User Tag List

Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 64

Discussione: Italiani brava gente

  1. #1
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito Italiani brava gente

    Lo stato, invece...

    La “società civile” è morta, viva la “società civile”? Le esequie le ha celebrate Ernesto Galli della Loggia sul Corriere. La sua tesi è suggestiva: il braccio di ferro fra il ministro Bersani e tassisti, farmacisti, avvocati, ha sgualcito un’insegna luminosa ma alla fin fine truffaldina. Non è detto che sia lì, nel porto della “società civile”, che vengono esaltati gli interessi della collettività, anzi ogni tanto ci vuole una politica muscolare e cazzuta, per imporsi sulle mille agenzie di disturbo che alzano la bandiera di gruppi e gruppetti pure socialmente radicatissimi.

    Da anni, la “società civile” è un tempietto caro agli ultimi adepti delle virtù civiche. L’arroganza del ceto politico è stata fotografata con Tangentopoli. A quella narrazione – che vedeva al centro una casta di mandarini abituati a pretendere e ottenere indipendentemente da ogni catalogo di diritti – se ne è contrapposta un’altra. L’immacolata concezione della “società civile” è stata, assieme, la necessità storica di pescare uomini con la schiena meno flessibile al di fuori dei partiti, e l’ipotesi che ciò che era “altro” dalla politica fosse necessariamente meglio.

    Paradossalmente, in un Paese che ha scarsa cultura di mercato, e ancor meno abitudine (dopo un secolo e mezzo di statolatria) a rispondere alle domande sociali senza aggrapparsi al grembiulino dello Stato-mamma, per la prima volta si sono cercati campioni nell’imprenditoria, nel terzo settore, insomma al di fuori delle scuole di partito. Ammettiamolo: abbiamo rimpianto i politici di professione, saranno stati ladri ma se non altro avevano una certa agilità di polso, il portafoglio te lo sfilavano con classe. Guardacaso sono tornati alla ribalta. A sinistra, come eredi naturali di un partito appena scalfito dall’azione dei magistrati. A destra, come indispensabili rincalzi in una coalizione il cui generale sarà pure un imprenditore, ma già i suoi colonnelli hanno tutt’altra storia.

    In Parlamento gli “uomini nuovi” non hanno avuto fortuna. Del resto, la necessità di mettere in prima fila candidati di blasone, cognomi prestigiosi, è completamente svaporata col ritorno al proporzionale. Che prima si votasse la persona e non la coalizione, ho qualche dubbio, ma ora proprio non c’è scelta. Si vota il partito, punto e basta.

    Galli della Loggia mira più in alto. Sostiene che si è sbagliato a pensare che la modernizzazione potesse venire non dalla politica, e forse anche: nonostante la politica. La società italiana è conservatrice: a comporla sono tante, diverse roccaforti di privilegi e rendite, difese col coltello fra i denti. Nella terra dei mille particolarismi, la società civile non può incarnare “una qualche forma generalizzata di razionalità e di rettitudine di fondo, di benevola attenzione verso gli altri”.Affermazione inconfutabile: se è a nessuno spuntano le ali quando viene eletto alla Camera, è pur vero che gli angeli fra noi sono pochi, in qualsiasi campo. Però la questione non è così banale.

    Anzitutto, bisogna essere più chiari, nel definire cos’è la società civile. Cominciamo a toglier di mezzo l’aggettivo: civile è un mero omaggio al politicamente corretto. Diciamo “società”. “Società” non è il contrario di “politica”: è il contrario di “Stato”. Fanno parte della società tutti coloro che non si guadagnano il pane a spese del contribuente.

    La “società” è un coagulo di corporazioni? Anche. Vi pascolano organizzazioni che “pesano” diversamente dalla totalità dei cittadini. Contano di più perché sanno farsi sentire meglio. Quelli di tutti gli individui in quanto consumatori sono interessi diffusi e quindi deboli: nessuno di noi, quando si alza la mattina, mette al primo posto nelle priorità della sua vita l’avere aspirine meno care. Quelli delle singole categorie sono interessi concentrati: il farmacista sente più forte la propensione a non farsi strappare i suoi privilegi, che un desiderio vago di pagare meno il tassì o il gas.

