User Tag List

Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 185

Discussione: Darwin & Giacobbe

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Dec 2005
    Località
    "Bisogna fare Comunità cristiane come la Sacra Famiglia di Nazareth che vivano nell'Umiltà , nella Semplicità e nella Lode , dove l'altro è CRISTO"
    Messaggi
    3,220
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Darwin & Giacobbe

    IDEE
    A Castel Gandolfo studiosi riuniti con il Papa su «Creazione ed evoluzione». Una mappa del dibattito sul «disegno intelligente»
    Darwin & Giacobbe
    Si discute la compatibilità delle teorie evoluzionistiche con la fede cristiana. Il cardinale Schönborn: «Purché non si veda il percorso della vita fino all’uomo come un processo guidato dal puro caso»
    Di Luigi Dell'Aglio


    Ha un tema caldo, attualissimo - «Creazione ed Evoluzione» - il seminario di studio organizzato a Castel Gandolfo dove il Papa consulta oggi e domani un gruppo di scienziati, teologi e accademici di varie tendenze insieme con quaranta suoi ex-alunni. Rapporto tra fede ed evoluzione delle specie: questione su cui si discute sempre più animatamente, specie al di là dell'Oceano, con grande quantità di pubblicazioni, conferenze e blog di professori e credenti. A Castel Gandolfo vengono rappresentate le posizioni che, sull'argomento, sono state espresse dalla scienza e dal mondo cattolico (e protestante).
    Parla, in apertura, uno dei protagonisti del dibattito, il cardinale Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna. La disputa sul darwinismo è diventata incandescente dopo il suo articolo, pubblicato il 7 luglio 2005 dal New York Times, con il titolo «Finding Design in Nature», trovare un disegno nella natura. Ora il cardinale integra la sua proposta sull'aspetto più delicato: nelle scuole, il darwinismo non dovrebbe essere insegnato come una teoria indiscutibile, cioè dovrebbero esserne illustrate anche le lacune, quei «missing link», o passaggi mancanti, riconosciuti dallo stesso Darwin. Ma la «storia darwiniana» ha un'alternativa? Sì: «La sintesi tra la scala di Darwin e la scala di Giacobbe», ha detto il cardinale al Meeting di Rimini. «È infatti irragionevole vedere il grande percorso della vita fino all'uomo come un processo guidato dal puro caso. La Chiesa respinge un'evoluzione così concepita». È il punto comune a tutte le posizioni emerse nel mondo cristiano, su questo problema. La teoria di Darwin non può essere accettata se «viene imposta come ideologia materialistica che influenza la vita economica, sociale e gli orientamenti nel campo della bioetica», rileva Schönborn. Oggi chi non vince la lotta della competizione è perduto.
    Che la teoria dell'evoluzione venga presentata come visione assoluta e vincolante della realtà è un rilievo critico mosso da Joseph Ratzinger già quando era cardinale, nel saggio Fede Verità Tolleranza: il darwinismo opera come una sorta di «filosofia prima, di autentico fondamento della comprensione razionale del mondo, al di là della quale le ulteriori domande sull'origine e la natura delle cose non siano più lecite o necessarie». Più volte poi il Papa ha affermato che l'uomo non è «il prodotto, casuale e senza senso, dell'evoluzione». «Ognuno di noi è frutto di un pensiero di Dio, è stato voluto da Dio». Allora non si tratta di negare lo sviluppo delle specie, ma di affermare che l'evoluzione non è incompatibile con la creazione.
    È quanto pensano, fra gli scienziati cattolici, coloro che ritengono fondata la teoria dell'evoluzione ma non la vogliono neppure loro «come visione totalizzante». «L'evoluzionismo non può escludere approcci filosofici e religiosi. Se lo fa, diventa ideologia», afferma Fiorenzo Facchini, docente di paleoantropologia umana a Bologna. «Di fatto, entro le leggi della natura, si realizza un disegno presente nella mente di Dio». Facchini fa notare però che l'Intelligent Design «non può essere considerato una teoria scientifica», e dovrebbe «trovare posto nell'insegnamento della religione e della filosofia».
    Un evoluzionista radicale, il biologo Richard Dawkins, porta il confronto ai toni estremi. Attacca l'Intelligent Design perché, dice, il dio-disegnatore è «cieco». La discussione si allarga. E la mappa dei movimenti che si confrontano, specie in Usa, è descritta da Philip Larrey, che insegna alla Pontificia Università Lateranense e ha studiato in profondità il dibattito. Secondo gli evoluzionisti più inflessibili, la teoria della selezione naturale basta a spiegare l'esistenza e lo sviluppo di tutti gli organismi viventi. Il fronte antagonista è molto articolato. I creazionisti ante litteram, secondo i quali Dio ha creato il mondo nei tempi e nei modi descritti nella Bibbia, hanno ceduto il passo al «creazionismo scientifico»; ma molti, come Schönborn, pensa no che «l'alternativa al darwinismo non è il creazionismo». E così una parte consistente dei critici del darwinismo confluisce fra i sostenitori del «disegno intelligente». Negli Stati Uniti questa teoria viene usata da alcuni come bandiera di un movimento politico-culturale, che carica a testa bassa. I moderati del fronte dell'Intelligent Design, invece, cercano di discutere in maniera costruttiva con gli evoluzionisti moderati, osserva Larrey. Il paziente lavoro di ricerca si nota a livello di riviste specializzate e saggi scientifici («ormai la letteratura al riguardo è sconfinata»). «Per esempio, William Dembski, noto matematico e filosofo, uno dei teorici del disegno intelligente, scambia (anche bruscamente) osservazioni scientifiche con Emile Zuckerkandl, biologo di Stanford. Dembski sostiene che il flagellum eucariotico</B> - organismo unicellulare - è frutto di un "disegno" e non dell'evoluzione; non può aver avuto un percorso evolutivo di tipo darwiniano perché, pur essendo un protozoo all'inizio del suo sviluppo, è già dotato di centinaia di "macchine molecolari", cioè di proteine».
    Ecco: questo può essere uno dei «passaggi mancanti» di cui parla Schönborn? Contribuirebbe a dimostrare che la teoria dell'evoluzione non spiega certi fenomeni complessi né il ruolo speciale dell'informazione biologica. La pensano così pure scienziati evoluzionisti: la vita si sarebbe formata ed evoluta anche per processi naturali di auto-organizzazione di cellule e molecole, senza ricorso alla selezione naturale. Questa, commenta lo scienziato Lodovico Galleni, «compare in certe fasi dell'evoluzione ma non è continuamente in azione per controllare ogni tratto dello sviluppo». Per Galleni l'«evoluzione è un fatto storico come l'Impero romano, e non implica la negazione di Dio». Anche per larga parte di quanti sostengono il disegno intelligente, l'evoluzione non può essere negata, almeno in toto; è una teoria utile alla scienza; però, dicono, occorre saperne di più. Le ricerche di Dembski e dei colleghi mirano a dare un fondamento scientifico al "disegno intelligente". «Ma se pure quella di Darwin è, in fondo, un'inferenza logica, cioè una deduzione - si chiede Larrey - perché l'inferenza darwiniana viene considerata scientifica mentre quella del "disegno intelligente" no?»

