User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jun 2006
    Messaggi
    163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dialetto è un termine razzista

    Salvatore Niffoi: per la prima volta a Conegliano dopo il premio Campiello 2006

    Evento di "bella cultura" per la città

    18/10/2006 - Conegliano

    Salvatore Niffoi, dopo aver vinto la 44esima edizione del Premio Campiello, sceglie Conegliano per ritornare in Veneto.
    Venerdì 20 ottobre, alle ore 18.00, nella sala conferenze di Palazzo Sarcinelli, presenterà il libro che ha saputo conquistare la giuria popolare dal titolo "La vedova scalza" (Adelphi).
    La vedova scalza di Salvatore Niffoi racconta una storia d'amore, fedeltà, sangue e vendetta nella Barbagia sarda e lo fa utilizzando il dialetto sardo, che conferisce alla narrazione la sua alterigia.
    "Un premio condiviso con la Barbagia. Affinché la cultura non sia solo un modo di sopportare il male di vivere, ma una forte speranza di riscatto - aveva dichiarato Salvatore Niffoi al termine della premiazione - il primo colostro linguistico che ho ciucciato è quello di una lingua nitroglicerinica: il sardo. Io non uso il dialetto. Dialetto è un termine razzista. Io uso una lingua locale".
    Ma non è casuale la scelta del Veneto in questa sua uscita, in quanto Niffoi riconosce una certa affinità e diverse similitudini tra la lingua che qui si parla ed il suo amato sardo.
    L'incontro, aperto a tutta la cittadinanza, è promosso dalla Fondazione “Il Campiello”, Unindustria Treviso ed il Comune di Conegliano, in collaborazione con l'Assocazione "AlterStorie".
    Moderatore dell'incontro sarà la giornalista Angela Pederiva.
    Il giorno seguente, sabato 20 ottobre, Niffoi sarà prima a Treviso e poi a Oderzo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Indipendentista sardu
    Data Registrazione
    25 May 2012
    Località
    Varese - Disterru
    Messaggi
    13,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Niffoi ha rilasciato tempo fa un'intervista "leggendaria" a La7, dico "leggendaria" perchè purtroppo me la sono persa, ma ne hanno parlato in molti per l'impatto che ha avuto... Praticamente in perfetta sintonia con l'indipendentismo... Ce ne fosse qualcuno in più di intellettuale sardo come Niffoi, e la nostra "rivoluzione culturale" sarebbe già cent'anni avanti...
    E forse non solo la nostra, visto che lui stesso dimostra che l'apertura a realtà "italiane" (in senso politico, non culturale) più o meno affini alla nostra, non è motivo di vergogna...

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Nov 2002
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    380
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E forse non solo la nostra, visto che lui stesso dimostra che l'apertura a realtà "italiane" (in senso politico, non culturale) più o meno affini alla nostra, non è motivo di vergogna...

    Sarei grato a Cristianu se volesse tornare su questo particolare argomento con maggiore chiarezza e qualche esempio. Per la comprensione di tutti.
    Grazie.
    Med.

  4. #4
    Vincent II
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da patrik.riondato Visualizza Messaggio
    Salvatore Niffoi: per la prima volta a Conegliano dopo il premio Campiello 2006

