamente anonimi – di una manciata di mestatori, calunniatori e insinuatori che non portano nessun valore positivo ma che cercano di trasformare la discussione in una rissa da talk show televisivo di bassa qualità. Per questi vermilingui dovrebbe valere la saggia distinzione poundiana del “tempus loquendi, tempus tacendi”, da loro invece intesa come una eterna e senza speranza “stagione della calunnia”.
    A tutti gli altri, quelli che ancora credono nei valori e negli ideali concentrati nel nome stesso del Forum, mi rivolgo per incoraggiare la loro passione e perseveranza. Si deve tenere viva la discussione intelligente, la buona fede e il confronto sincero. Stiamo vivendo un momento difficile, di disillusioni e di frastornamento ma anche, forse, una stagione piena di interessanti sviluppi nella quale le persone di testa e di cuore potranno contribuire a costruire nuove speranze. Chiedo a tutti quelli che vogliono salvare o costruire qualcosa (e non solo scaricare sterco) di collaborare con tutte le associazioni culturali vere e libere che sono la struttura portante di tutto il nostro mondo. Aiutateci anche a fare procedere il Progetto Ducario, a diffonderne le finalità, a farne conoscere il sito, a raccogliere il maggior numero di adesioni ma anche di collegamenti e di recapiti E-mail da utilizzare nei prossimi passi del cammino che vogliamo percorrere assieme. Con tutte le nostre differenze, che per fortuna ci sono. Che le critiche siano costruttive, che si sappiano distinguere gli amici dai nemici, che si utilizzino le risorse per costruire. Altrimenti davvero moriremo italiani.
    Gilberto Oneto
    Sono naturalmente a disposizione per ogni chiarimento e confronto, a una sola condizione: di farlo con gente che si presenti con nome e cognome.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Noi non crediamo più alla possibilità di salvare l' edificio, comunque per la stima ed il rispetto che abbiamo in lui, invitiamo il buon Oneto a farci visita alla festa del 16 Luglio. Lo ascolteremo con piacere

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,177
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non condividiamo il progetto Ducario, siamo "tigrotti di Monpracen". Comunque cavallereschi auguri.

    Luca Fumagalli
    Comunità Antagonista Padana

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    31 Mar 2005
    Località
    venezia
    Messaggi
    1,511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    mi sembra che Oneto abbia detto che i messaggi non devono essere anonimi per cui io mi astegno da qualsiasi commento.Prego anche gli altri di farlo.
    Grazie

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Beli Mawyr
    Qui però, francamente, mi trovo in disaccordo con Oneto sulla modalità prescelta per il dibattito: su questo forum si scrive con nickname e non con nome e cognome, a meno che, non si faccia un'eccezione per questo caso, il che però - altrettanto francamente - mi sembrerebbe eccessivo.

    Ringrazio naturalmente Gilberto Oneto per aver scelto il forum Padania! per le delucidazioni sul progetto Ducario.
    Penso che Oneto si riferisse a chiarimenti da fornire personalmente, via mail o proprio faccia a faccia. Per quanto riguarda interventi e o commenti via forum, non penso che voglia sottrarsi ad un eventuale dibattito, posto che rimanga nei limiti dell'educazione e della civiltà, pur se dietro l'anonimato. Comunque Oneto legge il forum, se riterrà di fornire ulteriori precisazioni non mancherò di farle pervenire a tutta la platea forumistica. D'altronde è comprensibile che la posizione di svantaggio di firmare con nome e cognome rispetto alla marea di forumisti "anonimi" possa dare fastidio...va comunque reso merito a Oneto per il fatto di esporsi personalmente (anche se in via "tecnicamente" mediata) e credo che la sua cautela sia degna di rispetto.
    Tra l'altro, da quando esiste questo forum quanti personaggi pubblici di area si son mai scomodati a uscire sul forum "in chiaro"?

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    31 Mar 2005
    Località
    venezia
    Messaggi
    1,511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sono d'accordo con gilberto, chi risponde ci deve mettere la faccia e il nome, se no come al solito finisce tutto in vacca..

