User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2006
    Messaggi
    22,693
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Riscaldamento globale: l'Italia a rischio

    WASHINGTON - Se le attuali emissioni di gas serra non diminuiranno, entro la fine del secolo si andrà incontro a una escalation degli eventi climatici estremi. In particolare: aumento della durata media delle heat-waves (ondate di caldo) e del numero delle notti calde , aumento dell’intensità delle precipitazioni, allungamento dei periodi di siccità , riduzione dei periodi di freddo intenso. A formulare la previsione è una ricerca condotta da una ricercatrice italiana, Claudia Tebaldi e collaboratori del National Center for Atmospheric Research, che si fonda su una simulazione che si è avvalsa di ben nove supercomputer, tra i più potenti al mondo, all’interno dei quali sono stati immessi dati relativi a tutte le variabili che possono interferire sul clima.
    EVENTI ESTREMI - «Sono gli eventi climatici estremi, e non i valori medi, che causano i maggiori danni alle società e agli ecosistemi», spiega la ricercatrice italiana. «Per esempio, sappiamo che le terribili heat-waves, o ondate di caldo, che hanno colpito Chicago nel 1995 hanno causato un drastico aumento della mortalità, soprattutto tra gli anziani e la classi sociali disagiate. La stessa cosa è accaduta in Italia durante l’estate del 2003. In base ai nostri risultati si prevede che le heat-waves, che ora si verificano una volta ogni dieci anni, potrebbero diventare molto più frequenti: fino una volta all’anno entro fine secolo» (una ricerca specifica della studiosa sulle heat-waves è stato pubblicato su Science due anni fa).

    EQUILIBRIO SECOLARE - «In pratica – continua la ricercatrice – siamo di fronte alla rottura di un equilibrio rimasto immutato per secoli e le conseguenze possono essere disastrose sotto diversi punti di vista. Aumento dell’intensità delle precipitazioni vuol dire aumento del rischio di alluvioni e anche la riduzione dei periodi di gelo non è una buona notizia: questo infatti può comportare un drammatico cambiamento degli ecosistemi con ricadute negative come l’aumento dell’infestazione da insetti. I paesi del Mediterraneo, insieme agli Stati Uniti occidentali e al Brasile, risultano le aree più interessate da queste modificazioni climatiche». Lo studio, dal titolo «Going to the extremes», finanziato da National Science Foundation, US Department of Energy e EPA, apparirà sul numero di dicembre della rivista peer-reviewed «Climatic Change»






    02 novembre 2006

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cristiano
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Messaggi
    377
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Intanto la calotta polare diminuisce di spessore.
    Ma tanto c'è chi continua dire che l'effetto serra è una bufala.
    Che non ci sino pericoli immediati.
    Forse perchè chi lo dice ha 70 anni e del 2050 se ne frega?
    Ma preoccupiamoci di chi vincerà l'isola dei famosi è più facile!

 

 

Discussioni Simili

  1. riscaldamento globale
    Di José Frasquelo nel forum Fondoscala
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 03-02-12, 03:57
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23-10-09, 18:51
  3. la Verità sul Riscaldamento Globale
    Di mooceleste nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 08-09-08, 11:05
  4. Riscaldamento globale?
    Di Micene nel forum Politica Estera
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 30-03-08, 22:13
  5. Riscaldamento globale: l'Italia a rischio
    Di Kronos nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-06, 21:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225