    Avvenire.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    da quanto sopra riportato mi pare di poter comprendere che:
    1) l'evoluzione e' un fatto, non una teoria (infatti da parte della Chiesa si dice, ragionevolmente, che pero' non e' accettabile sia determinata dal caso, avendo come riferimento l'uomo)
    2) sui determinanti dell'evoluzione si discute : e qui sorge la diatriba fra scienziati, principalmente.
    2) l'evoluzionismo e' invece l'evoluzione ridotta ad ideologia e su questo si puo' convenire: pero', lo era nel 900 piu' di quanto lo sia ora..proprio perche' e' proprio della scienza l'antideologismo (infatti il pensiero di darwin era avversato in URSS).
    4) il tema dominante e' quello, affascinante, della "complessita' irriducibile" e "specifica" (come dicono i fautori dell'intelligent desegn) ma, voglio aggiunere una domanda provocatoria: quanto e' intelligente il disegno intelligente? (in questa prospettiva che senso ha avuto la comparsa di specie poi scomparse?)
    pesci e crostacei che vivono nell'oscurita' assoluta spesso hanno occhi degenerati o coperti di pelle.
    si puo' dunque affermare che gli organismi stanno tentando di combaciare con un disegno a priori?
    e l'intelligenza svaniscenei meccansimi che conducono al cancro?

    ah, come sarebbe bello partecipare a quel convegno...
    sicuramente gli atti saranno resi pubblici..

    ho sentito Shomborn in tv, molto, molto interessante..
    A me pare che siano le cose dette e stradette anche in questo forum.. Se uscisse un documento ufficiale in proposito, attendo tripli salti carpiati dai "creazionisti" fondamentalisti.