  7. #7
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    io sempre scritto con nome e cognome, e non ho mai avuto problemi fino anche in bellerio non hanno dato fuori di matto e hanno cominciato a stampare i thread di padania e a farli girare per gli uffici.


    ma il commento al post di Oneto l'ho fatto anche inmolti altri thread. Per me la lega nord è sana, solo che ci si sono infilate dentro una decina di piovrone tentacolari molto attive che usano tutti i mezzi possibili e inimagginabili per rompere la scatole agli altri.

    Non capisco molto bene il progetto ducario in sè, ma concordo sul fatto di doversi liberarsi dalle piovre.
    Osserverò con interesse quello che succederà.

  8. #8
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    C'è un piccolo problema .

    molto facile dire , "lo faccia con nome e cognome" , non tutti sono pronti a sostenere un peso mediatico sulla loro persona ( infatti e per questo che i forum hanno un nick invece di una personalità vera e propria) .
    tanto che anche persone che con nota personalità mediatica PRIMA si avvicinavano al forum con il loro vero nome
    POI vista la dimensione GLOBALE di internet facevano capolino con i più svariati nick ( un pò il segreto di pulcinella).

    non dico questo per mancanza di coraggio , visto che ho l'onore di essere stato uno dei primi a mettere nome e cognome e fotografia sui forum ( e sinceramente ne ho pagato anche le conseguenze ) , ma solo per difendere in parte coloro che in un certo modo hanno "paura" di dire certe verità in pubblico .

    non per nulla il voto è segreto.

    con ossequi.

  9. #9
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nanths
    Ricevo con preghiera di pubblicare a beneficio dei forumisti questa nota di Gilberto Oneto. Ovviamente invito chi volesse accingersi a commentare questo intervento ad utilizzare educazione e buon senso, datosi che si tratta di un messaggio di un personaggio pubblico che si presenta con nome e cognome e merita quindi rispetto anche solo per il fatto di uscire allo scoperto in una arena virtuale come quella di un forum di discussione su internet.


