User Tag List

Pagina 2 di 11 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 106
Like Tree4Likes

Discussione: Albo delle leggi approvate

  1. #11
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge ALBY n.10 del Senato - Testamento Biologico






    Presentazione


    Un qualunque cittadino, in grado di intendere e volere, può decidere di rifiutare le cure che giudica troppo invasive. Il Testamento Biologico nasce con il fine di permettere ad una persona cosciente di poter esprimere la propria volontà sulle cure a cui verrà sottoposta quando si troverà in una situazione di non coscienza. Il Testamento Biologico è un documento attraverso cui ogni persona cosciente può esprimere la propria volontà circa le cure a cui potrebbe essere sottoposta quando non sarà cosciente, attuando così il dettato costituzionale sulla libertà di cura e uniformandoci alla legislazione vigente in gran parte del mondo occidentale.
    In considerazione di ciò è presentata la seguente proposta di legge:

    Disposizioni in materia di accertamento della volontà del malato in relazione all'obbligo di cura:

    Art.1:

    E' facoltà di ogni persona, nel pieno delle sue facoltà mentali e a partire dal compimento della maggiore età, decidere liberamente sull'opportunità di essere sottoposto a cure mediche, tramite la redazione di un Testamento Biologico.

    Art.2:
    Il Testamento Biologico viene compilato dal diretto interessato e consegnato presso l'ufficio appositamente creato presso l'ASL locale.
    Il Testamento Biologico verrà inserito in una banca-dati digitale gestita dal SSN a cui tutti gli ospedali potranno accedere per consultare le volontà dei pazienti in cura presso di loro.
    La custodia della copia cartacea del Testamento sarà cura della locale ASL.
    La redazione, custodia ed esecuzione del Testamento Biologico è assolutamente gratuita. Il cittadino potrà avvalersi della consulenza del suo medico di fiducia per la redazione dello stesso.

    Art.3
    Il Testamento Biologico avrà validità fino ad indicazione di modifica o di cessata validità da parte del richiedente.

    Art.4
    In caso di incoscienza del firmatario,il Testamento Biologico farà fede per l'accertamento della sua volontà sulla continuazione o interruzione della terapia. E' fatto obbligo ai medici e agli operatori sanitari di rispettare la volontà espressa della persona.

    Art.5

    La forma di un contratto di Testamento Biologico è la seguente:

    DICHIARAZIONE DI VOLONTA' ANTICIPATA PER I TRATTAMENTI SANITARI

    Io sottoscritto/a __________________________
    nato/a il ___________ a ___________________ prov |__|
    residente a ______________ prov |__|
    indirizzo __________________________________________________

    nel pieno delle mie facoltà mentali, in totale libertà di scelta, dispongo quanto segue in merito alle decisioni da assumere nel caso io necessiti di cure mediche.

    CONSENSO INFORMATO

    1. |_| Voglio essere informato sul mio stato di salute e sulle mie aspettative di vita, anche se fossi affetto da malattia grave e non guaribile.
    2. |_| Nel caso in cui fossi affetto da malattia grave e non guaribile, delego a essere informato e a decidere in mia vece il signor/ la signora
    ___________________________________________
    nato/a il ____________ a __________________ prov. |__|
    residente a _____________________ prov. |__|
    indirizzo _________________________________________
    3. |_| Voglio essere informato sui vantaggi e sui rischi degli esami diagnostici e le terapie.
    4. |_| Autorizzo i medici curanti ad informare le seguenti persone:
    _________________________________________
    _________________________________________
    _________________________________________
    _________________________________________

