User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Basta decisioni prese dalla plebe

    E’ assai significativo il commento della Regione, l’organo radical chic che ormai dà fastidio con il suo estremismo persino al “partitone” , sui risultati del voto che ha ratificato il plebiscito popolare a favore della lex Blocher, legge che è un primo serio tentativo di fermare l’invasione degli asilanti ( e cosa siano gli asilanti lo spiega bene l’ennesimo fatto di cronaca di Chiasso, dove negri e armeni si sono dati battaglia per una donna assalita da un negro: ci sono volute un decina di pattuglie della polizia per calmare quei bravi migranti) .

    Il commento della Regione sul voto è firmato da un certo Carter che alla vigilia aveva sciorinato le solite cantilene sull’accoglienza, le antiquatee sorpassate frontiere, l’apertura e la tradizione elevetica di accoglienza per i rifugiati politici, dimenticando come i suoi sodali che il 90% degli asilanti non sono rifugiati politici. Il tutto condito con la solita sequela di insulti agli avversari: sempre disumani, immorali e altre amenità del genere. (vedi commento precedente)

    Tutto questo non è affatto nuovo e non merita ovviamente un commento, anche se la tracotanza verbale del personaggio è uno specchio fedele di un'arroganza che va ben al di là della divergenza di opinioni incarnata da quelle forze di sinistra ben rappresentate dalla Regione. Qualche esempio illuminante tratto dal testo citato:

    “ la Svizzera si ritrova con una legge sull’asilo tra le più severe e brutali di tutta l’Europa e con una legge sugli stranieri che discriminerà pesantemente un quinto della sua popolazione.


    La discesa in campo dei partiti della sinistra, di autorevoli esponenti borghesi, ( loro sono sempre ”autorevoli” anche se il più delle volte sono solo ciarlatani ndr) delle Chiese, di tutte le organizza-zioni di aiuto ai rifugiati, di forze della società civile e addirittura ( addirittura, tenetevi forte! Era la Dreyfuss, ci siamo capiti, ndr) una ex consigliera federale non è bastata a convincere una maggioranza di cittadini che i presunti abusi non si combattono calpestando i diritti e la dignità umana.(…)


    “da troppi anni in questo paese è in corso una propaganda di stampo razzista e xenofobo che non viene adeguatamente contrastata”. “Non è un caso che sin qui ogni tentativo di bloccare un inasprimento della politica migratoria non abbia mai superato il 30 per cento dei consensi.


    Oggettivamente, soltanto un maggior senso di responsabilità da parte del Parlamento avrebbe potuto sbarrare la strada a Blocher . Un parlamento che dovrebbe conoscere i rischi che si corrono nel dare in pasto al popolo disposizioni contrarie alla Costituzione e al diritto internazionale.”


    Abbiamo qui un concentrato di prosa progressista che dovrebbe dare bene l’idea di cosa sia la sinistra radicale che insieme a quella, anche peggiore, della sinistra cattolica ( si pensi al linguaggio da portineria di una Simoneschi Cortesi) non porta argomenti ma insulti e demonizzazione. Come ben sottolinea, per una volta, anche il Corriere del Ticino ( edito Dillena del 29 09) : termini come legge “brutale” riferita alla Svizzera sono da delirium tremens per chiunque sia uscito una volta da Chiasso. Se nel mondo tutti si adeguassero alle “brutali” leggi svizzeri sarebbe finito il problema dei rifugiati. Il fatto poi che “un quinto” della popolazione sia straniero ( forse il 50% se si contano le naturalizzazioni ) dimostra quanto siano ridicole le pretese degli “autorevoli” difensori delle greppie dei mercanti di uomini.

    Tutto questo è comunque merce nota e il linguaggio insultante dei cialtroni fa da surrogato alla totale mancanza di argomenti: la gente però non è stupida come lorsignori credono e per questo – si stupisce la Regione – mai più del trenta per cento dei votanti- nonostante la debordante propaganda - si è lasciato irretire dalle loro fandonie,

    Da sottolineare invece un altro punto del testo che riflette bene il pensiero giacobino non solo dell’autore ma del giornale e della fazione politica del PLRT di cui è organo e di tutta la peggior partitocrazia. Un punto che al di là delle scemenze propagandistiche e degli insulti, rappresenta il vero attacco alla libertà futura. Attacco già annunciato, già in atto e portato ora avanti dall’artiglieria di chi controlla tutta l’informazione.

    La frase chiave è : “ il Parlamento avrebbe potuto sbarrare la strada a Blocher”.

    E per essere più chiaro l’autore dello sproloquio sotolinea che sono ben noti: “ i rischi che si corrono nel dare in pasto al popolo..”

    Sono affermazioni agghiaccianti che spiegano tutto il meccanismo dell’oligarchia partitocratrica.

