User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Sep 2009
    Messaggi
    1,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Politica isolana, basi militari ed inesistenti necessità per la missione Libanese


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cristiano
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Messaggi
    377
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non sono d'accordo con questa impostazione, completamente propagandistica.
    Nè con Soru, nè con il Comitato.
    In Libano non c'è NESSUNA attività bellica in corso da parte degli italiani, almeno fino ad oggi.
    L'esercito italiano è già operativamente in grado di addestrare le truppe regolari Libanesi così come già avviene/avvenuto in altre parti del mondo, Iraq, Balcani, etc.
    Non si vede quindi l'esigenza di utilizzare la Sardegna per chissà quali addestramenti.
    Ma non ci sono "misteriose o occulte" manovre militari in corso, nè vi è motivo per cui dovrebbero essere eseguite, i motivi per cui Hizbollah non viene disarmato sono molto complessi e pregiudicano di conseguenza l'attività militare dell'Unifil che si limita a compiti di polizia ed intelligence e nulla di più.
    L'Unifil non rischierà una guerra civile imbarcandosi in qualche sedicente "operazione militare" venendone travolta, al contrario, a livello politico si stà giustamente tentando una soluzione diplomatica, grazie anche all'intervento della Lega Araba.
    Roma non è interessata a "guerre" o instabilità poichè Beirut, Damasco e Teheran sono i primi partner economici della regione.
    Non c'è nessun asse "ideologico" con Israele.
    I fatti e la realtà, non suffragano i timori di questo comunicato del comitato. Con questa linea pseudo-pacifista ad oltranza non si produrrano mai seri contenuti politici per contrastare efficacemente il problema delle servitù. La classica contrapposizione "pacifisti-sistema guerrafondaio".
    Non sono neppure suffragate le teorie politiche di Soru, il quale pende dalle "disinteressate" labbra di Parisi: Il ministero della Difesa sà bene che non c'è bisogno della Sardegna, ma hanno solo bisogno di lasciarci le basi sullo stomaco.
    Se possibile da gennaio su URN Observer TV pubblicheremo immagini inedite da Beirut.

    Delle volte da come parli sembra che vivi in un mondo tutto tuo.

    Non ci sono "misteriose o occulte" manovre militari in corso?
    Non c'è nessun asse "ideologico" con Israele.?
    Ci sono eccome, vogliono farci credere che non ci sono e tu ci sei cascato in pieno.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Sep 2009
    Messaggi
    1,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Delle volte da come parli sembra che vivi in un mondo tutto tuo.
    Non ci sono "misteriose o occulte" manovre militari in corso?
    Non c'è nessun asse "ideologico" con Israele.?
    Ci sono eccome, vogliono farci credere che non ci sono e tu ci sei cascato in pieno.


    Conosco la realtà di Beirut e forse anche attivisti di Hizbollah, persone comuni come noi, non certo "terroristi", per questioni sulla vita privata. Non c'è nessun mistero ma solo 2 conflitti regionali tra paesi differenti che utilizzano il Libano come ring.
    La storiella delle occulte "manovre militari" occidentali è la solita bufala sinistroide pacifista sparata senza neppure conoscere bene la realtà.
    Sono tra i primi gli occidentali a non volere ulteriore instabilità perchè minerebbero i loro stessi profitti nella regione.
    Parigi e Roma hanno accontentato a sufficienza gli USA protraendo la guerra estiva più del dovuto contro Hizbollah.
    Se con l'Unifil volessero instabilità avrebbero già attaccato Hizbollah scatenando la guerra civile.
    Hiz è una struttura verticistica (non sto a spiegare cosa significa) e capillare munita di una sua intelligence nel territorio del sud, non ci sono "operazioni militari occidentali", determinerebbero una immediata conseguenza politica nel Paese.
    Scusa Nugoro, ma forse è una certa mentalità di sinistra da queste parti che dipinge il mondo alquanto fantasiosamente.
    Non lo dico per te.
    Da gennaio pubblicheremo su URN Esteri il divario tra la cittadinanza che vota Hizbollah, la sua militanza di base, la sua ala militare ed i vertici filo siro-iraniani.
    I motivi, le aspettative, i ricatti con cui la dirigenza "islamica" tiene a bada il pubblico consenso, i moderati islamici che nei media non appaiono e tanto altro.

