User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Interessanti pensieri

  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    07 Jan 2006
    Messaggi
    334
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Interessanti pensieri

    Mi piace pubblicare questi due pensieri, di due autori che non hanno bisogno di presentazione. Il tutto per cercare di capire se davvero noi cristiani, abbiamo commesso tutto quel male che ci è stato attribuito nel corso dei secoli. Un'invito a riflettere, sulla possibilità che la storiografia anti-cattolica abbia potuto plasmare e convincere le menti di noi stessi cattolici, portandoci a credere cecamente che la nostra storia sia stata davvero così ricca di ombre e di sangue.


    Léo Moulin
    «Date retta a me, vecchio incredulo che se ne intende: il capolavoro della propaganda anti-cristiana è l'essere riusciti a creare nei cristiani, nei cattolici soprattutto, una cattiva coscienza; a instillargli l'imbarazzo, quando non la vergogna, per la loro storia. A furia di insistere, dalla riforma sino ad oggi, ce l'hanno fatta a convincervi di essere i responsabili di tutti o quasi i mali del mondo. Vi hanno paralizzato nell'autocritica masochista, per neutralizzare la critica di ciò che ha preso il vostro posto». Femministe, omosessuali, terzomondiali e terzomondisti, pacifisti, esponenti di tutte le minoranze, contestatori e scontenti di ogni risma, scienziati, umanisti, filosofi, ecologisti, animalisti, moralisti laici: «Da tutti vi siete lasciati presentare il conto, spesso truccato, senza quasi discutere. Non c'è problema o errore o sofferenza nella storia che non vi siano stati addebitati. E voi, così spesso ignoranti del vostro passato, avete finito per crederci, magari per dar loro manforte. Invece io (agnostico, ma storico che cerca di essere oggettivo) vi dico che dovete reagire, in nome della verità. Spesso, infatti, non è vero. E se qualcosa di vero c'è, è anche vero che, in un bilancio di venti secoli di cristianesimo, le luci prevalgono di gran lunga sulle ombre. Ma poi: perchè non chiedere a vostra volta il conto a chi lo presenta a voi? Sono forse stati migliori i risultati di ciò che è venuto dopo? Da quali pulpiti ascoltate, contriti, certe prediche?» (Léo Moulin).

    Alexis Curvers
    «È in atto da gran tempo, ma oggi si è rafforzata, una campagna in grande stile per minare la saldezza morale della Chiesa con l’ipertrofia del sentimento più morboso e vano: quello della colpevolezza. Il punto è di importanza capitale, perché il mezzo più sicuro per spingere al suicidio un qualsiasi organismo consiste nell'inoculargli il veleno del rimorso. Una cosa è il pentimento lucido e creatore che supera e ripara il male col bene che vi sostituisce; altra cosa e' il rimorso che rode, che talvolta segretamente si compiace del suo inferno, abitato dai fantasmi di una vergogna che porta alla disperazione. Il rimorso non compensa nulla. Al contrario, distrugge tutto. Compie l'opera del peccato rendendola in qualche modo eterna, togliendo al peccatore la fiducia e il coraggio necessari al suo raddrizzamento e alla sua difesa. Quel rimorso è il germe di morte che un'impresa dì sovversione insinua da tempo, in mille maniere, nell'anima della Chiesa e di quella Europa che così profondamente la Chiesa stessa ha contribuito a creare. I duemila anni di storia della cristianità non sono certo immuni da macchie. Ma sono macchie antiche, che non hanno impedito al fulgore di manifestarsi di nuovo. Eppure, quelle chiazze sbiadite sono di continuo ravvivate, segnate con segni indelebili, mostrate senza posa agli occhi dei credenti, e, in genere, degli europei di tradizione cristiana, in modo tale che ciò che dovrebbe costituire solo un ricordo deplorevole, si fissi nelle coscienze e vi diventi un'ossessione. Inquisizione, colonialismo, invasione delle Americhe. Galileo, antisemitismo, collusioni col fascismo: per sempre, si grida, voi siete responsabili o almeno solidali con questi crimini; gli equivalenti dei quali, tra l'altro, purché non siano imputabili alla Chiesa e all'Europa, purché anzi essi ne siano le vittime, godono di tutte le indulgenze. Inventate e gestite da persone intelligenti, lucide nel loro programma di distruzione del cristianesimo e propagate da una folla di sciocchi, di disinformati, di masochisti all'interno stesso della Chiesa, queste mitologie, queste "leggende nere" trionfano in un organismo ecclesiale in cui si è inoculato il germe del rimorso. Tutte le tecniche di condizionamento degli spiriti contribuiscono all'impresa di infezione morale, magistralmente abbozzata fin dalla scuola elementare e sorretta dal sistema dei media concepiti espressamente per distogliere dalla possibilità di saper leggere e, per conseguenza, pensare. Il terreno così trattato è pronto a ricevere le sementi della propaganda e a centuplicarle: tanto che i seminatori della zizzania del rimorso, vedendo levarsi una bella messe, tentano oggi (validamente aiutati da "cristiani”, da "cattolici") di strappare dal suolo tutto quanto resiste ancora alla loro opera di disarmo degli spiriti, di affievolimento delle ultime capacità di resistenza della fede»

