Si monta un film su di un terrorista ( neanche presunto), che ha fatto i suoi porci comodi nel nostro paese, e qualche magistrato, ignorando il grosso favore che ci hanno fatto i servizi segreti americani, da' fuoco a delle polveri poco attive, per innescare le solite polemiche. Che sia schierata ( e marcia), buona parte della magistratura milanese lo sanno anche i sassi: basta leggere le motivazioni di sentenze VERGOGNOSE ( Forleo in primis).
Bene, Abu Omar l'hanno preso e schiaffato in una prigione egiziana, ove personalmente spero abbia una "durissima" esperienza, ma, nel nostro bel paese, infuria la polemica per non si capisce bene cosa, se non che probabilmente sarebbe uscito con l'indulto del governicchio attuale.
Ricordo che D'Alema premier ( quello che oggi e' in Libano a sparare cazzate), baratto' i morti del Cermis per una bastarda che nemmeno ha fatto finta di pentirsi. Quelli del Cermis sono morti, LEI NO! E parlo della Baraldini, un vergognoso personaggio che si puo' affiancare a mostri come Hitler ( con le dovute riserve dovute alle stragi compiute).

MOSS

(Quando in maiuscolo vuol dire INCAZZATO)