    Evento di "bella cultura" per la città

    18/10/2006 - Conegliano

    Salvatore Niffoi, dopo aver vinto la 44esima edizione del Premio Campiello, sceglie Conegliano per ritornare in Veneto.
    Venerdì 20 ottobre, alle ore 18.00, nella sala conferenze di Palazzo Sarcinelli, presenterà il libro che ha saputo conquistare la giuria popolare dal titolo "La vedova scalza" (Adelphi).
    La vedova scalza di Salvatore Niffoi racconta una storia d'amore, fedeltà, sangue e vendetta nella Barbagia sarda e lo fa utilizzando il dialetto sardo, che conferisce alla narrazione la sua alterigia.
    "Un premio condiviso con la Barbagia. Affinché la cultura non sia solo un modo di sopportare il male di vivere, ma una forte speranza di riscatto - aveva dichiarato Salvatore Niffoi al termine della premiazione - il primo colostro linguistico che ho ciucciato è quello di una lingua nitroglicerinica: il sardo. Io non uso il dialetto. Dialetto è un termine razzista. Io uso una lingua locale".
    Ma non è casuale la scelta del Veneto in questa sua uscita, in quanto Niffoi riconosce una certa affinità e diverse similitudini tra la lingua che qui si parla ed il suo amato sardo.
    L'incontro, aperto a tutta la cittadinanza, è promosso dalla Fondazione “Il Campiello”, Unindustria Treviso ed il Comune di Conegliano, in collaborazione con l'Assocazione "AlterStorie".
    Moderatore dell'incontro sarà la giornalista Angela Pederiva.
    Il giorno seguente, sabato 20 ottobre, Niffoi sarà prima a Treviso e poi a Oderzo.
    Perchè hai cambiato avatar?
    Comunque il nuorese che Niffoi utilizza è un dialetto di tipo logudorese (la più conservativa delle lingue romanze e gloria del popolo sardo): non si capisce cosa ci debba essere di razzista nel definirlo per quello che è, a parte che il razzismo è una dorttina che postula l'esistenza di una gerarchia delle razze e di conseguenza il vocabolo "razzismo" è assolutamente improprio anche se non conosco il termine alternativo (dialettismo? linguicismo? Boh).
    Niffoi è solo l'ennesimo di una lunga lista di intellettuali in berritta, tutti di matrice socialista (ma ce ne fosse uno che uno che si dichiari liberale!), che descrivono sempre e solo una Sardegna sgangherata, sbrindellata, troppo egualitaria e rurale e sempre fatalmente condanata al sottosvilupo. Peccato che le cose non stino così e io sono il primo a crederlo.
    Niffoi vede alcune affinità con il Veneto. Io non ne vedo nessuna. Forse si è confuso con il Friùli e non sarebbe il primo.

  5. #5
    Vincent II
    Ospite

    Predefinito

    .

  6. #6
    Indipendentista sardu
    Data Registrazione
    25 May 2012
    Località
    Varese - Disterru
    Messaggi
    13,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da medicinaechirur Visualizza Messaggio
    E forse non solo la nostra, visto che lui stesso dimostra che l'apertura a realtà "italiane" (in senso politico, non culturale) più o meno affini alla nostra, non è motivo di vergogna...

    Sarei grato a Cristianu se volesse tornare su questo particolare argomento con maggiore chiarezza e qualche esempio. Per la comprensione di tutti.
    Grazie.
    Med.
    all'interno della repubblica italiana esistono varie realtà locali che stanno promuovendo campagne di sensibilizzazione politica per la valorizzazione delle proprie culture locali... esistono realtà "sdoganate" ormai da 50 anni, ovvero i sudtirolesi, i valdostani, ed i ladini del Sudtirolo, altre "sdoganate" formalmente qualche anno fa con la legiferazione del parlamento, ma ancora in fase di sostanziale "sdoganamento" a livello pratico/attuativo, è il "nostro" caso (sardo), ma anche friulano, ladino in senso lato, e di piccole minoranze locali... esistono poi situazioni in cui esiste una certa effervescenza a livello locale e politico locale, ma a Roma assolutamente fanno orecchie da mercante, è il caso del Piemonte (che ha legiferato -come fece la Sardegna nel 97- in tema di tutela del Piemontese), ed il Veneto (in cui è in atto una campagna di sensibilizzazione trasversale sia per legiferare per tutelare la Lingua e cultura veneta, sia per acquisire margini di autonomia formale in campo politico-amministrativo, in poche parole il consiglio regionale veneto ha richiesto di poter divenire una Regione Autonoma)...