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    se da un lato è sbagliato addossare tutte le colpe dell'universo alla chiesa, dall'altro è sbagliato anche PER PARTITO PRESO negare sempre che la chiesa cattolica abbia potuto fare qualcosa di sbagliato.

    è giusto non cedere la guardia contro chi è polemico o accusa solo per voglia di distruggere, ma una persona (e una organizzazione) equilibrata dovrebbero essere talmente forti interiormente e saldi da ammettere anche i propri errori. invece oggi sempre più si afferma una storiografia "popolare" molto revisionista e antagonista. il principio è semplice: tutto quello che è stato insegnato proviene da un sistema di pensiero anti-cattolico, che ha riscritto la storia d'italia a modo suo (ad esempio), facendo fare alla chiesa la parte della cattiva quando non era così.

    cerchiamo di essere realisti.
    e' vero che tra le due guerre, ad esempio, la chiesa vedeva nel comunismo il nemico principale, e quindi pensava di poter usare i vari regimi autoritari in europa come difesa dei valori cattolici contro Mosca. E questo portò a connivenze più o meno evidenti con regimi autoritari e dittature di destra.

    è un dato di fatto. negarlo non serve a niente.

    è un dato di fatto che l'inquisizione religiosa sia esistita. negarlo o minimizzarlo non serve a nulla.

    è un dato di fatto che spessissimo l'opera di colonizzazione in paesi extra-europei ha visto i missionari cancellare culture autoctone, sovrapponendogli la cultura cattolica o cristiana europea. è un fatto. negarlo o minimizzarlo sarebbe sciocco.

    e potrei proseguire.

    per cui giusto non auto-flagellarsi, ma nemmeno dire "io come chiesa ORGANIZZAZIONE non ho mai fatto nulla di cui dover chiedere scusa."

    l'ho fatto eccome.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,048
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    se da un lato è sbagliato addossare tutte le colpe dell'universo alla chiesa, dall'altro è sbagliato anche PER PARTITO PRESO negare sempre che la chiesa cattolica abbia potuto fare qualcosa di sbagliato.

    è giusto non cedere la guardia contro chi è polemico o accusa solo per voglia di distruggere, ma una persona (e una organizzazione) equilibrata dovrebbero essere talmente forti interiormente e saldi da ammettere anche i propri errori. invece oggi sempre più si afferma una storiografia "popolare" molto revisionista e antagonista. il principio è semplice: tutto quello che è stato insegnato proviene da un sistema di pensiero anti-cattolico, che ha riscritto la storia d'italia a modo suo (ad esempio), facendo fare alla chiesa la parte della cattiva quando non era così.

    cerchiamo di essere realisti.
    e' vero che tra le due guerre, ad esempio, la chiesa vedeva nel comunismo il nemico principale, e quindi pensava di poter usare i vari regimi autoritari in europa come difesa dei valori cattolici contro Mosca. E questo portò a connivenze più o meno evidenti con regimi autoritari e dittature di destra.

    è un dato di fatto. negarlo non serve a niente.

    è un dato di fatto che l'inquisizione religiosa sia esistita. negarlo o minimizzarlo non serve a nulla.

