User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Jun 2002
    Messaggi
    337
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Hoppe contro Kristol e Buchanan

    Un paleolibertario (Hans-Hermmann Hoppe) critica il neoconservatorismo e il paleoconservatorismo.

    Articolo molto interessante:

    http://web.venet.net/libridelponte/d...olo.asp?ID=119

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    macht geht vor recht
    Data Registrazione
    24 Mar 2006
    Località
    Regno d'Italia > They challenge science to prove the existence of God. But must we really light a candle to see the sun?
    Messaggi
    7,101
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Articolo molto interessante per quanto riguarda le storture provocate da eccessivo stato sociale ed interventismo economico, tuttavia alcune critiche troppo intransigenti ai conservatori mi sembrano fuori luogo, specie l'ultima:
    Al fine di ripristinare le fisiologiche norme sociali e culturali, gli autentici conservatori possono solo essere libertari radicali, e devono domandare la demolizione, quale distorsione morale ed economica, dell’intera struttura dello Stato interventista.
    Comunque il resto è altamente condivisibile, specie il discorso sulla distruzione dei valori

    Alla luce di queste elementari ed immutabili leggi dell’economia, il programma di social-nazionalismo di Buchanan è solo un altro sogno tanto impudente quanto impossibile. Nessun desiderio può alterare il fatto che mantenere le istituzioni centrali del welfare state e desiderare tornare a famiglie, norme, condotte e cultura tradizionale siano obiettivi incompatibili. Si può avere una cosa, lo Stato sociale, oppure l’altra, la morale tradizionale, ma non si possono avere entrambe, dato che l’economia nazional-socialista, il pilastro dell’attuale sistema di Stato assistenziale che Buchanan vuole lasciare inalterato, è proprio la causa delle anomalie culturali e sociali. Per chiarificare quanto detto è sufficiente richiamare una delle più fondamentali leggi dell’economia secondo cui qualsiasi redistribuzione coercitiva di ricchezza, indipendentemente dal criterio su cui si basa, implica sempre il prendere da chi ha qualcosa per darla a chi non la ha. Di conseguenza, l’incentivo ad avere viene ridotto, e l’incentivo a non avere viene accresciuto. Ciò che di solito ha il “proprietario” è qualcosa considerato un bene e ciò che non ha il “non proprietario” è considerato un male o una carenza di qualcosa. Infatti, questa è l’idea sottostante qualunque redistribuzione: alcuni hanno troppi beni e altri non abbastanza. Il risultato di ogni redistribuzione, quindi, è che ognuno produrrà meno beni e più mali, meno perfezione e più deficienze. Sussidiando con i fondi delle tasse (cioè con denaro estorto ad altri) persone povere, più povertà (un male) verrà creata. Sussidiando persone disoccupate, più disoccupazione verrà creata. Sussidiando le madri senza marito, più donne non sposate, più nascite illegittime, etc… ci saranno.
    Ovviamente, questo elementare concetto sia applica all’intero sistema della cosiddetta previdenza sociale che è stato applicato nell’Europa occidentale (dagli anni Ottanta dell’ Ottocento in poi) e negli Usa (sin dagli anni Trenta dell’Ottocento in poi); fatto di “assicurazione” governativa obbligatoria contro la vecchiaia, contro la malattia, infortuni sul lavoro, indigenza, etc… Assieme al più vecchio sistema di istruzione pubblica, queste istituzioni con la loro azione costituiscono un massiccio attacco all’istituzione della famiglia ed alla responsabilità individuale. Sollevando gli individui dall’obbligo di provvedere al proprio reddito, alla propria salute, alla sicurezza, all’istruzione dei figli e alla vecchiaia, viene ridotta l’ampiezza e l’orizzonte temporale della intraprendenza privata, mentre si perde il valore del matrimonio, della famiglia, dei figli e delle parentele. Vengono promossi vizi come l’irresponsabilità, l’incapacità di pensare al futuro, la negligenza, la malattia ed anche i comportamenti distruttivi, mentre vengono punite le virtù come la responsabilità, la lungimiranza, la diligenza, la salute e il risparmio.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Jun 2002
    Messaggi
    337
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì, in fin dei conti anche Hoppe è un conservatore culturale

  4. #4
    macht geht vor recht
    Data Registrazione
    24 Mar 2006
    Località
    Regno d'Italia > They challenge science to prove the existence of God. But must we really light a candle to see the sun?
    Messaggi
    7,101
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e fieramente antiinterventista in politica estera...

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Jun 2002
    Messaggi
    337
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In questo è sicuramente più vicino ai paleoconservatori come Buchanan che ai neocons

 

 

Discussioni Simili

  1. Buchanan contro Churchill
    Di Florian nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-10-09, 21:57
  2. Irving Kristol (1920-2009)
    Di FalcoConservatore nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 28-09-09, 00:14
  3. E' morto Irving Kristol
    Di Canaglia nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 19-09-09, 16:32
  4. Irving Kristol su libertarianismo e libertinismo
    Di Florian nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 73
    Ultimo Messaggio: 06-10-08, 04:51
  5. La mappa dei neoconservatori + un invito a noi da Bill Kristol
    Di italoconservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-03-05, 12:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226