User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26
  1. #1
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito un mio intervento sul forum "padania" che riguarda anche questo forum

    Mi dispiace Berghem, ma forse qui non ci si rende conto che "Roma" (cioè l'Itaglia così come la chiamate voi) ormai fa parte di un sistema di "sovranità" più vasto che è l'Unione Europea. Se ancora pensate a Roma come il centro del potere che ostacola l'autodeterminazione e le aspirazioni indipendentistiche della padania, dovete fare uno sforzo per aggiornarvi.
    Allora, rimarrete forse sorpresi nel sapere che il diritto europeo (quello che viene sfornato sempre più in maniera incisiva e copiosa a Bruxelles) non solo prevale sulle leggi italiane ma addirittura sulla Costituzione Italiana !
    E se gli Stati membri non si adeguano alle leggi di Bruxelles qualsiasi cittadino europeo può attualmente far decadere le leggi nazionali per avvalersi delle norme europee e i giudici non possono far altro che disapplicare le norme nazionali in virtù appunto del primato del diritto europeo.
    Da qualche anno è iniziato lo smantellamento delle leggi nazionali ad opera di quelle europee : una devastazione graduale che per adesso si dirige su alcune materie come agricoltura, industria, moneta e monopoli (ormai gestite esclusivamente a Bruxelles) ma che pian piano sta investendo tutti i settori dell'economia .... è recente la direttiva Bolkstein sulle professioni che rivoluzionerà anche tale settore.
    Ma a parte questo,con il mio post volevo mettere in rilievo che i commenti negativi sulla manifestazione di Roma da parte di acluni forumisti padanisti di orientamento liberale sono incomprensibili e denotano una confusione mentale stupefacente !
    Cosa vuole il padanista liberale ?
    Vuole forse l'indipendenza etnica della padania ?
    Non credo che voglia questo perchè altrimenti dovrebbe pure volere l'uscita dalla Unione Europea la quale vieta qualsiasi intralcio di carattere etnico alla libertà di circolazione di persone, merci e capitali; e vieta qualsiasi frontiera all'interno della EU . In altri termini nel sistema europeo, nessuno (sia esso regione, stato, governo, governo, comunità montana ) può più dire qui è "casa mia" e stabilisco io chi può circolare e stabilirsi nel mio territorio ! Nessuno ha più il potere di dire ad esempio "la padania ai padani" "la sicilia ai siciliani" etc. etc. .... frasi che spesso leggo in questo forum.
    Insomma il nuovo Stato con cui rapportarsi è l'Unione Euopea: se io che sono calabrese e voglio andare a stabilirmi a Bergamo o a Dublino o a Madrid ... nessuno può impedirmelo e nessuno può più discriminarmi : ho gli stessi diritti della gente del posto, nè più e nè meno.
    E' chiaro questo ?
    Bene, se è chiaro, allora dovete ora chiedervi: mi sta bene questo sistema liberale europeo ? Se vi sta bene, allora non vedo di cosa dobbiate lamentarvi in relazione alla manifestazione di Roma. Bossi aderisce a questo nuovo sistema europeo e quindi ha rinunciato alla indipendenza etnica della padania che non avrebbe più alcun senso all'interno di questo sistema europeo e quindi ha pensato bene di portare avanti la lotta contro l'ultimo residuo di potere romano e itagliano e cioè la potestà di imporre tasse e ripartirle a suo piacimento. Bossi e Berluscono vogliono aggredire tale potestà statale romana e dicono: "no tax senza rapresentation" .... in altri termini pretendono federalismo fiscale e abattimento delle aliquote fiscali.
    Le loro pretese sono solo fiscali . Nessuna secessione etnica, nessuna indipendenza etnica. E allora di cosa vi lamentate voi padanisti liberali europeisti ?
    Diverso è il discorso per i padanisti etnonazionalisti, quelli per intenderci, che frequentano il forum etnonazionalista. A questi ultimi della libertà fiscale frega ben poco perchè a loro interessa l'indipendenza etnica . Loro non hanno confusioni, sanno bene quello che vogliono tanto che sono contrari alla Unione Europea, sono contrari alla NATO, alla banca mondiale, alla banca europea, e a tutte le libertà incompatibili con l'indipendenza etnica della padania. Loro vogliono una situazione in cui possono dire a me che sono calabrese: tu a Bergamo non ti ci stabilisci perchè qui è casa nostra e decidiamo noi chi può stabilirsi e chi no !
    Loro sì che possono criticare la manifestazione di Roma. Ma non voi padanisti liberali.
    Spero di essere stato chiaro.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,815
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    Mi dispiace Berghem, ma forse qui non ci si rende conto che "Roma" (cioè l'Itaglia così come la chiamate voi) ormai fa parte di un sistema di "sovranità" più vasto che è l'Unione Europea. Se ancora pensate a Roma come il centro del potere che ostacola l'autodeterminazione e le aspirazioni indipendentistiche della padania, dovete fare uno sforzo per aggiornarvi.
