User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito Vittime del "NOVUS ORDUM SECULORUM"



    Bettino Craxi

    Segretario nazionale del Partito Socialista Italiano dal 1976 al 1993, Craxi ebbe una influenza fortissima nella vita politica italiana. Dopo essersi alleato con i due leader della DC ed aver preso le distanze dal Partito Comunista Italiano, il suo obiettivo fu quello di accelerare ulteriormente la trasformazione del PSI in una versione italiana degli altri partiti socialisti europei, come il SPD tedesco e il PS francese, che voleva trasformare il sistema capitalistico e realizzare l'uguaglianza delle opportunità attraverso una politica riformista, allontanandosi sempre più da una visione quantomeno influenzata dal marxismo, come quella del PCI. Ma la caduta del muro e del comunismo nell'europa dell'est cambiò gli scenari politici mondiali e Craxi divenne troppo scomodo. In politica estera, l'episodio più noto del governo Craxi è la polemica che egli ebbe con il presidente degli USA Ronald Reagan nell'ottobre del 1985 dove si videro schierati a Sigonella carabienieri ed esercito italiano contro le truppe USA. La politica mediorentale di Craxi pendeva verso la Palestina. Era talmente sbilanciato che la sua strategia in politica estera venne soprannominata dai suoi detrattori Social-Islam.
    Travolto dallo strano scandalo di "tangentopoli" fu costretto all'esilio e morì ad Hammamet.



    Yasser Arafat

    Noto anche con lo pseudonimo di Abū Ammār - ابو عمّار - è stato un combattente, uomo politico e statista mediorientale. Nel 1956, a una conferenza a Praga, Yāsser Arafāt portò la Kefiah, il tradizionale copricapo palestinese (a scacchi neri o rossi) che divenne di fatto una sorta di suo emblema. Capo di Al Fatah, confluita successivamente nell' Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) fu dal '96 sino alla morte, presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese (ANP).
    Grande amico di Craxi e di Saddam (tanto da schierarsi ufficialmente con esso durante la prima guerra del golfo) morì di un virus misterioso o di un avvelenamento senza poter vedere realizzato il suo sogno di una Palestina Libera e Indipendente.



    Slobodan Milosevic

    Presidente della Jugoslavia comunista forte del consenso popolare e della Chiesa Ortodossa Milosevic voltò la pagina della storia serba e cavalcò l'onda nazionalista. Nel marzo dell'1989 modificò unilateralmente la costituzione serba, riducendo fortemente l'autonomia del Kosovo (già concessa da Tito nel 1974). Il 28 giugno 1989, seicento anni dopo la battaglia di Kosovo Polje, (nella "piana degli uccelli" si svolse una epica, battaglia tra Serbi ortodossi e Ottomani mussulmani) tenne un discorso celebrativo davanti a centinaia di migliaia di Serbi confluiti sul posto,che gli chiedevano protezione dagli attacchi degli albanesi musulmani e indipendentisti.
    Dopo due guerre con Croazia e Bosnia separatesi a forza dalla confederazione Jugoslava si ritrova a difendere nuovamente i serbi, questa volta scacciati dalle loro terre nelle quali gli albanesi pretendono possesso sotto la bandiera del Kosovo indipendente. In Kosovo si intensificano gli scontri tra UCK, l’esercito di liberazione albanese, e la polizia federale. Nella provincia erano presenti inoltre truppe paramilitari serbe, che non godevano ufficialmente dell'appoggio di Belgrado e che agivano secondo Milošević e alcuni osservatori del tutto autonomamente. La strage di Rackak, con la morte di 40-45 kosovari di etnia albanese, apparentemente giustiziati, acuisce la crisi, anche se tutt'oggi permangono forti dubbi sulle responsabilità e le autorità serbe hanno negato di aver effettuato esecuzioni di massa. A Rambouillet fallirono i tentativi di mediazione tra governo federale e gruppo di contatto (USA, Russia, Francia, Germania, Regno Unito e Italia) sullo status della provincia. Tra marzo e giugno del 1999 la NATO bombardò la Jugoslavia (Operazione Allied Force), colpendo anche molti obiettivi civili, fino al completo ritiro dell’esercito dal Kosovo.
    Isolato a livello internazionale e interno (il Montenegro non riconosceva più le istituzioni federali), Milošević si ricandidò alle elezioni del 24 settembre 2000, grazie ad una riforma costituzionale. Sconfitto da Vojislav Koštunica, un nazionalista moderato, a capo di tutta l’opposizione, e il 6 ottobre fu costretto, dopo una grande manifestazione con l'occupazione del parlamento, a riconoscere la sconfitta.
    Il primo ministro serbo Zoran Djindjic lo consegnò al Tribunale Penale Internazionale per i Crimini nella Ex-Jugoslavia (l'Aia) il 28 giugno 2001, nonostante la contrarietà di Koštunica e di parte dell’opinione pubblica serba. Milošević non riconobbe mai la validità legale del tribunale, facendo appello alle leggi del diritto internazionale.
    Milošević è stato trovato morto - in circostanze non ancora del tutto chiarite - nella sua cella del carcere de L'Aia la mattina dell'11 marzo 2006



