User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    23 Mar 2005
    Località
    veneto
    Messaggi
    236
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    I riformisti Ds cercano il flirt con Ppe e Dal Lago

    domenica 05 novembre 2006 cronaca pag. 9
    GIORNALE DI VICENZA
    Sabato prossimo al Vicenza Café.com un libro e un’idea da discutere in vista della nascita del Partito Democratico

    I riformisti Ds cercano il flirt con Ppe e Dal Lago

    E portano a dibattere sugli scenari nazionali Giuseppe Vacca e Pierluigi Castagnetti


    di Eugenio Marzotto



    La questione è semplice. Giocare per vincere o sfidarsi per testimonianza. Ma siccome di fare testimonianza molti del centro sinistra si sono stufati, via all’ipotesi di alleanze da capogiro. In gergo leggasi larghe intese, alleanze creative, aperture inedite. All’atto pratico significa flirtare con il Ppe di Carollo e con la Lega targata Dal Lago, l’anima politica e governativa che è riuscita a strappare applausi anche dai riformisti di casa nostra.
    Gli appuntamenti alle porte sono veri e propri giri di boa e in via Mercato Nuovo, dove c’è la sede dei Ds, nessuno vuole farsi scappare almeno una possibilità di battere il centro destra e le destre, partendo almeno da un punto fermo: «Si faranno le primarie sia per le provinciali che per le comunali».
    Lo affermano nero su bianco il segretario cittadino Luca Balzi, il consigliere comunale Giovanni Rolando e il capo della sinistra giovanile locale Enrico Peroni, riuniti per presentare una conferenza che è ben di più di una conferenza da vetrina politica.
    Sabato prossimo, alle 16, nella nuova sala di Vicenza Cafè in contrà della Catena si parlerà di “Riformismo italiano” con due ospiti importanti: Giuseppe Vacca presidente dell’istituto Gramsci (che sarà intervistato da Antonio Di Lorenzo de “Il Giornale di Vicenza”) braccio destro di D’Alema e Amato, e Pierluigi Castagnetti vice presidente della Camera dei deputati e leader della Margherita.
    Due pezzi da novanta per battezzare il lungo e tortuoso percorso che dovrebbe portare a Vicenza la nascita del partito democratico non senza conseguenze politiche, considerando che la sinistra Ds proprio non vuol sentir parlare di partito unico.
    Così il 2007 si annuncia come l’anno domini di un viaggio che potrebbe portare al Golgota o in paradiso. Dipenderà tutto da come andranno le elezioni provinciali, il congresso cittadino e provinciale, dipenderà insomma se l’Ulivo riuscirà con le “alleanze creative” a battere il Polo ed evitare scissioni da parte di chi dentro un’Unione moderata proprio non ci vuol stare.
    Se ne rendono conto gli stessi riformisti Ds impegnati nella lunga marcia che porterà prima alle elezioni della Provincia e poi a quelle del Comune nel 2008.
    «Cominciamo subito con il dire che non ci sarà nessun terzo mandato per la Dal Lago e Hüllweck - spiegano Balzi e Rolando - è una cosa impossibile da realizzare tecnicamente e quindi conviene fin da subito cercare tutte le convergenze possibili per arrivare compatti con un candidato antagonista a quello delle destre».
    I paletti, secondo la segreteria Ds, sono almeno tre: stendere un programma condiviso, organizzare le primarie e studiare ampie alleanze, giocando sull’opportunità del secondo turno.
    Rolando è esplicito: «Per vincere alle provinciali dobbiamo spostare almeno 50 mila voti, quello del ceto moderato ed abbiamo bisogno di forze politiche che meglio intercettino le istanze di quella fetta di elettori».
    E il candidato? Il modello è uno alla Chiamparino «capace di rompere con il passato e innovare», spiega Luca Balzi, «ma certamente - aggiunge Rolando - non siamo disposti alle minestrine riscaldate».