  4. #4
    frankobollo.ilcannocchial e.it
    Data Registrazione
    28 Apr 2005
    Località
    Aristanis
    Messaggi
    2,186
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patriot - SRD Visualizza Messaggio
    Da gennaio pubblicheremo su URN Esteri il divario tra la cittadinanza che vota Hizbollah, la sua militanza di base, la sua ala militare ed i vertici filo siro-iraniani. I motivi, le aspettative, i ricatti con cui la dirigenza "islamica" tiene a bada il pubblico consenso, i moderati islamici che nei media non appaiono e tanto altro.
    Minchia, non vedo l'ora....

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Mar 2006
    Messaggi
    392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    x Patriot

    .........Non sono d'accordo con questa impostazione, completamente propagandistica.
    Nè con Soru, nè con il Comitato..........


    .........In Libano non c'è NESSUNA attività bellica in corso da parte degli italiani, almeno fino ad oggi.
    Non si vede quindi l'esigenza di utilizzare la Sardegna per chissà quali addestramenti.........


    .........Non c'è nessun asse "ideologico" con Israele.
    I fatti e la realtà, non suffragano i timori di questo comunicato del comitato. Con questa linea pseudo-pacifista ad oltranza non si produrrano mai seri contenuti politici per contrastare efficacemente il problema delle servitù.........


    E' vero. Al momento in Libano il contingente italiano non è impegnato in attività belliche, ma piuttosto in una attività di controllo del territorio lasciando all'esercito locale ogni operazione atta ad impedire contrabbando d'armi e disarmo delle fazioni.
    Ma che si tratti di una situazione soggetta a rapidi mutamenti è dimostrato dal fatto che il contingente francese abbia dovuto minacciare in diverse occasioni l'abbattimento degli aerei israeliani che continuamente violano, insieme con lo spazio aereo libanese, la risoluzione ONU che ne vieta il sorvolo da parte di jet militari non autorizzati.
    Ci sono poi altre cose che spiegano meglio le parole di Soru e Parisi. Il fatto ad esempio che all'interno del poligono di Teulada sia in via di completamento, ma più probabilmente in corso di utilizzazione, un villaggio in muratura con caratteristiche tipiche mediorientali, comprendente parecchie decine di edifici (case, scuole, moschee ecc....) adatto ad addestrare i militari italiani (e non) che dovranno poi operare in un ambiente arabo.
    A Decimomannu, si addestrano con cadenza annuale i Jet israeliani che utilizzano il poligono di capo frasca.
    Al PISQ di Perdasdefogu e a Capo San Lorenzo son passati e passano, in addestramento, ma soprattutto per assistere alle prove sperimentali di nuove armi da acquistare, se non addirittura per collaudarne direttamente, militari e tecnici di paesi nordafricani, mediorientali e asiatici oltre, naturalmente agli europei.
    Solo in parte è dato di sapere cosa esattamente venga collaudato, e gli scopi esatti della sperimentazione.. Nuovi missili di tutti i tipi, dagli antiaerei ai motori dei missili ESA, e poi nuovi sistemi di artiglieria, l'integrazione dell'armamento in nuovi aerei da combattimento ecc..ecc.. Vengono anche effettuate sperimentazioni su tubazioni a pressione per impianti industriali civili.
    Quanto denunciato dal "Comitato gettiamo le basi" non è quindi gratuita propaganda antimilitarista. Probabilmente il Comitato ha commesso in passato degli errori, come quando ha preteso di individuare nell'uranio impoverito la causa di tutti i mali. Errore peraltro generalizzato e che ha permesso ai militari, in presenza di indagini scientifico-sanitarie parziali e inconcludenti di affermare la completa estraneità della difesa al problema.
    Gli studi della Regione, i primi condotti obbiettivamente dopo tante inchieste e indagini fasulle, hanno più di recente evidenziato fatti inconfutabili come il numero abnorme di casi di linfomi e tumori attorno alle installazioni di S.to Stefano, Teulada e Salto di Quirra. E' anche vero che ad oggi non esistono certezze nel rapportare le malattie a specifiche cause. I militari, per conto loro, hanno sempre respinto la possibilità che esistesse un legame tra poligoni e decessi, e di conseguenza non hanno mai fatto nulla per chiarire davvero la situazione. Di recente però hanno dovuto riconoscere la causa di servizio per alcuni dei casi di morte.
    Il comitato Gettiamo Le Basi non è una associazione o movimento Indipendentista e Sardista. Semplicemente è una organizzazione che domanda con forza e insistenza da anni lo smantellamento delle basi e delle infrastrutture militari in Sardegna, vedendo in questa presenza oltre che una imposizione intollerabile anche una fonte di rischio e pericolo continui. Già per questo motivo credo che possiamo fare della strada insieme, dato che siamo stati e siamo disponibili a farne con chi con noi condivide assai di meno.