    Saddam Hussein

    Uomo forte del partito Baath in Iraq, prima appoggiato dagli americani nella sua politica laica contro il fondamentalismo Khomeynista, poi divenuto nemico giurato dell'amministrazione USA dopo l'invasione dell'Iraq nei confronti del Kuwayt. Dopo una prima guerra del golfo viene definitivamente attaccato e sconfitto nella seconda guerra del golfo, condotta dagli americani con il pretesto di armi di distruzione di massa che mai verranno trovate.
    Saddam non ha mai riconosciuto il valore legale del tribunale.
    Ieri è stato impiccato, ma l'Iraq non trova pace.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito Possiamo metterci anche lui...


  3. #3
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito



    .

  4. #4
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito Alfred Herrhausen Governatore della Deutsche Bank


  5. #5
    Nebbia
    Ospite

    Predefinito

    Di vittime ce ne sono state e ce ne saranno ancora, la verità è solo una:
    dopo il 45 i due paesi che hanno vinto la guerra hanno reso il mondo un posto schifoso e ambedue le forze tutt'ora presenti continuano a mietere vittime, qualunque esse siano.

  6. #6
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito Leggere attentamente

    ITALIANO: In Germania si scoprono gli scheletri della RAF
    Misteri, finanza e terrorismo
    Artikel in dieser Kategorie:

    bitte auswählenITALIANO: In Germania si scoprono gli scheletri della RAF
    Ganzen Artikel drucken




    Ormai è assodato: non furono i terroristi della RAF (le Brigate Rosse tedesche)ad uccidere Herrhausen, il direttore della Deutsche Bank. Ulteriori provecircostanziate sono state fornite in questi giorni da Gerhard Wisnewski,autore del libro-inchiesta "Il fantasma della RAF", il quale esprime, inoltre,seri e giustificati dubbi in ordine alla partecipazione del gruppo paramilitarenell'eliminazione di Gerold Von Braunmühl e di Detlev Rohwedder, personaggi chiave del mondo economico tedesco.
    In effetti, già molti dubbi erano stati manifestati riguardo alla matrice ufficiale ditali attentati. A molti era sembrato impossibile che un gruppo ricercato dappertutto, braccato, privo di basi operative e di mezzi, potesse fabbricaree collocare un ordigno come quello che uccise Herrhausen. Una perizia chimica,infatti, ha accertato che l'esplosivo utilizzato per distruggere l'automobile blindata su cui viaggiava Herrhausen era di tipo speciale, del quale possono disporre solo gli agenti segreti.