    DISPOSIZIONI GENERALI

    In caso di perdita della capacità di decidere o nel caso di impossibilità di comunicare le mie decisioni ai medici, formulo le seguenti disposizioni riguardo i trattamenti sanitari.
    Disposizioni che perderanno di validità se, ripresa la piena coscienza, decidessi di annullarle o sostituirle.
    Dispongo che i trattamenti:
    1. |_| Siano iniziati e continuati anche se il loro risultato fosse il mantenimento in uno stato di incoscienza permanente non suscettibile di recupero.
    |_| Non siano continati se il loro risultato fosse il mantenimento in uno stato di incoscienza permanente non suscettibile di recupero.
    2. |_| Siano iniziati e continuati anche se il loro risultato fosse il manteninmento in uno stato di demenza avanzata non suscettibile di recupero.
    |_| Non siano continuati se il loro risultato fosse il manteninmento in uno stato di demenza avanzata non suscettibile di recupero.
    3- |_| Siano iniziati e continuati continuati anche se il loro risultato fosse il manteninmento in uno stato di paralisi con incapacità totale i comunicare verbalmente, per iscritto o grazie all'ausilio di mezzi tecnologici.
    |_| Non siano continuati se il loro risultato fosse il manteninmento in uno stato di paralisi con incapacità totale i comunicare verbalmente, per iscritto o grazie all'ausilio di mezzi tecnologici.

    DISPOSIZIONI PARTICOLARI

    Qualora io avessi una malattia allo stadio terminale, o una lesione cerebrale invalidante e irreversibile, o una malattia che necessiti l'utilizzo permanente di macchine o se fossi in uno stato di permanente incoscienza (coma o persistente stato vegetativo) considerata irreversibile dai medici dispongo che:

    1. |_| Siano |_| Non siano intrapresi tutti i provvedimenti volti ad alleviare le mie sofferenze (come l'uso di farmaci oppiacei) anche se il ricorso ad essi rischiasse di anticipare la fine della mia vita.
    Nelle situazioni sopra descritte:
    2. In caso di arresto cardiorespiratorio |_| sia |_| non sia praticata su di me la rianimazione cardiopolmoare.
    3. |_| Voglio |_| Non voglio che mi siano praticate forme di respirazione meccanica.
    4. |_| Voglio |_| Non voglio essere idratato o nutrito artificialmente.
    5. |_| Voglio |_| Non voglio essere dializzato.
    6. |_| Voglio |_| Non voglio che mi siano praticati interventi di chirurgia d'urgenza.
    7. |_| Voglio |_| Non voglio che mi siano praticate trasfusioni di sangue.
    8. |_| Altre disposizioni personali:
    __________________________________________________ _______
    __________________________________________________ _______
    __________________________________________________ _______

    NOMINA FIDUCIARIO

    Qualora io perdessi la capacità di decidere o di comunicare le mie decisioni, nomino mio rappresentante fiduciario che si impegna a garantire lo scrupoloso rispetto delle mie volontà espresse nella presente carta, il signor/ la signora
    __________________________________________________ _____________
    nato/a a ________________________il ____________________prov. |__|
    residente a ___________________________________________ prov. |__|
    indirizzo_________________________________________
    n° tel. _____________________

    Nel caso in cui il mio rappresentante fiduciario sia nell'impossibilità di esercitare la sua funzione delego a sostituirlo in questo compito il signor/ la signora
    __________________________________________________ _____________
    nato/a il _______________a_____________________prov. |__|
    residente a ___________________________________prov |__|
    indirizzo _________________________________________
    n° tel_____________________

    MODALITà DEL DECESSO
    1. |_| voglio che il medico nei casi in cui io abbia scelto l'interruzione delle cure e nel caso in cui il mio corpo fosse diretto alla morte per disidratazione compiesse un'iniziezioni che provochi in me una morte meno dolorosa rispetto a quella per disidratazione
    2. |_| non voglio che il medico nei casi in cui io abbia scelto l'interruzione delle cure e nel caso in cui il mio corpo fosse diretto alla morte per disidratazione compiesse un'iniziezioni che provochi in me una morte meno dolorosa rispetto a quella per disidratazione

    ASSISTENZA RELIGIOSA

    1. |_| Desidero l'assistenza religiosa della seguente confessione: _____________________
    2. |_| Non desidero l'assistenza religiosa.
    3. |_| Desidero |_| Non desidero un funerale.
    4. |_| Desidero un funerale religioso secondo la confessione da me professata.
    5. |_| Desidero un funerale non religioso.

