User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: sull'unità dei veneti

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jun 2006
    Messaggi
    163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito sull'unità dei veneti

    IL COMMENTO
    PER L’AUTONOMIA SERVE IL “BLOCCO POLITICO VENETO”


    di FABRIZIO COMENCINI *
    Il referendum costituzionale del 25 giugno ha spaccato le regioni italiane e dimostrato che il “progetto padania” era qualcosa di artificiale ideato da un partito nordista per sopperire a un deficit di ideologia e di fondamenti politici condivisi dai suoi dirigenti e militanti. Umberto Bossi ha avuto un indiscusso fiuto nel capire che un partito come quello da lui “creato” non avrebbe avuto storia se si fosse limitato alla rivendicazione federalista. Proprio per questo dopo la brevissima parentesi del primo governo Berlusconi (maggio 2004, dicembre 2004) il leader della Lega Nord ha iniziato un percorso di smarcamento e fidelizzazione dei suoi elettori per mettere al riparo “il partito” dal saccheggio elettorale sia della destra sia della sinistra politica italiana.
    La simbologia e l’ideologia della “patria padana” sono stati il collante per tenere assieme l’elettorato delle regioni del nord, che senza Bossi e l’utopia della padania indipendente e ricca sarebbe ritornato nei partiti italiani moderati di destra o riformisti di sinistra. Per questo Bossi ha trasformato la federazione delle Leghe autonomiste e federaliste del nord in un partito di rito leninista, svuotando ed estirpando qualsiasi legame etnico-culturale che potesse far emergere le differenze storiche tra i popoli delle regioni del nord. La riforma costituzionale votata dal centrodestra è sicuramente più centralista di quella approvata dal centrosinistra nel 2001; poco male, alla Lega e Bossi non interessava il contenuto ma il messaggio, lo spot politico. In parte ha avuto successo, l’insipienza di alcuni partiti della sinistra radicale e la voglia di rivalsa di Berlusconi hanno riportato la Lega e Bossi al centro dell’attenzione del dibattito politico dato che in Lombardia e Veneto il voto referendario ha confermato più che in altre regioni il voto moderato delle elezioni parlamentari. Ma c’è un ma; è emerso un dato nuovo: la padania non c’è più. Se la padania non c’è più anche la Lega di Bossi rischia di non avere più alcuno scopo ed ideologia. Come si fa ad andare sul “sacro prato di Pontida” a giurare “padania libera” senza: Piemonte, Liguria, Emilia, Romagna, Friuli, Venezia Giulia, Trentino e sud Tirolo? Che funzione ha un governo padano con la capitale e dintorni in mano ai “nemici”? Dal cappello a cilindro ecco che esce il Lombardo Veneto. Ma esiste il Lombardo Veneto? Cosa ha da spartire con il Veneto la celtica Pavia? E Varese, e Como? Il popolo veneto con la sua lingua, la sua storia, la sua cultura, le sue leggi, la sua capitale che hanno in comune con Milano, con la capitale economica della padania, che ha sempre guardato a Torino e a Genova e mai verso l’Adriatico? Dio ci liberi dal Lombardo Veneto! Noi veneti passeremo dalla padella alla brace. Se c’è qualcosa di buono nel risultato del referendum costituzionale è che finalmente ha riportato agli onori della cronaca la “questione Veneta”. Di questo deve rendersi conto anche il centrosinistra, che, ora al Governo, ha l’occasione più unica che rara di dare risposte serie alle richieste dei cittadini.
    Agli inizi del 1999 a Padova, con il compianto prof. Miglio, con il prof. Fernando Requejo teorico del federalismo Catalano, con l’avv. Ivone Cacciavillani proponemmo la via del “federalismo asimmetrico” sul modello spagnolo, in cui la Catalogna, la Galizia o i Paesi Baschi possono “contrattare” con il governo centrale a Madrid i propri poteri e la propria autonomia sostanziale. Quella è la direzione che deve tenere una riforma costituzionale: Federalismo asimmetrico contrattato nel cotesto della solidarietà. Se la Calabria non vuole gestire la sanità, la scuola, le strade, il lavoro, perché il Veneto non deve poterlo fare? La Calabria lascerà queste competenze allo Stato, come fa per certi versi l’Estremadura spagnola, ma noi veneti potremo atogovernarci su ciò che riteniamo indispensabile per la nostra regione. Il Consiglio regionale veneto, in cinque anni, non ha approvato neanche una bozza di riforma dello Statuto degna di questo nome: altro che Catalogna! Noi della Liga Veneta ci riconosciamo nell’appello di Massimo Cacciari e auspichiamo la nascita di un unico “Blocco Politico Veneto” per far riconoscere da tutta l’Italia la nostra voglia di autonomia.
    • Segretario
    Liga Fronte Veneto-Veneti d’Europa

