User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    11,189
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito [Repressione] Maria Grazia, Alessia e Moreno non vanno processati

    UDIENZA PRELIMINARE
    Verranno processati Maria Grazia, Alessia e Moreno? E per che cosa?

    L’arresto di tre nostri compagni, avvenuto il 1 aprile del 2004, fece in un battibaleno il giro del mondo. Venne sgominata, dissero gli inquirenti (e quindi i media), una temibile organizzazione terroristica internazionale. In realta’ vennero duramente colpiti la sezione italiana del Campo Antimperialista e i compagni turchi del DHKP-C (Partito-Fronte Rivoluzionario di Liberazione del Popolo) —movimento guerrigliero inserito dagli americani nella loro famigerata Black List. I nostri compagni vennero arrestati, in base all’Art. 270bis, con l’accusa di far parte del medesimo DHKP-C. Accusa falsa da cima a fondo. Accusa destituita di ogni fondamento sia dal Tribunale del riesame (che fece scarcerare i nostri compagni) che dalla Corte di Cassazione (che respinse il ricorso della Procura contro la scarcerazione). La difesa nostra fu limpida: gli arrestati, in quanto membri del Campo, negarono di far parte del DHKC-P ma rivendicarono sia la solidarieta’ con questo movimento, che l’aiuto fraterno offerto ad un loro militante, Er Avni, affinche’ potesse regolarmente stabilirsi in Italia. Davanti ai giudici i nostri compagni hanno rivendicato questo aiuto fattivo sia come un diritto che come un dovere morale e costituzionale —visto che Er era un perseguitato dal regime oligarchico e antidemocratico della Turchia.
    La scarcerazione fu una cocente sconfitta per gli ambienti piu’ filo-americani e filo-turchi del governo Berlusconi. Essi prepararono accuratamente gli arresti. Se i ROS (con l’ausilio della DIGOS) svolsero il lavoro sporco sul piano investigativo; se la Procura di Perugia affastello’ il castello di carte giudiziario; una sistematica campagna di stampa diffamatoria, pilotata dai Servizi e durata mesi e mesi, doveva dissodare il terreno. Eravamo dipinti da varie testate, in primis da quelle legate al tridente Pio Pompa-Betulla-Introvigne, ma anche il Corriere della Sera di Mieli-Allam, come antisemiti e fascisti. Questa campagna, che divenne al calor bianco dopo i fatti di Nassiryia, precedette gli arresti con lo scopo evidentissimo di criminalizzarci e isolarci dal resto del movimento contro la guerra. In effetti, proprio nei mesi che precedettero gli arresti, tanti mentecatti di sinistra (anzitutto diessini, rifondaroli ma pure antagonisti --tra i piu’ infami un vero ex-fascista: Grimaldi Fulvio) abboccarono all’amo, ci sbeffeggiarono, scagliarono contro di noi le piu’ squallide accuse. Fu allora che chi doveva colpirci ritenne giunto il momento di farlo. Dovevamo essere severamente puniti per il ruolo di punta svolto in difesa della Resistenza irachena e per i nostri legami con essa. Dovevamo essere decapitati per aver violato le direttive americane sulla lotta al terrorismo (per cui nessun contatto con tutti coloro che combattono in armi contro l’imperialismo).
    I governi vanno e vengono, ma il tentativo di colpire gli antimperialisti resta. Cosi, malgrado alcuni dei nostri persecutori abbiano dovuto mollare i loro incarichi assieme a Berlusconi, la Procura ha inoltrato la richiesta di processarci. Lo decidera’ il 1 dicembre, presso il Tribunale di Perugia, un GUP, il giudice dell’Udienza preliminare. Logica vorrebbe, dati i pareri gia’ espressi sia dal Riesame che dalla Corte di Cassazione, che la Procura espungesse, dai capi d’accusa, quello piu’ grave: la partecipazione ad organizzazione terroristica (270bis). Invece i nostri accusatori hanno reiterato la richiesta per cui i nostri siano processati proprio con l’accusa di essere membri di un’organizzazione terroristica internazionale. Si giunge poi all’assurdo poiche’ la Procura chiede allo stesso momento che li si processi per il 270ter (che punisce chi, pur non facendo parte di un’organizzazione eversiva, la sostenga anche solo indirettamente).
    Consapevoli che quella del 1 aprile 2004 sia stata un’operazione sgangherata e ingiusta; convinti di essere stati puniti proprio per la loro trasparente e coerente militanza antimperialista; forti della solidarieta’ gia’ espressa loro a tutte le latitudini; coscienti di essere un esempio per tanti compagni; Maria Grazia, Alessia e Moreno vanno sereni e a testa alta all’Udienza preliminare. Chiedono solo che non gli venga a mancare la solidarieta’ umana e politica che tanto li aiuto’ nel periodo della detenzione.