    DISPOSIZIONI DOPO LA MORTE

    1. |_| Autorizzo |_| Non autorizzo la donazione dei miei organi per trapianti.
    2. |_| Autorizzo |_| Non autorizzo la donazione del mio corpo per scopi scientifici o didattici.
    3. |_| Dispongo che il mio corpo sia inumato.
    4. |_| Dispongo che il mio corpo sia cremato.

    DATA _____________________ In fede,


    Si autorizza il tratttamento dei dati personali ai sensi del decreto legislativo 196/2003 a solo fine dell'iniziativa pubblica "sottoscrivi il tuo Testamento biologico".

    DATA_____________________ In fede.






    Il Presidente promulga.
    Cabraizinho








    Fase di discussione


    http://forum.politicainrete.net/sena...biologico.html


    Fase di votazione


    http://forum.politicainrete.net/sena...biologico.html




    .
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Occidentale/[email protected]/Spycam n.11 del Senato - Politiche Familiari



    Art. 1
    Viene introdotto il quoziente familiare
    Il quoziente familiare consente di dividere il reddito per il numero dei componenti del nucleo cui viene attribuito.
    Attualmente, in Italia, l'imposta sul reddito viene applicata all'insieme degli utili e redditi dei membri della famiglia fiscale.
    Composta dal contribuente stesso, dal coniuge, dai figli minorenni e da eventuali persone invalide conviventi.
    Con il quoziente, le quote vengono rideterminate in relazione al proprio ruolo e ai carichi di famiglia.
    Esempio esplicativo: in una famiglia con un reddito complessivo di 30 mila euro l'anno dove lavorano due persone, si pagheranno tasse come se ci fossero due redditi di 15 mila euro ciascuno.

    Art. 2
    Sono previsti incentivi statali sia sotto forma di fondi che di defiscalizzazione alle aziende che mettono a disposizione per i figli dei e delle dipendenti asili aziendali.

    Art. 3
    Sono previste ulteriori defiscalizzazioni specifiche sui salari, sugli straordinari e sulle tredicesime per le famiglie il cui reddito rientri nelle fasce basse o mediobasse con uno o più figli a carico.

    Art 4
    Sono previsti buoni regionali che coprano l'intero costo di tutti i testi scolastici per le scuole elementari, medie e superiori per le famiglie il cui redito rientri nelle fasce basse o mediobasse a carico delle regioni.

    Art. 5
    Sono instituiti fondi statali a disposizione dei comuni per l'apertura di nuovi asili e per la restaurazione ed il miglioramento degli ambienti scolastici.

    Art. 6
    E' prevista l'instituzione di "carta convenzioni" a sostegno del consumo familiare, da assegnare a tutte le famiglie con neonati da consumarsi specificatamente in beni necessari al neonato stesso (pannolini, medicinali, cibo). La carta avrà valore fino al 5 anno d'età del bambino.

    Art. 7
    Sono previsti ulteriori sgravi fiscali per quelle famiglie che mantengano anche anziani a carico in casa ed è fortemente raccomandata la creazione da parte dei comuni di appositi enti il cui scopo sia l'assistenza o l'aiuto all'assistenza degli anziani a carico

    Art.8
    Vengono abolite le tasse di successione e donazione



    Il Presidente promulga
    Cabraizinho



    Fase dibattito

    http://forum.politicainrete.net/sena...familiari.html


    Fase presentazione e dichiarazione voto

    http://forum.politicainrete.net/sena...familiari.html


    Fase Votazione

    http://forum.politicainrete.net/sena...familiari.html



    .
    Ultima modifica di Supermario; 09-06-10 alle 22:33
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  3. #13
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Giò91 n.12 del Senato - Criteri di assegnazione della cittadinanza italiana





    Preambolo


    La cittadinanza italiana viene concessa agli stranieri residenti.
    Tale atto non si configura in alcun modo come un diritto automatico, ma come una concessione e non è determinata dalla valutazione dell’interesse dello straniero, bensì dalla valutazione dell’interesse dello Stato e della comunità nazionale ad accogliere come cittadino il richiedente.
    L’amministrazione, a tutti i livelli, ha potere discrezionale assoluto ed insindacabile nella concessione della cittadinanza.

