User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 50
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il Concordato fu la fine dei privilegi. E allo stato conviene.

    Il Concordato fu la fine dei privilegi. E allo Stato conviene.




    Dal blog di Gino un'analisi utile in questi momenti di confusione:
    Lo Stato italiano e la Chiesa cattolica si sono guardati lealmente in faccia, anzi: negli occhi. E hanno preso atto di ciò che rispettivamente sono: indipendenti e di natura diversa, senza dubbio. Però hanno preso pure atto, tra i propri scopi di averne almeno uno in comune, e non uno scopo da poco: la promozione della persona e il bene del Paese. Hanno così scoperto di potersi apprezzare, per questo. E hanno deciso di collaborare, dandosi delle regole.

    Gli Accordi di revisione del Concordato del 1984 nascono da questo processo vissuto a cielo aperto e alla luce del sole. Cioè senza trucchi o sotterfugi. [...]

    Collaborazione, dunque. Tutto il contrario del conflitto che alcuni si ostinano ultimamente a vedere alla radice delle relazioni tra Stato e Chiesa. I Patti del ’29 nascevano indubbiamente dalla necessità di sanare un "conflitto", che aveva attraversato la seconda metà dell’Ottocento, culminando nella presa di Roma del 20 settembre 1870.
    Ma gli Accordi dell’84 hanno altra natura.
    Concedere dei privilegi alla Chiesa? Semmai toglierli.
    Lo facciamo dire al socialista Gennaro Acquaviva, protagonista di quella stagione, che così replica ai socialisti Boselli e Intini: "Il Concordato del 1984 mette fine a una serie di privilegi della Chiesa cattolica, fu un accordo di libertà". Punto.

    Essere liberi significa avere i mezzi per perseguire la propria «mission». Ma può voler dire anche rischiare. E dopo l’84, questo accade con il sistema di sostegno economico della Chiesa, noto comunemente come "otto per mille" (e sbrigativamente, perché dimentica le offerte deducibili per il clero).
    Il "privilegio" semmai c’era prima, quando i preti italiani ricevevano l’assegno di congrua e, in un certo senso, erano "stipendiati" dallo Stato. Con l’otto per mille, fine del "privilegio", delle garanzie e degli automatismi. La Chiesa si rimette infatti alla volontà dei contribuenti italiani. Lo Stato dice: metto a disposizione l’otto per mille del gettito complessivo dell’Irpef e lascio che siano i contribuenti a distribuirlo tra vari soggetti e per le finalità che gli stessi soggetti indicano. I contribuenti potrebbero non firmare a favore della Chiesa cattolica, se non la stimassero. Di possibilità ne avrebbero tante. Tra l’altro, nonostante che i cittadini in obbligo di presentare la dichiarazione siano sempre di meno, la partecipazione è del 50 per cento, tendente al rialzo e ben superiore a tutti i referendum popolari degli ultimi anni. Il che vorrà pur dire qualcosa.

    Liberi e responsabili, lo Stato italiano e la Chiesa cattolica, entrambi in missione per il bene comune, in modo positivo. Lo sono anche e soprattutto quando il confronto si fa aspro, come avviene per i dibattiti veri in cui la posta in gioco è alta, perché tocca i fondamenti stessi della natura umana e della società. Gli Accordi dell’84 presuppongono una Chiesa non tremebonda o remissiva, che rinuncia quando è scomodo a dare il proprio contributo; ma, al contrario, una Chiesa che c’è e si esprime - dalla sua vasta base ai suoi vertici - per il bene comune.
    Servendo col grembiule ai fianchi chiunque si presenti alla sua porta, e dicendo a voce bassa o alta, a seconda delle circostanze e delle urgenze, ciò che ritiene vitale per tutti.
    Lo Stato italiano, che poi vuol dire l’insieme dei cittadini, da sempre conosce questa Chiesa, e non si sogna di metterle la museruola in cambio della minestra. Sarebbe un ricatto umiliante anzitutto per lo Stato. Il quale sa bene d’altro canto che la Chiesa non agisce in rapporto alle convenienze.
    Una Chiesa umile, a servizio degli italiani, ma anche a testa alta. Una Chiesa leale, che esige lealtà.
    Umberto Folena (Avvenire, 4 Novembre 2005)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Libero pensatore
    Data Registrazione
    16 Jul 2006
    Località
    Nello Stato Laico Italiano
    Messaggi
    921
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io sono favorevole al concordato... purchè venga rispettato!

