User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 45
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E l'opinionista disse: i martiri sono assassini

    E l'opinionista disse: i martiri sono assassini

    E adesso c'è anche chi - in Italia - vuole insegnare ai cristiani a non parlare di martiri, "perché sono quelli che si fanno saltare in aria tra la gente"


    E' successo ieri sera in uno dei tanti salotti tv, secondo quanto ci segnala un lettore. A un sacerdote che parlava di don Andrea Santoro come di un martire, la nota giornalista tv Carmen Lasorella ha risposto invitandolo a non usare la parola "martire" perché il martire sarebbe colui che si fa saltare in aria per uccidere i suoi nemici.
    Davanti a tale manifesta esibizione di ignoranza sarà bene ricordare che "martire" significa letteralmente "testimone" e che nella tradizione cristiana (tra l'altro ben più antica di quella islamica) esprime il senso globale della fede, è colui che - senza cercarla - "sceglie liberamente la morte inflitta per la certezza di essere nella verità e di avere la vita”.
    L'episodio però mette anche in evidenza quanto è vero che viviamo in una società che non solo non è più cristiana ma ha ormai smarrito anche la memoria del cristianesimo. Altrimenti un intervento del genere avrebbe esposto al ridicolo la sua autrice, che invece addirittura è passata per persona piena di buon senso.
    Non sarà dunque inutile riproporre un brano che l'allora vescovo di Ferrara, mons. Carlo Caffarra, rivolse ai suoi fedeli il 23 aprile 1998 in occasione della festa del patrono San Giorgio:
    “Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima”. In queste parole evangeliche troviamo la definizione stessa del martirio, come supremo atto di fortezza del discepolo di Cristo. Messo nella necessità di dover scegliere fra l’essere uccisi nel corpo e l’essere uccisi nell’anima, il martire non ha avuto dubbi: ha scelto di essere ucciso piuttosto che vivere, tradendo le ragioni per cui vale la pena di vivere. Non è il morire come tale che fa il martire, ma la causa per cui il martire viene ucciso [“martyres non facit poena, sed causa”, dice Agostino (cfr. En. in ps. 34,13)]. “Chi mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli”: il martire viene ucciso a causa di Cristo. Egli è esposto al potere di questo mondo, al potere di quel mondo che rifiuta di riconoscere che “la luce è venuta fra le tenebre” e che la luce è la divina Persona di Gesù, Dio fattosi uomo. Lo scontro, solitamente sotterraneo, fra il regno di Dio che viene dentro alla nostra storia quotidiana e “i dominatori di questi mondo di tenebra” (Ef 6,12), nel martire emerge in tutta la sua chiarezza inequivocabile. E lo scontro è questo: “la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce” (Gv 3,19). Il martire muore, viene ucciso a causa di questa scelta preferenziale delle tenebre nei confronti della luce, fatta dal mondo".


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    niocat, il problema è che nel parlare comune martire ha ANCHE il senso indicato da lasorella.
    la giornalista non sarà stata storicamente e teologicamente ineccepibile, ma se la maggioranza delle persone associa martire a terrorista islamico, chi vuole usare la parola martire rivolgendosi al pubblico indifferenziato della tv fa bene a tenerlo presente.

    poi se invece parla a un seminario di storia della chiesa è diverso.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    niocat, il problema è che nel parlare comune martire ha ANCHE il senso indicato da lasorella.
    la giornalista non sarà stata storicamente e teologicamente ineccepibile, ma se la maggioranza delle persone associa martire a terrorista islamico, chi vuole usare la parola martire rivolgendosi al pubblico indifferenziato della tv fa bene a tenerlo presente.