    Proposta di Legge

    Articolo Primo
    Casi di acquisto della cittadinanza per naturalizzazione:
    Lo straniero può acquistare la cittadinanza italiana nei seguenti modi:

    I
    Per acquisto volontario.
    Se discendenti da cittadino italiano per nascita, fino al secondo grado, che abbia perso la cittadinanza, dopo aver soddisfatto determinati requisiti (svolgendo servizio militare nelle forze armate e dichiarando preventivamente di voler acquistare la cittadinanza italiana; oppure assumendo pubblico impiego alle dipendenze dello Stato, anche all’estero, e dichiarando di voler acquistare la cittadinanza italiana; oppure risiedendo legalmente in Italia due anni al raggiungimento della maggiore età e dichiarando, entro un anno dal raggiungimento della maggiore età, di voler acquistare la cittadinanza italiana)



    II
    Per matrimonio.
    Dopo cinque anni di convivenza e residenza legale in Italia successivi al matrimonio.

    III
    Per naturalizzazione (residenza).
    Se si risiede legalmente in Italia da 12 anni, consecutivamente.
    Se il richiedente proviene da un paese membro dell'Unione Europea, è possibile presentare la domanda dopo soli 6 anni di residenza continua in Italia, nel rispetto della legalità.

    Lo straniero dovrà presentare richiesta all’Ufficio Naturalizzazione nel luogo di residenza.
    L’autorizzazione all’inizio della procedura di naturalizzazione verrà avviato solo nel caso in cui lo straniero soddisfi i seguenti requisiti:
    1
    Residenza continuata come da articolo secondo comma III.
    2
    Certificato penale che attesti che non siano state commesse violazioni delle normative vigenti.
    3
    Nessun collegamento rilevato con associazioni o enti che minaccino o attentino alla sicurezza dello Stato Italiano.
    4
    Possesso di documentazione che attesti lo svolgimento di attività lavorativa o imprenditoriale sul territorio italiano che sia in regola con le normative sul lavoro e con gli obblighi contributivi e fiscali.
    5
    Aver superato l’Esame per la Cittadinanza, istituito allo scopo di valutare l’integrazione dello straniero nella comunità nazionale italiana.


    Articolo Terzo
    Norme sull’Esame per la Cittadinanza
    Tale esame consisterà in una serie di prove scritte ed orali tese ad accertare il livello di conoscenza della lingua, delle leggi e delle norme costituzionali italiane conseguito dal candidato.
    Il mancato superamento di tale esame costituirà elemento ostativo fondamentale per l’avvio della pratica di naturalizzazione.
    Lo straniero respinto potrà ritentare l’esame non prima di due anni dopo il primo tentativo.
    Il richiedente respinto proveniente da paesi facenti parte dell'Unione Europea potrà ritentare dopo un anno.




    Il Presidente promulga.
    Cabraizinho



    Dibattito


    http://forum.politicainrete.net/sena...-italiana.html


    Presentazione e Dichiarazione voto

    http://forum.politicainrete.net/sena...-italiana.html


    Votazione

    http://forum.politicainrete.net/sena...-italiana.html


    .
    Ultima modifica di Supermario; 09-06-10 alle 22:33
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  4. #14
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Occidentale n.13 del Senato - Svincolo di Beni e Risorse Demaniali a Sostegno delle Università

    Veicolazione di Interventi per Razionalizzare il Sistema delle Università
    Questa legge si propone i seguenti scopi di base, da realizzarsi senza reale aggravio di spesa.