  3. #3
    Utente
    Data Registrazione
    02 Mar 2006
    Messaggi
    2,600
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi sembrano punti condivisibili. Una precisazione sul quarto: con disegno intelligente si intende il piano divino della crezione, Dio ovviamente è un essere intelligente.
    Bisogna anche considerare che il peccato originale ha toccato anche tutta la creazione.
    Dal CCC:
    400 L'armonia nella quale essi erano posti, grazie alla giustizia originale, è distrutta; la padronanza delle facoltà spirituali dell'anima sul corpo è infranta; [Cf ⇒ Gen 3,7 ] l'unione dell'uomo e della donna è sottoposta a tensioni; [Cf ⇒ Gen 3,11-13 ] i loro rapporti saranno segnati dalla concupiscenza e dalla tendenza all'asservimento [Cf ⇒ Gen 3,16 ]. L'armonia con la creazione è spezzata: la creazione visibile è diventata aliena e ostile all'uomo [Cf ⇒ Gen 3,17; ⇒ Gen 3,19 ]. A causa dell'uomo, la creazione è “sottomessa alla caducità” (⇒ Rm 8,20). Infine, la conseguenza esplicitamente annunziata nell'ipotesi della disobbedienza [Cf ⇒ Gen 2,17 ] si realizzerà: l'uomo tornerà in polvere, quella polvere dalla quale è stato tratto [Cf ⇒ Gen 3,19 ]. La morte entra nella storia dell'umanità [Cf ⇒ R
    CIAO

  4. #4
    Utente
    Data Registrazione
    02 Mar 2006
    Messaggi
    2,600
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Domanda interessante, penso di sì.
    dal CCC:
    1046 Quanto al cosmo, la Rivelazione afferma la profonda comunione di destino fra il mondo materiale e l'uomo:

    La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio. . . e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione. . . Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto; essa non è la sola, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l'adozione a figli, la redenzione del nostro corpo ( Rm 8,19-23 ).
    1047 Anche l'universo visibile, dunque, è destinato ad essere trasformato, "affinché il mondo stesso, restaurato nel suo stato primitivo, sia, senza più alcun ostacolo, al servizio dei giusti", partecipando alla loro glorificazione in Gesù Cristo risorto [Sant'Ireneo di Lione, Adversus haereses, 5, 32, 1].

    1048 " Ignoriamo il tempo in cui avranno fine la terra e l'umanità, e non sappiamo il modo in cui sarà trasformato l'universo. Passa certamente l'aspetto di questo mondo, deformato dal peccato. Sappiamo, però, dalla Rivelazione che Dio prepara una nuova abitazione e una terra nuova, in cui abita la giustizia, e la cui felicità sazierà sovrabbondantemente tutti i desideri di pace che salgono nel cuore degli uomini" [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 39].
    1049 "Tuttavia l'attesa di una terra nuova non deve indebolire, bensì piuttosto stimolare la sollecitudine nel lavoro relativo alla terra presente, dove cresce quel corpo dell'umanità nuova che già riesce a offrire una certa prefigurazione che adombra il mondo nuovo. Pertanto, benché si debba accuratamente distinguere il progresso terreno dallo sviluppo del Regno di Cristo, tuttavia, nella misura in cui può contribuire a meglio ordinare l'umana società, tale progresso è di grande importanza" [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 39].
    Per ora posto questo, quando saprò di più aprirò un topic apposta.

    CIAO

  5. #5
    VINCIT OMNIA VERITAS!
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Località
    "O voi che avete gli intelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto'l velame de li versi strani."
    Messaggi
    2,120
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    interessante, dunque ben altro che una mela rubata...
    ma che poteri mia poteva avere l'uomo delle origini, si' da "corrompere" il Cosmo tutto?

