User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 37
  1. #1
    itaglia=paese miserabile
    Data Registrazione
    23 Aug 2006
    Località
    Tra le nebbie del Grande Fiume
    Messaggi
    939
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Indipendentismo Emiliano

    Un saluto a tutti, sono nuovo del forum e mi scuserete se non sono ancora del tutto esperto dello strumento.

    L' EMILIA per PIL e reddito pro capite è la seconda regione di questo paese, ed è
    tra le piu' sfruttate e colonizzate dallo stato italiota che qui per anni ha inviato, terroni
    confinati, albanesi, ed ora è soggetta ad una pressione migratoria fortissima.
    Il popolo emiliano, purtroppo non ha coscienza di 3 cose, primo (come tutti glia altri
    Popoli Padani) se vuole mantenere e migliorare la sua condizione deve puntare decisamente sull'autonomia (subito regione a statuto speciale, nell'ambito di un federalismo a geometria variabile), secondo che Prodi e
    i suoi non faranno nulla per questa regione, e terzo che la sinistra ci ha
    sempre fregato.
    E' necessaria in EMILIA la nascita di una forte e nuova coscienza culturale che faccia capire a questo Popolo, da sempre abituato a guardare solo a
    sinistra, che gli interessi degli Emiliani non si risolvono roma, e tantomeno con la sinistra.
    L'errore enorme della Lega in Emilia è stato quello di connotarsi come partito di destra, non troppo diverso da An fatto da gente incapace (il Calderolo insegna).
    Benvengano quindi i circoli Gianfranco Miglio e tutto quello che possa aiutare il diffondersi di un'idea federalista ed autonomista seria.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    EMILIA NAZIONE Fr. Indip. Emil
    Data Registrazione
    17 May 2006
    Località
    Cherp (Modna)
    Messaggi
    374
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Benvenuto Artista, per qualsiasi informazione e anche per conoscersi ti segnalo il nostro blog http://fronteindipendentistaemiliano.blogspot.com/. Se ti va, lasciaci una mail dal momento che sei ancora "giovane" e la messaggeria privata di POL ancora non la puoi usare. Di dove sei?

  3. #3
    Matteo Maria Boiardo
    Data Registrazione
    26 Jun 2006
    Località
    Emilia
    Messaggi
    726
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation

    Citazione Originariamente Scritto da ARTISTA
    Un saluto a tutti, sono nuovo del forum e mi scuserete se non sono ancora del tutto esperto dello strumento.

    L' EMILIA per PIL e reddito pro capite è la seconda regione di questo paese, ed è
    tra le piu' sfruttate e colonizzate dallo stato italiota che qui per anni ha inviato, terroni
    confinati, albanesi, ed ora è soggetta ad una pressione migratoria fortissima.
    Il popolo emiliano, purtroppo non ha coscienza di 3 cose, primo (come tutti glia altri
    Popoli Padani) se vuole mantenere e migliorare la sua condizione deve puntare decisamente sull'autonomia (subito regione a statuto speciale, nell'ambito di un federalismo a geometria variabile), secondo che Prodi e
    i suoi non faranno nulla per questa regione, e terzo che la sinistra ci ha
    sempre fregato.
    E' necessaria in EMILIA la nascita di una forte e nuova coscienza culturale che faccia capire a questo Popolo, da sempre abituato a guardare solo a
    sinistra, che gli interessi degli Emiliani non si risolvono roma, e tantomeno con la sinistra.
    L'errore enorme della Lega in Emilia è stato quello di connotarsi come partito di destra, non troppo diverso da An fatto da gente incapace (il Calderolo insegna).

    Benvengano quindi i circoli Gianfranco Miglio e tutto quello che possa aiutare il diffondersi di un'idea federalista ed autonomista seria.
    Quello che dici è vero, il problema è che il popolo Emiliano è troppo legato al benessere e se ne strafotte se la propria regione decade. Questo è dimostrato dal fatto che le nostre città (REGGIO,MODENA,PARMA,BOLOGNA, FERRARA, PIACENZA) fino a 10-15 errano dei veri e propri paradisi terrestri caratterizzati dall'alto tenore di vita e dai servizi sempre a misura d'uomo, negli ultimi anni si è distrutto tutto, e gli Emiliani hanno dimostrato di essere ARRENDEVOLI E SOCCOMBENTI alle culture prepotenti e dominanti.

    GANDHI diceva che chi accetta la prepotenza e la violenza diventa automaticamente peggio di chi la applica.