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bulldozer Visualizza Messaggio
    Domenica 05 novembre 2006 cronaca pag. 9
    GIORNALE DI VICENZA
    Sabato prossimo al Vicenza Café.com un libro e un’idea da discutere in vista della nascita del Partito Democratico

    I riformisti Ds cercano il flirt con Ppe e Dal Lago

    E portano a dibattere sugli scenari nazionali Giuseppe Vacca e Pierluigi Castagnetti


    di Eugenio Marzotto



    La questione è semplice. Giocare per vincere o sfidarsi per testimonianza. Ma siccome di fare testimonianza molti del centro sinistra si sono stufati, via all’ipotesi di alleanze da capogiro. In gergo leggasi larghe intese, alleanze creative, aperture inedite. All’atto pratico significa flirtare con il Ppe di Carollo e con la Lega targata Dal Lago, l’anima politica e governativa che è riuscita a strappare applausi anche dai riformisti di casa nostra.
    Gli appuntamenti alle porte sono veri e propri giri di boa e in via Mercato Nuovo, dove c’è la sede dei Ds, nessuno vuole farsi scappare almeno una possibilità di battere il centro destra e le destre, partendo almeno da un punto fermo: «Si faranno le primarie sia per le provinciali che per le comunali».
    Lo affermano nero su bianco il segretario cittadino Luca Balzi, il consigliere comunale Giovanni Rolando e il capo della sinistra giovanile locale Enrico Peroni, riuniti per presentare una conferenza che è ben di più di una conferenza da vetrina politica.
    Sabato prossimo, alle 16, nella nuova sala di Vicenza Cafè in contrà della Catena si parlerà di “Riformismo italiano” con due ospiti importanti: Giuseppe Vacca presidente dell’istituto Gramsci (che sarà intervistato da Antonio Di Lorenzo de “Il Giornale di Vicenza”) braccio destro di D’Alema e Amato, e Pierluigi Castagnetti vice presidente della Camera dei deputati e leader della Margherita.
    Due pezzi da novanta per battezzare il lungo e tortuoso percorso che dovrebbe portare a Vicenza la nascita del partito democratico non senza conseguenze politiche, considerando che la sinistra Ds proprio non vuol sentir parlare di partito unico.
    Così il 2007 si annuncia come l’anno domini di un viaggio che potrebbe portare al Golgota o in paradiso. Dipenderà tutto da come andranno le elezioni provinciali, il congresso cittadino e provinciale, dipenderà insomma se l’Ulivo riuscirà con le “alleanze creative” a battere il Polo ed evitare scissioni da parte di chi dentro un’Unione moderata proprio non ci vuol stare.
    Se ne rendono conto gli stessi riformisti Ds impegnati nella lunga marcia che porterà prima alle elezioni della Provincia e poi a quelle del Comune nel 2008.
    «Cominciamo subito con il dire che non ci sarà nessun terzo mandato per la Dal Lago e Hüllweck - spiegano Balzi e Rolando - è una cosa impossibile da realizzare tecnicamente e quindi conviene fin da subito cercare tutte le convergenze possibili per arrivare compatti con un candidato antagonista a quello delle destre».
    I paletti, secondo la segreteria Ds, sono almeno tre: stendere un programma condiviso, organizzare le primarie e studiare ampie alleanze, giocando sull’opportunità del secondo turno.
    Rolando è esplicito: «Per vincere alle provinciali dobbiamo spostare almeno 50 mila voti, quello del ceto moderato ed abbiamo bisogno di forze politiche che meglio intercettino le istanze di quella fetta di elettori».
    E il candidato? Il modello è uno alla Chiamparino «capace di rompere con il passato e innovare», spiega Luca Balzi, «ma certamente - aggiunge Rolando - non siamo disposti alle minestrine riscaldate».
    Sono io quello in grassetto.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Jul 2006
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    107
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sarai anche quello in grassetto, ma che contenuti vorreste portare avanti ????
    Le solite triture ??? I soliti si potrebbe si dovrebbe ????
    E' ora che vi svegliate... stiamo andando a ramengo e mi parli di Chiamparino, ma sei mai stato a Torino ??? Conosci Torino ??? Chiamparino, se fosse vivo sarebbe un minch.....ne, ma non è vivo, come non lo è Torino. E' una città morta, è divenuta un dormitorio, succursale di Milano. Elemosinano un pezzetto dell'expo a Milano. La Telecom se n'è andata, La Fiat morta (forse è l'unica fortuna) il San Paolo traslocherà..... bei risultati dal Compagno Chiampa.... Non parliamo poi di TAV. Però sono riusciti a fare una fondazione post olimpica per sistemare un po' di careghete, o come si dice qua cadreghete, e stipendi da cappogiro. Sono passati pochi mesi dalle Olimpiadi e Torino è tornata un ghetto. Da mettersi le mani nei capelli, una città bellissima in mano a gente inconcludente.
    Basta Retorica... FATTI (non nel senso di drogati, ma nel senso di cose prodotte) siete al governo e.... SInistra .. peggio della Destra. Mi fate francamente venire il voltastomaco..... e Poi scusa, come fate a cercare voti a Vicenza terra di Artigiani e Piccoli imprenditori, da Voi considerati evasori e ladri... VERGOGNATEVI

