User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Jun 2011
    Messaggi
    4,173
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Onu: sì al Trattato sul commercio di armi, Usa contrari

    www.unimondo.org

    Con 139 voti favorevoli, uno contrario (quello degli Usa) e 26 astenuti (tra cui Cina e Russia) la Commissione Disarmo e Sicurezza dell’Onu si è espressa a favore per l'avvio dei lavori per un Trattato sul commercio di armi che, stabilendo standard globali omogenei, impedisca i trasferimenti di armi a Paesi che alimentano conflitti e gravi violazioni dei diritti umani e renda più rigidi gli embarghi. La risoluzione passerà entro l'anno al voto dell'Assemblea generale delle 192 nazioni dell'Onu: il provvedimento dovrebbe dare un anno di tempo al Segretario generale dell'Onu per esaminare la questione e riferire all'Assemblea sulla fattibilità e gli obiettivi di un Trattato internazionale teso a stabilire standard comuni internazionali sulle vendite di armi convenzionali.

    “Questo voto così netto per sviluppare il Trattato rappresenta per i governi un’opportunità storica per affrontare gli effetti devastanti di trasferimenti di armi immorali e irresponsabili” – commentano i portavoce della Campagna Control Arms che da tre anni ha sensibilizzato l’opinione pubblica mondiale sullo “scandalo costituito da un commercio di armi privo di regole”. “Ne abbiamo fatta di strada dal lancio della campagna Control Arms: tre anni fa l’idea che l’Onu negoziasse l’adozione di un Trattato era considerata quanto meno idealistica. Ma oggi siamo la maggioranza. Questa vittoria, adesso, deve tradursi in un Trattato forte, basato sugli impegni di diritto internazionale assunti dagli Stati” – ha commentato Rebecca Peters, direttrice di Iansa, che con Oxfam e Amnesty International sono promotori della campagna Control Arms. Nei giorni precedenti al voto la campagna era riuscita ad ottenere il sostegno di oltre 100 governi: “Un numero estremamente elevato per un’iniziativa così innovativa” – commentano i promotori della Campagna.

    Hanno votato a favore numerose nazioni dell’Unione Europea – Italia inclusa – ed è stato significativo anche l’appoggio di "esportatori emergenti" di armi come Brasile e Sudafrica e molte nazioni africane e asiatcihe martoriate dalle guerre. Nei giorni immediatamente precedenti, in una dichiarazione diffusa dalla Fondazione Arias e dalla campagna Control Arms, premi Nobel per la pace avevano sostenuto la risoluzione. Se tra le 26 nazioni che si sono astenute figurano alcune delle principali venditrici di armi (come Cina e Russia) e nuovi esportatori emergenti (come Pakistan e India), va rilevato l’unico voto contrario degli Usa, sostenuto anche dalla potente lobby armiera americana: gli Stati Uniti “preferiscono condurre i controlli sulle armi sulle basi dei trattato bilaterali e multilaterali esistenti” - riportano le agenzie.

    Il voto in commissione Onu era fortemente atteso anche in Italia dai promotori nazionali della campagna Control arms – Amnesty Italia e Rete italiana disarmo – che hanno accolto con soddisfazione il voto favorevole espresso dall’Italia: “Un importante risultato conseguito anche grazie alla grande mobilitazione della società civile italiana” – sottolinea il comunicato della campagna italiana Control arms. Ma, – fanno notare i promotori – il nostro Paese è il quarto produttore e secondo esportatore mondiale di armi leggere e non esercita alcun controllo sulle intermediazioni nei trasferimenti illegali di armi. “Ora è necessario che l’Italia migliori gli strumenti legislativi e di trasparenza sul commercio delle armi, soprattutto in relazione alle armi leggere, per renderli coerenti con l’impegno preso ieri alle Nazioni Unite”. [GB]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cristiano
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Messaggi
    377
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E figurati!!!
    Se l'america smette di vendere armi alle "Nazioni Canaglia" poi la guerra a chi la fa?
    Ma un'embargo agli USA da parte di tutto il mondo non si può fare?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Jun 2011
    Messaggi
    4,173
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da NugoroCapitale Visualizza Messaggio
    E figurati!!!
    Se l'america smette di vendere armi alle "Nazioni Canaglia" poi la guerra a chi la fa?
    Ma un'embargo agli USA da parte di tutto il mondo non si può fare?
    Benvenuto in questo forum

 

 

Discussioni Simili

  1. Sondaggio:siete Favorevoli O Contrari Al Trattato Di Lisbona?
    Di luigi maria op (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 17-07-08, 20:38
  2. Commercio delle armi
    Di ragazzosemplice nel forum Cattolici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31-10-05, 17:30
  3. Più facile il commercio d'armi!
    Di Gino Cerutti nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-03-03, 22:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225