  4. #4
    leghista nero
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,008
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non sono d'accordo.Quando la lega qui da mè ha portato avanti tematiche identitarie di destra ha avuto successo(nel mio paese modenese ha triplicato i voti facendo superare la sinistra.....non succedeva dal 1988)

    Quando dalle politiche si è passati alle amministrative,la lega non si è fatta sentire...anzi avevamo come alleati proprio una lista di terun!

    Risultato...il candidato di sinistra ha preso in mano la tematica della criminalità e ha vinto!

    Bisogna stare tra la gente e difenderla!(io sono fortemente di destra...ovviamente rispetto quanti qui dentro la pensino diversamente)

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    La Lega sin dall'inizio ha puntato l'accento sull'autonomismo, sulla volontà d'indipendenza e sull'individualismo dei padani, caratteristiche comuni sia agli operai che agli imprenditori e lavoratori autonomi (condizioni sociali interscambiabili nel nord, dal momento che spesso gli operai diventavano poi imprenditori).
    Ma queste sono caratteristiche sociali e culturali tipiche delle regioni del nord, di Lombardia, Veneto, gran parte del Piemonte e del Friuli.

    Il tessuto sociale e culturale delle regioni rosse è sempre stato diverso, lì i lavoratori non hanno quell'ostinato individualismo, quell'insofferenza nei confronti di qualsiasi ingerenza pubblica nei loro affari che è tanto diffusa al nord, tengono ai servizi sociali prima che a tutto, tutta la vita economica ruota in gran parte attorno alle coop.
    Ecco perchè il messaggio autentico della Lega non può far breccia nelle regioni rosse, che saranno sempre rosse se non in momenti eccezionali : perchè siamo regioni dalle caratteristiche profondamente diverse, anche se facenti parte della pianura padana.

    Non ho mai creduto alla favola che la Lega non è nè di destra nè di sinistra: la Lega è di destra, di destra liberale (non certo assistenziale) perchè va incontro naturalmente alle caratteristiche proprie di gente industriosa che ha sempre mostrato insofferenza verso l'ingerenza pubblica nella loro vita.

    Va da sè che, in ogni caso, uno Stato molto presente (e dunque ostile alle caratteristiche del nord) ma comunque padano, sarebbe molto meglio della situazione attuale, quella di uno Stato pesante e oltretutto italiano....
    Credo che un compromesso storico tra la Lega e la sinistra emiliana si potrebbe tentare in via provvisoria, per affrancarci dallo Stato italiano, con la prospettiva un domani di staccarci da un compagno così poco affine...
    C'è però l'ovvio problema che la sinistra emiliana non ha nessunissima intenzione di affrancarsi dallo Stato italiano, troppi sono gli interessi .

  6. #6
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis
    Non ho mai creduto alla favola che la Lega non è nè di destra nè di sinistra: la Lega è di destra, di destra liberale (non certo assistenziale) perchè va incontro naturalmente alle caratteristiche proprie di gente industriosa che ha sempre mostrato insofferenza verso l'ingerenza pubblica nella loro vita.
    La LN doveva idealmente rappresentare l'interesse della Padania e come tale doveva necessariamente mettere l'obiettivo principe, l'indipendenza, davanti a qualsiasi orientamento. Destra e sinistra sono propri della cultura itaGliona ed infatti la LN ha perso credibilità (e consensi) proprio dopo aver scelto una delle due parti (si potrà an che dire che è stato scelto il male minore, ciò non toglie che è stato terribilmente sbagliato). La LN doveva mantenersi FUORI dalle logiche dell'oppressore ed invece ha scelto di sposarle e farle sue. Da qui il crollo della credibilità, mancando la coerenza nei valori padani (che fino a prova contraria dovevano essere diversi da quelli itaGlioni).

    La dimostrazione è che a larga parte di chi appoggiò e sostenne la LN 10 anni fa ora ne è distante e solo parzialmente i voti sono stati recuperai da qualche fascistello forzanuovista più orientato verso il Nord che non verso l'itaGlia.

    Se ti proponi di combattere un oppressore che ritieni diverso da te, non puoi assimilarti a lui ed andarci a braccetto. Sembra davvero un concetto così elementare... peccato che sentendo alcuni esponenti belleriani, mi rendo conto che forse anche le scuole elementari sono fuori portata.

    Padania libera? Sì, ma anche dai traditori.

  7. #7
    Matteo Maria Boiardo
    Data Registrazione
    26 Jun 2006
    Località
    Emilia
    Messaggi
    726
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito gli Emiliani si sveglieranno?????

    gli Emiliani non sono pronti per un discorso indipendentista.

