http://www.primadanoi.it/modules/bdn...p?storyid=6359

«Giù le mani dall’orso»: il Comune di Pizzoferrato contro il Parco
Inviato da Redazione (131 letture)


PIZZOFERRATO. L’amministrazione comunale di Pizzoferrato (Ch) non ci sta.

Risponde con secco “no” alla decisione presa dai responsabili del Corpo forestale dello Stato, dell’Ispettorato generale per la Biodiversità e della direzione del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, in una riunione a Pescasseroli, di organizzare le fasi operative per la cattura del piccolo di orso marsicano che staziona da settimane nella media valle del Sangro, soprattutto nel territorio di Pizzoferrato.

La riunione è stata organizzata a seguito della decisione del ministero dell’Ambiente che, con nota del 10 ottobre, ha invitato la Forestale e il Parco a mettere a disposizione équipe specializzate al fine di catturare il plantigrado, attivare un monitoraggio radiotelemetrico e, all’occorrenza, predisporre azioni di dissuasione.

«La decisione di catturare l’esemplare e allontanarlo da questi luoghi – attacca Palmerino Fagnilli, sindaco di Pizzoferrato – secondo i cosiddetti esperti, dovrebbe avvenire per “ragioni di conservazione dello stesso” e per tutelare la popolazione e limitare la conflittualità orso/uomo. Tutto ciò è ridicolo. Qui, in paese, non c’è alcuna guerra in atto contro il plantigrado. Anzi, è diventato un po’ la mascotte della zona. Una sorta di attrazione notturna. Un regalo della natura. E’ vero che ci sono incursioni nei pollai da parte dell’animale, che deve pur nutrirsi, ma è anche vero che i cittadini non hanno atteggiamenti di belligeranza nei suoi confronti. Anche perché la delibera per rimborsare i danni “alimentari” causati dall’orsetto è già pronta. E da parte del cucciolo – aggiunge Fagnilli – non ci sono mai stati segnali di intolleranza e di volontà di aggressione nei confronti dell’uomo. Quindi questa mobilitazione per cacciarlo a tutti i costi è senza senso. Se necessario – puntualizza – scenderà in campo tutto il paese, con manifestazioni pubbliche, a difesa del plantigrado. Altro che esperti…».

Giù le mani dall’orso, dunque.

19/10/2006 8.50