    Wisnewski, da parte sua, sostiene che anche l'eliminazione di Von Braunmühl presenta elementiche inducono a pensare all'azione di professionisti. In particolare, dalluogo dell'attentato sono scomparsi alcuni documenti segreti del Ministerodegli Esteri.
    Si tratta di un rapporto della diplomazia tedesca sull'incontro al vertice di Reykjavik tra Reagan e Gorbaciov. Incontro nel quale i due capi di Stato avrebbero discusso il tema delle "guerre stellari". Ora, Braunmühl era un avversario dichiarato di tale progetto. Perché dunque la RAF avrebbe dovuto eliminare un uomo che rappresentava un ostacolo al disegno reaganiano?
    Quanto a Herrhausen,anche lui era ormai in guerra coi giganti della finanza americana. Unasettimana prima d'essere ucciso, il direttore della Deutsche Bank avevarecuperato il gruppo inglese Investment-Bank Morgan-Grenfell. Con questaoperazione, Herrhausen intendeva creare un contrappeso all'azione dei gruppifinanziari americani, che stavano conseguendo enormi successi nella concessionedi crediti elevatissimi ai paesi in via di sviluppo.
    Herrhausen, in particolare,esigeva che venisse accordata a tali paesi una rimessa del debito del 50%: ciò fu recepito dai concorrenti americani come una dichiarazionedi guerra. Non solo: Herrhausen era alla ricerca di una soluzione europea per impedire che i Paesi dell'Europa dell'Est cadessero sotto il controllo della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale.
    Nei disegni di Herrhausengli USA videro un comportamento "egemonico" inaccettabile
    . Il direttoredella CIA William Webster dichiarò che l'indebitamento del TerzoMondo è un dominio al quale gli USA non possono permettere a nessuno di immischiarsi. Nel medesimo periodo (settembre '89), il Pentagono fece sapere che il loro obiettivo primario consisteva nell'impedire la «rinascita di un nuovo rivale», specialmente in prossimità dei territori dell'ex-URSS. Lo stesso Henry Kissinger confermò questo punto divista: qualunque comportamento che avesse fatto sospettare una volontà egemonica nella regione ex-sovietica sarebbe stato considerato dagli USA un atto ostile.
    Il successore di Herrhausen, dunque, ha dato prova di grande disponibilità: l'argomento della rimessa del debito ai paesi invia di sviluppo è caduto completamente nel dimenticatoio.
    Contemporaneamente,l'Europa dell'Est è caduta in mano alla Banca Mondiale e al FMI.
    L'uccisione di Rohweddernon ha avuto conseguenze meno gravi per la società Treuhand, fondatadopo la riunificazione al fine di reintegrare nell'economia nazionale lasocietà dell'ex-Germania orientale. Rohwedder aveva rifiutato disvendere ad acquirenti americani le aziende dell'ex-Repubblica Democratica.Il primo aprile '91 fu eliminato con un proiettile che gli devastò la colonna vertebrale, l'aorta, l'esofago e la trachea. Fu così che il finanziere S. G. Wamburg potè portarsi via trentatre grandi alberghi, mentre la US Goldman Sachs & Co prese in mano la privatizzazionedel settore chimico.
    Il successore di Rohwedder, Birgit Breuel, aprì immediatamente le porte dell'economia tedesco-orientale alla finanza internazionale.
    In sintesi: tre omicidi nello stile più classico dei servizi segreti, la colpa al comodo"fantasma della RAF", il disinteresse degli ambienti filo-atlantici e mondialisti tedeschi per la morte dei tre alti funzionari.
    Per gli assassini di Rohwedder è stata fissata una taglia di 50.000 marchi; per il recupero di un'immagine della Madonna rubata nel chiostro di Ettal, ilpremio stabilito è esattamente il doppio: 100.000 marchi

 

 

Discussioni Simili

  1. "Erat autem Barabbas latro": l'invalidità del Novus Ordo Missae
    Di Guelfo Nero nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 24-09-14, 13:20
  2. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 19-07-13, 12:12
  3. Sull'invalidità delle "consacrazioni episcopali" nel Novus Ordo
    Di Guelfo Nero nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 29-12-08, 18:22
  4. Vittime italiane e non del Novus Ordum Secolorum
    Di Nebbia nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 31-12-06, 10:08
  5. Il "sacerdozio" nel "novus ordo"
    Di Mauro (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 15-12-05, 00:22

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226