    Il Gazzettino
    Martedì, 4 Luglio 2006





    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Razza Piave
    Data Registrazione
    17 Mar 2006
    Località
    Treviso
    Messaggi
    709
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sì bravo pelato del cazzo. nel 98 però era pronto ad andare a letto con galan, adesso con cacciari a fare il servo di prodi. è uno dei più grandi truffatori dei veneti. l'inizio della rovina della liga veneta è iniziata da questo personaggio. cmq. 17000 voti alle poltiche.... adios pelados

  3. #3
    Briza strazzèr i maròn!
    Data Registrazione
    19 Jun 2006
    Località
    tra il Ducato di Modna, quello di Frara e la Rumâgna
    Messaggi
    835
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Concordo con Trevisan, bravo!
    Non ho capito perchè Raixe mi cade così in basso riproponendo qui una lettera del gardesano Comencini (che si inciucia con i comunisti) pubblicata su "Il Gazzettino".
    Se il Veneto deve essere rappresentato da questa gente, compreso il Re degli infissi Panto, forse forse preferisco l'orafo Stefano Stefani.

  4. #4
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Felsineo
    forse forse preferisco l'orafo Stefano Stefani.


    per l'amor di dio

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    nè orafi nè ex-camerati.

  6. #6
    Briza strazzèr i maròn!
    Data Registrazione
    19 Jun 2006
    Località
    tra il Ducato di Modna, quello di Frara e la Rumâgna
    Messaggi
    835
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ah, è vero, dimenticavo il buon gardesano è un ex missino! Oh par caritè!

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Comenc... che? a quel personaggio che negli anni d'oro del movimento, quando l'unico obbiettivo era la SECESSIONE, andò da babalia a confessarsi? stento a credere che i Patrioti Veneti diano ancora credibilità a certi vermi
    salucc

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jun 2006
    Messaggi
    163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ciao,
    ho postato l'articolo preso da un'altro forum non perchè sia un sostenitore della LFV(come non lo sono del PNE o della LN) ma per perdnere spunto partire su una discussione, in particolare sul punto finale, cioè sulla necessità di un'unità politica dei veneti.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    13,969
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bisogna tornare alla Liga Veneta.. in fretta e furia.. tutti uniti dentro quella.. che si diano una mossa a sdoganare il simbolo.. per i giovani il leone di san marco deve essere quasi da richiamo.. mai più dimenticarsi del proprio passato.

  10. #10
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da *-RUDY-*
    bisogna tornare alla Liga Veneta.. in fretta e furia.. tutti uniti dentro quella.. che si diano una mossa a sdoganare il simbolo.. per i giovani il leone di san marco deve essere quasi da richiamo.. mai più dimenticarsi del proprio passato.
    a maggior ragione con quello che rappresenta ed ha rappresentato il leone alato. Bisognerebbe davvero che in Veneto prima fosse insegnata la storia veneta e della Serenissima e POI il resto.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 07-02-11, 14:59
  2. sull'unità dei veneti
    Di patrik.riondato nel forum Veneto
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 23-07-06, 00:32
  3. MNP sull'unità
    Di cristiano72 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-10-04, 15:31
  4. Sull'origine dei Veneti
    Di Eomer nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 19-04-04, 21:35
  5. Sull'origine dei Veneti
    Di Eomer nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-04-04, 23:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226