    poi se invece parla a un seminario di storia della chiesa è diverso.
    Questo non vuol dire che dobbiamo soggiacere a ciò, personalmente non riuscirei, neppure sotto tortura, ad associare il termine martirio con l'atto osceno commesso da un qualunque terrorista islamico. Quindi sta a noi in ogni ambito, dalle discussioni fra colleghi di lavoro, fino alle interviste televisive, fare chiarezza su questo errore clamoroso. Personalmente non uso neppure il termine kamikaze, perchè tira in ballo persone e situazioni assolutamente non comparabili con quelle attuali. Per definire quei signori uso termini più adatti: cani, bastardi, assassini e altri che per decenza non riporto qui.
    Se poi il termine shaid (se si scrive così) in arabo vuol dire martire e questi signori si permettono di usarlo per omaggiare gli assassini usciti dalle loro file ciò va solo a loro discredito e a noi non deve assolutamente importare.

  4. #4
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    niocat, il problema è che nel parlare comune martire ha ANCHE il senso indicato da lasorella.
    la giornalista non sarà stata storicamente e teologicamente ineccepibile, ma se la maggioranza delle persone associa martire a terrorista islamico, chi vuole usare la parola martire rivolgendosi al pubblico indifferenziato della tv fa bene a tenerlo presente.

    poi se invece parla a un seminario di storia della chiesa è diverso.
    Cioe' non dobbiamo parlare dei Santi Martiri chiamandoli martiri?!?
    A parte che "martire" nella nostra accezione popolare attiene piu' al significato di "perseguitato ingiustamente e bistrattato" piuttosto che "terrorista omicida".... da noi si dice "non fare il martire...", oppure "povero martire" in tono canzonatorio verso chi simula la sofferenza inflittagli.

    Ma poi ma dico Bottero che stiamo scherzando?!?
    UT UNUM SINT!

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Faccio un altro esempio: il portavoce di Zapatero ha definito collane di perle i Rosari che il Papa ha donato, al termine del colloquio fra lui e Zapatero, alla di lui moglie e alla sua vice primo ministro. Al di là della spettacolare ignoranza (ma forse la cosa era voluta) mostrata dal portavoce, questo è un altro, forse piccolo, ma non importa, esempio di come noi cattolici non possiamo star zitti quando i mass media o il linguaggio comune stravolgono i fatti e la realtà, nel caso particolare riducendo ad un semplice gioiello quello che per noi è qualcosa che è o dovrebbe essere importantissimo come la pratica del S. Rosario

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    catholikos, placati. fa caldo e non mi va di discutere.

    io dico che se si va in TV e si accetta di usare la "lingua della tv", o la si usa o si chiarisce quando si "scarta" dal senso comune.

    se oggi come oggi la percezione linguistica della gente poco istruita (e che in maggioranza segue appunto la TV, non è un giudizio, ma solo un dato di fatto) è che "martire" sia l'islamico che si fa saltare in aria, questo è un dato che non posso ignorare. Se voglio introdurre la parola martire nel discorso devo sapere che IN QUEL CONTESTO devo chiarirla, e ri-istruire chi mi ascolta.

    QUESTO dicevo. ossia che stracciarsi le vesti per la posizione della giornalista è , secondo me, non capire che molto spesso esiste uno scarto tra linguaggio DENTRO la chiesa e linguaggio FUORI la chiesa. pensare di parlare FUORI con le stesse parole e lo stesso bagaglio di senso che si usa tranquillamente DENTRO è ingenuo. perché poi non ci si capisce, e si arriva (spesso) alla conclusione "sono tutti cattivi"

  7. #7
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    catholikos, placati. fa caldo e non mi va di discutere.

    io dico che se si va in TV e si accetta di usare la "lingua della tv", o la si usa o si chiarisce quando si "scarta" dal senso comune.
    Io vado in tv e parlo dei santi martiri caso mai specificando che non sono degli assassini, anzi il martirio cristiano e' di per se passivo. O che ogni scempiaggine che dicono i giornali deve essere cultura e noi ritirarci nel guscio? Ora sono io che non ci sto e credo che ancora in Italia la gente sappia bene cosa sia un martire cristiano... non vedo il perche' di censure.