    Allora, rimarrete forse sorpresi nel sapere che il diritto europeo (quello che viene sfornato sempre più in maniera incisiva e copiosa a Bruxelles) non solo prevale sulle leggi italiane ma addirittura sulla Costituzione Italiana !
    E se gli Stati membri non si adeguano alle leggi di Bruxelles qualsiasi cittadino europeo può attualmente far decadere le leggi nazionali per avvalersi delle norme europee e i giudici non possono far altro che disapplicare le norme nazionali in virtù appunto del primato del diritto europeo.
    Da qualche anno è iniziato lo smantellamento delle leggi nazionali ad opera di quelle europee : una devastazione graduale che per adesso si dirige su alcune materie come agricoltura, industria, moneta e monopoli (ormai gestite esclusivamente a Bruxelles) ma che pian piano sta investendo tutti i settori dell'economia .... è recente la direttiva Bolkstein sulle professioni che rivoluzionerà anche tale settore.
    Ma a parte questo,con il mio post volevo mettere in rilievo che i commenti negativi sulla manifestazione di Roma da parte di acluni forumisti padanisti di orientamento liberale sono incomprensibili e denotano una confusione mentale stupefacente !
    Cosa vuole il padanista liberale ?
    Vuole forse l'indipendenza etnica della padania ?
    Non credo che voglia questo perchè altrimenti dovrebbe pure volere l'uscita dalla Unione Europea la quale vieta qualsiasi intralcio di carattere etnico alla libertà di circolazione di persone, merci e capitali; e vieta qualsiasi frontiera all'interno della EU . In altri termini nel sistema europeo, nessuno (sia esso regione, stato, governo, governo, comunità montana ) può più dire qui è "casa mia" e stabilisco io chi può circolare e stabilirsi nel mio territorio ! Nessuno ha più il potere di dire ad esempio "la padania ai padani" "la sicilia ai siciliani" etc. etc. .... frasi che spesso leggo in questo forum.
    Insomma il nuovo Stato con cui rapportarsi è l'Unione Euopea: se io che sono calabrese e voglio andare a stabilirmi a Bergamo o a Dublino o a Madrid ... nessuno può impedirmelo e nessuno può più discriminarmi : ho gli stessi diritti della gente del posto, nè più e nè meno.
    E' chiaro questo ?
    Bene, se è chiaro, allora dovete ora chiedervi: mi sta bene questo sistema liberale europeo ? Se vi sta bene, allora non vedo di cosa dobbiate lamentarvi in relazione alla manifestazione di Roma. Bossi aderisce a questo nuovo sistema europeo e quindi ha rinunciato alla indipendenza etnica della padania che non avrebbe più alcun senso all'interno di questo sistema europeo e quindi ha pensato bene di portare avanti la lotta contro l'ultimo residuo di potere romano e itagliano e cioè la potestà di imporre tasse e ripartirle a suo piacimento. Bossi e Berluscono vogliono aggredire tale potestà statale romana e dicono: "no tax senza rapresentation" .... in altri termini pretendono federalismo fiscale e abattimento delle aliquote fiscali.
    Le loro pretese sono solo fiscali . Nessuna secessione etnica, nessuna indipendenza etnica. E allora di cosa vi lamentate voi padanisti liberali europeisti ?
    Diverso è il discorso per i padanisti etnonazionalisti, quelli per intenderci, che frequentano il forum etnonazionalista. A questi ultimi della libertà fiscale frega ben poco perchè a loro interessa l'indipendenza etnica . Loro non hanno confusioni, sanno bene quello che vogliono tanto che sono contrari alla Unione Europea, sono contrari alla NATO, alla banca mondiale, alla banca europea, e a tutte le libertà incompatibili con l'indipendenza etnica della padania. Loro vogliono una situazione in cui possono dire a me che sono calabrese: tu a Bergamo non ti ci stabilisci perchè qui è casa nostra e decidiamo noi chi può stabilirsi e chi no !
    Loro sì che possono criticare la manifestazione di Roma. Ma non voi padanisti liberali.
    Spero di essere stato chiaro.
    Differenze fra padanisti liberali e identitari ce ne sono, non ne dubito.
    Dimentichi però il fattore che lega le due parti: il padanismo in sé, prima di ogni altra cosa.
    Essere padanisti significa possedere entrambe le componenti, in diversa percentuale, ma possederle entrambe.
    Chi esclude a priori la componente identitaria non può essere padanista, poichè un padanismo senza senso di appartenenza è una contraddizione; lo stesso dicasi per la componente c.d. liberale, più sensibile all'aspetto economico (in ambito padanista parliamo di libertari più che di liberali); non si può essere senza avere, non si può essere padroni a casa propria senza avere il controllo dela propria economia. Come non si può avere senza essere, a meno di non ridursi a puro consumatore senz'anima nè valori, se non economici.
    Il $i$tema italiano ed europeo sta stretto sia agli identitari sia ai libertari (liberali, come li chiami tu), per motivi diversi.
    Agli italiani, di destra, di sinistra, vaticani, va benissimo; garantisce loro la sudditanza della Padania e dei beoti padani, a tutto vantaggio loro e di quelli che li controllano.

