User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Quale è la posizione ufficiale del Fronte sulla guerra in Libano?


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf
    Questa è una buona domanda.

  3. #3
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Intanto ti posto quella del likudnik Calderolo.

    Roma, 17:09
    M.O.: CALDEROLI, SINISTRA STA ROMPENDO FRONTE OCCIDENTALE
    "L'anti-semitismo latente che da sempre caratterizza la nostra sinistra sta pericolosamente cominciando a diventare sempre meno latente, come si e' visto nei mesi scorsi, quando nelle manifestazioni di piazza i militanti della sinistra hanno bruciato le bandiere israeliane e aggredito gli esponenti della comunita' ebraica, e sempre piu' esplicito, come confermano anche le recenti dichiarazioni rilasciate da autorevoli esponenti del Governo su quanto sta accadendo nell'area mediorientale. Secondo la sinistra Israele, uno stato sovrano e democratico, non avrebbe il diritto di vivere in pace e dunque di difendersi quando viene attaccato sul proprio territorio da terroristi come gli hezbollah libanesi. Cosi' facendo la nostra sinistra, e il Governo con la sua ambiguita', stanno rompendo quel fronte occidentale compatto nella lotta al terrorismo e stanno abbandandonando una politica occidentale per seguirne una filo-araba e filo-islamica. Ma gli interlocutori del nostro Paese, e quindi del nostro Governo, devono essere solo gli Stati democratici e i loro governanti, non le organizzazioni terroristiche palestinesi o libanesi. Altrimenti non ci sara' alcuna possibilita' di vincere la battaglia contro il terrorismo islamico, che da anni ha dichiarato guerra all'Occdente. Non solo per accontentare le parti della coalizione piu' vicine a queste posizioni sono arrivati anche a proporre di cambiare le regole di ingaggio per i nostri militari in Afghanistan, senza rendersi conto che cosi' facendo metterebbero in condizione di pericolo le nostre forze inviate su quel territorio". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord e vice presidente del Senato

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questa è quella della di Calderolistein della JDL...

    Roma, 17:09
    M.O.: CALDEROLI, SINISTRA STA ROMPENDO FRONTE OCCIDENTALE
    "L'anti-semitismo latente che da sempre caratterizza la nostra sinistra sta pericolosamente cominciando a diventare sempre meno latente, come si e' visto nei mesi scorsi, quando nelle manifestazioni di piazza i militanti della sinistra hanno bruciato le bandiere israeliane e aggredito gli esponenti della comunita' ebraica, e sempre piu' esplicito, come confermano anche le recenti dichiarazioni rilasciate da autorevoli esponenti del Governo su quanto sta accadendo nell'area mediorientale. Secondo la sinistra Israele, uno stato sovrano e democratico, non avrebbe il diritto di vivere in pace e dunque di difendersi quando viene attaccato sul proprio territorio da terroristi come gli hezbollah libanesi. Cosi' facendo la nostra sinistra, e il Governo con la sua ambiguita', stanno rompendo quel fronte occidentale compatto nella lotta al terrorismo e stanno abbandandonando una politica occidentale per seguirne una filo-araba e filo-islamica. Ma gli interlocutori del nostro Paese, e quindi del nostro Governo, devono essere solo gli Stati democratici e i loro governanti, non le organizzazioni terroristiche palestinesi o libanesi. Altrimenti non ci sara' alcuna possibilita' di vincere la battaglia contro il terrorismo islamico, che da anni ha dichiarato guerra all'Occdente. Non solo per accontentare le parti della coalizione piu' vicine a queste posizioni sono arrivati anche a proporre di cambiare le regole di ingaggio per i nostri militari in Afghanistan, senza rendersi conto che cosi' facendo metterebbero in condizione di pericolo le nostre forze inviate su quel territorio". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord e vice presidente del Senato

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Medio Oriente: Cdl e Unione si scontrano su Israele
    Venerdì, 14 luglio

    L'ennesima fiammata di guerra in Medio Oriente suscita reazioni anche in Italia: il mondo politico si divide, in sostanza su due fronti. La Cdl che chiede di schierarsi apertamente con Israele minacciata dal terrorismo, governo e centrosinistra, pur legittimando la reazione militare dello Stato ebraico di fronte all'incursione degli Hezbollah, giudicano in genere eccessiva o pericolosa la risposta delle forze armate israeliane.


    Per il ministro degli Esteri Massimo D'Alema, intervistato dal Tg1, in Israele e Libano "c'è una spirale di guerra" di fronte alla quale "bisogna agire. Da una parte - spiega - lo abbiamo fatto anche oggi verso i paesi arabi, perché siano liberati i militari israeliani presi in ostaggio, e perché cessino gli attacchi contro il territorio d'Israele; e dall'altra parte bisogna agire con Israele perché reagire attraverso la guerra come essi stanno facendo rischia di rendere tutto più grave e più pericoloso".

    Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, incontrando i giornalisti al termine della sua visita a Firenze, giudica positivamente la presa di posizione della presidenza di turno del Consiglio europeo, la Finlandia, che "ha denunciato il carattere sproporzionato della reazione di Israele nei confronti del Libano", ma aggiunge: "Credo che l'Europa possa fare di più".

    A sinistra fioccano le critiche, sia pure con toni diversi, all'azione militare di Tel Aviv. Il presidente della commissione esteri della Camera Umberto Ranieri dice a Radio Radicale che "al governo di Israele va rivolta la richiesta di non impegnare la propria forza militare in una indiscriminata ritorsione", ma avverte: "Ai palestinesi va rivolta la richiesta di non lasciarsi trascinare da gruppi avventuristi esterni alla Palestina che si propongono di radicalizzare la crisi e di far saltare ogni mediazione".