    A mio avviso è necessario un accordo tra stato italiano e chiesa, in modo che ognuno possa "non invadere il campo dell'altro". Non se se ci siamo intesi...

    La Chiesa conserva ancora alcuni vantaggi, e non mi sembrano pochi francamente...

    Ad ogni modo vorrei sapere cosa ne pensi tu che hai postato, io ho detto la mia

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Magius
    Io sono favorevole al concordato... purchè venga rispettato!

    A mio avviso è necessario un accordo tra stato italiano e chiesa, in modo che ognuno possa "non invadere il campo dell'altro". Non se se ci siamo intesi...

    La Chiesa conserva ancora alcuni vantaggi, e non mi sembrano pochi francamente...

    Ad ogni modo vorrei sapere cosa ne pensi tu che hai postato, io ho detto la mia
    Tipo che non si deve intromettere nelle faccende dello stato? che deve pensare solo sindacare sui 1500 - 2000 (nn so quanti) cittadini di nazionalità vaticana?

  4. #4
    Libero pensatore
    Data Registrazione
    16 Jul 2006
    Località
    Nello Stato Laico Italiano
    Messaggi
    921
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Beh, sono fondamentalmente d'accordo con te se è questa la tua opinione!

    Credo che tutti abbiano libertà di espressione (e ci mancherebbe nel 2006...) però a volte la chiesa entra troppo nella politica e in ciò che riguarda magari più lo stato che altro...
    Però è normale che la chiesa punti anche al "potere" sulla massa, la cosa triste è che molti nella massa seguono la chiesa senza nemmeno pensare a cosa fanno. E questo capita anche in molti altri campi, purtroppo...

    "Come le pecorelle escon del chiuso a una, a due, a tre, el'altre stanno timidette atterrando l'occhio e 'l muso; e ciò che fa la prima, el'altre fanno, ..."

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Però è normale che la chiesa punti anche al "potere" sulla massa, la cosa triste è che molti nella massa seguono la chiesa senza nemmeno pensare a cosa fanno. E questo capita anche in molti altri campi, purtroppo...
    Non sono tanto daccordo col tuo pensiero, sia perchè non capisco quel:

    ...che la Chiesa punti al potere della massa...
    Correggerei questa affermazione con "la Chiesa vigila sui valori che la massa (?) - (cristana?), tipo le questioni etico -morali" in quanto più ferrata su un argomento che vanta tradidizioni multisecolari, contro un pensiero pseudo - massonico republicano cisalpino e secolare, da cui è nata la nostra bella nazione

  6. #6
    Libero pensatore
    Data Registrazione
    16 Jul 2006
    Località
    Nello Stato Laico Italiano
    Messaggi
    921
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Beh, ecco... qui sicuramente il nostro pensiero "ciocca" un po'

    Il fatto che la Chiesa (così come tutte le religioni che hanno un organo simile, sia chiaro) punti al "potere" inteso come "controllo delle masse" mi pare un fatto scontato. Il fatto che la chiesa stessa poi vigili sui valori etici e morali dello stato italiano è ovvio anch'esso, fa il suo dovere (anche se gradirei lo facesse ovunque e non solo in italia ).

    Però, ahimè, come tutti gli organismi più hanno potere e più ne ricercano. So che è anche difficile spiegarsi... però il fatto stesso che uno stato vada a fare un concordato con... ehm... la chiesa... che alla fine è un'istituzione, non è uno stato. Se lo stato del vaticano esiste è per gentile concessione del re e poi della repubblica italiana poichè dalla breccia di porta pia sarebbe potuto accadere di tutto

    Per questo dico... la Chiesa cerca sempre di non perdere la sua area di influenza in modi che spesso non approvo, nonostante magari possa concordare col messaggio.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Magius
    Beh, ecco... qui sicuramente il nostro pensiero "ciocca" un po'

    Il fatto che la Chiesa (così come tutte le religioni che hanno un organo simile, sia chiaro) punti al "potere" inteso come "controllo delle masse" mi pare un fatto scontato. Il fatto che la chiesa stessa poi vigili sui valori etici e morali dello stato italiano è ovvio anch'esso, fa il suo dovere (anche se gradirei lo facesse ovunque e non solo in italia ).

