User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Briza strazzèr i maròn!
    Data Registrazione
    19 Jun 2006
    Località
    tra il Ducato di Modna, quello di Frara e la Rumâgna
    Messaggi
    835
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation 7 milioni di buonuscita all’ex presidente e amministratore delegato di “Fs”

    Roma. «Abbiamo dovuto dare 7 milioni di buonuscita a chi ci ha portato in questa situazione. Quando noi le abbiamo lasciate, le Ferrovie erano in bonis». Il ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, non cita direttamente l’ex presidente e amministratore delegato di Fs Elio Catania ma è chiaro il riferimento al ricco bonus che tante polemiche ha suscitato. Il ministro ha aggiunto che tuttavia, non si possono interrompere o ridurre i finanziamenti alle Ferrovie perchè «non possiamo rischiare che si fermino i treni».
    E sul tema della ricapitalizzazione di Trenitalia, necessaria per rimettere in senso i conti disastrati della controllata Fs, è tornato a parlare anche oggi l’amministratore delegato della holding, Mauro Moretti, rispondendo ad una domanda su come Ferrovie troverà i 600 milioni di euro che mancano (400 milioni sono previsti in Finanziaria). «È un problema dell’azionista più che il mio», ha detto Moretti, «abbiamo già delle proposte, siamo confidenti che il governo le accolga».
    Intanto, contro la richiesta di aumento dei biglietti ferroviari, bloccati dal 2001, esplicitata ieri dal presidente Fs Innocenzo Cipolletta, tuonano le associazioni dei consumatori. «Con questo scadente servizio ferroviario non si possono chiedere altri aumenti delle tariffe, che sono già avvenuti a livello regionale e nazionale attraverso surrettizie modifiche dei costi del biglietto e delle prenotazioni» affermano Adusbef e Federconsumatori che chiedono di trovare le risorse necessarie al miglioramento del settore in altre direzioni. «Sappiamo che le ferrovie hanno bisogno di risorse», osservano, «ma queste si possono trovare con l’abbattimento dei costi delle ferrovie e con interventi da parte di chi detiene l’intero capitale di proprietà, cioè lo Stato». Ma sulla necessità di avere mano libera sulle tariffe, quelle non sottoposte a convenzione, di fatto Eurostar e treni veloci, i vertici Fs non demordono.
    Le Ferrovie hanno bisogno di sottoscrivere con lo Stato «patti chiari ed esigibili» ha detto Moretti aggiungendo che «non è possibile avere un mercato liberalizzato per i concorrenti» e non dare a Ferrovie «la libertà di agire su una leva come le tariffe. Se lo Stato decide di sostenere una politica sociale deve avere i soldi per farlo e non può metterla sulle spalle delle imprese». Soprattutto, ha tuttavia ribadito l’ad di FS «se lo Stato può comprare servizi di rete e di trasporto è importante che se il contratto dice cento poi questo contratto venga onorato. Non posso», ha continuato Moretti che ha ricordato la necessità di mettere a posto il conto economico avendo 150 milioni l’anno di ammortamenti, «avere una finanziaria che mi autorizza a una cifra per gli investimenti e poi me li nega». Moretti ha quindi risposto con una battuta alla domanda se avesse già una lettera di dimissioni pronta nel caso il suo mandato si rivelasse «una missione impossibile».
    «Quando l’ingegner Catania», ha ricordato, «ci ha chiamato per dirci che andava via ho pensato: il prossimo che farà questo discorso sarò io».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Briza strazzèr i maròn!
    Data Registrazione
    19 Jun 2006
    Località
    tra il Ducato di Modna, quello di Frara e la Rumâgna
    Messaggi
    835
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Sos dell'A.d. Moretti: «Ferrovie verso il fallimento»