    MARIA GRAZIA, ALESSIA E MORENO NON VANNO PROCESSATI!
    Inviate questo messaggio (e fatelo circolare) a: [email protected]


    A luta continua

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    11,189
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Una dichiarazione alla stampa di Maria Grazia, Alessia e Moreno

    MARIA GRAZIA ARDIZZONE
    ALESSIA MONTEVERDI
    MORENO PASQUINELLI

    In Vista dell’Udienza Preliminare del 1 dicembre a Perugia
    «Il nostro crudele arresto del 1 aprile del 2004 fece in un baleno il giro del mondo. Venne sgominata, dissero gli inquirenti, una temibile organizzazione terroristica internazionale. In realtà la cosiddetta “Operazione Tracia”, fortemente voluta dal governo Berlusconi, è stata la più grande montatura poliziesca che l’Umbria abbia mai conosciuto.
    L’accusa che saremmo stati dei terroristi venne infatti destituita di ogni fondamento sia dal Tribunale del Riesame (che ci fece scarcerare dopo 24 giorni di prigionia) che dalla suprema Corte di Cassazione. Gli ambienti più filo-americani e filo-turchi del governo Berlusconi, di cui la Procura di Perugia si fece strumento, subirono quindi una cocente sconfitta

    Davanti ai giudici noi ammettemmo il nostro unico e presunto “crimine”: l’amicizia con un uomo perseguitato dal regime sanguinario e antidemocratico della Turchia.
    Malgrado il governo delle destre che perseguitava il Campo Antimperialista sia stato mandato a casa, malgrado le decisioni del Tribunale del Riesame e della Corte di Cassazione, i nostri accusatori hanno inoltrato la richiesta di processarci. Deciderà il Giudice dell’Udienza Preliminare.

    Consapevoli che quella del 1 aprile 2004 è stata un’operazione sgangherata e ingiusta; convinti di essere stati puniti solo per la nostra trasparente e sincera militanza in favore di tutti i popoli che lottano per la loro libertà; forti della solidarietà espressaci a tutte le latitudini e dai più diversi ambienti;
    andiamo sereni e a testa alta all’Udienza preliminare, certi che la verità si affermerà anche nelle aule della Giustizia.»

    MARIA GRAZIA ARDIZZONE
    ALESSIA MONTEVERDI
    MORENO PASQUINELLI

    Perugia 30 novembre 2006

    A luta continua

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    11,189
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    UNA PRIMA VITTORIA

    Si e’ svolta oggi a Perugia l’udienza preliminare che doveva decidere la richiesta della procura della repubblica di rinviare a processo Maria Grazia, Alessia e Moreno come presunti terroristi (art. 270bis).
    Quando il 1 aprile 2004 essi vennero arrestati una impressionante e pilotata campagna di stampa affermo’ che era stata sgominata in Umbria una pericolosa centrale internazionale del terrorismo.
    Sempre abbiamo denunciato queste sgangherate accuse come frutto dell’accanimento persecutorio dell’allora governo Berlusconi, il quale, sotto le sfacciate pressioni americane, non nascose mai il suo intento di voler eliminare il Campo Antimperialista.
    Ebbene, dopo il tribunale del riesame, dopo la cassazione, anche il giudice dell’udienza preliminare ha preso atto che il teorema del 1 aprile era criminogeno e che non sussitono nemmeno gli indizi che i nostri compagni facessero parte di una “centrale terroristica”. Ha quindi rifiutato la richiesta della procura di processare i compagni per l'accusa di terrorismo internazionale.
    Una prima, grande vittoria!
    Il GUP ha poi ritenuto esistessero sufficienti indizi che proverebbero "l’assistenza", ovvero un sostegno, per quanto indiretto al movimento antimperialista turco DHKC-P (art. 270ter).
    Che il Campo avesse relazioni di solidarieta’ con il movimento antimperialista turco noi non lo abbiamo mai negato. Questa solidarieta’ coi movimenti di opposizione ai regimi oligarchico - militari come quello turco, così come ai popoli in lotta contro occupazioni illegali e sanguinarie (vedi Palestina e Iraq) è la ragion d’essere del Campo. Contestiamo fermamente, e lo faremo anche nel corso del processo, che i movimenti di Resistenza siano qualificabili come terroristici e che ogni tipo di aiuto umanitario e politico nei loro confronti sia da considerare fiancheggiamento al terrorismo.
    Con la stessa serenita’ con la quale siamo andati all’udienza preliminare, con la stessa fermezza con la quale ci siamo opposti alla montatura poliziesca del 1 aprile, andremo dunque al processo la cui prima udienza si svolgera’ il 5 febbraio.

    Campo Antimperialista
    1 dicembre 2006

    A luta continua

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02-12-06, 16:44
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-12-06, 14:54
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-04-04, 22:48
  4. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 21-04-04, 17:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225