User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb l'oscurantismo delle religioni in materia scientifica

    Tre scienziati di Oxford portano avanti il pensiero del New Atheism, contro l'oscurantismo delle religioni in materia scientifica

    REGNO UNITO – «Dal momento che accettiamo il principio per cui “la fede religiosa deve essere rispettata per il semplice fatto che si tratta di fede” è difficile negare rispetto anche alla fede di Osama e dei kamikaze». Questo è ciò che afferma Richard Dawkins – biologo, evoluzionista e divulgatore scientifico britannico – nel suo ultimo libro, intitolato The God Delusion. Si capisce subito che, come molti altri uomini di scienza, Dawkins ha un approccio del tutto particolare all’argomento religioso. E come lui anche Sam Harris e Daniel Dennett, noti «scienziati della mente» di Oxford, appartengono a quello che può essere definito il movimento dei nuovi atei, ovvero la corrente di pensiero di chi condanna non solo la fede in un Dio, ma anche la tolleranza nei confronti di chi ha un credo religioso.
    NESSUNA NEUTRALITA' - Dalla capitale della ragione, Oxford, i tre scienziati lanciano la sfida al mondo: «è tempo di prendere posizione ed esorcizzare finalmente questa calamità debilitante che è la fede». Secondo loro, infatti, Dio è solo una menzogna creata dall’uomo per controllare le menti degli individui, e la scienza sarebbe in grado di provarlo: «la scienza, in definitiva, gioca con le probabilità, e la probabilità che dio esista – spiega Dawkins – se non nulla, è infinitesimale». Quella dell’ateismo non è certo una corrente di pensiero recente, ha camminato fianco a fianco con lo sviluppo della società e con il diffondersi delle religioni. Ma i tre cervelloni sono andati oltre la semplice negazione dell’esistenza di una divinità, negando di fatto il diritto di chiunque a una presa di posizione neutrale. Nel mirino dei nuovi atei non ci sono in realtà i fedeli, quanto piuttosto i non praticanti, tutti coloro che non credono ma non si pongono criticamente nei confronti di chi crede: potenziali proseliti del Nuovo Ateismo.
    IL CASO USA - E secondo Dawkins, la massa di potenziali nuovi atei sarebbe davvero imponente: «negli Stati Uniti ci sono almeno 30 milioni di persone non religiose: più del totale di ebrei nel mondo. Gli atei sono più numerosi di quel che si pensa. Molte persone intelligenti sono atee. Ma i conti non tornano, perché nessun membro del Congresso americano ammette di esserlo. Quindi le cose sono due: o si tratta di persone stupide o di bugiardi». E il fatto che negli Usa l’ateismo è praticamente un tabù sarebbe di per sé una buona ragione per mentire. Secondo Sam Harris, inoltre, finché l’uomo non rinuncerà alla fede sarà impossibile impedire che le violenze religiose portino alla distruzione della nostra civiltà. Il percorso mentale necessario per staccarsi dalla fede e giungere a quella che Harris definisce la religione della ragione è lo stesso che ha portato alla fine dello schiavismo. Ciò che nell’800 era considerato moralmente accettabile (uccidere, rapire intere famiglie, ridurle in schiavitù, costringerle a lavorare e vendere i loro bambini) oggi è visto con disgusto e disapprovazione. Così, liberandoci oggi dalla schiavitù della fede, «la ragione riuscirà a soggiogare la superstizione, l’intelligenza avrà la meglio sulle illusioni e saremo in grado tenere a bada la demoniaca tentazione della fede». E la religione diventerebbe così un semplice ricordo della nostra natura primitiva.

    Alessandra Carboni

    23 ottobre 2006

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Spassoso, ora ci sono i pasdaran dell'ateismo. Da notare i termini dogmatici e religiosi con cui è confezionato il discorso.
    Siamo ormai alla parodia invertita, segno dei tempi ultimi.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    [...] il movimento dei nuovi atei, ovvero la corrente di pensiero di chi condanna non solo la fede in un Dio, ma anche la tolleranza nei confronti di chi ha un credo religioso.
    [...]
    Non avevo notato la chicca!

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    [...] Così, liberandoci oggi dalla schiavitù della fede, «la ragione riuscirà a soggiogare la superstizione, l’intelligenza avrà la meglio sulle illusioni e saremo in grado tenere a bada la demoniaca tentazione della fede». E la religione diventerebbe così un semplice ricordo della nostra natura primitiva.