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non l'ho fatto io l'esempio di Chiamparino, cmq ritengo sia un ottimo politico.
    Scusa, ke ne sai di me? In piu non è vero ke io considero piccoli imprenditore ed artigiani ladri dato che la mia famiglia, come quasi tutte quelle venete, fa parte della prima delle due categorie. E che cosa dovrei fare? Non fare politica xke c'è chi considera queste categorie male, ke poi nn è tuttto il governo, questo lo dice solo la squallida propaganda da quattro soldi.
    Vergognati tu, io faccio politica in modo onesto e pulito, con le mie proposte e le mie idee, la mia passione. Per di piu sono un liberale di sinistra, dimmi se devo essere insultato da uno come te x quello che magari dicono altri partiti della mia coalizione.
    Infine Chiamparino è stato votato da masse di gente liberale e di centrodestra, e anche dai ceti medi produttivi(i quali spesso premiano il centrosinistra anche in Veneto, si veda Arzignano governata da un ex verde ma che vota al 65% CDL alle politiche). Se non te ne sei accorto, accendi il cervello.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Jul 2006
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    107
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro Sig. Enrico, ti do del Signore non per sfotterti. Mi spiace molto che tu NON CONOSCA affatto CHIAMPARINO, io si visto che vivo vicino aTorino, è una balla che sia stimato dalla gente ci centro destra, alle ultime elezioni si poteva scegliere tra lui e un tipo come Buttiglione, fà tu... Questo non significa che sia apprezzato dai piccoli imprenditori e artigiani di Torino, Vieni a vivere a Torino e capirai la situazione.
    Aggiungo che mi accusi di non sapere cosa fai tu per la politica, hai ragione, non lo sò come d'altro canto non conosci tu cosa faccio io.... ma per piacere lascia la scusa del 'Siamo al governo con altri e questi la pensano diverso da me....' é una solenne cavolata. La politica del governo la votano i tuoi amici e perciò la condividono, Bersani e Visco ritengono che TUTTI e ripeto TUTTI gli artigiani e piccoli imprenditori siano LADRI, tanto che hanno obbligato TUTTI i suddetti a passare dalla rete e dal GRANDE FRATELLO INFORMATICO. Può essere che TU non sia informato circa la politica della TUA parte politica, perciò INFORMATI e scegliti meglio gli amici.

    P.S.: Ti prego di non darmi del LEghista cosa che non sono... Essendo Veneto sono diverso, ne migliore ne peggiore, ma diverso.
    P.P.S.: il mio cervello sarà spento, ma credo che malgrado tutto funziona molto ma molto meglio di ciò che ritieni e credi.
    Con calorosa animosità
    Ricky

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro ricky, NON si può credere che delle persone quali Visco e Bersani che hanno il sostegno di molti artigiani e piccoli imprenditori(in particolare in emilia e toscana) li odino tutti. Semplicemente leggono i dati e sanno che questi spesso evadono ( anche perchè talvolta obbligati dalle tasse elevate, anche se NON è una scusa).
    Se credi che i DS siano una banda di odiatori di artigiani e piccoli imprenditori ti sei mai domandato perchè da questi riceviamo comunque molti voti in centro italia?
    Detto questo se vuoi una personale opinione le piccole imprese sn utili in un momento di lancio del capitalismo, ma quando questo si consolida servono aziende grandi, grandissime, enormi.
    Non ho la cultura del piccolo, non ho la democristianite del "piccolo è bello".