    Il segretario dei Ds Piero Fassino fa appello al governo perché si attivi "in sede europea, in sede ONU e presso il governo americano per sollecitare un'immediata iniziativa del Quartetto volta a ottenere la liberazione dei soldati israeliani rapiti e a fermare gli attacchi terroristici a Israele e le operazioni militari israeliane a Gaza e in Libano. Chiediamo al Presidente Prodi - aggiunge il segretario della Quercia - di sollecitare i capi di Stato e di governo del G8, che si riuniranno sabato, ad una immediata azione volta a bloccare la spirale di violenza e di paura per riaprire la strada all'unica soluzione di pace possibile: il riconoscimento di due diritti entrambi legittimi che devono coesistere".

    Il segretario di Rifondazione comunista Franco Giordano crede che "il governo italiano, l'Ue e l'Onu debbano intervenire con grandissima determinazione. Israele - accusa - ha occupato i territori palestinesi e ora fa la guerra in Libano, credo che il governo Israliano debba essere fermato con determinazione". Durissimo anche il responsabile Esteri dei Comunisti italiani, Jacopo Venier, secondo il quale "sarebbe opportuno che il governo italiano valutasse la possibilità di richiamare il nostro ambasciatore a Tel Aviv per consultazioni urgenti".

    Nel centrosinistra, una voce dissonante si leva dalla Rosa nel pugno: Daniele Capezzone, segretario dei Radicali italiani, nota che "naturalmente è giusto muovere critiche anche al governo di Israele e più in generale alla mancanza di visione della politica israeliana, si pensi al silenzio sulla proposta di Marco Pannella 'Israele nell'Ue', ma non si può dimenticare che dall'altra parte vi sono metodi e atti terroristici".

    Di tutt'altro tenore rispetto alle critiche espresse dall'Unione nei confronti del governo israeliano, le prese di posizione del centrodestra: Roberto Calderoli, coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord, accusa la sinistra di "schierarsi sempre salla parte dei cattivi, sempre con un particolare amore per i paesi che hanno cresciuto il terrorismo".
    Sandro Bondi e Fabrizio Cicchitto, rispettivamente coordinatore e vicecoordinatore di Forza Italia, criticano la presa di posizione europea riecheggiata dal ministro degli Esteri D'Alema: "In una situazione di questo tipo appare del tutto inadeguata la presa di posizione del Presidente dell'Unione Europea, Matti Vanhanen e del Ministro degli Esteri italiano Massimo D'Alema che hanno rivolto un attacco alla politica di Israele. Israele - concludono Bondi e Cicchitto - si sta battendo per rispondere a gravissime aggressioni. Solo una posizione chiara e netta dell'Europa e dell'Italia può mettere gli aggressori e gli estremisti con le spalle al muro e ricostruire le condizioni per il recupero di un autentico confronto per arrivare ad una pace sulla base della formula 'due popoli, due stati'".

  6. #6
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf
    Questa è quella della di Calderolistein della JDL...

    Roma, 17:09
    M.O.: CALDEROLI, SINISTRA STA ROMPENDO FRONTE OCCIDENTALE
    "L'anti-semitismo latente che da sempre caratterizza la nostra sinistra sta pericolosamente cominciando a diventare sempre meno latente, come si e' visto nei mesi scorsi, quando nelle manifestazioni di piazza i militanti della sinistra hanno bruciato le bandiere israeliane e aggredito gli esponenti della comunita' ebraica, e sempre piu' esplicito, come confermano anche le recenti dichiarazioni rilasciate da autorevoli esponenti del Governo su quanto sta accadendo nell'area mediorientale. Secondo la sinistra Israele, uno stato sovrano e democratico, non avrebbe il diritto di vivere in pace e dunque di difendersi quando viene attaccato sul proprio territorio da terroristi come gli hezbollah libanesi. Cosi' facendo la nostra sinistra, e il Governo con la sua ambiguita', stanno rompendo quel fronte occidentale compatto nella lotta al terrorismo e stanno abbandandonando una politica occidentale per seguirne una filo-araba e filo-islamica. Ma gli interlocutori del nostro Paese, e quindi del nostro Governo, devono essere solo gli Stati democratici e i loro governanti, non le organizzazioni terroristiche palestinesi o libanesi. Altrimenti non ci sara' alcuna possibilita' di vincere la battaglia contro il terrorismo islamico, che da anni ha dichiarato guerra all'Occdente. Non solo per accontentare le parti della coalizione piu' vicine a queste posizioni sono arrivati anche a proporre di cambiare le regole di ingaggio per i nostri militari in Afghanistan, senza rendersi conto che cosi' facendo metterebbero in condizione di pericolo le nostre forze inviate su quel territorio". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord e vice presidente del Senato

    L'ho postata provocatoriamente per far vedere come l'ex-Lega Nord si presenta in merito alla politica estera.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  8. #8
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Domanda interessante. Frontisti, dite qualcosa di etnonazionalista...

    O la linea sarà quella di un cauto disimpegno? Ecumenismo in stile miglista?
    Verremo travolti da un assordante silenzio?

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io mi ricordo di una intervista fatta da Max Ferrari al leader degli Hezbollah ...

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,792
    Mentioned
    40 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf
    Io mi ricordo di una intervista fatta da Max Ferrari al leader degli Hezbollah ...
    bravo ragazzo quel max

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-08-10, 23:43
  2. [Libano] Novità dal fronte di guerra
    Di cornelio nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 120
    Ultimo Messaggio: 02-10-06, 20:36
  3. Posizione Vaticano sulla guerra in Libano
    Di LELEfantino nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-07-06, 14:33
  4. Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 13-07-06, 16:16
  5. Posizione ufficiale di M R sulla Corte
    Di Meridionale nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 14-06-06, 12:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226