User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2006
    Messaggi
    365
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito liste civiche pulite, l'unica via d'uscita

    io credo che un popolo che non si indigna, che non si ribella non abbia
    futuro. Sono giorni e giorni, tra l'altro assai stranamente, che escono
    trasmissioni in cui si denunciano I soprusi e le immondizie della nostra
    classe politica, a cominciare dai finanziamenti occulti ai partiti agli
    aumenti, sempre occulti degli stipendi ai parlamentari, alle guerre in giro
    per il mondo chiamate "missioni di pace", alle monnezze (quelle vere) che
    soffocano un'intera regione,alla censura di trasmissioni che tendono a
    provare che un politico su tre si droga. Tutto dura uno, massimo due giorni
    di eclatanza, poi l'oblio. Che razza di paese è questo? Nemmeno in Bolivia,
    mio punto di riferimento per comparare la nostra classe politica al modello
    a lei più vicino a livello mondiale, farebbe una simile figura. E c'è chi
    ancora sostiene che il voto è importante, che occorre andare a votare. Ma
    votare chi? Questa banda di mascalzoni a 360 gradi? Dice: "turiamoci il naso
    e votiamo il meno peggio" ma perchè ??? ditemi perchè !!! Io non mi turo un
    bel niente, io non lascio perdere, io dico che dobbiamo ribellarci a questa
    indecenza istituzionalizzata. Io credo occorra rivedere, e molto in fretta,
    questo sistema incancrenito e putrido; io credo che, come minimo, occorra
    rifiutarsi di andare alle urne ad avvallare questa gentaglia e, di fatto, a
    trasformarsi in loro complici. Io credo che l'unica soluzione sia tornare
    alle piccole patrie, sia tornare a governarci da soli, delegando I politici
    al marginale ruolo di esecutori materiali delle nostre volontà, senza
    deleghe in bianco e con molti limiti ben prestabiliti. Auspico che nascano Liste Civiche alternative, Liste
    serie, pulite, fatte da cittadini volonterosi che si ribellano al sistema e
    si riprendano la sovranità rapinata. Liste che non si apparentino, che non
    rubino voti per poi riportarli all'ovile dei partiti magna magna che ci
    stanno rovinando. Liste veramente ed assolutamente indipendenti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    riflettere..e poi agire
    Data Registrazione
    31 Jul 2006
    Messaggi
    151
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da celtik Visualizza Messaggio
    io credo che un popolo che non si indigna, che non si ribella non abbia
    futuro. Sono giorni e giorni, tra l'altro assai stranamente, che escono
    trasmissioni in cui si denunciano I soprusi e le immondizie della nostra
    classe politica, a cominciare dai finanziamenti occulti ai partiti agli
    aumenti, sempre occulti degli stipendi ai parlamentari, alle guerre in giro
    per il mondo chiamate "missioni di pace", alle monnezze (quelle vere) che
    soffocano un'intera regione,alla censura di trasmissioni che tendono a
    provare che un politico su tre si droga. Tutto dura uno, massimo due giorni
    di eclatanza, poi l'oblio. Che razza di paese è questo? Nemmeno in Bolivia,
    mio punto di riferimento per comparare la nostra classe politica al modello
    a lei più vicino a livello mondiale, farebbe una simile figura. E c'è chi
    ancora sostiene che il voto è importante, che occorre andare a votare. Ma
    votare chi? Questa banda di mascalzoni a 360 gradi? Dice: "turiamoci il naso
    e votiamo il meno peggio" ma perchè ??? ditemi perchè !!! Io non mi turo un
    bel niente, io non lascio perdere, io dico che dobbiamo ribellarci a questa
    indecenza istituzionalizzata. Io credo occorra rivedere, e molto in fretta,
    questo sistema incancrenito e putrido; io credo che, come minimo, occorra
    rifiutarsi di andare alle urne ad avvallare questa gentaglia e, di fatto, a
    trasformarsi in loro complici. Io credo che l'unica soluzione sia tornare
    alle piccole patrie, sia tornare a governarci da soli, delegando I politici
    al marginale ruolo di esecutori materiali delle nostre volontà, senza
    deleghe in bianco e con molti limiti ben prestabiliti. Auspico che nascano Liste Civiche alternative, Liste
    serie, pulite, fatte da cittadini volonterosi che si ribellano al sistema e
    si riprendano la sovranità rapinata. Liste che non si apparentino, che non
    rubino voti per poi riportarli all'ovile dei partiti magna magna che ci
    stanno rovinando. Liste veramente ed assolutamente indipendenti.
    Concordo quasi totalmente. L'unico punto sul quale farei una seria riflessione è l'ultimo da te citato. Prima di esccludere qualsiasi apparentamento, lascierei ai locali candidati la possibilità di valutare il da farsi. Penso che una strada interessante sia quella di ripartire dai comuni.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2006
    Messaggi
    365
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    caro Barbabianca, l'errore più grosso che possiamo fare è tentare di risolvere i problemi con la stessa logica che li ha generati. Il sistema assorbe ed inquina chiunque ci entri dentro e se questi non si allinea viene espulso, con qualsiasi mezzo, qualsiasi. No, non sono d'accordo, apparentarsi alla partitocrazia equivale a vanificare qualsiasi tentativo di creare una alternativa. Tanto vale votare per i partiti, se non altro è più serio e coerente.