    PS: ok, sarai veneto, anke io sono veneto e sono fiero di esserlo. Ke c'entra? Cosa voti tu? Se voti lega sei leghista e probabilmente sei il maggior nemico del veneto, che ocn la padania c'entra na cippa!

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    08 May 2009
    Messaggi
    9,426
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rickyRgCQFs Visualizza Messaggio
    Caro Sig. Enrico, ti do del Signore non per sfotterti. Mi spiace molto che tu NON CONOSCA affatto CHIAMPARINO, io si visto che vivo vicino aTorino, è una balla che sia stimato dalla gente ci centro destra, alle ultime elezioni si poteva scegliere tra lui e un tipo come Buttiglione, fà tu... Questo non significa che sia apprezzato dai piccoli imprenditori e artigiani di Torino, Vieni a vivere a Torino e capirai la situazione.
    Il Chiampa piace anche a destra a Torino.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Jul 2006
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    107
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Uno. Sono stato leghista e non lo nego ai tempi in cui aveva un senso esserlo, ora non lo sono più o meglio resto leghista, ma non voto per questa lega, ma questo è solo un particolare.
    Due. Che in Toscana e Emilia votino sinistra è cosa risaputa, ma ciò non significa che per forza uno che vota da una parte la voti perchè convinto delle idee, spesso lo si fà per convenienza.... fidate che è così (si chiama voto di scambio) !!!
    Tre. Vivo vicino a Torino da quasi dieci anni, e permettetemi di conoscere un po' più dei foresti, il caso Torino. Possiamo aprire un dibattito, ma non è questa la sede, Mettiamola così molto semplicemente a Torino TUTTI votano quello che in Collina decidono di far votare, potreste pensare che sia un sistema Mafioso, ma siete Voi che lo pensate non sono io a dirlo Se prendiamo le ultime elezioni, probabilmente se la CDL metteva un ragazzino di 18 anni, senza un minimo di cultura e magari demente, avrebbe riscosso maggiori consensi di un tale Filosofo di Gallipoli che Torino probabile che ricordi vagamente che era al NODDE e che probabilmente ricorda di avervi trascorso degli anni per motivi di studio, ma che non sà disicuro dove è Piazza Statuto o Via Cigna o quali Bus devi prendere per andare da Porta Nuova a Corso Unione Sovietica (approposito lo sapevate si che a Torino c'è un corso con tale nome, se volete vi spiego dove si trova, ma con un po' di fantasia si capisce che si trova nei pressi della sede della Fabbrica Italica Auto di Tolla).
    Quindi venite a vivere quà e poi mi potete commentare e giudicare. Io parlo per esperienza, ripeto Torino la conosco, Enrico non credo vivendo in Veneto , di Mat non conosco la provenienza e perciò non posso dire.
    Amen

    P.S. : I democristi avranno pure detto che piccolo è bello, ma ricorda che il modello di piccola impresa Veneto è sempre stato molto apprezzato e studiato all'estero, mi ricordo quando ero ancora in Veneto, che per un lungo periodo i Coreani venivano a studiarCi.
    Ri Amen

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il modello veneto è straordinario nelle prime fasi di capitalismo. poi muta x essere consolidato, altresi' muore.
    Mat è di torino città

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mat Kava Visualizza Messaggio

    Il Chiampa piace anche a destra a Torino.
    E questo la dice lunga...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il flirt SEL-M5S che fa comodo anche al PD
    Di SteCompagno nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-04-13, 21:51
  2. il flirt
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-09-10, 17:05
  3. «Punito per il flirt con la sinistra»
    Di tolomeo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-03-10, 15:33
  4. Giovani Riformisti Scrivono Sull’iraq E Sui Riformisti
    Di benfy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-06-04, 12:59
  5. Giovani Riformisti Scrivono Sull’iraq E Sui Riformisti
    Di benfy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-06-04, 16:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226