User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La ragione è esigenza di infinito e culmina nel sospiro e nel presentimento

    La ragione è esigenza di infinito e culmina nel sospiro e nel presentimento che questo infinito si manifesti

    Il titolo della XXVII edizione del “Meeting per l’amicizia fra i popoli”, desunto da una conversazione di don Giussani con gli universitari nel 1992, pone a tema il rapporto tra ragione e infinito.
    La ragione è esigenza di infinito in quanto è a essa connaturato il bisogno esistenziale dell’uomo di non limitare la propria visione della vita entro confini misurabili. Solo se la ragione, e tutte le facoltà che ne derivano, si spalanca verso qualcosa che non è “finito”, e pertanto non pretende di essere misura di tutte le cose, viene pienamente valorizzata e non mortificata la sua capacità di conoscere e di incidere nel tessuto della realtà. Ciò è garantito dal fatto che l’uomo, per sua natura, desidera e ha bisogno di protendersi verso qualcosa di infinitamente più grande di lui.

    Al contrario, l’uomo che, con un atto libero, per una pavida volontà di autoconservazione o per un calcolo razionalmente distillato, non si apre all’infinito, riduce la portata della ragione, di cui è l’unico detentore, e nella presunzione autocelebrativa di essere capace di spiegare tutto al lume della ragione medesima, rifiuta di ammettere l’evidenza del fatto che l’infinito (l’assoluto o il mistero) permea la realtà intera. Per la sua ostinazione l’uomo finisce così col privare la ragione di una parte sostanziale della sua energia conoscitiva.

    E’ quanto avviene con le deviazioni della ragione contemporanea, così come sono descritte dalla enciclica “Fides et Ratio”. Dallo scientismo, che «si rifiuta di ammettere come valide forme di conoscenza diverse da quelle che sono proprie delle scienze positive» allo storicismo, che definisce «la verità di una filosofia sulla base della sua adeguatezza ad un determinato periodo e ad un determinato compito storico», negando così «la validità perenne del vero». Fino ad arrivare al nichilismo, il cui oblio dell’essere «comporta inevitabilmente la perdita di contatto con la verità oggettiva e, conseguentemente, col fondamento su cui poggia la dignità dell'uomo».

    Infatti, non riconoscendo alla ragione l’“inevitabile affermazione” dell’infinto - inevitabile perché necessaria all’affermazione della grandezza della natura umana - l’intelligenza si contrae, il razionalismo si frammenta in analisi minuziose; il respiro-sospiro, mezzo indispensabile per avvicinarsi sin dove è possibile a comprendere l’infinito mistero, rimane soffocato; la capacità di “presentimento”, nella quale consiste lo stadio più elevato dell’intelligenza, si dissolve in forme divinatorie, affini al presentimento ma svuotate, come la preveggenza o il pronostico, che non hanno pressoché nulla da spartire con la potenza di coinvolgimento esistenziale propria del presentimento.

    Così anche l’esperienza della libertà viene sigillata in una misura asettica, mentre la libertà è come “un grande respiro, un vasto e profondo respiro” che prende consistenza anche “nel vivere gli spazi ristretti, poiché l’orizzonte dell’uomo nel rapporto con le cose è l’infinito” (Don Giussani). E il culmine dell’intelligenza umana consiste veramente nello sfondare, proiettandosi verso l’infinito mistero, anche gli spazi ristretti nei quali spesso l’uomo è costretto a vivere.

    Solo così la ragione “culmina nel sospiro e nel presentimento che l’infinito si riveli”. Nel sospiro e nel presentimento che il mistero si riveli, l’intelligenza umana valica il proprio limite. Il sospiro è un modo di sentire le cose pieno di attesa, di desiderio e di commozione. Ma il sospiro non può che essere un desiderio velato di malinconia. Il sospiro è trafitto da “gemiti inesprimibili”.

    Il presentimento è la facoltà positiva e liberamente impegnata di percepire che la realtà è un insieme di segni che rimandano ad altro; talvolta siamo in grado di scioglierli, ma spesso non ci è dato di farlo. Non per questo la ragione viene a soffrirne, purché si adatti a riconoscere che oltre la realtà “c’è altro”, di cui la realtà è il segno visibile.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    idem


    non c'è niente di nuovo sotto il sole !
    Applicando il semplice processo logico a tutto cio che vedi come esistente e materiale , deduci che è tutto riferibile a un essere intelligente e creatore .stop .
    Nessuna esigenza di infinito e di stupore nello strumento della ragione ,ma solo nell'anima che è un altra categoria !
    A e B non sono uguali . A è differente da B. Questo è il compito della ragione che è neutrale al 100% !
    La strumento della ragione , il processo matematico che è sempre telecomandato e diretto da uno spirito ,dietro al quale c'è sempre un anima , è indipendente ed estraneo alle esigenze dello spirito.
    E' solo uno strumento che, qualora va applicato al piu piccolo grammo di materia, o ti svela le sue leggi meccaniche( nasce cosi la scienza) , se ci riesce , oppure sempre ti porta per analogia e deduzione all'essere creatore.
    Il resto è poesia e sentimentalismo femmineo . Con lo stupore io vado al cesso .