    1
    Incentivazione legislativa e fattuale da parte dello Stato tesa a sviluppare una sinergia tra Enti Locali e Atenei per spingere verso la realizzazione di Poli Universitari a carattere regionale che leghino tra loro i vari atenei insistenti sullo stesso territorio.
    (Esempio: in Toscana non esistono legami di rilievo tra i tre Atenei di Pisa, Firenze e Siena)

    Questo non solo per razionalizzare l'offerta formativa e i servizi, ma anche per creare strutture comuni operative per sostenere i progetti esterni di start-up di aziende sorte da innovazioni originate dalle Università. (anche qui esiste l’esempio del progetto Start Up del Polo di Navacchio in provincia di PISA)
    2
    Agevolare la cessione di beni demaniali in esubero agli Atenei che ospitino più di 50.000 studenti allo scopo di alleggerire i gravami della popolazione studentesca in termini di alloggio e decongestionare i quartieri a maggiore densità studentesca.

    3
    Creazione di una Autorità per attuare una revisione dei criteri di valutazione degli Atenei, dopodichè realizzare una drastica riorganizzazione che miri nell’ordine:

    4
    A rivalutare e rafforzare gli insegnamenti umanistici, eliminando nel contempo i “rami secchi“ nozionistici e rafforzando le aree operative come Archeologia e Paleontologia, languenti e neglette in maniera non degna di un paese che tanto ha da dire e dare nel campo culturale.
    Limitare gli sprechi e le duplicazioni negli insegnamenti, oltre a snellire i corsi di laurea, proliferati scioccamente negli ultimi anni.

    5
    Inserire nell’ordinamento la prassi di valutazioni ripetute e pluriennali effettuate dal Ministero o per conto di esso.
    In particolare tali valutazioni dovrebbero coinvolgere:
    Standard qualitativi di servizi e insegnamenti
    Numero degli studenti in possesso di laurea che abbiano una occupazione stabile dopo due anni dal conseguimento del titolo stesso.
    Pubblicizzazione delle verifiche dei titoli e delle competenze dei docenti.
    Verifica e incentivazione delle agevolazioni in termini di edilizia popolare di servizi e di diritto allo studio garantite dal singolo Ateneo e dal sistema nel suo complesso agli studenti.


    Il Presidente promulga.
    Cabraizinho
    Ultima modifica di Supermario; 12-06-10 alle 11:07
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  5. #15
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate


    Legge Occidentale n.14 del Senato - Riorganizzazione Economica delle Università



    1
    Istituzione di un nuovo formulario attuativo nazionale dei contratti di lavoro nelle università, che elimini le differenze tra i docenti adesso esistenti, e da cui i vari atenei non possano discostarsi oltre un 5% per ciascuna tipologia di retribuzione.

    2
    Abolizione di tutte le norme che permettono ai professori e ai rettori di rimanere nelle università oltre i 65 anni.
    Questo per “svecchiare” il personale e limitare progressivamente il permanere di privilegi connessi a vecchi contratti di assunzione e uniformare a nuove norme tutte le tipologie di assunzione e retribuzione del personale medesimo.

    3
    Omologazione del personale accademico in tre sole categorie ovvero:

    1) Professori, assunti tramite concorso di abilitazione nazionale, da tenersi ogni 5 anni e tenuto da commissioni formate da Docenti universitari stranieri della stessa disciplina. Il MIUR stabilirà i criteri oggettivi di ammissione al concorso (pubblicazioni, titoli, esperienze, etc)

    2) Lettori, assunti dalle singole facoltà o dagli atenei con contratto di 7 anni. Per il reclutamento dei Lettori i candidati dovranno superare una selezione eseguita da una commissione, formata da esperti di una società esterna di Risorse Umane, chiamata alla valutazione del suo curriculum e dei suoi titoli (secondo i criteri oggettivi stabiliti dalle Facoltà).

    3) Ricercatori, assunti per 5 anni prolungabili solo se per concludere la ricerca in atto. Vengono reclutati dalle Università secondo progetti di ricerca approvati dalla Commissione Scientifica dell'Università. Il reclutamento è sempre valutato da una commissione esterna di risorse umane secondo requisiti oggettivi stabiliti dalla Facoltà. I ricercatori sono obbligati a svolgere solo ricerca e non possono essere utilizzati come esercitatori o assistenti (o peggio come segretari-schiavi) dei professori.