    Sono stato sollecitato a fornire alcuni chiarimenti e ringrazio i gestori di questo Forum che mi permettono di farlo.
    1
    I promotori di Ducario sono stati estremamente chiari su un punto: la Lega appartiene a molte migliaia di persone per bene che ci hanno messo cuore, soldi, faccia, tempo e lavoro e non va lasciata in mano a una banda di maneggioni e di delfini. È il popolo della Lega che deve cacciare le pantegane e ripulirsi la casa. Bisogna almeno provarci: se non sarà possibile, si penserà ad altre soluzioni.
    Non ci facciamo nessuna illusione che una raccolta di firme sia sufficiente: le ignoreranno o diranno che sono fasulle attribuendo ad altri abitudini proprie. Non faranno Congressi liberi ma devono sapere che molta parte della gente invece li vuole e che saranno in molti a presentarsi comunque a dire la loro opinione. La raccolta di firme ha tre altri obiettivi: 1) fare conoscere una serie di malefatte di cui gran parte dei nostri non sospetta neppure; 2) ribadire il principio che la Lega sono i leghisti e che sono loro che devono poter decidere il proprio destino; 3) discutere finalmente senza pregiudizi e timori reverenziali coinvolgendo anche quelli che si sono allontanati; 4) creare una rete di collegamenti da attivare il giorno in cui servirà essere tanti e uniti, e non isolati e deboli; 5) innervosire la cupola belleriana e costringerla a scoprirsi (cosa che sta succedendo).
    È un lavoro da portare avanti con calma, determinazione e sistematicità, soprattutto nella creazione di una rete in grado di affrontare gli eventi. Forse per qualcuno non è un’impresa sufficientemente eroica o lirica, ma è la sola che abbia qualche ragionevole possibilità di successo. Fanno più danno ai muri le talpe che scavano sotto che i montoni che li prendono a testate. Questo è quello che possiamo e sappiamo fare: sicuramente ci sono altre strade che gente più baldanzosa di noi può intraprendere vittoriosamente. Ne siamo felici: a chi non piacciono i Tigrotti di Monpracem?
    Intanto è iniziata la raccolta delle adesioni in alcune province: in altre comincerà entro l’estate. Senza fretta e senza troppi clamori. La foresta di Birnam non si raduna in un giorno.
    2
    Fin dall’inizio i promotori di Ducario hanno ribadito con evidenza che non volevano fare un nuovo partito e che fosse necessario tentare tutte le strade della derattizzazione prima di abbattere l’edificio infestato o di cambiare casa. Naturalmente altri hanno tutto il diritto di percorrere altre strade e io personalmente non sono mai stato contrario all’esistenza di più partiti autonomisti: è così in Euzkadi e in Catalogna e funziona benissimo. Ma perchè accusare di tradimento chi non vuole aderire a nuovi partiti? Cosa e chi avremmo tradito io e gli amici di Ducario? Sono accuse un po’ isteriche e infantili e sono sintomaticamente le stesse che ci sono rivolte da Bellerio che - si sa – attribuisce da sempre le peggiori nefandezze a chi dissente (“traditori, finocchi, agenti dei servizi segreti”, eccetera). Purtroppo qualcuno ha respirato troppo quell’aria. Piccoli Bossi crescono...
    3
    Assieme agli altri amici, io ho sostenuto che si dovesse votare sì al referendum. Sono da tempo totalmente consapevole della scempiaggine della legge sulla devolution (ci si dovrebbe ricordare del convegno di Monza e dei numeri dei Quaderni Padani sulla riforma federale per i quali io e altri siamo stati accusati da Calderoli delle più orribili nequizie...) e che la legge del 2001 sia per molti versi assai meno peggio di quella di Lorenzago. Ma sono anche sempre stato consapevole che il no avrebbe vinto e con esso la morte definitiva della (mai iniziata) stagione delle riforme, ma anche che solo una forte presenza di sì in Padania avrebbe costituito una base su cui ricominciare una battaglia autonomista più seria, lontano da Roma. È andata in questo senso abbastanza bene ma se fossero state di più le province padane per il sì, sarebbe stato ancora meglio e ci risparmieremmo oggi lo spettacolo un po’ ridicolo della nuova pistolata del Lombardo-Veneto.
    4
    La Libera Compagnia è una associazione assolutamente indipendente che non ha preso un soldo da nessuno tranne che dai suoi associati tramite le loro quote. È assolutamente vero che la perdita di tutti gli spazi in radio (ma qualche bello spirito non sostiene che siamo al soldo di Bellerio?) e a Pontida ci crea un danno di comunicazione e di contatti cui sopperiamo con diverse forme di collegamento (stiamo rifacendo il sito, costruendo nuovi indirizzari e organizzando sezioni locali). È però altrettanto vero che il numero dei nostri soci è costantemente cresciuto in dieci anni indipendentemente dalle contingenze, e lo scorso maggio avevamo già lo stesso numero di aderenti del dicembre 2005 e questo significa che l’associazione è perfettamente in grado di procedere serenamente e di crescere. Più soci ci permettono di aumentare le iniziative e – soprattutto – il numero di libri e di pubblicazioni da distribuire.
    Qualcuno si è scatenato in illazioni piene di livore e prive di senso. Trovo che sia ingiusto attaccare un sodalizio che ha fatto per la cultura, l’identità e l’immaginario padanista più di chiunque altro. Prima di sparare critiche ingenerose bisognerebbe soffermarsi sui termini, sulle idee e anche sui simboli che tutti noi oggi impieghiamo normalmente e che sono stati riscoperti, “inventati”, diffusi e sdoganati proprio dalla Compagnia. Sarebbe molto più produttivo che chi è in grado di produrre qualcosa lo faccia, invece di criticare o gettare veleno su chi lavora.
    5
    Il Forum è uno straordinario strumento di confronto e di diffusione delle idee dal quale io stesso ho spesso attinto molte informazioni e riflessioni. Assieme a tanti contributi intelligenti ci sono però anche gli interventi – sempre scrupolosamente anonimi – di una manciata di mestatori, calunniatori e insinuatori che non portano nessun valore positivo ma che cercano di trasformare la discussione in una rissa da talk show televisivo di bassa qualità. Per questi vermilingui dovrebbe valere la saggia distinzione poundiana del “tempus loquendi, tempus tacendi”, da loro invece intesa come una eterna e senza speranza “stagione della calunnia”.
    A tutti gli altri, quelli che ancora credono nei valori e negli ideali concentrati nel nome stesso del Forum, mi rivolgo per incoraggiare la loro passione e perseveranza. Si deve tenere viva la discussione intelligente, la buona fede e il confronto sincero. Stiamo vivendo un momento difficile, di disillusioni e di frastornamento ma anche, forse, una stagione piena di interessanti sviluppi nella quale le persone di testa e di cuore potranno contribuire a costruire nuove speranze. Chiedo a tutti quelli che vogliono salvare o costruire qualcosa (e non solo scaricare sterco) di collaborare con tutte le associazioni culturali vere e libere che sono la struttura portante di tutto il nostro mondo. Aiutateci anche a fare procedere il Progetto Ducario, a diffonderne le finalità, a farne conoscere il sito, a raccogliere il maggior numero di adesioni ma anche di collegamenti e di recapiti E-mail da utilizzare nei prossimi passi del cammino che vogliamo percorrere assieme. Con tutte le nostre differenze, che per fortuna ci sono. Che le critiche siano costruttive, che si sappiano distinguere gli amici dai nemici, che si utilizzino le risorse per costruire. Altrimenti davvero moriremo italiani.
    Gilberto Oneto
    Sono naturalmente a disposizione per ogni chiarimento e confronto, a una sola condizione: di farlo con gente che si presenti con nome e cognome.
    Visto che IO ( per piacere Nanths fai sapere ad Oneto il mio nome e cognome) ( come se già non lo sapesse ) sono colui che ha più riprese avevo richiesto un chiarimento SUL FORUM da parte dei promotori di DUCARIO , ringrazio per questa "seppur tardiva" risposta .