    Dopo Alitalia è la volta delle Ferrovie a entrare in una zona di «profondo rosso». Non lasciano infatti dubbi le parole pronunciate ieri in Parlamento dall’amministratore delegato di Fs spa, Mauro Moretti, a nel lanciare un nuovo allarme sulla situazione in cui versa il gruppo e in particolare Trenitalia. «Per l’azienda la ricapitalizzazione è assolutamente necessaria: siamo sull’orlo del fallimento».
    Nel 2005 - ha chiarito ieri Moretti parlando davanti alla Commissione Lavori pubblici del Senato - «ci siamo svenati. Abbiamo avuto uno squilibrio tale dal punto di vista finanziario che ora non ci consente più ulteriori indebitamenti. Gli immobili li abbiamo venduti tutti. C’è stato un taglio enorme - ha denunciato ancora Moretti - nei contratti di programma per le spese correnti di oltre 600 milioni di euro. C’è un elemento di insostenibilità nei rapporti tra lo Stato e l’azienda. Lo Stato non può più far esporre l’azienda e poi non pagare». A tutto questo, ha proseguito l’a.d., «si aggiunge la situazione molto grave di Trenitalia. La società ha utilizzato il fondo di ristrutturazione che si è esaurito nel 2005 e le perdite nel 2006 saranno pari a 1,707 miliardi. A questo punto, è indispensabile ricapitalizzare l’azienda, altrimenti corriamo il rischio, non in tempi lunghi, ma brevi, di portare i libri in tribunale».
    Come ha indicato alla Commissione il presidente delle Fs spa Innocenzo Cipolletta, alle Ferrovie servono circa 6,1 miliardi di euro per far fronte all’intero sistema: «3,5 miliardi per l’alta velocità, 1,4 miliardi per la rete tradizionale, 500 milioni per le convenzioni e 700 milioni per la ricapitalizzazione di Trenitalia. La Finanziaria 2007 - ha aggiunto Cipolletta - assegna maggiori risorse, ma vogliamo vedere quali saranno effettivamente i flussi di finanziamento per i prossimi tre anni». E riguardo alla realizzazione della nuova rete ad alta velocità, l’a.d. Moretti ha invitato a «evitare schermaglie»: «se ci sono soldi, possiamo mantenere i cantieri sulla Torino-Napoli, altrimenti si apre un contenzioso enorme che rischia di spostare di 2-3 anni avanti la chiusura di questi cantieri, fissata al 2009. Ma se fosse rispettata la data del 2009, questo diverrebbe un altro Paese».
    Moretti ha quindi ricordato di aver chiesto «lo sblocco dell’operazione Ispa, che ha congelato anche la partita dei pedaggi che per noi rappresenta una leva per poter fare a nostro rischio operazioni finanziarie». Le priorità ineludibili indicate dall’amministratore delegato delle Fs spa sono: investimenti in tecnologia, nei grandi nodi urbani, nei grandi corridoi europei, negli interporti; e poi occorre procedere al taglio degli sprechi.
    «Abbiamo eccedenze di manodopera - ha sottolineato Moretti - ci sono centinaia di persone che si occupano di relazione esterne o non so cosa. Una situazione, questa, che si è stratificata negli anni». Va in questa direzione la riorganizzazione di tutti i processi produttivi e organizzativi di Trenitalia. «La società - ha spiegato Moretti - aveva una situazione inusuale con 25 report all’amministratore delegato. Abbiamo ricostruito un ciclo industriale cercando di tagliare tutto ciò che è inutile».

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    non è possibile congelare il pagamento ?

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,827
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dime can Visualizza Messaggio
    non è possibile congelare il pagamento ?
    contratto fatto da Tvemonti!

    Di Pietro è riuscito a negoziare un piccolo sconto!
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 15:46
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 12:56
  3. Nuovo Amministratore Delegato Juve
    Di pensiero nel forum Juventus FC
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19-05-06, 21:02
  4. L'amministratore delegato di Easyjet se ne va...
    Di airblue nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-05-05, 15:36
  5. Sea: Bencini Nuovo Presidente E Amministratore Delegato
    Di AZJumbo nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-12-03, 11:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226