    4
    Il processo di assunzione e formazione del personale docente provvederà ad eliminare le figure dell’associato e del ricercatore a vita esistenti nel nostro ordinamento da troppo tempo, tramite la chiamata alla cattedra tramite i concorsi di abilitazione nazionale.

    5
    Modifica dei criteri nazionali di valutazione dei progetti scientifici delle università italiane, per renderli rispondenti ai criteri e agli standard fissati dagli altri paesi europei e dall’UE, in modo da instaurare una regolamentazione che porti all’ assegnazione dei fondi FFO in base al reale merito.

    6
    I Professori già titolari di cattedra saranno sottoposti a valutazioni di qualità del loro operato di carattere qualitativo e quantitativo, ripetute su base biennale.
    Tali valutazioni si ripercuoteranno sia sugli scatti di stipendio che sulla possibilità di assumere incarichi in seno alle commissioni dei concorsi di idoneità.
    Una eventuale valutazione inferiore alla media escluderà il professore da essa colpito dalla possibilità di ricoprire incarichi dirigenziali in seno alla facoltà o all’ateneo di riferimento



    Il Presidente promulga.
    Cabraizinho
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  6. #16
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Occidentale n.15 del Senato - Abolizione del Valore Legale dei Titoli di Studio

    1
    Il riconoscimento giuridico dei titoli di studio, in base ai profili previsti dallo schema nazionale degli ordinamenti didattici, disciplinato dai connessi regolamenti ministeriali, viene a cadere, cosi come la specifica protezione ad esso connessa.
    2
    Per garantire il mantenimento degli standard sinora certificati dalle varie autorità accademiche e dal Ministero Competente, verranno istituiti in sostituzione degli appositi Albi Nazionali delle Competenze, cui si accederà tramite Esame Pubblico, dopo aver frequentato corsi di abilitazione ad esso dedicati, posti sotto la responsabilità organizzativa degli Atenei e di apposite commissioni generate dagli Albi, in modo da creare professionalità e svincolare dal mero dato certificativo l’esercizio di determinate professioni. Il valore legale del titolo di studio è abolito ma è vietato l'esercizio della professione medica della professione di architetto di avocatoe di notaio a chi non abbia compiuto un percorso di formazione universitario

    In tal modo si spera di introdurre maggiore competizione tra i vari atenei e di spingere alla ricerca di meritocrazia in seno alle università e alle strutture destinate allo sviluppo di professionalità.



    Il Presidente promulga
    Cabraizinho
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  7. #17
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Alby n.16 del Senato - Riforma 8xmille e 5xmille

    Art.1 - E' abolita dall'anno di imposta 2010 la possibilità di devolvere il cosidetto 8 per mille a qualuque istituzione religiosa.
    Art.2 - Dall'anno di imposta 2010 tutti i fabbricati di proprietà di ogni chiesa, di tutte le parrocchie e tutti gli enti ad esse collegati dovranno versare ai rispettivi comuni l'Imposta Comunale sugli Immobili.
    Art.3 - Sui versamenti, erogazioni o devoluzioni personali ad ogni chiesa, a tutte le parrocchie e a tutti gli enti ad esse collegati non si applicano detrazioni o deduzioni.


    Il Presidente promulga
    Cabraizinho
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  8. #18
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge Supermario n.17 del Senato - Riforma del matrimonio civile



    Presentazione

    Preso atto che la società è profondamente cambiata, gli stili di vita sono cambiati e il mondo del lavoro è radicalmente cambiato, il Senato di Politicainrete.net ritiene che l' attuale istituzione del matrimonio civile non risponda più alle nuove esigenze dei propri cittadini.
    Pertanto riteniamo giusto quindi riformarlo completamente, basandolo su un contratto privato fra due persone anche dello stesso sesso, stipulato il quale lo Stato conferirà lo status di "famiglia" ai firmatari.