    seppur tardiva in quanto sarebbe stata molto più incidente se fatta PRIMA del referendum , le mie opinioni le ho esposte CHIARAMENTE nel incontro fatto ad Odalengo , RIPETO che mentre posso capire l'agire di ALCUNI promotori , l'agire di PAGLIARINI non e stato per nulla trasparente , anzi penso che molti anche ad Odalengo avrebbero voluto chiarimenti , ma chissa perche ( e non è la prima volta ) certe persone preferiscono il monologo al dibattito.

    Ripeto la risposta e tardiva ma ben venga.

    con Ossequi.

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Apr 2010
    Messaggi
    178
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Oneto ammette che le firme non serviranno a nulla e che in Bellerio se ne fregheranno o diranno che sono false. Aggiunge però che occorre prsentarne molte per far vedere alla dirigenza che la base è incazzata.
    Ma perchè, non lo sanno già? Ma dai...
    Filosofeggia poi sul fatto che le talpe, scavando lentamente da sotto (nell'oscurità) , abbattono i muri prima delle testate dei montoni.
    DISSENTO: se il muro è marcio basta qualche botta ben data e il muro viene giù subito. Se invece si aspettano le lente talpe il muro marcio starà su ancora per molto e magari nel frattempo si dà tempo ai MURATORI di mettere pezze e puntelli.
    Sulle accuse isteriche e i tradimenti lasciamo perdere: basta vedere cos'hanno scritto alcuni personaggi nell'introduzione all'ultimo numero di una certa rivista insorgenzialpadanista che se la prende solo e soltanto col Fronte Indipendentista.
    A tal proposito: le critiche del Fronte Indipedentista al progetto Ducario, non sono anonime, ma sono ancora ben presenti, firmate e motivate sul sito ufficiale. Il Fronte non agisce nell'oscurità, ma alla luce del sole e con i suoi rappresentanti SEMPRE in prima fila a prendere schiaffi, insulti e denunce. Il paragone con Bossi e coi colonnelli della Lega, quindi non regge assolutamente. Detto questo:auguri a Ducario e ad Oneto.

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Gilberto Oneto ora su LA7
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-11-10, 22:09
  2. Intervento di Gilberto Oneto
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07-07-06, 21:21
  3. In difesa di Gilberto Oneto
    Di Genyo nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 26-03-06, 10:06
  4. Gli articoli di Gilberto Oneto....
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-08-04, 20:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226