Studi realizzati dal Ministero della Sanità peruviano hanno evidenziato che il 98,6% della popolazione della zona all'interno del bacino del fiume Corrientes, che attraversa il dipartimento di Loreto, ha una percentuale di cadmio nel sangue superiore ai livelli accettati, mentre il 66,2% dei bambini di età compresa tra i 2 e i 17 anni presenta livelli di piombo eccessivi. La stessa sorte spetta al 24% della popolazione adulta.
Secondo la ricerca governativa, le imprese petrolifere che operano nella zona da 35 anni, tra cui la Pluspetrol, contaminano l’acqua del fiume Corrientes, che le comunità usano per bere e per svolgere alcuni compiti quotidiani. La presenza di metalli pesanti nel sangue degli abitanti della zona si traduce in gravi rischi per la loro salute.
www.fairwatch.splinder.com