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    se oggi come oggi la percezione linguistica della gente poco istruita (e che in maggioranza segue appunto la TV, non è un giudizio, ma solo un dato di fatto) è che "martire" sia l'islamico che si fa saltare in aria, questo è un dato che non posso ignorare. Se voglio introdurre la parola martire nel discorso devo sapere che IN QUEL CONTESTO devo chiarirla, e ri-istruire chi mi ascolta.
    Se parlava del povero sacerdote ucciso il contesto era ben chiaro caro bottero... perche' dobbiamo a tutti i costi far polemica? Il martirio e' cio' che di piu' bello vi sia nel cristianesimo, e' la linfa vitale per gli altri cristiani, da sempre. Inoltre chi muore martire si salva ed e' santo in funzione dell'estremo sacrificio della vita.
    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    QUESTO dicevo. ossia che stracciarsi le vesti per la posizione della giornalista è , secondo me, non capire che molto spesso esiste uno scarto tra linguaggio DENTRO la chiesa e linguaggio FUORI la chiesa. pensare di parlare FUORI con le stesse parole e lo stesso bagaglio di senso che si usa tranquillamente DENTRO è ingenuo. perché poi non ci si capisce, e si arriva (spesso) alla conclusione "sono tutti cattivi"
    Infatti io le vesti me le sto stacciando per il tuo post che non riesco a comprendere... se la giornalista fa una battuta casomai le si puntualizza con altre due battute il corretto significato e si va avanti... non certo non parlando dei martiri caso mai il contrario...
    UT UNUM SINT!

  8. #8
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    cmq volevo porre l'accento su un fatto:

    E' dopo l'11 settembre ed il bombardamento mediatico che sta passando l'equazione:
    MARTIRE = TERRORISTA

    se parlassimo piu' dei nostri martiri ci metteremmo 2 anni a far passare l'equazione contraria.... e ce ne sono di nostri martiri ogni giorno ma... CHI NE PARLA?!?
    UT UNUM SINT!

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    niocat, il problema è che nel parlare comune martire ha ANCHE il senso indicato da lasorella.
    la giornalista non sarà stata storicamente e teologicamente ineccepibile, ma se la maggioranza delle persone associa martire a terrorista islamico, chi vuole usare la parola martire rivolgendosi al pubblico indifferenziato della tv fa bene a tenerlo presente.

    poi se invece parla a un seminario di storia della chiesa è diverso.
    Capisco la tua logica, ma perdonami non la condivido. Se quello che dici tu è vero allora ci siamo bevuti il cervello e a posto di questo c'è un tubo catodico. I media è assodato che oggi come oggi siano diventati una sorta di controcatechesi cristiana, ed è proprio per questo che la Chiesa e i cristiani debbono tirarsi su le maniche della camicia e ricatechizzare questo mondo che cade verso un paganesimo pratico. Si può competere con (media nazionale) 4 ore di TV al giorno, contro 1 ora (ottimisticamente parlando) di Omelia a settimana?

    Poi mi chiedono: a che serve il cammino, mah.......

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    che la gente si sia bevuto il cervello è solo un'osservazione realistica, ma è la realtà dei fatti.

    se ho di fronte gente che si è bevuta il cervello e voglio stare con loro, cercherò di farmi capire usando il loro linguaggio.
    poi cercherò di rimettere in sesto la lingua, ma DOPO aver mangiato il pane con zaccheo

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. E il primario disse: sono l’Arsenio Lupin della chirurgia
    Di lupo della sila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 11-06-08, 13:51
  2. Un opinionista nigeriano:sono d'accordo col Nobel Watson
    Di Dragonball (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 30-10-07, 20:02
  3. 'Assassini', 'terroristi', 'martiri' oppure 'eroi'?...
    Di Fecia di Cossato nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 04-10-04, 09:59
  4. Chi sono i criminali ? Chi gli assassini ?
    Di Jackal nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 30-03-03, 10:17
  5. da l'Unita':Ecco chi sono gli assassini di davide
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-03-03, 11:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226