  3. #3
    Ashmael
    Ospite

    Predefinito

    La religione è esigenza d'infinito e culmina nell'amore per il prossimo e e per la vita, lasciamo perdere i sospiri e i presentimenti che fanno ridere i polli.
    La ragione dice che le religionio organizzate riescono solo a separare l'uomo da Dio.

  4. #4
    Estremismo Turoldo-Dossettiano
    Data Registrazione
    03 Dec 2005
    Località
    Reducciones insubri
    Messaggi
    501
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ieri pessima condotta.
    Ognuno e' libero di fischiare pero' sembrava di essere a Vicenza al tavolo di Confindustria.

    Dovrebbe arrivare Berlusconi, gli bastera' parlare di no tax area sotto i 10.000 per avere ovazioni da paladino della FAMIGLIA?

    Da anni la base non ha acume politico e agisce con la pancia, questo e' un fatto.

  5. #5
    Estremismo Turoldo-Dossettiano
    Data Registrazione
    03 Dec 2005
    Località
    Reducciones insubri
    Messaggi
    501
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Prima don Chisciotte, adesso Colombo.

    Il primo tra l'altro e' almeno nel seminario di Venegono sbeffeggiato dalle cattedre come personaggio irresponsabile e sognatore, un romantico.
    E meno male che e' ancora cosi!

    Qualcuno mi spiega certi azzardati paralleli del Meeting?

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    ne' poesia ne' sentimentalismo femmineo nella riflessione che e' stata avanzata da Don Giussani e da altri.
    pero' io avrei qualche dubbio sull'effettiva capacita' dell'essere umano di cogliere le reali motivazioni anche della propria condotta: l'agire umano in questo senso e' un mistero per la stessa ragione umana.
    Il tema è : fede e ragione .
    Non posso attribuire alla ragione cio che non gli appartiene .

    Lo strumento conoscitivo deduce soltanto e si basa su tutto cio che è esistente . Se l'asino che vola non è dotato di esistenza , allora la ragione non puo dedure nulla ma puo solo fantasticare e chiederti la fede su questa fantasticheria . Se invece l'asino che vola è dotato di esistenza , allora posso dedurre leggi fisiche e leggi generali procedenti dalla logica .
    Ma la cosa imprescindibile che io posso fare su tutto l'esitente , è ricondurlo per deduzione logica al Creatore di tutte le cose .
    La ragione raziocinanate mi fa scientificamente ammettere l'esistenza , la fede mi fa aderire .

  7. #7
    Estremismo Turoldo-Dossettiano
    Data Registrazione
    03 Dec 2005
    Località
    Reducciones insubri
    Messaggi
    501
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La ragione di acclamare in passati recenti Irene Pivetti e Roberto Fiore...

    Fischiare a prescindere dalle parole la senatrice Binetti, quanta premeditazione.

    Bella idea non fare sponda ai cattolici al governo, proprio dei genialoidi.

    Scommetto che il piu' o meno ateo Bersani andra' meglio grazie agli inciuci Obbiettivo-Lavoro-Coop-Fondazione S.Giacomo.

    Che bell'ambientino!

    Prima o poi parlera' al Meeting anche Andrea Riccardi e allora altro che fischi, sara' verdura marcia!

  8. #8
    presbitero cristiano ortodosso
    Data Registrazione
    04 Jan 2005
    Località
    ed eretico perfino di se stesso -contraddisse e si contraddisse
    Messaggi
    2,381
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]
    Citazione Originariamente Scritto da SibriumCenobita

    Che bell'ambientino!
    Amico forumista Sibrium posto-in totale solidarietà-quanto ho postato in solidarietà con e per l'amico lepanto


    amico mio se continui così a giocare giustamente da stopper(nella tua pienezza romano-cattolica) verso le derive e le tentazioni guelfo-nere che affliggono la tua chiesa e che rendono difficile un serio cammino verso l'unità dei cristiani(lasciamo perdere i bacetti ecumenici...) prima o dopo qualcuno affiderà la tua anima di peccatore conciliare a litanie econiane o ti dichiarerà perduto ed empio

    Ma bisogna dire che tu giochi da stopper romano-cattolico e non sei nella mia squadra( lo dico a tua tutela...).Il problema è :ma quante squadre ha l'arcipelago romano-cattolico?

 

 

Discussioni Simili

  1. Ho un presentimento..
    Di Mr.Pelo nel forum Fondoscala
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 26-03-08, 19:24
  2. Ho un brutto presentimento
    Di AleNic nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 144
    Ultimo Messaggio: 01-03-07, 00:17
  3. Don Giussani e la ragione che tende all'infinito
    Di di Voltaire nel forum Cattolici
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 10-09-06, 22:22
  4. E tra ragione e infinito il Meeting ci prova ancora.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 143
    Ultimo Messaggio: 27-08-06, 11:59
  5. Il presentimento..
    Di Bisteccone nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 16-04-05, 02:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226