    Proposte


    - È istituito presso ogni Comune un Registro dei nuovi matrimoni civili, nel quale persone di sesso diverso o delle stesso sesso possono liberamente depositare un contratto privato siglato di comune accordo con cui definiscono liberamente i profili della loro futura vita in comune.

    - Le parti contraenti mantengono ciascuna il proprio cognome, salvo che, all'atto della stipula del contratto, stabiliscano che una delle due parti, o entrambe, aggiungano al cognome dell'una quello dell'altra.



    Il presidente promulga
    Cabraizinho
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  9. #19
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge RUDY n.18 del Senato - Principi di Intervento Minimo del Governo





    Il Senato di PIR invita gli organi legislativi reali a:

    1) Attenersi strettamente agli obblighi costituzionali e a cessare il diffuso malcostume di delegare i processi legislativi ad altri soggetti amministrativi, non eletti dal popolo. Conseguentemente a negare diritti di "veto" implicito o esplicito, a questi soggetti non autorizzati dalla carta costituzionale.

    2) Prima di votare un qualsivoglia atto di legge, verificare che l'esercizio di quel potere sia autorizzato espressamente dalla Costituzione.

    3) Nell'esercizio della propria autorita' costituzionale, a non finanziare occupazione pubblica attraverso la creazione di posizioni lavorative "burocratiche" che distanzino il privato cittadino dagli organi legislativi. A tal fine sono da evitarsi le posizioni lavorative in aree particolarmente critiche circa l'amministrazione e l'interpretazione della legge per soggetti non eletti direttamente dal popolo. Da ultimo, a promuovere la formazione civica del lavoratore pubblico "conscio" delle limitazioni costituzionali, dei poteri dei vari parlamenti, nazionali, federali o regionali e del suo ruolo nella macchina pubblica.

    4) Approvare un limite del numero di mandati consecutivi dei vari eletti, in modo da riavvicinare il potere legislativo al popolo.



    Il Presidente promulga
    Cabraizinho
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  10. #20
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    33,995
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Rif: Albo delle leggi approvate

    Legge [email protected] - Occidentale n.19 del Senato - Riforma della Sanità



    Proposta di Legge




    Del finanziamento del sistema sanitario

    Più di un quarto della spesa sanitaria totale in Italia (il 26.4%) è al momento già a carico delle famiglie (ticket, prestazioni non riconosciute, prestazioni private, assicurazioni facoltative).
    La quota pubblica, che era finanziata dalle imposte per i dipendenti e dal contributo sanitario per gli indipendenti, oggi è finanziata per circa il 50% dall'IRAP, imposta regionale che era intesa come una forma di federalismo fiscale.
    In pratica l'IRAP è pagata al 100% dalle imprese, fatto unico nell'occidente.



    Articolo 1
    Il finanziamento della sanità rimane prevalentemente pubblico

    Articolo 2
    Il finanziamento della spesa sanitaria basato sull'IRAP non puo' superare il 40% del finanziamento pubblico della sanità
    Il finanziamento puo essere integrato con ticket, prestazioni non riconosciute, prestazioni private e assicurazioni facoltative ma in misura non supoeriore al 25% del finanziamento complessivo


    Selezione dei dirigenti e dei primari delle unità sanitarie


    Articolo 3
    il ruolo di primario o dirigente e' incompatibile con quello di professore associato o ordinario presso qualsiasi facolta' italiana sia essa pubblica o privata. Ai Primari e' cmq garantita la carica di professore aggiunto, con possibilita' di insegnamento, retribuita in base alle ore di insegnamento effettuate a tassi di mercato.

    Articolo 4
    I dirigenti e i primari delle unità sanitarie potranno essere selezionati solo tramite un concorso pubblico in cui la selezione è basato sulla loro precedente esperienza e su un esame orale.

    Articolo 5
    la commissione che procede al concorso non puo essere nominata dalla regione ma è composta per metà dai primari attuali dell'unita sanitaria locale a cui il personale da selezionare è destinato e per metà da primari di un'unità sanitaria locale di un'altra provincia non confinante.

