User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito No, Mancino No!!!!!!!!!

    Ma come, mi eleggono NICOLA MANCINO (non so se avete presente ) presidente del CSM e nessuno mi fa un commento?
    Sono in pericolo le libertà fondamentali e tutti tacciono?
    S.o.s.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,919
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    La cosa non mi sorprende affatto. Anzi.
    Dopo l'indulto con l'appoggio di fogna itaglia, sUDCi e parte di ANali, perchè sorprendersi?
    Rientra nella logica delle cose italiche.
    I padani(oti) hanno quello che meritano. E che hanno votato.

  3. #3
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    SEGNALI DI FUMO
    A Palazzo dei Marescialli Anedda (An) Saponara (Fi) Mancino (Dl)Bergamo (Udc) Siniscalchi (Ds)Tinelli (Ulivo), Volpi (Prc) e Vacca (Pdci)
    Csm, eletti bipartisan E Napolitano plaude
    Ampia convergenza nel Parlamento in seduta comune sugli otto nomi laici per l'organo di autogoverno dei magistrati. Soddisfatto il Quirinale

    Di Aldo Notorio

    Un primo segnale di disgelo fra i poli, molto apprezzato dal Quirinale che lo aveva auspicato. Il Presidente della Repubblica ha ricevuto la lettera con la quale il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, gli ha comunicato l'avvenuta elezione degli otto membri laici del Csm. Napolitano ha manifestato apprezzamento per lo sforzo compiuto nella ricerca di una soluzione convergente e ha riconosciuto la responsabilità dimostrata dai gruppi parlamentari di maggioranza e opposizione che ha consentito di conseguire fin dal primo scrutinio il risultato auspicato. Il Parlamento in seduta comune, dunque, ha eletto alla prima votazione gli otto componenti "laici" del Csm. L'accordo tra maggioranza ed opposizione sulla rosa degli otto nomi (cinque indicati dall'Unione e tre dalla CdL) dei componenti di nomina parlamentare dell'organo di autogoverno dei giudici ha retto la prova del voto segreto, in conformità con l'appello a fare presto lanciato nei giorni scorsi a deputati e senatori dal presidente della Repubblica. E proprio nel comunicare la fumata bianca, il presidente della Camera Fausto Bertinotti dà atto «ai gruppi parlamentari di maggioranza ed opposizione di essersi responsabilmente fatti interpreti della necessità di una soluzione concordata che ha potuto garantire l'elezione sin dal primo scrutinio dei componenti laici del Csm». A Palazzo dei Marescialli sono stati eletti per la CdL l'avvocato Gianfranco Anedda (An, 758 voti), Michele Saponara (ex sottosegretario di FI, 741), Nicola Mancino (ex presidente del Senato, Dl, 715), Ugo Bergamo (senatore dell'Udc, 714), Vincenzo Siniscalchi (avvocato, Ds, 710), l'avvocato Celestina Tinelli (esponente del Forum giuriste italiane, Ulivo, 679) ed i presidi delle facoltà di Giurisprudenza delle Università di Perugia e Roma Tre, Mauro Volpi (Prc, 678) e Letizia Vacca (Pdci, 662). Tutti gli otto candidati della rosa condivisa hanno superato l'elevato quorum richiesto, i tre quinti dei componenti dell'assemblea, ma sia nell 'Unione sia nella Cdl c'è stato chi non si è adeguato agli accordi. Come i radicali della Rosa nel pugno, che invece di votare per Nicola Mancino, vicepresidente in pectore del Csm, hanno fatto andare i loro consenso a Mario Patrono, ex consigliere del Csm, che ha raccolto 40 voti: esattamente quelli che nello spoglio sono mancati all'ex presidente del Senato. Nel centrodestra, invece, i disobbedienti sono stati i parlamentari della Democrazia cristiana: il partito di Gianfranco Rotondi, che contestava di non essere stato consultato nella trattativa dalla Cdl, hanno votato l'ex vicepresidente della Camera Publio Fiori cui nello scrutinio sono stati attribuiti sei voti. Oggi il Parlamento in seduta comune tornerà a riunirsi per eleggere un giudice costituzionale che prenderà il posto dell'attuale presidente della Consulta Annibale Marini, il cui mandato scadrà il prossimo 9 luglio. Il candidato è uno solo: si tratta di Paolo Maria Napolitano, che è stato capo dell'Ufficio legislativo di Gianfranco Fini alla vicepresidenza del Consiglio: andrà alla Consulta se, come appare scontato, incasserà i voti dei 2/3 dei componenti dell'assemblea.



    Ne deduco che, coerentemente, i legaioli hanno votano Mancino

  4. #4
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    CSM/MANCINO BIPARTISAN,UNIONE E CDL:BASTA SCONTRI TRA ISTITUZIONI