  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Sep 2009
    Messaggi
    1,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma vedi, questa tua precisazione non si discosta dalla mia posizione.
    Condivido per buona parte.
    OGNI giorno Israele sorvola il Libano ed ogni giorno la Francia è stata vicina a bombardare i jet israeliani.
    In politica estera infatti non conta chi si addestra quì piuttosto che là, non esistono amici ma collaboratori.
    Per gli addestramenti l'Italia è alleata di Israele, così come la Francia, per la partnership economica, l'Italia e sopratutto la Francia sono con la Siria e l'Iran, e sono disposti a mettersi di traverso ad Israele se questi inficierà i loro interessi, questi sono i fatti.
    Prodi poco tempo fa, ha persino venduto missili terra-aria al governo Siniora MENTRE vi erano ancora i ministri sciiti di Hezbollah.
    Dopo, Teheran ha capito che Francia e Italia sono i loro "scudi umani" d'interposizione con i sionisti ed hanno alzato la posta da 18 giorni per incrinare il governo libanese (che potrebbe crollare) PER aumentare la loro influenza politica sulle istituzioni.
    Inoltre tutti devono sorridere agli USA che con Israele puntano a destabilizzare l'Iran.
    Roma e Parigi non si stanno preparando perchè con Israele devono fare guerra all'Iran, ma si stanno preparando perchè temono che USA ed Israele lancino un'attacco su Teheran nei prossimi tempi ed usino Beirut come miccia politica per avviare il processo. Quindi italia e francia devono capire come agire nel quadro dell'UN ed allo stesso tempo tutelare gli interessi reciproci. Dove passano i milioni di dollari di Teheran a Hizbollah? Anche nelle banche francesi. Ecco perchè ho detto che non c'è nessun asse in (e per il) M.O. tra italia e Tel Aviv.
    Poi Chirac e D'Alema possono anche dire che Ahmadinejah è riprovevole con la sua negazione dell'olocausto....se si può permettere certi lussi è anche grazie a questi ipocriti.
    Gli addestramenti sul nostro suolo non significano nulla, essere alleati oggi in uno scenario non significa che non ci si possa scontrare in un'altro. Vedi ad esempio l'italia alleata con la Cina in certi campi ma in Nigeria Pechino finanzia i ribelli contro l'ENI per prenderne il posto e sopperire al suo fabbisogno energetico. Gli esperimenti gli italiani possono farli altrove, Parisi la vada a raccontare a qualcun'altro la storiella, non ai Sardi.
    Contestavo "la sensazionale denuncia" del comitato.
    In buona sostanza il comunicato ci ha "informati" che nelle basi faranno esperimenti militari....bella scoperta....grande soffiata...
    E cosa dovrebbero fare in una base militare? Crepes alla nutella?
    C'è un problema di salute? Benissimo, di queste cose bisogna occuparsi maggiormente, non dell'acqua calda o del travestitismo pacifista.
    Ciao

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Mar 2006
    Messaggi
    392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    X Patriot

    E come se si discosta da ciò che dici tu....... Tu tendi in sostanza a giustificare (per quanto non a condividere...spero!) le conseguenze del comportamento cerchiobottista della politica italiana in sede mediorientale che si riverbera malamente sul territorio sardo. Politica che certamente porta dei vantaggi alla bilancia commmerciale di roma in termini di vendita d'armi e locazione di poligoni, ma impedisce ai sardi di esser padroni davvero del loro territorio.