    Alessandra Carboni

    23 ottobre 2006
    Parole già sentite (rivoluzione francese). Parole che, come già quelle, finiranno nel museo delle ridicolaggini della storia.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mai nessuna ridicolaggine della storia sarà ricordata in modo così ridicolo come le religioni tutte.
    L'uomo è troppo intelligente per non fare uso della ragione, invece che delle superstizioni.
    Fosse anche tra mille anni, le religioni sono ideologie destinate a scomparire.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se lo dici tu ... A me pare il discorso de 'La volpe e l'uva'. Impegnarsi veramente in maniera da esere uomo completo, cioè religioso, è difficile. Molto più difficile che adagiarsi sui rassicuranti triclini della Dea Ragione.
    Intanto ti faccio notare che una società 'atea' non è mai esistita, la (relativamente) grande diffusione odierna dell'ateismo è un'eccezione della storia, un'unicità, un'anomalia destinata ad essere riassorbita, non appena abbia assolto anche lei il suo compito (che è uno di stimolazione e di pungolo di chi è cristiano).

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    Se lo dici tu ... A me pare il discorso de 'La volpe e l'uva'. Impegnarsi veramente in maniera da esere uomo completo, cioè religioso, è difficile. Molto più difficile che adagiarsi sui rassicuranti triclini della Dea Ragione.
    Innanzitutto la Ragione non è una dea.
    In secondo luogo, credo proprio che sia molto più comodo, più rassicurante e più facile adagiarsi sui dogmi delle religioni, da accettare per fede, che sforzarsi di uscire dalla bambagia e vedere il mondo per quello che realmente è, col solo metodo efficacie che abbiamo per indagare sulla realtà per quello che realmente è e non per quello che vorremmo che fosse (ovvero la scienza).

    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    Intanto ti faccio notare che una società 'atea' non è mai esistita,
    L'ottusità mentale degli uomini (e la raassicurante ideologia delle religioni) ha sempre costruito degli stati confessionali, basati più su dogmi che sulla Ragione, causando fondamentalismi e inutili intolleranze.
    Proprio per questo la storia dell'umanità è un disastro.
    Il fatto che non sia mai esistita una società atea (ma basterebbe "laica") non è proprio una cosa di cui dobbiamo vantarci. Anzi......


    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    la (relativamente) grande diffusione odierna dell'ateismo è un'eccezione della storia, un'unicità, un'anomalia destinata ad essere riassorbita, non appena abbia assolto anche lei il suo compito (che è uno di stimolazione e di pungolo di chi è cristiano).
    La grande diffusione dell'ateismo è dovuto al fatto che l'umanità sta maturando.
    Quando i bambini crescono non credono più in babbo natale, diventano più responsabili e cominciano finalmente a capire il mondo VERO. L'illusione che babbo natale ci porterà altri pacchi-regalo diventerà giustamente uno sbiadito ricordo, per sempre.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    Innanzitutto la Ragione non è una dea.
    In secondo luogo, credo proprio che sia molto più comodo, più rassicurante e più facile adagiarsi sui dogmi delle religioni, da accettare per fede, che sforzarsi di uscire dalla bambagia e vedere il mondo per quello che realmente è, col solo metodo efficacie che abbiamo per indagare sulla realtà per quello che realmente è e non per quello che vorremmo che fosse (ovvero la scienza).
    Ma sono i suoi eroi della Rivoluzione Francese che l'hanno definita così ...
    Che la ragione assolutizzata sia un idolo - uno dei tanti idoli moderni - cmq è innegabile.


    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    L'ottusità mentale degli uomini (e la raassicurante ideologia delle religioni) ha sempre costruito degli stati confessionali, basati più su dogmi che sulla Ragione, causando fondamentalismi e inutili intolleranze.
    Proprio per questo la storia dell'umanità è un disastro.
    Il fatto che non sia mai esistita una società atea (ma basterebbe "laica") non è proprio una cosa di cui dobbiamo vantarci. Anzi......).
    Dire che gli uomini antichi (ma sostanzialmente, di tutte le epoche) erano degli ottusi, dei bambini ingenui, dei cretini, ecc.ecc. è perlomeno grottesco, visto che sono riusciti a fare/dire/pensare cose di una grandezza incomparabile.


    Citazione Originariamente Scritto da Morghen Visualizza Messaggio
    La grande diffusione dell'ateismo è dovuto al fatto che l'umanità sta maturando.
    Quando i bambini crescono non credono più in babbo natale, diventano più responsabili e cominciano finalmente a capire il mondo VERO. L'illusione che babbo natale ci porterà altri pacchi-regalo diventerà giustamente uno sbiadito ricordo, per sempre.
    Oppure è dovuta al fatto che l'umanità sta declinando, come suggerirebbe anche una similitudine - che viene spontaneo fare (pur non essendo io un determinista) - tra il decorso di una civiltà e il decorso biologico di un organismo. Noi oggi siamo la senescenza avanzata. E quello che si sostiene in campo laicista e ateista è il prodotto del parkinson dell'occidentale moderno, di un organismo che vuole morire e cerca di farsi fuori.

    Saluti.