    Le corporazioni tengono botta egregiamente, ma non sono la “società civile”. Esse – esattamente alla stregua dei sindacati – esistono in quanto contrappunti e referenti della politica. Perché i farmacisti sono potenti? Perché il servizio sanitario nazionale in Italia è fatto com’è fatto, i prezzi sono stringentemente regolati, la maggioranza delle medicine le paga lo Stato. In un sistema siffatto, per forza i rivenditori di pastiglie guardano negli occhi il governo. I tassisti operano su concessione. Essi non protestano in quanto liberi fornitori di un servizio: ma come beneficiari di una pubblica licenza.

    Non è la società ad essere conservatrice: è lo Stato che distribuisce privilegi e rendite, e facendolo dà la stura, ovviamente, ad organizzazioni il cui mestiere è tenersi cari tali benefici. E’ inutile biasimare l’egoismo della società civile, o la corruzione della politica. Il problema è l’interventismo statale che legittima l’uno e nutre l’altra. Se lo Stato trattenesse la propria bulimia regolatoria, la società civile non sarebbe una costellazione di corporazioni. Guardiamo la luna, non il dito.

    di Alberto Mingardi

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    117,729
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Con tutti i difetti che ha, questa "Società civile" tanto invisa al Galli ha rappresentato la più costante e profonda esperienza di partecipazione popolare alla politica degli ultimi anni.
    Nonostante la più disinvolta sottovalutazione "Gallologgesca", ha per prima dato il segnale della riscossa dopo la sconfitta elettorale del 2001, ha denunciato l'anomalia di un monopolista televisivo al vertice del potere politico.
    Ha esercitato un'intensa vigilanza contro le leggi ad personam; ha manifestato con continuità contro una politica estera prona al dettato della guerra preventiva.
    Ha accumulato le energie che si sono espresse nella sequenza delle vittorie elettorali, e senza alcuna ambiguità nelle primarie dell'ottobre 2005, e infine, vero capolavoro, ha dato un contributo insostituibile a cancellare la riforma della Costituzione imposta dal centrodestra.

    Ma tutto ciò agli occhi del professore non vale niente, se non è addirittura controproducente; ed il Mingardi non trova di meglio che "chiudere" con il dito e la luna.

    Molto originale ...

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Gli italiani non sono brava gente, sono gentaglia egoista, individualista all'ennesima potenza...pensano solo a se stessi a scapito degli altri che cercano sempre di fregare e in piu' vi e' la tendenza a non rispettare mai nessuna regola e cercare sempre il modo di aggirarla....

    orache sono all'estero e lavoro con una comunita' ristretta di italiani in un ambiente molto competitivo mi rendo conto veramente di quanto schifosa sia la nostra gente e del perche' non si riesce a combinare mai nulla di buono, perche' non si fa squadra non si pensa mai alla colletivita' ma solo all'individuo

  4. #4
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MrBojangles
    Con tutti i difetti che ha, questa "Società civile" tanto invisa al Galli ha rappresentato la più costante e profonda esperienza di partecipazione popolare alla politica degli ultimi anni.
    Nonostante la più disinvolta sottovalutazione "Gallologgesca", ha per prima dato il segnale della riscossa dopo la sconfitta elettorale del 2001, ha denunciato l'anomalia di un monopolista televisivo al vertice del potere politico.
    Ha esercitato un'intensa vigilanza contro le leggi ad personam; ha manifestato con continuità contro una politica estera prona al dettato della guerra preventiva.
    Ha accumulato le energie che si sono espresse nella sequenza delle vittorie elettorali, e senza alcuna ambiguità nelle primarie dell'ottobre 2005, e infine, vero capolavoro, ha dato un contributo insostituibile a cancellare la riforma della Costituzione imposta dal centrodestra.

    Ma tutto ciò agli occhi del professore non vale niente, se non è addirittura controproducente; ed il Mingardi non trova di meglio che "chiudere" con il dito e la luna.

    Molto originale ...
    capisco, società civile=elettorato di centrosinistra... e la luna e il dito mi sembrava ti piacesse un sacco, come chiusura...

