User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Tutti i nodi vengono al pettine

    Ovvero, la LN parcheggia e il cittadino paga

    Venerdì, 29 Settembre 2006
    IL CASO - Udine
    Il dirigente Damele torna in Provincia, il Presidente Strassoldo l'ha già sostituito e non sa come pagarlo
    Daniele Damele torna in Provincia. Il dirigente di Palazzo Belgrado ed ex presidente del Corecom (in quota LN), noto anche per la sua attività giornalistica su Telefriuli, ha già dovuto interrompere la nuova esperienza professionale iniziata il 1° settembre a Roma, al ministero delle Comunicazioni, dove era stato chiamato a occuparsi di emittenza radiofonica. All'origine del rapido viaggio di ritorno in Friuli ci sarebbe un problema di copertura finanziaria a Roma. L'incarico offerto a Damele tecnicamente si chiama "comando": significa che un ente pubblico (in questo caso il ministero delle comunicazioni) chiede a un altro ente pubblico (in questo caso la Provincia) di potersi avvalere delle prestazioni di un dipendente per un determinato periodo (in questo caso un anno). Insomma una sorta di prestito, per usare un termine calcistico. Naturalmente l'ente che si giova delle prestazioni del dipendente deve garantire all'ente che lo cede "in prestito" i soldi corrispondenti al suo stipendio. E proprio qui starebbe il problema: il capitolo romano relativo ai rimborsi sarebbe infatti in sofferenza, dunque il Ministero non sarebbe in grado di rispettare i suoi impegni finanziari con la Provincia. Da qui la "restituzione" del dirigente. Accanto a questa versione circolano, come sempre accade in casi del genere, voci più maliziose che parlano di uno stop politico imposto a Damele da esponenti della Margherita (il partito del ministro delle comunicazioni Gentiloni) che non avrebbero gradito il prestigioso incarico romano affidato all'ex presidente del Corecom (politicamente molto vicino alla Guerra). Sia come sia, il ritorno di Damele mette in difficoltà il presidente della Provincia, Marzio Strassoldo, che proprio nei giorni scorsi aveva sostituito Damele affidando a William Cisilino (politicamente molto vicino al consigliere regionale LN Violino e già precedentemente fatto assumere in Regione prima della sconfitta del 2003) un incarico dirigenziale nei settori cultura, sport, lingua friulana e comunicazione. Si pone dunque un problema di ruoli (cosa farà il rientrante Damele) ma sorge soprattutto un ostacolo finanziario. La Provincia infatti, come spiegava ieri alGazzettino lo stesso presidente Strassoldo, deve rispettare un tetto di spesa imposto dallo Stato per quanto riguarda il personale. In questo momento dunque, pur essendoci le risorse, Palazzo Belgrado non può incrementare la spesa. Da parte sua Damele si limita a dire: «Io, come sempre, sono a disposizione».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    riflettere..e poi agire
    Data Registrazione
    31 Jul 2006
    Messaggi
    151
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Ovvero, la LN parcheggia e il cittadino paga

    Venerdì, 29 Settembre 2006
    IL CASO - Udine
    Il dirigente Damele torna in Provincia, il Presidente Strassoldo l'ha già sostituito e non sa come pagarlo
    Daniele Damele torna in Provincia. Il dirigente di Palazzo Belgrado ed ex presidente del Corecom (in quota LN), noto anche per la sua attività giornalistica su Telefriuli, ha già dovuto interrompere la nuova esperienza professionale iniziata il 1° settembre a Roma, al ministero delle Comunicazioni, dove era stato chiamato a occuparsi di emittenza radiofonica. All'origine del rapido viaggio di ritorno in Friuli ci sarebbe un problema di copertura finanziaria a Roma. L'incarico offerto a Damele tecnicamente si chiama "comando": significa che un ente pubblico (in questo caso il ministero delle comunicazioni) chiede a un altro ente pubblico (in questo caso la Provincia) di potersi avvalere delle prestazioni di un dipendente per un determinato periodo (in questo caso un anno). Insomma una sorta di prestito, per usare un termine calcistico. Naturalmente l'ente che si giova delle prestazioni del dipendente deve garantire all'ente che lo cede "in prestito" i soldi corrispondenti al suo stipendio. E proprio qui starebbe il problema: il capitolo romano relativo ai rimborsi sarebbe infatti in sofferenza, dunque il Ministero non sarebbe in grado di rispettare i suoi impegni finanziari con la Provincia. Da qui la "restituzione" del dirigente. Accanto a questa versione circolano, come sempre accade in casi del genere, voci più maliziose che parlano di uno stop politico imposto a Damele da esponenti della Margherita (il partito del ministro delle comunicazioni Gentiloni) che non avrebbero gradito il prestigioso incarico romano affidato all'ex presidente del Corecom (politicamente molto vicino alla Guerra). Sia come sia, il ritorno di Damele mette in difficoltà il presidente della Provincia, Marzio Strassoldo, che proprio nei giorni scorsi aveva sostituito Damele affidando a William Cisilino (politicamente molto vicino al consigliere regionale LN Violino e già precedentemente fatto assumere in Regione prima della sconfitta del 2003) un incarico dirigenziale nei settori cultura, sport, lingua friulana e comunicazione. Si pone dunque un problema di ruoli (cosa farà il rientrante Damele) ma sorge soprattutto un ostacolo finanziario. La Provincia infatti, come spiegava ieri alGazzettino lo stesso presidente Strassoldo, deve rispettare un tetto di spesa imposto dallo Stato per quanto riguarda il personale. In questo momento dunque, pur essendoci le risorse, Palazzo Belgrado non può incrementare la spesa. Da parte sua Damele si limita a dire: «Io, come sempre, sono a disposizione».
    A dispusizione!

 

 

Discussioni Simili

  1. I nodi che vengono al pettine....
    Di Emmeauerre nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-04-07, 17:53
  2. Tutti i nodi vengono al pettine...
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-07-06, 01:40
  3. Tutti i nodi vengono al pettine
    Di Furlan nel forum Padania!
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19-07-06, 12:38
  4. I nodi vengono al pettine!
    Di Orwell nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 14-06-05, 13:17
  5. Tutti i nodi vengono al pettine
    Di angelo nero nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-01-03, 14:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226