User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ieri Galilei, oggi Darwin. E domani?

    Ieri Galilei, oggi Darwin. E domani?
    Enrico Bellone

    Nubi si stanno addensando su tutto ciò che rinvia alla parola «vita». Il dialogo sereno sull’evoluzione biologica o sulle cellule staminali si è incrinato, e si fa strada uno scontro che coinvolge scienza, filosofia, religione e politica. Vale allora la pena, per riaprire spazi a un discutere civile, di tornare al passato, così da analizzare le vecchie radici del problema di oggi.
    Immaginiamo di vivere nella seconda metà dell’Ottocento. Incontriamo in quegli anni molte persone che con sincerità coltivano due certezze: la Terra, le piante e gli animali sono il risultato stabile di una creazione divina realizzatasi poche migliaia di anni prima, e l’uomo non appartiene al mondo animale, ma è una creatura a se stante, qualitativamente diversa da ogni altro essere vivente. Ed ecco che il signor Charles Darwin comincia a scrivere, dal 1859 in poi, cose irritanti. Sostiene che la vita evolve per cause naturali, è regolata da forme di selezione e costruisce, con il fluire di milioni di anni, una specie di maestoso albero: ne vediamo solo la parte alta, dove siamo ora alloggiati insieme agli altri esseri. Alle nostre spalle, e alle spalle di tutti gli altri corpi viventi, stava, in un passato ormai lontanissimo, un comune progenitore.
    Ci aiuta, nell’immaginazione di cui sto parlando, un grande scienziato. Si chiama Niles Eldredge, e il suo ultimo libro reca come titolo Darwin. Alla scoperta dell’albero della vita. Va in libreria proprio in queste settimane, e l’editore Codice ci ha permesso di pubblicarne in anteprima un capitolo, che trovate a p. 58. Come scrive Eldredge, Darwin «sapeva che la sua idea avrebbe letteralmente sconvolto il mondo e avrebbe trasformato il modo in cui la scienza considera la vita sulla Terra». Sapeva anche che la sua teoria avrebbe suscitato critiche roventi, poiché abbandonava molte opinioni consolidate sulla vita, sull’uomo, e sull’età stessa del mondo, che già Kant aveva esteso ai milioni di anni di trasformazioni della nostra Galassia.
    Darwin, in poche parole, aveva separato il mondo scientifico dal mondo religioso. Ma la separazione non aveva il senso della sopraffazione. La fede è squisitamente personale, e un argomento teologico non va confuso con una legge di natura, o con una legge dello Stato. E viceversa.
    Se ora rientriamo nel nostro tempo, subito percepiamo che si corre tutti insieme – credenti e laici – un rischio pesantissimo. E cioè quello di avvitarci in un conflitto esente da civiltà, come quello che tanti decenni or sono sfociava nella denigrazione di un Darwin che talune gazzette irridevano con caricature scimmiesche.
    Mentre scrivo queste righe ho sotto gli occhi molte amare notizie giornalistiche dove si discute dei presunti pericoli dovuti all’Illuminismo o della demolizione darwiniana della nostra dignità. Una testata autorevole – giustamente autorevole – come «Avvenire» pubblica, il 14 settembre, un titolo a tutta pagina contro «la “pazza idea” di screditare l’uomo». L’articolo sostiene che «la consacrazione del darwinismo» fatta da Umberto Veronesi ha uno scopo duplice: screditare il Dio Creatore, e screditare l’uomo, «non più a immagine di Dio, ma delle grandi scimmie». Non solo. Secondo «Avvenire», il darwinismo è fondamento degli «orrori della modernità», ci tratta come fossimo scimmie e, addirittura, porterebbe a «giustificare anche il cannibalismo». Queste sono caricature di Darwin, non critiche. Ebbene, non è sicuramente questa la via verso il dialogo. Così si va alla guerra, e in questo tipo di guerra non ci sono mai vincitori. Siamo tutti sconfitti.


    © 1999 - 2006 Le Scienze S.p.A.

    www.lescienze.it/special.php3?id=12643

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    16 Sep 2006
    Località
    Culqualber
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' interessante ricordare che la Chiesa avversò seriamente le prime pratiche di vaccinazione antivaiolosa basate sull' utilizzo ben noto del siero prelevato da lesioni di bovini infetti , con la motivazione di un "abominio per la minotaurizzazione dell' individuo" la cui integrità sarebbe stata contaminata dai tessuti di un animale.

    Più realistica, ma per certi aspetti più inquietante, la spiegazione che la chiesa intendesse far muro aprioristico verso qualunque idea frutto della mentalità illuministica senza neanche soffermarsi a ponderarne con serietà le possibili ripercussioni positive.

  3. #3
    Aspirante Kshatriya
    Data Registrazione
    21 Nov 2005
    Località
    Clodia
    Messaggi
    361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Malacar Miles Visualizza Messaggio
    E' interessante ricordare che la Chiesa avversò seriamente le prime pratiche di vaccinazione antivaiolosa basate sull' utilizzo ben noto del siero prelevato da lesioni di bovini infetti , con la motivazione di un "abominio per la minotaurizzazione dell' individuo" la cui integrità sarebbe stata contaminata dai tessuti di un animale.
    Ti ricordo che si usciva da un periodo in cui le trasfusioni erano fatte con pompe e sangue di animali.

    Più realistica, ma per certi aspetti più inquietante, la spiegazione che la chiesa intendesse far muro aprioristico verso qualunque idea frutto della mentalità illuministica senza neanche soffermarsi a ponderarne con serietà le possibili ripercussioni positive.
    Beh, bastava fare un giro in una zona industriale inglese dell'800 per capire che ne sarebbe venuto fuori poco di buono.

