Posizioni divergenti su crisi in Libano
(ANSA) - SAN PIETROBURGO, 15 LUG - Posizioni divergenti fra Bush e Putin sul Libano: il presidente Usa se la prende con la Siria, quello russo critica Israele.Se Usa e Russia 'condividono le preoccupazioni' sulla crisi, Bush ribadisce che la responsabilita' e' delle milizie hezbollah: chiede di cessare gli attacchi contro Israele e chiede alla Siria di spingere perche' lo facciano. Putin, invece, e' critico su Israele e chiede 'un uso bilanciato della forza' pur definendo 'inaccettabili' gli attacchi di hezbollah.