  3. #3
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio

    , non si può essere padroni a casa propria senza avere il controllo dela propria economia. Come non si può avere senza essere, a meno di non ridursi a puro consumatore senz'anima nè valori, se non economici.
    Il tuo ragionamento è corretto Eridano.
    Ho messo in evidenza l'espressione che spesso ricorre nelle discussioni padaniste "padroni a casa propria" perchè nel sistema dell'Unione Europea tale espressione è priva di senso se non addirittura vietata.
    Ho cercato di far capire con esempi chiari che chi è favorevole alla attuale UE non può utilizzare tale espressione.

  4. #4
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    Il tuo ragionamento è corretto Eridano.
    Ho messo in evidenza l'espressione che spesso ricorre nelle discussioni padaniste "padroni a casa propria" perchè nel sistema dell'Unione Europea tale espressione è priva di senso se non addirittura vietata.
    Ho cercato di far capire con esempi chiari che chi è favorevole alla attuale UE non può utilizzare tale espressione.
    Temo anch'io che sia così. Ormai il potere sta a Bruxelles e ogni giorno che passa, aumenta il suo peso.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che il potere vero stia nelle mani dei tecnocrati di Bruxelles è lampante...
    ...Roma non è altro che una tigre di carta dietro cui si nascondono poteri occulti che reggono il sistema politico-economico italiano...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Eh no, Uqbar. C'è modo e modo di stare in Europa. E poi non mitizziamo l'Unione Europea, che consiste in un patto di stabilità, in una banca che è espressione delle banche nazionali, e in una produzione normativa che non incide sugli aspetti decisivi della vita sociale.
    Il problema rimane ancora, prima di tutto, Roma.