  5. #5
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    117,729
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Silvioleo
    capisco, società civile=elettorato di centrosinistra... e la luna e il dito mi sembrava ti piacesse un sacco, come chiusura...
    L'elettorato che ha mandato a casa il Banana; NONOSTANTE i brogli e la truffa elettorale.
    Come si dice: la maggioranza del Paese.

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MrBojangles
    L'elettorato che ha mandato a casa il Banana; NONOSTANTE i brogli e la truffa elettorale.
    Come si dice: la maggioranza del Paese.
    Già, la maggioranza del paese.........

  7. #7
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    117,729
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Generale gothic
    Già, la maggioranza del paese.........
    Già.
    Quella che ha mostrato la propria faccia in piazza, prima, ed alle primarie poi.
    Quella che IN PUBBLICO non si vergogna di dire per chi vota.

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MrBojangles
    Già.
    Quella che ha mostrato la propria faccia in piazza, prima, ed alle primarie poi.
    Quella che IN PUBBLICO non si vergogna di dire per chi vota.
    Beh, il sottoscritto non ha mai avuto problemi a dire cosa vota IN PUBBLICO, ma è vero, molti questi problemi li hanno, anche dalla parte dei MORTADELLAS NON PREOCCUPARTI.

  9. #9
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    117,729
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Generale gothic
    Beh, il sottoscritto non ha mai avuto problemi a dire cosa vota IN PUBBLICO, ma è vero, molti questi problemi li hanno, anche dalla parte dei MORTADELLAS NON PREOCCUPARTI.
    E chi dice il contrario?
    Infatti, io parlavo di quelli che in piazza ci sono andati (io c'ero!), mostrando la FACCIA; e di quelli che alle primarie (IO C'ERO) hanno posto la PROPRIA firma accanto alle PROPRIE generalità.
    E, volendo, gli esempi si potrebbero "sprecare".

    Hai qualche esempio "destro", CORRISPONDENTE, da portare?

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Apr 2009
    Messaggi
    1,448
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Airbus A-380
    Gli italiani non sono brava gente, sono gentaglia egoista, individualista all'ennesima potenza...pensano solo a se stessi a scapito degli altri che cercano sempre di fregare e in piu' vi e' la tendenza a non rispettare mai nessuna regola e cercare sempre il modo di aggirarla....

    orache sono all'estero e lavoro con una comunita' ristretta di italiani in un ambiente molto competitivo mi rendo conto veramente di quanto schifosa sia la nostra gente e del perche' non si riesce a combinare mai nulla di buono, perche' non si fa squadra non si pensa mai alla colletivita' ma solo all'individuo
    Io in Italia per molte cose mi ci trovo benissimo.Anzi ti dirò,siamo meno decadenti degli altri.Forse proprio per la stratificazione culturale che c'è in questo paese,tutto può essere tutto e molti problemi scivolano di dosso.

    Quando si parla del bel paese come se fosse una miniera di carbone,io m'incazzo e lo faccio proprio perchè i primi a cagar sopra l'Italia sono (ovviamente) gl'italiani,che hanno come sport nazionale la fantomima.

    Tutto questo paradiso terrestre all'estero non lo vedo,e sono sicuro che se da una parte ogni paese ha dei pregi dall'altra qualche difetto dovrà pure averlo.
    L'Italia e la sua popolazione ha dei difetti,ma basta allontanarsi un pò per vedere anche quali e quanti pregi ha la nostra turbolenta terra.

    Infatti nel tuo discorso basta sostituire Italiani con uomini e tutto funziona allo stesso modo ,magicamente...

 

 
Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Italiani brava gente?
    Di Myrddin-Merlino nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 12-11-07, 03:11
  2. Italiani, brava gente...
    Di cornelio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-02-06, 10:43
  3. italiani brava gente......
    Di alfonso (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 12-12-05, 21:13
  4. italiani brava gente......
    Di Perdu nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 78
    Ultimo Messaggio: 15-02-05, 01:10
  5. Italiani Brava Gente?
    Di benfy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 105
    Ultimo Messaggio: 26-02-04, 20:25

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226