    Però, ahimè, come tutti gli organismi più hanno potere e più ne ricercano. So che è anche difficile spiegarsi... però il fatto stesso che uno stato vada a fare un concordato con... ehm... la chiesa... che alla fine è un'istituzione, non è uno stato. Se lo stato del vaticano esiste è per gentile concessione del re e poi della repubblica italiana poichè dalla breccia di porta pia sarebbe potuto accadere di tutto

    Per questo dico... la Chiesa cerca sempre di non perdere la sua area di influenza in modi che spesso non approvo, nonostante magari possa concordare col messaggio.
    Il tuo parlare suona strano alle mie orecchie "potere", "masse" "istituzione"; oppure i bersaglieri hanno fatto male a fermarsi a Porta Pia, a quel punto fatto trenta si poteva fare trentuno .

    A me risulta che l'unico che urla è il Papa, ma chi lo ascolta?

    Chi ha il potere spara non parla

    Chi controlla le masse le sottomette

    Chi è istituzione, svolge le mansini proprie di competenza

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    poi il popolo italiano ha pensieri molto più seri a cui pensare, figurati: http://www.difendiamomaterazzi.it/

  9. #9
    Libero pensatore
    Data Registrazione
    16 Jul 2006
    Località
    Nello Stato Laico Italiano
    Messaggi
    921
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da niocat55
    poi il popolo italiano ha pensieri molto più seri a cui pensare, figurati: http://www.difendiamomaterazzi.it/
    Beh che ci vuoi fare... l'Italia è un po' così, per questo va a rotoli. E conferma abbastanza alcune idee che ho io... ma tornando alle cose serie...

    Non capisco l'immaginetta "" a fianco a porta pia... lo stato papale, come tutti ben sanno, ha sempre occupato una buona porzione dell'Italia. Chi ha voluto unire l'Italia e farne la nazione che è adesso evidentemente questo stato della Chiesa non lo voleva (per altro giustamente: la chiesa, ripeto, è un'istituzione, perchè dovrebbe avere uno stato?!). Alla breccia di porta pia il papa si è rifiugiato indignato non mi ricordo dove... lo stato del vaticano, deduco, esiste solo per concessione del re... o vogliamo discutere anche su questo? O era il papa che stava conquistando il mondo?

    Il papa urla, è vero. E pochi lo ascoltano. Anzi, quello che è peggio è che lo si ascolta quando fa comodo. Quando grida che a guerra è la piaga dei popoli, Bush Berlusconi Blair e compagnia bella (che si proclamano cristianissimi!) la guerra la fann lo stesso, che gliene frega?
    Chi ha il potere prima di sparare deve aver parlato molto, ricordiamolo
    E la Chiesa è un'istituzione che segue i dettami di Gesù Cristo (almeno in parte...) di conseguenza certo non usa i mortai... ma ci sono MOLTI modi di soggiogare e controllolare.
    C'è gente che è d'accordo con il divieto di usare i preservativi, anche dove i cattolici vanno in missione... ed è così che l'HIV dilaga in africa. E lì ricordo anche di quando il papa NON ha gridato, ma ha lasciato morire. Di certo ha pregato per loro. Grazie...

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chi ha il potere prima di sparare deve aver parlato molto, ricordiamolo
    E la Chiesa è un'istituzione che segue i dettami di Gesù Cristo (almeno in parte...) di conseguenza certo non usa i mortai... ma ci sono MOLTI modi di soggiogare e controllolare.
    C'è gente che è d'accordo con il divieto di usare i preservativi, anche dove i cattolici vanno in missione... ed è così che l'HIV dilaga in africa. E lì ricordo anche di quando il papa NON ha gridato, ma ha lasciato morire. Di certo ha pregato per loro. Grazie...
    Umhhh.....Sento odor di zolfo


 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. L'evasione fiscale conviene allo stato!
    Di Mitchell nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 25-02-12, 10:31
  2. Il Concordato è stato violato? Occorre superarlo?
    Di Ricky-PdCI nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 14-04-07, 13:46
  3. Il Concordato è stato violato? Occorre superarlo?
    Di Ricky-PdCI nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 12-04-07, 01:13
  4. Basta Concordato, Per Uno Stato Laico
    Di Mikbologna nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-10-05, 14:10
  5. Ripristino del concordato Stato-Chiesa del 1929
    Di Forzanovista nel forum Cattolici
    Risposte: 56
    Ultimo Messaggio: 21-06-05, 01:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226