  4. #4
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da celtik Visualizza Messaggio
    l'errore più grosso che possiamo fare è tentare di risolvere i problemi con la stessa logica che li ha generati. Il sistema assorbe ed inquina chiunque ci entri dentro e se questi non si allinea viene espulso, con qualsiasi mezzo, qualsiasi. No, non sono d'accordo, apparentarsi alla partitocrazia equivale a vanificare qualsiasi tentativo di creare una alternativa.
    ... questa è la ragione per cui, volutamente o meno, la LN ha fallito clamorosamente. E' un quadro che si sposa PERFETTAMENTE alla storia di bossi e soci: alleandosi a chi si prefiggevano di combattere sono diventati come (o meglio PEGGIO) loro.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Lo stato italiano ha un solo punto debole: i soldi. Inutile aggredirne il malcostume diffuso ai fianchi sperando che il popolo prenda coscienza dei propri diritti e della propria centralità. Non lo farà mai per le strade dell'impegno politico. O civico. O culturale. Solo il portafoglio rappresenta uno strumento immediato, dalla logica accessibile a tutti e dagli effetti fortemente lassativi.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2006
    Messaggi
    365
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si, è ovvio che hai ragione, ma non è consolante, e non risolve comunque. E' risaputo che la fame porta alle rivoluzioni, ma è anche risaputo che le rivoluzioni in realtà sono restaurazioni e che rinnovano l'esistente. Quindi, che piaccia o no il salto deve essere culturale. La soluzione delle liste civiche pulite è un primo passo, è il cuneo da incastrare nella crepa per allargarla e farla crollare. Ci credo, ci credo fermamente, ma mi rendo conto che, come spesso accade, le soluzioni più ovvie sono rifiutate in quanto "troppo semplici per essere vere" :-)))
    Il confronto con il passato della Lega è calzante alla perfezione. Ho sempre sostenuto che l'errore più grosso è stato andare a Roma. Se fossimo rimasti in casa nostra ed avessimo lavorato bene sul territorio ora, ne sono certo, saremmo federati con la Svizzera :-)))

  7. #7
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da celtik Visualizza Messaggio
    caro Barbabianca, l'errore più grosso che possiamo fare è tentare di risolvere i problemi con la stessa logica che li ha generati. Il sistema assorbe ed inquina chiunque ci entri dentro e se questi non si allinea viene espulso, con qualsiasi mezzo, qualsiasi. No, non sono d'accordo, apparentarsi alla partitocrazia equivale a vanificare qualsiasi tentativo di creare una alternativa. Tanto vale votare per i partiti, se non altro è più serio e coerente.