    Massimo il Confessore.
    "In girum imus nocte et consumimur igni"

  6. #6
    VINCIT OMNIA VERITAS!
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Località
    "O voi che avete gli intelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto'l velame de li versi strani."
    Messaggi
    2,120
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    ??

    Leggilo. Oltre a farti una cultura troverai anche la risposta alla domanda che hai fatto.
    "In girum imus nocte et consumimur igni"

  7. #7
    VINCIT OMNIA VERITAS!
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Località
    "O voi che avete gli intelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto'l velame de li versi strani."
    Messaggi
    2,120
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    vabbeh, quando potro', intanto non potresti anticiparmi tu la sua risposta?
    al momento sto leggendo i Salmi.

    Anticiparti??! Ma stai scherzando?! E la suspense dove la mettiamo?

    Comunque anche nei salmi puoi trovare qualcosina di correlato
    "In girum imus nocte et consumimur igni"

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Loro , i nuovi teologi , potranno dire tutto ciò che vorranno per far compaciare le nuove filosofie scientifiche adattando il messaggio biblico di volta in volta alle nuove spiegazioni pseudoscientifiche . Lo hanno già fatto nei confronti delle altre filosofie , ad esempio col marxismo , col positivismo , col popperismo ,ecc.
    Noi tiriamo dritto perchè sappiamo che riguardo al problema della creazione , la scienza non può dire proprio nulla e deve sempre confrontarsi col creatore di tutto che, essendo l'artefice , ne sa una piu del diavolo . Non è vero che la bibbia non puo dire nulla su questo problema , perchè la bibbia puo dire tutto il necessario , a patto di avere un po di fede che di questi tempi latita nei teologi .
    Noi tireremo dritto sapendo che Dio creò l'uomo e gli esseri viventi , "ognuno secondo la loro specie" , senza farci su niente intimorire .
    Quindi non c'è stato nessun salto di specie e non cè stato nessun organismo dal quale sono nati tutti gli altri . E scientifico e biblico dire questo !
    E ce lo dice Dio stesso che , avendo creato l'uomo e le specie animali , ne sa di piu degli scienziati e i nuovi teologi .
    Non siamo affato obbligati a credere a questi teologi ascoltati dal papa e nessun documento del papa potràmai obbligarci a credere all'evoluzione , nè potra mai dirci che l'uomo discende dagli animali .
    Noi tireremo dritto !

  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    la scienza invece puo' dire sulla "creazione" o sul "creato" altrimenti per curarti dalla polmonite o dal diabete ti affideresti a uno sciamano o a uno stregone ...cosa che non credo saresti disposto a fare..
    la bibbia dice molto, vero..non solo..ma dice molte piu' cose di quelle che tu riesci a leggere e a capire.
    Sul problema creazione ,che è troppo importante , alcuni personaggi di Chiesa , debbono fare una sola cosa .
    Debbono solo credere a quello che c'è scritto senza se e senza ma .
    Loro, con la loro prosopopea , piu che con la loro scienza , non hanno nulla da aggiungere a quello che Dio ha già stabilito .
    Non c'è nulla da capire di quello che sta scritto e le scuse non servono, lo sappiamo bene . A volte è tutto un trucco per fara dire a Dio quello che non si è mai sognato di dire ; tutto a causa dell'incredulità.
    Fanno solo pena vederli ! Io li biasimo quando li sento .
    Arrivati a questo punto studiassero un po' meno e credessero un po di piu . Se invece di venire solo a patti ora con questo ora con quello , difendessero tenacemente il loro credo come fanno gli atei con il loro , non sarebbero quel sale scipido che purtroppo sono .

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,877
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da antonio
    stai parlando di Ratzinger?
    no.

 

 
Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Creati in Giacobbe, formati in Israele.
    Di largodipalazzo nel forum Chiese e Comunità Cristiane Evangeliche
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-02-12, 17:17
  2. La lista nera di Darwin - Darwin`s black list
    Di Affus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 25-06-08, 07:30
  3. Le interviste esclusive del Falco: prof. Giovanni Giacobbe
    Di merello nel forum Conservatorismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-06-08, 15:59
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-06-08, 15:00
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-06-08, 14:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226