    Roma, 1 ago. (Apcom) - L'unanimità sull'elezione di Nicola Mancino a vice presidente del Csm è il dato clou della seduta a Palazzo dei Marescialli. I 27 voti tutti e solo per l'avvocato dalla lunga carriera nella Dc vengono interpretati dal Capo dello Stato, che presiede il plenum, come "un indizio" della nuova stagione del dialogo e delle "ampie e motivate convergenze" sulle scelte strategiche per il paese. E la risposta arriva puntuale dai palazzi della politica: il premier Romano Prodi pone l'accento sulla "unanimità" e tutti, maggioranza e opposizione, auspicano il superamento della stagione dello scontro perenne tra politica e magistratura. E' durata vent'anni, osserva lo stesso Mancino, ma nel nuovo Csm "spero siano più i giorni del dialogo che quelli dello scontro". E tutti, di nuovo, da Forza Italia ad An, Udc e Lega, al centrosinistra in blocco, concordano sul segnale 'distensivo'.
    Nell'opposizione sono i centristi dell'Udc ad aprire le danze. Per il segretario del partito Lorenzo Cesa "questo risultato fa ben sperare per la soluzione del conflitto tra poteri dello Stato che ha troppo a lungo inquinato la nostra vita pubblica". E l'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, il primo a proporre il nome di Mancino come candidatura bipartisan nel nome del dialogo, afferma che "mai come in questo caso il metodo è sostanza: il consenso unanime segnala un clima finalmente diverso, su cui è necessario lavorare in piena sintonia tra maggioranza e opposizione". Anche Altero Matteoli, il capogruppo di An in Senato, camera alquanto tormentata nei rapporti tra Unione e Cdl, giudica l'elezione di Mancino strategica "per rasserenare i difficili e complessi rapporti tra la magistratura e la politica".

    Per una volta non fa eccezione la Lega e il vice presidente di Palazzo Madama Roberto Calderoli definisce Mancino "una delle poche persone 'per bene' che vengono dalla Prima Repubblica" da cui "nel rapporto politica-magistratura ci aspettiamo tanto". Per Forza Italia Renato Schifani spera che con Mancino si apra una "pagina nuova" perché "fino ad oggi" i rapporti tra politica e giustizia "sono stati caratterizzati troppo spesso da una eccessiva politicizzazione delle toghe".

    Su Mancino la maggioranza è, ovviamente, compatta. Il Guardasigilli Clemente Mastella è certo che "inizi finalmente a registrasi un clima diverso" e per il vice premier Francesco Rutelli è "un'elezione incoraggiante per ricostruire il dialogo e ritrovare equilibrio nel rapporto tra istituzioni, tra ordine giudiziario e politica". Sulla stessa lunghezza d'onda il capogruppo di Rifondazione comunista alla Camera Gennaro Migliore che reputa l'arrivo di Mancino all'organo di autogoverno della magistratura "un passaggio importante, soprattutto per le modalità dell'elezione, che può ben presagire un esercizio ordinato dell'attività dell'organo di autogoverno dei magistrati".

    Stesse speranze anche per i magistrati che con il consigliere togato di Magistratura Indipendente Antonio Patrono si augurano "sia l'inizio di un nuovo periodo di ragionevolezza da parte di tutti nel trattare le questioni della giustizia". E' chiaro il riferimento al nodo della modifica della riforma Castelli: del resto anche Napolitano ha sottolineato l'utilità e l'importanza del contributo del Csm per "le iniziative di modifica della recente riforma dell'ordinamento giudiziario già annunciate dal ministro e dal governo".

  5. #5
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    grande lega: ha votato Mancino padre della famigerata legge mancino-modigliani che tanti danni ha procurato ai patrioti lombardi, veneti,....complimenti!!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito




  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    CSM/ CALDEROLI: BENE ELEZIONE MANCINO, E' PERSONA 'PER BENE'
    Da lui ci aspettiamo tanto nel rapporto politica-magistratura


    Roma, 1 ago. (Apcom) - "Mi rallegro del fatto che Nicola Mancino sia stato eletto vicepresidente del Csm, perché è una delle poche persone 'per bene' che vengono dalla Prima Repubblica. Da lui, nel rapporto politica-magistratura, ci aspettiamo tanto e glielo dice una persona che non ha nulla da condividere come ideologia politica con lui ma che lo ha visto all'opera come persona 'per bene'". E' quanto afferma il senatore Roberto Calderoli, Coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord e Vice Presidente del Senato.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,166
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dopo l'appoggio ad Andreotti anche questa ... la coerenza premia !!! Eh eh

  9. #9
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    più che altro premierà la sinistra dando qualche posto di sottogoverno o presidenza di commissione....

  10. #10
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ilgiornoonline

    CSM: Unanimità
    per Mancino
    vicepresidente



    Il grande consenso attorno all'ex Presidente del Senato è stato ben accolto da Napolitano: "Un nuovo percorso per aprire il dialogo". Anche Casini vede "partire una nuova stagione"


    Roma, 1 agosto 2006 - Nicola Mancino, ex Presidente del Senato, è stato eletto all'unanimità vicepresidente del Csm. Questo fatto ha indotto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a dichiarare: "Il largo consenso su Mancino è un nuovo, sicuro indizio di un percorso che tende a privilegiare il metodo del dialogo e della ricerca di ampie e motivate convergenze nelle decisioni riguardanti i più importanti problemi in materia di giustizia".

    L'invito del Capo dello Stato è stato subito raccolto dall'Udc. "L'elezione di Mancino - dice Pier Ferdinando Casini - è importante premessa per aprire una nuova stagione dia dialogo tra il mondo della magistratura ed il potere legislativo dello Stato". Per Cesa l'unanimità su Mancino "fa ben sperare per la soluzione del conflitto tra poteri dello Stato che ha troppo a lungo inquinato la nostra vita pubblica".

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il tiro Mancino
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-06-08, 09:35
  2. Legge mancino
    Di Eridano nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-12-05, 12:41
  3. La Mancino per un anarchico
    Di daca. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19-11-03, 18:21
  4. Legge Mancino
    Di Alessandro.83 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-06-02, 01:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226