    Riorganizzazione della Sanità

    Articolo 6
    In ogni regione ci saranno tante ASL quante sono le provincie italiane attuali

    Articolo 7
    E' vietato creare un numero di ASL superiore a tale limite

    Articolo 8
    Ad ogni regione (o al nuovo ente locale che dovesse in futuro prenderne il posto) farà capo una singola Direzione Amministrativa ed Esecutiva di approvigionamento dei medicinali e dei presidi sanitari, sottoposta a controllo annuale come in Germania

    Articolo 9
    I piccoli ospedali (vengono considerati tali quelli con un'utenza limitata a 20 mila cittadini) dovranno essere chiusi o dovranno fondersi tra loro per crearne uno unico con un'utenza di almeno 50mila persone .
    piccoli ospedali destinati alla chiusura potranno però riconvertirsi in cliniche private o case di riposo

    Incentivi all'efficienza delle liste di attesa negli ospedali

    Articolo 10
    il 20% del finanziamento generale viene erogato a ciascun ospedale solo se questo dimostrerà di aver reso piu rapido rispetto all'anno precedente dialmeno il 30% il sistema delle liste di attesa dei propri pazienti




    Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)



    Diritto di Iscrizione


    -) l'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale e' diritto di tutti i cittadini Italiani, cittadini UE residenti in Italia, cittadini extra-UE residenti in Italia in possesso di regolare permesso di soggiorno, sia esso per motivi famigliari, di lavoro, o umanitari.

    Modalità d' iscrizione.


    -) l'iscrizione al SSN avviene in automatico al momento di registrazione presso l'anagrafe del comune di residenza. Al momento della registrazione viene rilasciata una tessera sanitaria temporanea rilasciata per una durata non superiore ai 60 giorni. Durante i 60 giorni il Comune e l'Asl sono obbligati a effetturare gli opportuni controlli e a rilasciare una tessera sanitaria definitiva. Lo sforamento dei 60 giorni comporta possibili sanzioni amministrative da stabilirsi in sede opportuna. Nel caso in cui dai controlli emergesse qualche irregolarita' circa la posizione del cittadino nel Comune in questione, e' obbligatoria la segnalazione alle autorita' competenti, e inoltre viene sospesa con effetto immediato la tessera sanitaria.

    Diritto di Distaccarsi dal Servizio Sanitario Nazionale


    -) E' consentito distaccarsi dal SSN da parte di cittadini che ne facciano opportuna richiesta al Comune di residenza. Tale rinuncia deve essere effettuata in forma esplicita tramite la compilazione di apposita modulistica. La rinuncia viene accettata in maniera automatica per cittadini che presentino evidenza di simile copertura sanitaria su strutture private attraverso la sottoscrizione di apposite polizze assicurative. In assenza di copertura alternativa al Cittadino e' consentito rivolgersi, in seconda istanza, ad autorita' amministrative, che sono obbligate a informare il cittadino circa i rischi della propria scelta prima di procedere con l'accettazione della domanda. Con la rinuncia il Cittadino viene espunto dalle liste sanitarie e la sua tessera sanitaria viene ritirata.



    Il Presidente promulga
    Cabraizinho
    Ultima modifica di Supermario; 17-07-10 alle 17:18
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

 

 
Pagina 2 di 11 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. <<<Albo delle leggi approvate dalla Camera dei Deputati>>>
    Di Popolare nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 03-10-10, 15:39
  2. Kosovo: approvate prime 10 leggi dal parlamento di Pristina.
    Di la sfinge nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-02-08, 18:28
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 05-08-06, 18:49
  4. Furore liberalizzatorio (o liberticida viste le leggi approvate?)...
    Di Bianca Zucchero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-07-06, 18:52
  5. Di leggi ad personam la sinistra ne ha approvate tante, e a proprio favore
    Di Colombo da Priverno nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 04-02-03, 00:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226