LONDRA, 3 LUG - Le impronte digitali di almeno 700.000 allievi delle elementari in Gran Bretagna sono conservate negli schedari delle biblioteche scolastiche. Uno scanner elettronico ha sostituito la tradizionale tessera per il prestito dei libri e ha permesso di schedare i bambini. Lo rivela il quotidiano Daily Mirror riportando la denuncia di No2Id. 'E' oltraggioso che vengano prese impronte a bambini anche di 5 anni', sostiene il gruppo di pressione che si batte contro l'introduzione delle carte d'identita'.