    è un dato di fatto che spessissimo l'opera di colonizzazione in paesi extra-europei ha visto i missionari cancellare culture autoctone, sovrapponendogli la cultura cattolica o cristiana europea. è un fatto. negarlo o minimizzarlo sarebbe sciocco.

    e potrei proseguire.

    per cui giusto non auto-flagellarsi, ma nemmeno dire "io come chiesa ORGANIZZAZIONE non ho mai fatto nulla di cui dover chiedere scusa."

    l'ho fatto eccome.

    Premesso che se di errore si deve parlare a commetterlo non è mai la Santa Chiesa, ma al più gli uomini che la costituiscono. Riguardo poi ai tre dati di fatto che tu porti ad esempio essi devono essere inquadrati nelle circostanze storiche in cui si svolsero e in ogni caso depurati di tonnellate di luoghi comuni o di vere e proprie menzogne create ad arte, come quella di milioni di morti, alcuni parlano senza vergogna di oltre otto milioni, causati dalla S. Inquisizione e solo dopo ciò valutati nei loro lati positivi (perchè ci furono) e nei loro eventuali lati negativi

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    mappo infatti io parlo di chiesa intesa come ORGANIZZAZIONE, non come mistero del popolo di dio in cammino verso il regno.

    però non diciamo che gli errori li fanno SOLO i singoli.

    poi , io sono d'accordissimo a depurare e a avere un quadro il più ampio e obiettivo possibile dei casi storici (e contemporanei), ma depurare non significa minimizzare o annacquare.

    depurare significa eliminare le cose false, per circoscrivere il discorso alel cose vere, ma poi le cose vere vanno accettate. sì comprese, ma accettate.

    e non è vero che le cose dei secoli passati non possano essere giudicate nel presente. sennò il relativismo scacciato dalla porta rientra dalla finestra.

    i valori non negoziabili lo sono in ogni luogo e in ogni TEMPO, sennò il discorso anti-relativismo crolla.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Jul 2006
    Messaggi
    1,641
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sinceramente dopo aver BEN studiato il discorso, ed essermi informato su varie fonti l'inquisizione per me non ha alcun lato positivo.

    punto. per cui dal MIO punto di vista, riconoscendo la distinzione tra inquisizione religiosa e inquisizione secolare, riconoscendo tutti i distinguo, riconoscendo il piccolo (relativamente ai numeri dei tribunali civili) numero dei condannati, riconoscendo tutto questo dico lo stesso con forza che l'inquisizione è stato un errore per la chiesa, e gli apparenti benefici nel senso di "difesa" della fede, sono più che vanificati dalle sofferenze dei singoli.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,048
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bottero
    sinceramente dopo aver BEN studiato il discorso, ed essermi informato su varie fonti l'inquisizione per me non ha alcun lato positivo.

    punto. per cui dal MIO punto di vista, riconoscendo la distinzione tra inquisizione religiosa e inquisizione secolare, riconoscendo tutti i distinguo, riconoscendo il piccolo (relativamente ai numeri dei tribunali civili) numero dei condannati, riconoscendo tutto questo dico lo stesso con forza che l'inquisizione è stato un errore per la chiesa, e gli apparenti benefici nel senso di "difesa" della fede, sono più che vanificati dalle sofferenze dei singoli.
    Per me la Santa Inquisizione resta appunto SANTA, qualcosa a cui guardare senza nessuna vergogna. Inquadrata nel suo periodo storico, cosa che è tuttaltro che relativismo, per me, fino a prova contraria, resta un esempio luminoso a cui guardare.
    Non intendo iniziare una noiosissma discussione su Inquisizione buona o Inquisizione cattiva. Semplicemente voglio riaffermare la mia convinzione che la Santa Inquisizione fu in quelle particolari circostanze cosa buona e giusta .
    Se poi il politicamente corretto mi impone di dire le solite idiozie sulle streghe bruciate sui roghi puoi immaginarti dove la correttezza politica può andare a fare. E con ciò ritengo chiusa la questione.

 

 

Discussioni Simili

  1. Pensieri
    Di sideros nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-10-07, 21:23
  2. Pensieri
    Di giangaleazzo (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 07-05-05, 23:53
  3. Pensieri frivoli
    Di Spirit nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-03-04, 23:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226