  7. #7
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ZENA Visualizza Messaggio
    Eh no, Uqbar. C'è modo e modo di stare in Europa. E poi non mitizziamo l'Unione Europea, che consiste in un patto di stabilità, in una banca che è espressione delle banche nazionali, e in una produzione normativa che non incide sugli aspetti decisivi della vita sociale.
    Il problema rimane ancora, prima di tutto, Roma.
    vai a chiederlo ai produttori di latte e agli agricolturi padani se la normativa UE non incide sulla loro vita. Vallo a chiedere agli elettricisti, ai produttori di materiale elettrico, ai fruttivendoli (che non possono vendere banane corte), a tutti i professionisti interessati dalla direttiva bolkstein, a tutti coloro che hanno locali aperti al pubblico costretti ad adeguarsi alle norme CEE, ai fotografi, ai negozianti che debbono adeguarsi alle norme UE sullo smaltimento dei rifiuti, ai consumatori in genere, alle agenzie di viaggio.
    Vai a chiederlo agli imprenditori che agiscono su posizioni dominanti. Vallo a chiedere ai rettori delle università che debbono adeguarsi agli standard CEE.
    Vallo a chiedere a tutti i commercianti che saranno costretti alla certificazione di qualità imposta dalla UE. Agli imprenditori sel settore edile.

    Caro Zena le norme UE sono addirittura arrivati ad imporre le misure minime per le banane vendibili al mercato !
    E queste che ti ho elencato sono le cazzatine che incidono sui piccoli operatori economici. Non mi metto a parlare di Monopoli, posizioni dominanti, politica monetaria, energia, telecomunicazioni ... altrimenti dovrei scrivere 20 pagine.
    Ma basta dirti che le norme europee prevalgono sul diritto nazionale: più di questo !?

  8. #8
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro Uqbar, non è l' UE che impone all' italia di mantenere un' apparato statale e parastatale ingombrantissimo e che divora una barca di soldi., non è l' UE che impone di assumere 20.000 forestali in calabria, non è colpa dell' UE se a Napoli ci sono i rifiuti per strada.
    Non è l' UE che impedisce alle nostre scuole l' insegnamento delle lingue locali.
    Non è l' UE che vieta il sostegno alle minoranze linguistiche.

  9. #9
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    senza contare il mandato di arresto europeo...
    Il fatto è che ancora quello che sarà il nuovo superstato , non viene percepito dai più. C'era un tempo in cui perfino la Lega, tuonava contro "forcolandia", qualcuno se ne ricorda?

  10. #10
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Caro Uqbar, non è l' UE che impone all' italia di mantenere un' apparato statale e parastatale ingombrantissimo e che divora una barca di soldi., non è l' UE che impone di assumere 20.000 forestali in calabria, non è colpa dell' UE se a Napoli ci sono i rifiuti per strada.
    Non è l' UE che impedisce alle nostre scuole l' insegnamento delle lingue locali.
    Non è l' UE che vieta il sostegno alle minoranze linguistiche.
    Chi impedisce l'insegnamento delle lingue locali e tutto il resto non è nè la UE nè Roma. I primi a non volere queste cose sono gli indigeni padani, che anzichè sostenere un partito identitario, votano in massa Fozza Italia, AN, UDC e sinistra cantante.
    Se non si parte da questa penosa e triste constatazione, parlare sulle responsabilità Roma e Bruxelles, diventa pura accademia.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 03-04-06, 10:03
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-03-04, 10:35
  3. Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 09-01-04, 19:19
  4. fate "crescere "anche questo forum
    Di friuli nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-11-02, 17:12
  5. Risposte: 92
    Ultimo Messaggio: 08-07-02, 14:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226