    In Sardegna qualsiasi forma di approccio a realtà politiche e culturali ancora "non sdoganate" a me sembra quasi che crei una certa "ansia", paura di sbagliare, vergogna... In particolare qualsiasi forma di apertura a realtà "autonomiste-indipendentiste-localiste" continentali, evoca lo spettro del leghismo, e di tutte le pagliacciate-italianate che gli stanno dietro... Questo perchè in effetti sul Continente, a parte le compagini politiche valdostane e sudtirolesi, l'unica formazione politica pseudo-autonomista "italiana" degna di nota è la Lega Nord.


    Sono stato un po' contorto, spero di aver reso l'idea. Ci tengo a precisare che tutto quello che ho scritto è frutto di impressioni personali, niente di "politico", ovviamente.

  7. #7
    Indipendentista sardu
    Data Registrazione
    25 May 2012
    Località
    Varese - Disterru
    Messaggi
    13,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Aggiungo che l'intervento del forumista Vincent è un lampante esempio di quanto asserivo...

    in pratica autoesplicativo...

  8. #8
    Indipendentista sardu
    Data Registrazione
    25 May 2012
    Località
    Varese - Disterru
    Messaggi
    13,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A Vincent faccio notare anche che non ha capito un'H del primo post, dato che la frase "dialetto è un termine razzista" è da imputare a Niffoi, e non -come invece ha capito lui- al forumista che ha proposto l'articolo...

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Nov 2002
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    380
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Continente, a parte le compagini politiche valdostane e sudtirolesi, l'unica formazione politica pseudo-autonomista "italiana" degna di nota è la Lega Nord. [Cristianu]

    Cosa significa "degna di nota"?

    "esistono realtà "sdoganate" ormai da 50 anni, ovvero i sudtirolesi, i valdostani, ed i ladini del Sudtirolo, altre "sdoganate" formalmente qualche anno fa con la legiferazione del parlamento, ma ancora in fase di sostanziale "sdoganamento" a livello pratico/attuativo,"[Cristianu]

    Ancora. Cosa significa "sdoganate"? In senso politico o legislativo o morale o letterario o semplicemente culturale?

    "In Sardegna qualsiasi forma di approccio a realtà politiche e culturali ancora "non sdoganate" a me sembra quasi che crei una certa "ansia", paura di sbagliare, vergogna..."[Cristianu]

    Forse ho perso quale passaggio, oppure provengo da un'altra mentalità o un'altra cultura, oppure stento più semplicemente a capire.
    Quali sono le "realtà non sdoganate"?
    A chi creano "ansia" e che tipo di ansia?
    Chi ha paura di "sbagliare", chi ha "paura", chi ha "vergogna" e perché?

    Perdonami, ma ho solo voglia di capire.
    Grazie.Saluti.
    Med.

  10. #10
    Indipendentista sardu
    Data Registrazione
    25 May 2012
    Località
    Varese - Disterru
    Messaggi
    13,160
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si tratta di un punto di vista personale, non credo sia particolarmente interessante approfondirlo più di tanto.

    le raltà "non sdoganate" sono quelle in cui chiunque osa dire in giro che l'idioma locale "va tutelato", viene considerato un eretico... insomma un po' come la Sardegna fino all'altro ieri...

    "degna di nota", credo sia chiaro a tutti cosa significa... comunque io intendevo dire che la Lega Nord è l'unico movimento "autonomista-localista" che si candida alle elezioni, eccetto la Liga Veneta ed ora anche Progetto Nord-Est (l'alter ego veneto del nostro Progetto Sardegna...). Le varie Emilia Libera, Liguria Nazione, Lega Sud Ausonia, e palle varie, non riescono nemmeno a candidarsi... spero di aver reso l'idea

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 12-08-10, 15:10
  2. Il dialetto Calabrese
    Di VENTO nel forum Calabria
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 27-09-08, 03:38
  3. Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 02-06-06, 16:29
  4. Il dialetto
    Di DiegoVerona nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 06-09-04, 12:45
  5. Il nostro dialetto
    Di Aug83 nel forum Toscana
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 05-05-03, 20:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226