    Il peggior nemico dell’oligarchia è dunque il popolo, cioè siamo noi. Lorsignori ( non solo in Svizzera: l’intera organizzazione mondialista) vogliono governare , decidere della nostra libertà, del nostro futuro, trasformare l’Europa in miscuglio di razze senza radici, per potere dominare meglio, succhiare il gregge con le tasse, fare le guerre che fanno comodo alla banda americano sionista, creare organizzazioni internazionali fuori controllo dai popoli: ONU, NATO, UE e altri similari patacche. Per farlo non devono essere intralciati da stupide votazioni popolari.

    Loro - che si autodefiniscono più intelligenti della gente comune che non capisce i loro geniali progetti- sono mossi solo da interessi superiori: imperativi morali, solidarietà, carità, lotta all’egoismo, progresso sociale. Ci proteggono, anche con la forza, per il nostro bene. Ad una condizione: che li lasciamo lavorare. Far votare il popolo non è democrazia è populismo.

    E’ indegno leggere su un quotidiano che straparla di democrazia una frase come quella scritta da quel tal Carrer: “dare in pasto al popolo” . Il popolo per loro ( Carrer ovviamente è solo uno dei tanti giornalai dell’oligarchia) è evidentemente costituito da sub umani ( infatti vota leggi inumane) incapaci di capire e ancora meno di avere sentimenti umani. Questi sono appannaggio esclusivo del Sinedrio dei partiti, dei loro sacerdoti giornali, delle Chiese che ci preparano il Paradiso facendoci gustare domani un assaggio di inferno in terra ( tanto più che l’idea di andare in paradiso con certi vescovi e preti ci fa vedere di buon occhio un sano purgatorio: là almeno c’è gente disumana come noi) : insomma , bisogna lasciare le decisioni che ci concernono agli esseri superiori tipo Carrer, dalla lucida intelligenza e non darci “in pasto” un’ arma , come il voto, che non sappiamo gestire.

    Noi abbiamo ( al massimo) diritto di votare i membri del Parlamento.

    Cioè di votare quelli che i partiti propongono di mandare in Parlamento. I partiti fanno le liste e la rosa dei candidati ci viene data “in pasto”. Chi è fuori da giro al 90% in Parlamento non ci va oggi. Perché credete che un Wicht sia pronto ad allearsi con chiunque smentendosi ogni cinque minuti? Perché chiede all’oligarchia un posticino tutto suo, che da solo non riuscirebbe mai ad ottenere. E’ un esempio fra mille.

    Se poi nasce un partito fuori dagli schemi, che davvero vuole fare gli interessi dei popolo, gli è subito riservato l’anatema. E’ “populista” ovvero popolare, aggettivo che dà l’itterizia all’oligarchia, poi è razzista, xenofobo, nazista, fascista, terrorista, immorale, disumano e naturalmente antisemita ( quello non manca mai) .Va subito messo all’indice. Il popolo bestia potrebbe votarlo. Per impedirlo bisogna demonizzarlo e per questo ci sono i giornali e soprattutto la TV: Telebalestra, Telebazzi, Telelomazzo, fate voi. Quando vogliono calunniare un partito scomodo sono imbattibili. Se non basta la denigrazione e la calunnia si mette il partito fuorilegge, le idee fuorilegge. Anche il sospetto di avere idee fuorilegge basta a mettere fuori legge, la denuncia di chi ha idee nelle legge ti mette fuori legge, ci sono persino concerti fuori legge. Si arrestano preventivamente ( è accaduto in Argovia ai sospetti di voler assistere ad un concerto fuori legge...) Non per nulla Stalin è rivalutato. Non si devono dare le idee in pasto al popolo, sottintende saggiamente la Regione. Soprattutto le si deve contrastare per tempo , magari eliminando quella stucchevole democrazia diretta che i promotori della lotta a Blocher hanno avuto la stupida idea di utilizzare appellandosi al popolo che ha dato loro una sanguinosa legnata sui denti.

    Basta dunque con il voto al popolo su questioni importanti come le leggi “internazionali” e il futuro del proprio paese. Non è abbastanza intelligente per capirlo. Meno male che c’è Carrer che ci averte: bisogna mettere il bavaglio al popolo!






    29-09-2006

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Ormai la democrazia rappresentativa e popolare, per gli Illuminati, è sorpassata: o la si falsifica come nel caso delle elezioni americane, o si crea una frattura fra ceto politico (che risponderà solo ai Poteri Forti) e popolo bue.

 

 

Discussioni Simili

  1. Certe decisioni vanno prese!
    Di Perdu nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-05-12, 22:19
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-12-11, 16:36
  3. Le decisioni prese dal Consiglio dei Ministri?
    Di Italianista nel forum Sicilia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-01-11, 21:49
  4. RESOCONTO: decisioni prese nel Congresso.
    Di UgoDePayens nel forum Conservatorismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 04-05-05, 22:53
  5. Costituzione Ue, no alle decisioni prese sopra la testa dei popoli
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-02-05, 12:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226