    Il pacifismo sincero o fasullo di certi movimenti quì non c'entra per niente, e non mi sembra necessario scomodare l'assetto geostrategico mondiale per giustificare la presenza da noi di basi di ogni tipo e vincoli e servitu militari. La Sardegna, per quanto riguarda queste installazioni ed ogni tipo di esercitazione, non è affatto indispensabile e lo dimostra l'utilizzazione recente da parte delle forze armate italiane di aree vaste e disabitate dei paesi baltici, dell'Ungheria e della Polonia.
    Il tutto ovviamente in cambio di somme ben diverse da quelle miserabili pagate tardi e male ai Sardi.
    Ma va bene così! La Sardegna non deve richiedere la monetizzazione del disturbo subìto. I sardi che lo fanno sono solo delle pecore autocolonizzate. Deve invece pretendere l'allontanamento di basi, vincoli, servitù e quant'altro azzerando occasioni di pericolo e rischio certamente non voluti. Il tutto contestualmente alla bonifica delle aree smilitarizzate.

    In quest'ottica, che dev'essere comune ai Sardi onesti, la presenza di movimenti e comitati di diversa ispirazione, che INCONDIZIONATAMENTE richiedono le stesse cose, non può che far piacere a chi all'indipendenza ci crede davvero.
    Anche questo può essere un passo importante per ridurre distanze con chi non la pensa esattamente come noi ma dimostra sicuramente onestà intellettuale e indipendenza di pensiero rispetto alle forze politiche italianiste.

    Per questo servirebbe una dose di chiarezza maggiore, cosa che spesso manca.....

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Sep 2009
    Messaggi
    1,658
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La Sardegna, per quanto riguarda queste installazioni ed ogni tipo di esercitazione, non è affatto indispensabile e lo dimostra l'utilizzazione recente da parte delle forze armate italiane di aree vaste e disabitate dei paesi baltici, dell'Ungheria e della Polonia.


    L'ho ripetuto 2 volte.
    Sono d'accordo.
    Ma come dicevo, sostenere l'allontanamento delle basi militari per via dell'uso militare che se ne fa mi sembra una motivazione inconsistente, acqua calda insomma.

  9. #9
    Meda sabios paris
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patriot - SRD Visualizza Messaggio

    L'ho ripetuto 2 volte.
    Sono d'accordo.
    Ma come dicevo, sostenere l'allontanamento delle basi militari per via dell'uso militare che se ne fa mi sembra una motivazione inconsistente, acqua calda insomma.
    Difatis b'at de lu sustennere po liberare Sardinnya dae sas Armadas istrantzas (itagliana e amerikana), paris cun d'una proposta cuncreta de Difesa Natzionale Sarda e Europea.
    Su ki abbarrat est demagogia bertinottiana.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Mar 2006
    Messaggi
    392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Patriot - SRD Visualizza Messaggio

    L'ho ripetuto 2 volte.
    Sono d'accordo.
    Ma come dicevo, sostenere l'allontanamento delle basi militari per via dell'uso militare che se ne fa mi sembra una motivazione inconsistente, acqua calda insomma.
    Sarà il caso che mi spieghi da chi arriva questa affermazione retorica.
    Da me no di sicuro.. e anche i movimenti non usano più fraseologie tanto stupide.
    Dobbiamo cercare di collaborare con chi la pensa diversamente da noi su altre cose,
    ma condivide oggi la nostra richiesta di liberare la Sardegna dalle stellette altrui.

    Poi verrà anche il momento di capire chi tra noi condivide con i movimenti un certo tipo di pacifismo ad oltranza (anche quando gli italiani saranno andati via), e chi no.
    Intanto lavoriamo per mandare a casa loro quelli che ci sono e tirano bombe dagli aerei e dalle navi, poi discuteremo....

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Romania: si' a basi militari Usa
    Di King Z. nel forum Politica Estera
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 18:56
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-09-04, 16:14
  3. Contro le basi militari Usa
    Di Davide (POL) nel forum ZooPOL
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-12-03, 07:29
  4. Basi Militari
    Di Perdu nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-04-02, 07:17
  5. Basi Militari
    Di Perdu nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-04-02, 23:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226