    Se vuoi un parere ateo sui frutti marci (e son tanti) dell'illuminismo ti basta leggere "La ragione aveva torto" di M. Fini. Ed è ateo forte.


    PS: non sono cristiano (mi tocca specificarlo altrimenti qua... )

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    16 Sep 2006
    Località
    Culqualber
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ti ricordo che si usciva da un periodo in cui le trasfusioni erano fatte con pompe e sangue di animali.
    E' proprio questo il punto.A differenza di buona parte della medicina dell' epoca il vaccino funzionava , con effetti collaterali irrisori rispetto ad un vaiolo di ceppo umano.

    Qualcuno evidentemente all' epoca aveva buoni motivi per rifiutarsi di credere a cio che vedeva.

  5. #5
    Aspirante Kshatriya
    Data Registrazione
    21 Nov 2005
    Località
    Clodia
    Messaggi
    361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Malacar Miles Visualizza Messaggio
    E' proprio questo il punto.A differenza di buona parte della medicina dell' epoca il vaccino funzionava , con effetti collaterali irrisori rispetto ad un vaiolo di ceppo umano.

    Qualcuno evidentemente all' epoca aveva buoni motivi per rifiutarsi di credere a cio che vedeva.
    A parte che molti vaccini son stati introdotti quando le malattie già di loro si stavano debellando, dubito che la Chiesa volesse far qualcosa contor l'umanità. Altrimenti ne sarebbe tutt'ora contraria. Si vede che era la diffidenza dell'epoca, una cosa tutto sommato normale e ordinaria anche negli altri organi di stato.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quel "domani" c'è già, caro Morghen. E non te ne sei accorto.
    Basti pensare alla vergognosa persecuzione esercitata da laicissimi e razionalissimi (a parole) Soloni, nei confronti degli storici che sostengono il revisionismo olocaustico (Jurgen Graf, Carlo Mattogno, Germar Rudolf, Faurisson, ecc.), in nome di un insostenibile "dogma" parareligioso che esige per assioma che gli Ebrei siano stati sterminati in camere a gas, anche se un mare di elementi contraddicono questa tesi; e soprattutto pretendono che in nome del dogma non vi possa essere dibatttito.

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    16 Sep 2006
    Località
    Culqualber
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A parte che molti vaccini son stati introdotti quando le malattie già di loro si stavano debellando, dubito che la Chiesa volesse far qualcosa contor l'umanità.
    Il vaiolo è stato dichiarato "debellato" in tutto il mondo dal 1980 , solo grazie al vaccino, visto che non è mai esistita una terapia a parte il poco efficace Marboran. Ha rappresentato una piaga nel terzo mondo sino ad almeno gli anni 50.
    Il tetano non è affatto debellato neanche in altre nazioni ma la sua incidenza è stata annichilita dall' uso ( e forse abuso) della vaccinazione.
    Grazie al vaccino sono state drammaticamente ridimensionate malattie come la poliomielite e la difterite , relegate ormai tra le nazioni dei poveri dove per ragioni pratiche non è stato possibile vaccinare tutti.

    Il problema reale è la dicotomia esistente tra i vaccini che al momento pretenderebbero di propinarci anche per malattie da noi di importanza irrilevante, e l' indifferenza verso quei popoli che non possono permettersi vaccini nè farmaci indispensabili per combattere le vere epidemie.Ma il discorso ci porterebbe troppo lontano.........

    Sono daccordo con la tua ultima proposizione, però con una piccola aggiunta : "dubito che la Chiesa volesse CONSAPEVOLMENTE far qualcosa contro l 'umanità"

  8. #8
    Aspirante Kshatriya
    Data Registrazione
    21 Nov 2005
    Località
    Clodia
    Messaggi
    361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sono daccordo con la tua ultima proposizione, però con una piccola aggiunta : "dubito che la Chiesa volesse CONSAPEVOLMENTE far qualcosa contro l 'umanità"

    Ok, perfetto, ma questo è un difetto che si trova in ogni società o stato che abbia un certo potere.

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    16 Sep 2006
    Località
    Culqualber
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ok, perfetto, ma questo è un difetto che si trova in ogni società o stato che abbia un certo potere.
    Ma diviene intollerabile in un' entità che ha un potere temporale ed al tempo stesso ti parla di fratellanza universale, compassione, tutela dei deboli ecc ecc

  10. #10
    Aspirante Kshatriya
    Data Registrazione
    21 Nov 2005
    Località
    Clodia
    Messaggi
    361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Malacar Miles Visualizza Messaggio
    Ma diviene intollerabile in un' entità che ha un potere temporale ed al tempo stesso ti parla di fratellanza universale, compassione, tutela dei deboli ecc ecc
    Bene o male sono concetti fin troppo moralistici per essere ben definiti. Per loro la morale è una cosa, per te un'altra, per me un'altra ancora.

    Son stufo di difender la chiesa: facciamo che siamo d'accordo, ok?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Marxismo ieri, oggi e domani
    Di Gian_Maria nel forum Socialismo Libertario
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-01-10, 10:13
  2. eMIGRARE, IERI OGGI E DOMANI
    Di nando- nel forum Basilicata
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-10-08, 22:32
  3. Ieri, Oggi, E Domani......
    Di faranio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-01-07, 17:11
  4. Ieri Galilei, oggi Darwin. E domani?
    Di Morghen nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-10-06, 18:50
  5. Ieri oggi e...domani?
    Di daca. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-02-04, 22:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226