    Concordo, ma ti dirò che anche lo starne fuori è molto difficile.
    Si è provato (e ci si sta riuscendo) a creare un "comitato di quartiere" per la nostra frazione che evidenzi i vari problemi riscontrati negli ultimi anni in seno alla gestione (continuativa) di questa giunta (che per la cronaca è di csx, ma ciò non centra).
    Nel comitato vi è di tutto (anche a livello di direzione e coordinamento), da gente che vota PRC a gente che vota FI, LN, AN, DS etc. a gente come me che non vota più.

    Risultato, grande risposta della cittadinanza e relativo cacamento in braghe della giunta.

    Cosa hanno fatto? siccome due o tre dentro (quelli che lavorano di più o cmq sono più esposti, questo è da dire perchè è vero) gravitavano tempo fa o ancora oggi in quota lega è stata fatta circolare la notizia che il comitato è una mossa elettorale per screditare la giunta, ora gli elettori di csx cominciano ad allontanarsi o non firmare le petizioni e l'associazione già perde mordente.

    Capito come fanno presto a screditarti i buffoni?
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2006
    Messaggi
    365
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    So sulla mia pelle quanto sia difficile, e vedo che ovunque la reazione è la stessa, ma non importa, consoliamoci sapendo che non c'è altra strada. Riflettiamoci ragazzi, esiste una alternativa?

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ZENA Visualizza Messaggio
    Lo stato italiano ha un solo punto debole: i soldi. Inutile aggredirne il malcostume diffuso ai fianchi sperando che il popolo prenda coscienza dei propri diritti e della propria centralità. Non lo farà mai per le strade dell'impegno politico. O civico. O culturale. Solo il portafoglio rappresenta uno strumento immediato, dalla logica accessibile a tutti e dagli effetti fortemente lassativi.
    Perfetto
    La nomeklatura italiana si basa sulla tassazione forsennata del Nord.
    E' solo la minaccia di calare i servizi che imbriglia la volontà dei cittadini di chiedere ad alta voce di non essere oppressi dalle tasse.
    Quando lo spreco dello stato si aggira sul 25% della spesa pubblica, qualsiasi minaccia di calo dei servizi è solo strumentae.
    Si dovrebbe creare una distinta di tasse da calare in modo che i cittadini siano in grado di quantificare quanto risparmiano sulle tasse , poi senza timore pigiare sull'acceleratore.
    Questa operazione così semplice non viene sostenuta da alcuno compreso la setta .
    Questo è comprensibile quando in parlamento vi è un partito totalmente trasversale che si appoggia ad una sola organizzazione di vendita di prodortti di consumo.
    Se la classe politica si alza a proclamare l'impossibilità del calo delle tasse si deve rispondere

    RUBATE MENO

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Mar 2006
    Messaggi
    365
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    "Perfetto
    La nomeklatura italiana si basa sulla tassazione forsennata del Nord.
    E' solo la minaccia di calare i servizi che imbriglia la volontà dei cittadini di chiedere ad alta voce di non essere oppressi dalle tasse.
    Quando lo spreco dello stato si aggira sul 25% della spesa pubblica, qualsiasi minaccia di calo dei servizi è solo strumentae.....ecc..."




    questa , tanto per non uscire dal tema, è un'ottima argomentazione da portarsi avanti quando ci chiederanno perchè non votarli più. Se limitassero le ruberie verrebbe meno la loro ragione di esistere o, comunque, il loro interesse a restare.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. liste civiche
    Di Penelope (POL) nel forum Liguria
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 30-01-07, 21:24
  2. le liste civiche!
    Di Penelope (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21-11-03, 13:26
  3. Nascono Le Liste Civiche......
    Di D.BOMBACCI nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-11-03, 01:15
  4. Liste civiche
    Di Sant'Eusebio nel forum Emilia-Romagna
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 03-11-02, 18:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226