User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    1,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le elezioni di midterm hanno dimostrato che gli USA sono una stabile democrazia.

    Che gli Stati Uniti fossero una seria e stabile democrazia, già lo si sapeva. Ma queste elezioni di midterm hanno decisamente smentito tutte le teorie dei vari NAZI-COM. Gli USA non sono guidati da una dittatura e Bush non è un nuovo Fuhrer.

    George W. Bush è il Presidente democraticamente eletto di una grande Nazione che, tramite le recenti elezioni, ha fatto capire a questa Amministrazione che urge un'inversione di rotta, in particolare circa l'Iraq. E Bush, d'ora in poi, pur rimanendo stabilmente alla Casa Bianca fino allo scadere del suo mandato, dovrà prestare attenzione alle istanze dei Democratici. Infatti, responsabilmente, ha già manifestato apertura ai Dems che ora controllano il Congresso.

    Ho sempre apprezzato il sistema americano proprio perchè garantisce autorevolezza e stabilità al potere esecutivo, cioè, nel caso USA, al Presidente e all'Amministrazione da lui nominata, che però non godono di un pericoloso potere assoluto, perchè controllati dal Congresso che funge da contrappeso. Le elezioni di midterm servono proprio a verificare il grado di soddisfazione del popolo americano nei confronti del Presidente e ovviamente, come appunto è successo, se a vincere è il partito alternativo a quello del Presidente, significa che gli americani invìano all'Amministrazione che governa, un chiaro segnale di malessere.

    Non faccio mistero di aver sempre preferito i Republicans ai Democrats. Ma devo dire che la vittoria democratica sarà, molto probabilmente, un fattore positivo per gli Stati Uniti e i loro alleati. Intanto Rumsfeld è già stato messo da parte e le energie migliori, Repubblicane e Democratiche, si uniranno per trovare una soluzione al problema iracheno, naturalmente per vincere la sfida e non per fuggire. Bush aveva bisogno di questo scossone per convincersi a superare l'attuale fase di stallo in Iraq.

    Adesso, perchè i Repubblicani sono stati sconfitti, non mi metterò certo a dire che tutto ciò che ha fatto finora Bush è stato sbagliato e che Rumsfeld è poco più di un demente perchè ora è stato defenestrato. Anzi, ribadisco la validità del concetto di guerra preventiva, sebbene le armi da sole non bastino, per quanto necessarie. Altresì Rumsfeld rimane tutt'altro che un demente. Vanta una lunga e positiva carriera spesa in varie Amministrazioni americane, non è uno sprovveduto, ma evidentemente ha gestito male il dopoguerra iracheno e giustamente è stato punito, assieme a Bush e ai Repubblicani, dai cittadini. Non dimentichiamoci che la perdita di consensi per George W. Bush, è iniziata a causa della gestione negativa del dopoguerra iracheno. Durante l'attacco al regime di Saddam e la, per così dire, guerra guerreggiata, il Presidente Bush mantenne sempre alti livelli di popolarità.

    La forza della democrazia americana, garanzia per cittadini statunitensi e non, rimedierà a tutti gli errori del dopoguerra.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    11 Sep 2005
    Messaggi
    4,206
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    le elezioni americane sono sempre una farsa

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    1,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sicilia_libera Visualizza Messaggio
    le elezioni americane sono sempre una farsa
    Perchè affermi questo? Perchè forse dicono così taluni professionisti dell'anti-americanismo che non hanno neanche mai messo piede una volta nella loro vita negli USA? Su, ragioniamo e cerchiamo di evitare gli slogan facili.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    11 Sep 2005
    Messaggi
    4,206
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RobertoP Visualizza Messaggio
    Perchè affermi questo? Perchè forse dicono così taluni professionisti dell'anti-americanismo che non hanno neanche mai messo piede una volta nella loro vita negli USA? Su, ragioniamo e cerchiamo di evitare gli slogan facili.
    quando qualcuno mi spiegherà in modo credibile il perché nessun senatore abbia deciso di appoggiare le mozioni sull'11 settembre allora forse sarò pronto a discutere. fino ad allora, la presunzione di farsa politica è naturale.

  5. #5
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RobertoP Visualizza Messaggio
    Perchè affermi questo? Perchè forse dicono così taluni professionisti dell'anti-americanismo che non hanno neanche mai messo piede una volta nella loro vita negli USA? Su, ragioniamo e cerchiamo di evitare gli slogan facili.

    Democratici o repubblicani, le strategie imperialiste USA non cambiano. I presidenti sono solo dei pupazzi nelle mani del Sistema economico-militare. E se non obbediscono c'è sempre una Dallas lungo la loro strada.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    1,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sicilia_libera Visualizza Messaggio
    quando qualcuno mi spiegherà in modo credibile il perché nessun senatore abbia deciso di appoggiare le mozioni sull'11 settembre allora forse sarò pronto a discutere. fino ad allora, la presunzione di farsa politica è naturale.
    Mozioni presentate da chi?

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    1,412
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47 Visualizza Messaggio
    Democratici o repubblicani, le strategie imperialiste USA non cambiano. I presidenti sono solo dei pupazzi nelle mani del Sistema economico-militare. E se non obbediscono c'è sempre una Dallas lungo la loro strada.
    Immaginavo una simile risposta da Te come da altri anti-USA. So bene che per Voi, Repubblicani e Democratici non sono altro che due facce della stessa medaglia. Beh, io naturalmente ho un'idea diversa.

    Esistono eccome delle differenze fra il partito dell'Elefante e quello dell'Asinello. Ad iniziare dal livello economico-sociale, il primo è liberista ed esige uno Stato minimo, mentre il secondo vuole un'assistenza sociale più larga, più pubblica e meno privata. Altresì su molte questioni etiche i Repubblicani hanno una visione, per così dire, più influenzata dalla religione, mentre i Democratici affrontano certe tematiche in modo più laico. Poi, certo, sono due grandi partiti in cui esistono molte componenti diverse fra loro. Ci può essere il Repubblicano laico-liberale e il Democratico bigotto, ma rimane il fatto che questi due contenitori politici abbiano visioni diverse dell'America.

    Naturalmente non sono ideologizzati come taluni partiti italiani ed europei, perchè gli USA hanno avuto la grande fortuna di non conoscere ideologie nefaste come i comunismi e i fascismi. La politica americana è più concreta e pragmatica. Se si tratta di difendere, non l'imperialismo, ma l'interesse generale degli Stati Uniti e dei loro alleati, è ovvio che Repubblicani e Democratici si comportino allo stesso modo. Questo è segno di maturità politica.

    Comprendo comunque, come soprattutto noi italiani, ancora abituati a dividerci fra falci, martelli e fiamme tricolori, si faccia fatica ad individuare delle differenze fra Repubblicani e Democratici americani. Credo che un Democratico USA, se vivesse in Italia, faticherebbe a schierarsi con questa sinistra ideologica.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 08-01-11, 23:05
  2. SPECIALE ELEZIONI DI MIDTERM
    Di Teddy nel forum Americanismo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 31-10-10, 18:43
  3. Elezioni di Midterm 7/11/06
    Di Christine nel forum Americanismo
    Risposte: 117
    Ultimo Messaggio: 14-01-07, 16:51
  4. Domanda sulle ultime elezioni midterm
    Di Livio nel forum Americanismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-11-06, 16:55
  5. Severgnini e le elezioni di MidTerm
    Di Libdx nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-11-06, 14:19

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226