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Aug 2006
    Messaggi
    1,118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    Ma sono i suoi eroi della Rivoluzione Francese che l'hanno definita così ...
    Che la ragione assolutizzata sia un idolo - uno dei tanti idoli moderni - cmq è innegabile.
    Ma sei tu che vedi chi usa la Ragione come se fosse fermo all'Illuminismo.
    Del resto, se ratzinger come mentalità è fermo al medioevo, tu puoi benissimo essere fermo alle ideologie anti-Illuminismo.. non mi stupirebbe affatto.

    Non ho mai parlato di "ragione assolutizzata". Il guaio è che non fa uso della ragione (ovvero i veri assolutisti, gli integralisti religiosi in primis) demonizza la ragione stessa cercando di mascherarla con un (inesistente) manto di assolutezza.


    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    Dire che gli uomini antichi (ma sostanzialmente, di tutte le epoche) erano degli ottusi, dei bambini ingenui, dei cretini, ecc.ecc. è perlomeno grottesco, visto che sono riusciti a fare/dire/pensare cose di una grandezza incomparabile.
    Sì, ogni tanto qualcuno lo faceva. E puntualmente le religioni reprimeva questi geni..



    Citazione Originariamente Scritto da Ormriauga Visualizza Messaggio
    Oppure è dovuta al fatto che l'umanità sta declinando, come suggerirebbe anche una similitudine - che viene spontaneo fare (pur non essendo io un determinista) - tra il decorso di una civiltà e il decorso biologico di un organismo. Noi oggi siamo la senescenza avanzata. E quello che si sostiene in campo laicista e ateista è il prodotto del parkinson dell'occidentale moderno, di un organismo che vuole morire e cerca di farsi fuori.
    Quello che tu chiami laicismo è l'unico antidoto a tutti i fondamentalismi, (cristiani, islamici, economici, etc.), ovvero gli unici in grado di portare la Civiltà Umana intera sulla via del declino.
    Accusare il laicismo di colpe che non ha è del tutto antistorico e soprattutto antiproducente, oltre che fortemente disonesto dal punto di vista intellettuale.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Apr 2005
    Messaggi
    3,002
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se c'è disonesta (o meglio, cecità) è quella dello scientista che cerca di cassare tutto quanto la sua mente non riesce e non vuole cercare di comprendere.
    Mettetevi in testa che ragionevolezza non coincide con razionalismo. Il razionalismo è un riduzionismo.
    Dopodiché, nessun problema su un dialogo anche franco e su posizioni diverse.
    Se invece volete scimmiottare l'autorità spirituale, ponendovi a latori di dogma, siete semplicemente grotteschi. L'umanità non accetterà mai questa auto-amputazione delle facoltà dell'uomo. Rassegnàtevi - altro che "è ora di contrattaccare" (Giorello, patetico!).

  10. #10
    Can che abbaia morde
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    13,573
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Ricevo sulla posta elettronica l'invito a dichiarare il mio ateismo. Mi disturbano le posizioni assolutistiche anche se mi dichiaro non credente.
    Detto questo occorre procedere a qualche riflessione.
    L'uomo religioso potrebbe essere un residuo, eppure ne dubito.
    Sgombrando il campo dagli atei devoti a cui preme solo il portafogli e uno straccio di potere da esercitare sui deboli di spirito, consideriamo soltanto i credenti veraci.
    Gente in cerca di un rimedio contro l'insensatezza dell'esistere. Si disse, si è detto e si continua a dire che il rimedio si è rivelato peggiore del male. Questo è vero per i non credenti ma è falso per i credenti sinceri. E' di nuovo vero, in generale ,secondo la stima del danno, calcolato in soppressioni e vessazioni tanto crudeli quanto inutili.
    Superfluo reiterare l'invito a uma maggiore tolleranza. E' costitutivamente impossibile che il bambino ci ringrazi per avergli sottratto l'ennesima caramella. Ci odierà piuttosto per questo. Ed è quel che avviene. Che poi una antropolgia serena e pacata non possa prescindere dalle menifestazioni del sacro nella società, è addirittura ovvio. Dobbiamo quindi, credo, tutti occuparci anche del sacro, per il semplice motivo che molti ne dipendono, E da questi non vogliamo ne possiamo prescindere. A voi credenti rivolgiamo uan preghiera, noi atei ogni tanto indulgiamo all'antico vizio: odiateci con maggiore intelligenza. Siate avversari interessanti e non tediateci con logori armamentari. Può addiritura darsi che riusciate a convincerci almeno della vostra buona fede. Ancora un invito: la tradizione non e robbbbbba vostra, capisco che inorridiate eppure ci sono tradizioni che non vi contemplano e non sono le più giovani.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 293
    Ultimo Messaggio: 03-02-12, 10:57
  2. materia preferita e materia odiata al liceo
    Di cacomassi nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 29-01-10, 00:36
  3. Ora di Storia delle Religioni
    Di Maria Vittoria nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 30-10-09, 19:58
  4. Le prerogative delle religioni
    Di Eyes Only (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-12-07, 17:06
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-03, 00:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226