    Il retaggio storico-culturale dell'Emilia non accetta il NON allineamento politico, e quindi tutte le politiche alternative al rosso con le sue sfumature hanno difficoltà.

  8. #8
    leghista nero
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,008
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis
    La Lega sin dall'inizio ha puntato l'accento sull'autonomismo, sulla volontà d'indipendenza e sull'individualismo dei padani, caratteristiche comuni sia agli operai che agli imprenditori e lavoratori autonomi (condizioni sociali interscambiabili nel nord, dal momento che spesso gli operai diventavano poi imprenditori).
    Ma queste sono caratteristiche sociali e culturali tipiche delle regioni del nord, di Lombardia, Veneto, gran parte del Piemonte e del Friuli.

    Il tessuto sociale e culturale delle regioni rosse è sempre stato diverso, lì i lavoratori non hanno quell'ostinato individualismo, quell'insofferenza nei confronti di qualsiasi ingerenza pubblica nei loro affari che è tanto diffusa al nord, tengono ai servizi sociali prima che a tutto, tutta la vita economica ruota in gran parte attorno alle coop.
    Ecco perchè il messaggio autentico della Lega non può far breccia nelle regioni rosse, che saranno sempre rosse se non in momenti eccezionali : perchè siamo regioni dalle caratteristiche profondamente diverse, anche se facenti parte della pianura padana.

    Non ho mai creduto alla favola che la Lega non è nè di destra nè di sinistra: la Lega è di destra, di destra liberale (non certo assistenziale) perchè va incontro naturalmente alle caratteristiche proprie di gente industriosa che ha sempre mostrato insofferenza verso l'ingerenza pubblica nella loro vita.

    Va da sè che, in ogni caso, uno Stato molto presente (e dunque ostile alle caratteristiche del nord) ma comunque padano, sarebbe molto meglio della situazione attuale, quella di uno Stato pesante e oltretutto italiano....
    Credo che un compromesso storico tra la Lega e la sinistra emiliana si potrebbe tentare in via provvisoria, per affrancarci dallo Stato italiano, con la prospettiva un domani di staccarci da un compagno così poco affine...
    C'è però l'ovvio problema che la sinistra emiliana non ha nessunissima intenzione di affrancarsi dallo Stato italiano, troppi sono gli interessi .
    Interessante la tua analisi...
    Qui in emilia il potere rosso è talmente radicato che possono fare quello che vogliono...tanto la gente li rivota.

    Dissento dalle conclusioni...a sinistra cè un visione materialista del mondo incapace di comprendere che differenza ci sia tra un emiliano e tunisino o un sovietico!per loro esistono solo differenze di classe.
    Per il resto,forse è vero che qui le proposte liberiste non fanno breccia,ma su certi valori non si può transigere...chi ha fatto l'indulto e presto lo ius solis non è certo amico della padania

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    La LN doveva idealmente rappresentare l'interesse della Padania e come tale doveva necessariamente mettere l'obiettivo principe, l'indipendenza, davanti a qualsiasi orientamento. Destra e sinistra sono propri della cultura itaGliona ed infatti la LN ha perso credibilità (e consensi) proprio dopo aver scelto una delle due parti (si potrà an che dire che è stato scelto il male minore, ciò non toglie che è stato terribilmente sbagliato). La LN doveva mantenersi FUORI dalle logiche dell'oppressore ed invece ha scelto di sposarle e farle sue. Da qui il crollo della credibilità, mancando la coerenza nei valori padani (che fino a prova contraria dovevano essere diversi da quelli itaGlioni).
    Guarda che nel 92-93, dopo la bufera di tangentopoli, la Lega era da sola il primo partito nelle regioni del nord, pur senza parlare ancora di indipendenza e secessione.
    Secondo te come mai le genti del nord decisero di votare Lega e non il PCI, come fecero le regioni rosse? un motivo per una simile difformità nel voto ci sarà stato, no?
    Non esistono in Italia partiti che possano realmente essere compatibili con le esigenze della Lega, nè di destra nè di sinistra, questo è vero...non esiste un polo realmente liberale e non ottenebrato da ideologie.
    Per questo non si può far altro che negoziare dei compromessi, i migliori possibili in un dato momento.

  10. #10
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Negoziare, non SVENDERE

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Emiliano
    Di LeatherFederale nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 10-06-07, 12:35
  2. x Emiliano
    Di Araldo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07-11-06, 17:43
  3. X Emiliano
    Di 270bis nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 18-06-04, 17:49
  4. Emiliano
    Di grande roberto nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 18-05-04, 23:40
  5. x Emiliano
    Di Fedrik Mc.Beli nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-04-04, 15:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226